Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Post raccomandati

Ospite Mirtillasmile

Cari colleghi in bocca al lupo! 

Aggiornateci... <3

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao a tutti, oggi ho partecipato allo speed date. A quanto pare causa sciopero generale dei mezzi diversi partecipanti erano assenti. Sono rimasta piacevolmente colpita dalla gentilezza e dalla umiltà del personale Fanucci. Mi hanno fatto una ottima impressione. Al colloquio mi hanno messo a mio agio ed è stata una bella esperienza. Ho lasciato una copia cartacea del manoscritto e daranno un riscontro anche in caso negativo entro tre mesi. 

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ragazzi, cercate di usare il topic per le esperienze dirette (come quella di @Keira8) e non come chat.

Richieste di condivisione, auguri, complimenti eccetera fateli in privato. Grazie :)

 

  • Grazie 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite Mirtillasmile

@Keira8 che tu sappia il manoscritto lo hanno chiesto a tutti o solo a quelli interessati?

Grazie! 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Mirtillasmile non lo so. Ho parlato solo con un altro partecipante e lo hanno chiesto anche a lui. Io consiglierei di portarlo, non si sa mai. Altrimenti poi dovresti inviarlo via mail ma ti assicuro che fa un certo effetto consegnare a mano il proprio lavoro cartaceo direttamente a Sergio Fanucci! 

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Il fatto che a un invio cartaceo non segua una risposta non deve scoraggiare.

Riporto la mia esperienza personale: non ho ricevuto risposta in merito all'invio cartaceo; qualche mese dopo lo stesso testo (proposto questa volta dall'agenzia di rappresentanza con cui, nel frattempo, avevo firmato ) è stato oggetto di una proposta editoriale da parte di Fanucci Editore.

Naturalmente ignoro le motivazioni che possono esserci dietro questa "differenza" (magari non tutti i testi che arrivano vanno in lettura, o magari non tutti sono letti direttamente dal DE della CE e alcuni sono in lettura esterna... ecc ecc: possono esserci altre decine di "magari"), ma la cosa da tenere a mente è che una "non risposta" non equivale a un rifiuto (diverso il caso in cui la CE risponde con un mail in cui specifica che il testo è stato valutato e non interessa... quello è, appunto, un rifiuto).

 

  • Mi piace 3

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite Mirtillasmile

@Bango Skank suppongo tu abbia pubblicato con loro o anche solo per la proposta come ti sono sembrati? Grazie. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Adesso, Mirtillasmile ha detto:

@Bango Skank suppongo tu abbia pubblicato con loro o anche solo per la proposta come ti sono sembrati? Grazie. 

Non ho ancora pubblicato con nessuno in realtà.

Non ho firmato con loro, ho firmato con la Rizzoli, alla fine.

Riguardo al come mi sono sembrati, non lo so. Nel senso che non ho avuto alcun contatto con la Fanucci, i contatti li ha l'agenzia, che riporta all'autore le eventuali proposte (che nella prima fase sono sostanzialmente le cifre degli anticipi offerti). La Fanucci (che è comunque un nome storico dell'editoria italiana), tra le "grandi" CE è un "pesce piccolo", quindi l'offerta - nel mio caso - non era certo alta. Non che quella della Rizzoli lo sia stata, intendiamoci... ma vabbè, sono un esordiente ed è normale viaggiare sul "minimo sindacale". 
Per quanto riguarda esperienze dirette con Fanucci, quindi, consiglio di rivolgersi  - se interessati, nel caso dovesse servire - direttamente agli autori. In ogni caso (mia opinione personale) un esordio con la Fanucci sarebbe di tutto rispetto, indipendentemente dall'anticipo proposto.

  • Mi piace 4
  • Grazie 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
3 ore fa, Bango Skank ha detto:

Naturalmente ignoro le motivazioni che possono esserci dietro questa "differenza" (magari non tutti i testi che arrivano vanno in lettura, o magari non tutti sono letti direttamente dal DE della CE e alcuni sono in lettura esterna... ecc ecc: possono esserci altre decine di "magari")

Io l'ho abbinato alla voce scazzata di chi mi ha risposto al telefono (chiedevo solo info sull'invio) liquidandomi con il telefono chiuso in faccia.

Oh ciccio, complimenti! Bel colpo <3

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite masterofnumbers
16 ore fa, Bango Skank ha detto:

In ogni caso (mia opinione personale) un esordio con la Fanucci sarebbe di tutto rispetto, indipendentemente dall'anticipo proposto.

 

Io da (Semi)esordiente accetterei di corsa e ovviamente senza anticipi di sorta... anzi sono io che dovrei pagare loro:lol:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
5 minuti fa, masterofnumbers ha detto:

 

Io da (Semi)esordiente accetterei di corsa e ovviamente senza anticipi di sorta... anzi sono io che dovrei pagare loro:lol:

Idem...da esordiente totale😂

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
17 minuti fa, masterofnumbers ha detto:

anzi sono io che dovrei pagare loro:lol:

Questo non lo direi mai nemmeno per scherzo...

In ogni caso, prego di tornare in topic, evitate di commentare esperienze terze senza che vi siano domande e/o osservazioni utili :) 

  • Mi piace 4

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Riporto la mia esperienza con questa CE. Ho pubblicato un romanzo con Fanucci qualche anno fa. Esperienza tutt'altro che edificante.

Dopo le belle parole iniziali e una revisione del libro tutto sommato attenta, anche se superficiale, una volta uscito il libro sono stata del tutto abbandonata: poche copie disponibili e nessun appoggio per eventi e presentazioni. E fin qui ho accettato la cosa in quanto esordiente, però sulla questione pagamenti penso che il fatto che io sia Pinco Pallino o Stephen King non dovrebbe fare la differenza, e mi spiego: ovviamente non c'è stato alcun anticipo, ma per ricevere i rendiconti e poi i pagamenti relativi alle copie vendute è stato un incubo, li hanno mandati con ritardi immensi solo dopo continue sollecitazioni. Ora, vero che si scrive per passione, però se c'è un contratto deve essere rispettato. So che altri autori di Fanucci rappresentati da un'agenzia hanno avuto una vita più facile. Questo mi ha spinto a cercare un agente. Continuo la mia ricerca fiduciosa.

  • Mi piace 4

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Amanda Sarebbe interessante sapere in base al rendiconto quanti romanzi hanno venduto. Tanto per capire, noi sconosciuti a quanto possiamo ambire.

 

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

La strategia di Fanucci è quella di riproporre sul mercato italiano ciò che ha successo altrove, non mi pare che esista una vera ricerca di autori italiani di romanzi di genere. Neanche hanno una squadra di selezionatori/lettori che vadano a ravanare tra le proposte, legge tutto l'editore Sergio che, a vedere la lista dei titoli che sono in catalogo, deve essere arrivato alla conclusione  che in Italia non esistono, e forse mai esisteranno, scrittori di romanzi di genere che possano vendere 30-40k copie di un titolo, ma neanche uno! E' un peccato perchè avrebbe potutto essere la CE che dà una possibilità, per piccola che sia, a chi non ha agganci nel mondo dell'editoria di poter emergere dal nulla.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io ho avuto un'esperienza poco fortunata, però non per difendere Fanucci ma è comunque una CE storica per il genere in Italia.

20 ore fa, Bilbo Baggins ha scritto:

Neanche hanno una squadra di selezionatori/lettori che vadano a ravanare tra le proposte, legge tutto l'editore Sergio

Vero che la CE ruota attorno al suo proprietario, Sergio Fanucci, ma personalmente non l'avevo vista come una cosa negativa, anzi. Voglio dire, è lui che legge, che sceglie e che pubblica. A volte è più avvilente ricevere un sì da lettori esterni, il sì dell'editor e poi un sonoro no da chi sta ai piani più alti e che ha l'ultima parola sulle pubblicazioni (lo dico perché mi è capitato con un'altra CE). Fazi più o meno lavora nello stesso modo.

Romanzi di genere di esordienti che possano vendere 30-40 mila copie penso siano in grado di farlo solo pochissimi editori, il gruppo Mondadori lo fa di rado con gli esordienti, mi pare abbia fatto qualcosa in più Longanesi in questo senso (Carrisi, Gazzola, Tuti per esempio). Almeno per quel che ho osservato io.

21 ore fa, delon ha scritto:

Sarebbe interessante sapere in base al rendiconto quanti romanzi hanno venduto. Tanto per capire, noi sconosciuti a quanto possiamo ambire.

I rendiconti di sicuro variano da titolo a titolo, ovviamente io non posso essere precisa nel mio caso perché non sarebbe corretto, di certo non 30-40 mila copie, o mi conoscereste già tutti :D Scherzi a parte, da quanto ho capito in questi anni la tiratura iniziale varia in base all'anticipo che l'editore dà all'autore, quindi dato che io non ho ricevuto alcun anticipo capirete bene che le copie in commercio non erano poi molte, ma comunque sempre in un ordine decisamente maggiore a quello delle piccole e medie CE.

In ogni caso da quello che mi hanno detto molto dipende dai piani di marketing, ci sono libri di autori stranieri che partono da tirature molto limitate, altri il contrario.

Insomma, mi sa che alla fine è sempre un terno al lotto.

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
3 ore fa, Amanda ha scritto:

Io ho avuto un'esperienza poco fortunata, però non per difendere Fanucci ma è comunque una CE storica per il genere in Italia.Vero che la CE ruota attorno al suo proprietario, Sergio Fanucci, ma personalmente non l'avevo vista come una cosa negativa, anzi. Voglio dire, è lui che legge, che sceglie e che pubblica. A volte è più avvilente ricevere un sì da lettori esterni, il sì dell'editor e poi un sonoro no da chi sta ai piani più alti e che ha l'ultima parola sulle pubblicazioni (lo dico perché mi è capitato con un'altra CE). Fazi più o meno lavora nello stesso modo.

 

Il punto è che a stare alle notizie che si trovano in rete l'attuale editore eredita la CE a inizio anni 90. In 30 anni non ha trovato neanche uno scrittore italiano di genere, ma proprio zero e porto zero. Intendo uno scrittore da decine di migliaia di copie. Cosa questa che fa pensare che Sergio Fanucci legge ma qualcosa gli deve sfuggire durante la lettura altrimenti come si può spiegare questo incredibile risultato?

Fazi, che non conosco, lavora allo stesso modo? Visto che ha pubblicato il libro di Melissa P. che ha venduto quasi tre milioni di copie ne deduco che quella CE almeno un autore italiano di successo l'ha trovato. Succederà un giorno anche a Fanucci? Chissà!

  • Confuso 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
4 minuti fa, Bilbo Baggins ha scritto:

Il punto è che a stare alle notizie che si trovano in rete l'attuale editore eredita la CE a inizio anni 90. In 30 anni non ha trovato neanche uno scrittore italiano di genere, ma proprio zero e porto zero. Intendo uno scrittore da decine di migliaia di copie. Cosa questa che fa pensare che Sergio Fanucci legge ma qualcosa gli deve sfuggire durante la lettura altrimenti come si può spiegare questo incredibile risultato?

Fazi, che non conosco, lavora allo stesso modo? Visto che ha pubblicato il libro di Melissa P. che ha venduto quasi tre milioni di copie ne deduco che quella CE almeno un autore italiano di successo l'ha trovato. Succederà un giorno anche a Fanucci? Chissà!

Questo potrebbe dipendere da molti fattori, però. Non per difendere la Fanucci, di cui non conosco il percorso editoriale recente, ma sappiamo per certo che molti lettori sono ostili agli scrittori italiani di genere con pochissime eccezioni, che per altro vengono prese in considerazione solo dagli appassionati del genere stesso; chi compra di genere di solito compra libri di autori già affermati (a meno che non venga folgorato da quarta di copertina e illustrazione, che non credo bastino da soli per creare un best seller) e chi deve regalare un libro di genere si affida alla pubblicità che può vedere in televisione o al nome del momento di cui parlano tutti quanti, vedasi fenomeni di A Song of Ice and Fire e The Witcher).

 

Non credo che darei al fiuto di Fanucci per il fantasy il demerito di questo eventuale insuccesso, onestamente, ammesso poi che la selezione proceda davvero come detto.

Melissa P., che tu citi per Fazi, non ebbe di certo successo per meriti letterari.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Da notare che Fanucci ha perso autori come Patrick Rothfuss e Brandon Sanderson; vero che non si conoscono tutti i retroscena, ma questo editore negli ultimi anni ha perso diversi autori che vendono bene.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Steamdoll il problema di cui tu parli, che cioè il lettore italiano ci crede poco agli scrittori italiani di genere, fu risolto dall'industria culturale qualche eone fa facendo firmare film e romanzi con psudeonimi anglo-sassoni, il caso più famoso è quello di Sergio Leone.

  • Non mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
10 minuti fa, Steamdoll ha scritto:

sappiamo per certo che molti lettori sono ostili agli scrittori italiani di genere con pochissime eccezioni

Questo è dovuto alla mediocrità prodotta durante il boom del fantasy di qualche anno fa.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
3 minuti fa, Bilbo Baggins ha scritto:

@Steamdoll il problema di cui tu parli, che cioè il lettore italiano ci crede poco agli scrittori italiani di genere, fu risolto dall'industria culturale qualche eone fa facendo firmare film e romanzi con psudeonimi anglo-sassoni, il caso più famoso è quello di Sergio Leone.

Non è risolto per niente: anche se un nome suona anglofono, basta controllare se sia citato un traduttore o meno per sapere se sia scritto da un italiano.

E poi rimane il punto: Fanucci ha fatto questa manovra e il tentativo è fallito comunque?
Fermo restando che io non la trovo né efficace, né necessaria (per me stessa, s'intende), né credo sia poi così diffusa oggi come si potrebbe credere.

 

1 minuto fa, M.T. ha scritto:

Questo è dovuto alla mediocrità prodotta durante il boom del fantasy di qualche anno fa.

Vero, a cui forse Fanucci ha concorso in parte, però è azzardato secondo me mettere il peso sulle spalle di Fanucci in sé, quando è palese che anche le altre case editrici non abbiano raggiunto un simile risultato all'infuori di Licia Troisi. Ma credo che stiamo scivolando in un discorso più ampio che, se si vuole affrontare, meriterebbe una discussione a parte in un'altra sezione, essendo queste tutte supposizioni - le mie per prime - non supportate da dati effettivi.

  • Mi piace 1
  • Non mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
3 minuti fa, Steamdoll ha scritto:

Non è risolto per niente: anche se un nome suona anglofono, basta controllare se sia citato un traduttore o meno per sapere se sia scritto da un italiano.

 

Ma questo poco importa a chi compra il libro all'autogrill

  • Mi piace 1
  • Confuso 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
3 minuti fa, Bilbo Baggins ha scritto:

@M.T. se avevano venduto bene all'estero forse li ha persi all'asta per i diritti

per quanto riguarda Rothfuss non so, ma con Sanderson molti lettori si lamentarono con l'autore per quello che l'editore stava facendo con i suoi libri, come scritto sulla pagina fb dell'editore:

 

Gentile Fanucci,
Vi scrivo dato che noi lettori abbiamo sempre cercato un dialogo ed ancora una volta proviamo a parlarvi in anticipo.
Vivendo in UK, a breve incontrerò il vostro scrittore Brandon Sanderson. Non so se mi verrà dato il tempo di parlargli di persona. In caso negativo, gli consegnerò una lettera (firmata da quasi 200 persone) in cui ho esposto i motivi per cui i suoi lettori italiani sono scontenti di Fanucci. Tra questi:
1) Totale disinteresse nel comunicare con i lettori. Fanucci sembra essere una casa editrice che non si è resa conto di essere nell’epoca dei social network, in cui è di fondamentale importanza avere un dialogo con i propri clienti. I lettori di Brandon Sanderson passano dal sito dell’autore in cui vi è una barra percentuale di tutte le opere cui sta lavorando, dal sapere la data di uscita di “Oathbringer” con un anno di anticipo, a voi. Dopo infinite richieste e petizioni abbiamo ottenuto una nota. Sono passati 6 mesi: niente ulteriori notizie, né date d’uscita, figurarsi pubblicazioni.
2) Ci piacerebbe una traduzione di “Shadows of Self”, “The bands of Mornings” e “Arcanum Unbounded”.
3) Ci sono voci di una possibile estrapolazione di “Edgedancer” dalla raccolta di “Arcanum Unbounded”: una vera offesa per tutti noi lettori di Brandon Sanderson
In conclusione della lettera è scritto anche che noi lettori italiani vorremmo che cedesse i propri diritti ad un’altra casa editrice italiana.
Mi dispiace davvero di essere arrivati a questo punto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
5 minuti fa, Steamdoll ha scritto:

Vero, a cui forse Fanucci ha concorso in parte, però è azzardato secondo me mettere il peso sulle spalle di Fanucci in sé, quando è palese che anche le altre case editrici non abbiano raggiunto un simile risultato all'infuori di Licia Troisi. Ma credo che stiamo scivolando in un discorso più ampio che, se si vuole affrontare, meriterebbe una discussione a parte in un'altra sezione, essendo queste tutte supposizioni - le mie per prime - non supportate da dati effettivi.

Non tutto ricade sulla spalle di Fanucci. Vero è che Fanucci non si è sempre comportata correttamente con i lettori, come scritto sopra.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un utente per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×