Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Writer's Dream Staff

Edizioni e/o

Post raccomandati

A Londra e New York i libri della Ferrante sono in evidenza in ogni libreria, sono alti persino nella classifica di Amazon, mio parere personale: continueranno a vendere egregiamente anche dopo la 'rivelazione'.

Per gli invii, aspetterei novembre ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Salve , 

ho controllato da poco il sito http://www.edizionieo.it/invio-manoscritti e ho notato che riapriranno i battenti a febbraio per l'invio di manoscritti. 

Ma poiché c'è specificato di tutto, tranne l'indirizzo elettronico al quale inviarlo, codesto apparirà magicamente a febbraio sullo stesso link, oppure cosa? Qualcuno conosce l'indirizzo al quale inviare i manoscritti?

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Gian1980 sicuro di aver letto bene la pagina apposita? Sicuro, sicuro, sicuro? ;)

Cita

8)   I materiali devono essere inviati all'indirizzo email che verrà mostrato qui durante i mesi di invio dei manoscritti.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
8 minuti fa, ElleryQ dice:

@Gian1980 sicuro di aver letto bene la pagina pposita? Sicuro, sicuro, sicuro? ;)

 

letto ora , sempre sulla stessa pagina, punto (8)  

I materiali devono essere inviati all'indirizzo email che verrà mostrato qui durante i mesi di invio dei manoscritti.

 

CHIEDO VENIA (ops);)

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite Andrea.Dee

Per me, si perde tempo. Perlomeno, quando toccò a me inviare, qualche anno fa, era il momento delle famose due opere accettate su ottomila. Una delle quali colpì grazie al testo nel messaggio di presentazione, da quanto ho letto in un'intervista. Poi la e/o non è roba da poco, quando lavoravo in libreria arrivavano tonnellate di loro libri, tra l'altro confezionati benissimo. Sicuramente spedire non fa male, ma conviene puntare su case editrici più approcciabili.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite Alessandro Furlano

Come scrissi tempo fa, conosco un'agente letteraria che lavora per loro (ha lavorato sul mio romanzo come freelance). Mi ha detto che si passa solo tramite gli agenti e basta, inviare direttamente alla CE è inutile.

Poi lo si fa lo stesso, per quel famoso caso di quello che li aveva colpiti fin dalla prima mail e bla bla, ma non ci si deve sperare.

 

Io poi ho scelto un percorso diverso, lei dopo l'editing mi avrebbe proposto, ma non volevo e potevo spendere soldi che chiedeva, quindi amici come prima, ma siamo rimasti in contatto e mi fido di quanto mi ha detto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
40 minuti fa, Pennywise dice:

Come scrissi tempo fa, conosco un'agente letteraria che lavora per loro (ha lavorato sul mio romanzo come freelance). Mi ha detto che si passa solo tramite gli agenti e basta, inviare direttamente alla CE è inutile.

Poi lo si fa lo stesso, per quel famoso caso di quello che li aveva colpiti fin dalla prima mail e bla bla, ma non ci si deve sperare.

 

Io poi ho scelto un percorso diverso, lei dopo l'editing mi avrebbe proposto, ma non volevo e potevo spendere soldi che chiedeva, quindi amici come prima, ma siamo rimasti in contatto e mi fido di quanto mi ha detto.

Però, che tristezza Pennywise. Magari se tu avessi avuto una situazione economica diversa e avessi pagato quella persona con cui eri già in rapporti, avresti avuto qualche chance. È triste che stringi stringi la disponibilità economica faccia sempre la differenza! Comunque tentare non nuoce... io li vedo come dei biglietti della lotteria: vincere è quasi impossibile, ma non si sa mai!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite Alessandro Furlano

@Artemisia Winter Forse, ma lei è stata onesta nel dirmi che ci avrebbe provato, ma che non sarebbe stato facile e di pensarci bene.

Ora con gli opportuni aggiustamenti verrà pubblciato da una piccola CE e va bene così lo stesso.

A piccoli passi, magari si arriva anche a quei livelli.

Mai mollare ;)

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Parere personalissimo: per me l'invio dei manoscritti limitato a due soli mesi all'anno è solo un furbo escamotage per evitare di trovarsi la casella di posta piena tutti i giorni. La fine è sempre quella (il cestino) ma il lavoro viene compattato.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
On 6/2/2017 at 20:24, Marco Scaldini dice:

Parere personalissimo: per me l'invio dei manoscritti limitato a due soli mesi all'anno è solo un furbo escamotage per evitare di trovarsi la casella di posta piena tutti i giorni. La fine è sempre quella (il cestino) ma il lavoro viene compattato.

Ho paura che tu abbia ragione. Inviato a febbraio dello scorso anno...ovviamente mai ricevuta risposta.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
4 ore fa, SoulMeetsBody dice:

Inviato a febbraio dello scorso anno...ovviamente mai ricevuta risposta

Feci anch'io l'invio a febbraio (scorso anno). E il silenzio regnò sovrano, nemmeno un "crepa!" di ritorno.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Anch'io spedii a febbraio dell'anno passato e all'email aggiunsi la richiesta di notifica della ricezione. Ebbene, molto gentilmente "spuntarono" l'avvenuta ricezione, ma sapete quando? Quando era il turno dei successivi invii, mi pare giugno, allora. Questo per me significò che non leggevano i testi inviati, per cui ci feci una croce sopra e smisi di considerare quest'editori tra quelli raggiungibili senza un agente o un aggancio che dir si voglia. (y)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

...che poi uno si potrebbe chiedere: perché non dicono chiaramente che non sono interessati a ricevere manoscritti e non bloccano gli invii? Anche qui (sempre parere personale) credo ci sia dietro una considerazione opportunistica: gli autori sono tanti potenziali lettori; perché inimicarseli rifiutando a priori i loro lavori, con il rischio che smettano di comprare i libri e/o? Meglio far loro coltivare la sottile illusione che un giorno potrebbero entrare a far parte della scuderia...

  • Mi piace 3

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Dal sito di e/o

 

Cita

3)   Risponderemo soltanto alle proposte che incontreranno il nostro interesse. Purtroppo, data l’enorme quantità di materiale ricevuto, non possiamo rispondere a tutti. 

 

è una big. Chi è più potente fa le regole, ragazzi. C'è poco da fare. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite Alessandro Furlano

Viaggiano  solo tramite agenti. Ne  conosco una che lavora per loro e me l'ha confermato al 100%.

Tenere aperti questo invii serve per arruffianarsi i potenziali scrittori come lettori e in secondo luogo per fare bella figura nelle interviste, nelle quali possono dire "siamo sempre alla ricerca di nuovi talenti, come si evince dal nostro sito bla bla bla" 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite Mirtillasmile

@Pennywise grazie per la conferma. Avevo questo sospetto e poi l'anno scorso sul sito era specificato che pubblicavano pochissimi romanzi e per la maggior parte stranieri.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
10 ore fa, Pennywise dice:

Viaggiano  solo tramite agenti. Ne  conosco una che lavora per loro e me l'ha confermato al 100%.

Tenere aperti questo invii serve per arruffianarsi i potenziali scrittori come lettori e in secondo luogo per fare bella figura nelle interviste, nelle quali possono dire "siamo sempre alla ricerca di nuovi talenti, come si evince dal nostro sito bla bla bla" 

 

Se fosse  vero (ovviamente non metto in discussione le parole di penny, si fa per mantenere il beneficio del dubbio) si connoterebbe come un atteggiamento ipocrita e alquanto discutibile...per usare un eufemismo...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Salve a tutti, 

lavoro per e/o e un collega mi ha appena segnalato questa discussione. Pensiamo che i vostri dubbi vadano chiariti, ci dispiace che pensiate che non guardiamo i vostri dattiloscritti - vi assicuro che lo facciamo invece con grande attenzione. Nei prossimi giorni se vi interessa torneremo a scrivervi con la nostra "versione dei fatti".

 

Un saluto, 

eva ferri

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite Alessandro Furlano

Mi sa che dovrete essere parecchio convincenti... 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Buonasera @eva f e grazie per l'apporto che vorrai darci insieme ai tuoi colleghi. Un confronto diretto con l'editore è sempre prezioso per gli autori e rappresenta il punto di forza di questo forum. L'unica cosa, cortesemente, potresti (o potreste, nel caso intevenisssero altri tuoi colleghi) presentarti/vi prima nella sezione "Ingresso", come generalmente è richiesto a tutti i nuovi iscritti? Servirà a conoscersi meglio e a darti/vi il benvenuto. Grazie. :)

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un utente per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×