Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Post raccomandati

Descrizione: lettura e valutazione, rappresentanza, editing e correzione bozze, ghostwrigting, corsi, consulena agli editori
Costi (se previsti): valutazione inediti (anche per rappresenzanza) 300 euro i.v.a. inclusa fino a 200 cartelle, da 100 in su è da valutare.
Sito web: http://www.agenziakalama.it/
Facebook: https://www.facebook.com/kalama.agenzialetteraria
Esperienza personale (se esistente): /

 

Ciao a tutti. Ho cercato la scheda di questa agenzia ma non mi è parso fosse in elenco.

Mi sembrano molto in gamba, hanno dei bei nomi e buone CE. Ci sono arrivata perché ero curiosa di sapere chi avesse portato un esordiente giovanissimo (Marco Marsullo) direttamente alla Einaudi, che per me rappresenta il top.

Peccato che valutino solo a pagamento; entro 8 settimane dalla ricezione.

Sono contraria al pagamento di una lettura, però volevo sapere se qualcuno di voi gli aveva inviato qualcosa e come lavorano

Grazie

Modificato da ElleryQ

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Si, in effetti pare non esserci un thread dedicato a Kalama eppure è strano visto che si tratta dell'Agenzia sarda che ha anche Michela Murgia tra i suoi autori. Ricordo, molto tempo fa, di aver letto proprio in questo forum un confronto con uno dei titolari dell'Agenzia che rappresentava Murgia in merito al fatto che si facevano pagare per la lettura, con tutte le spiegazioni del caso.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Si, in effetti pare non esserci un thread dedicato a Kalama eppure è strano visto che si tratta dell'Agenzia sarda che ha anche Michela Murgia tra i suoi autori. Ricordo, molto tempo fa, di aver letto proprio in questo forum un confronto con uno dei titolari dell'Agenzia che rappresentava Murgia in merito al fatto che si facevano pagare per la lettura, con tutte le spiegazioni del caso.

 

Oh bene. Quindi giustificano il pagamento? Magari lo usano come filtro per non essere invasi da richieste ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

No, tu scrittore ingaggi l'agenzia per il loro servizio di "Lettura e valutazione testi inediti", sborsi 260 euro e ricevi in cambio la scheda, per punti, scritta da un professionista del settore che mette in rilievo pregi e difetti dell'opera analizzata.

Fatta la valutazione non scrivono da nessuna parte (così mi pare) che se gli gira ti propongo di rappresentarti.

 

Se invece vuoi avere informazioni sulla rappresentanza scrivi a danielepinna@agenziakalama.it

Molto verosimilmente ti chiederanno egualmente di acquisire quel servizio di valutazione per essere preso in considerazione per una rappresentanza, ma a te rimane sempre il prodotto finito della scheda. Il ricordo che ho io di una discussione in questo Forum (discussione di cui non ho ritrovato traccia) è quel passaggio è obbligato.

Ogni Agenzia agisce secondo i propri criteri e standard, tutti leggittimi. Ci sono quelle che ti scartano direttamente dopo 20 pagine di lettura e non ti chiedono soldi e quelle che il tuo libro se lo sorbiscono fino in fondo, lo valutano, ti danno un riscontro più o meno puntuale facendoti pagare il tempo dedicato e quindi te lo rifiutano (o accettano) con la dovuta motivazione.

 

A tutti noi piacerebbe ancor più che tutte le Agenzie agissero leggendo fino in fondo il nostro tomo, lo valutassero in dettaglio, ci dessero un riscontro - magari in tempi brevi e, naturalmente, senza chiederci un solo centesimo per farlo.

Si, sarebbe molto bello... chissà perché ancora non ne abbiamo trovato una sola che lo faccia... :(

  • Mi piace 1
  • Non mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Riassumendo:

- voglio trovare un agente e mi rivolgo alla Kalama.

- prima di potermi rappresentare devono ovviamente leggere il mio testo, mi fanno pagare 260€ se ho fino a 150 cartelle (quindi se ne ho solo 10 per assurdo pago lo stesso prezzo) e aspettare 8 settimane per consegnarmi una scheda a parte, quindi non è un editing sul testo parola per parola (info prese dal loro sito).

- Trascorsi i 2 mesi mi arrivano per posta i consigli per migliorare e inizio a sperare di essere scelto e rappresentato.

 

A quante pagine e/o parole corrisponde una cartella? Non riesco a capacitarmi con questo sistema di conteggio :mavaf:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Riassumendo:

- voglio trovare un agente e mi rivolgo alla Kalama.

- prima di potermi rappresentare devono ovviamente leggere il mio testo, mi fanno pagare 260€ se ho fino a 150 cartelle (quindi se ne ho solo 10 per assurdo pago lo stesso prezzo) e aspettare 8 settimane per consegnarmi una scheda a parte, quindi non è un editing sul testo parola per parola (info prese dal loro sito).

- Trascorsi i 2 mesi mi arrivano per posta i consigli per migliorare e inizio a sperare di essere scelto e rappresentato.

 

A quante pagine e/o parole corrisponde una cartella? Non riesco a capacitarmi con questo sistema di conteggio :mavaf:

 

una cartella corrisponde a 2000 battute (inclusi spazi) con corpo 12, mentre 1500 circa a corpo 13

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Beh, quante parole siano ovviamente non lo puoi sapere, ma quante pagine sì: le battute e le cartelle non sono valori variabili.

Se una cartella corrisponde a  2.000 battute corpo 12, 300.000 battute sono 150 pagine.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sono qui a raccontare la esperienza con Kalama, spiegando passo a passo, sperando che possa essere utile e qualcuno e chiedendo a voi una interpretazione dei fatti.

Mi sono rivolta a Kalama nella prima metà di luglio 2016 inviando il mio romanzo in lettura. Scheda di valutazione pagata con bonifico bancario anticipato: 300 €. Tempi di valutazione 8 settimane lavorative. Evidentemente le loro vacanze estive sono lunghe e ricevo la scheda valutativa il 10 ottobre.

Devo dire che hanno svolto un lavoro eccellente, si nota che il libro è stato letto senza perdere neanche una sfumatura. Fanno moltissimi apprezzamenti sullo stile e sulla struttura, sui personaggi. Fanno presente che i temi trattati sono molti e anche impegnativi, affermano che emerga la preparazione nel trattare questi temi, tuttavia vengono alleggeriti dall'introduzione dell'elemento Tango che va a innestarsi in maniera adeguata all'interno della narrazione. Tutto è talmente lusinghiero che la loro rappresentanza sembra la logica conclusione del nostro contatto, tuttavia mi consigliano di apportare alcune migliorie: eliminare il presente storico introdotto in alcune parti che rischiano di assumere un aspetto cronachistico, tratteggiare meglio alcuni personaggi marginali che altrimenti rischiano di apparire solo funzionali al contesto ma senza una vita propria.

Entusiasta mi metto all'opera e lavorando giorno e notte, apporto le modifiche suggerite. In effetti il romanzo non cambia di molto, ma ne risulta migliorato. Spedisco il nuovo file il 2 novembre ed effettuo un altro bonifico per lo stesso importo di 300 €. Questa volta però, contrariamente alla prima volta, non ricevo neppure un cenno di conferma. Così una settimana dopo, mi permetto di comporre il numero di telefono indicato sul sito alla voce contatti. Mi risponde Daniele Pinna, il fondatore e titolare di Kalama e quando mi presento sa già chi sono e che cosa ho scritto. Gli domando come mai non ho avuto un cenno di conferma e lui si scusa in maniera cordiale dicendo che è stato molto preso, ma che il testo per la seconda valutazione è arrivato. Mi spiega che sa di che cosa tratta perché quando un testo è valido, i suoi collaboratori glielo passano e lui inizia a spulciarlo qua e là in vista della rappresentanza.

Gli chiedo se, visto che siamo in seconda lettura possiamo restringere le 8 settimane facendole diventare 7, così so qualcosa prima di Natale. Mi conferma che sicuramente ci sentiremo prima di Natale e mi saluta con estrema cortesia.

Passa Natale, passa la befana, passa gennaio, nulla. Il 31 gennaio ricevo la scheda per la seconda valutazione. In questo caso la scheda è più breve. Mi dicono che tutte le modifiche apportate sulla base dei loro suggerimenti sono ben fatte e migliorative, il lavoro si conferma un buon lavoro. Però, c'è un però. Ci sono ancora alcune lievi sbavature e fanno riferimento a una ripetizione, che in realtà è una anafora più che una ripetizione. A parte questa inezia dicono che in effetti i temi trattati e i contenuti sono parecchi e magari si rischia un affollamento narrativo. Chiudono dicendo che restano a disposizione.

A questo punto rispondo inviando una e-mail nella quale faccio presente il loro ritardo e inoltre chiedo che si esprimano in modo più esplicito, dicendomi schiettamente se mi stanno proponendo un editing e quanto mi costerebbe.

Ricevo e-mail di risposta dopo ben 8 giorni, firmata genericamente da agenzia Kalama. In merito al ritardo per l'invio della scheda spiegano che c'erano state le festività natalizie, in merito alla mia richiesta di essere espliciti rispetto a un eventuale editing scrivono:  le faremo sapere. È passato un mese, non li ho più sentiti e credo che non li sentirò più. Ho deciso che non li cercherò perché pur credendo nella perseveranza, non ritengo di dover perseverare con persone che hanno avuto un atteggiamento così deludente. Che rapporto potrei aver con un agente così? Poco sincero e sfuggente? Evidentemente il Sig. Daniele Pinna ha rispetto solo dei suoi autori importanti (pochi). Per il resto l'agenzia si regge grazie alle tante schede di valutazione e gli autori meno importanti vengono tenuti all'amo.

Hanno scritto che mi avrebbero dato una risposta ma in realtà attendono perché pensano di cuocermi a fuoco lento, immaginano che sarò io a chiamare, pronta a tirar fuori qualsiasi cifra per altre schede valutative, editing, tutto pur di arrivare a farmi rappresentare da loro.

Mi spiace ma Kalama non fa per me, perché in primo luogo amo la schiettezza e la puntualità.

La perseveranza la porterò avanti seguendo altre strade. Sono molto gradite le vostre riflessioni e considerazioni. Grazie.

  • Mi piace 7

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@perseveranza Secondo me non avresti dovuto pagare per una seconda valutazione. Sinceramente è la prima volta che sento una cosa del genere. Non ha senso far valutare un testo, seppure con qualche modifica, che è già stato valutato in precedenza. Se dopo la prima valutazione ci fosse stato interesse a proporti la rappresentanza ti avrebbero contattato loro, è inutile inseguire a tutti i costi un parere positivo. Ma te l'hanno proposta loro questa seconda lettura o hai deciso tu?

  • Mi piace 3

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@perseveranza di sicuro la tua testimonianza è interessante. Per noi aspiranti il problema spesso è la fretta di fare e ricevere risposte, ancora di più se paghiamo. E ci arrabbiamo con gli altri e con noi stessi. Purtroppo è già tanto ricevere una risposta in tempi brevi. Ci sono agenzie che fanno passare anche un anno. 

È possibile che Kalama, come dici, avesse impegni con gli autori importanti della propria scuderia e in questo periodo non abbia la forza lavoro per rispondere nei tempi indicati. Di sicuro quando si paga si vorrebbero risposte chiare e puntuali, cosa che qui, secondo ciò che dici, non è avvenuto.

L'unica cosa che posso dire è che non sembrano ancora convinti del tuo lavoro. Ma allo stesso tempo devi portare pazienza e cercare di non abbatterti.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Certamente @Draka non mi abbatto, credo in quel romanzo e si poi vedrà. Quello che ho ben chiaro, dopo questa esperienza, è che le agenzie vivano sui compensi che arrivano dal loro autori big (che nel loro caso non sono molti) ma soprattutto cercano di fatturare il più possibile con più schede di valutazione, senza essere disturbati. Quello in particolare che non mi piace è che la gran parte della agenzie fa firmare un modulo nel quale prendi atto che, dopo la scheda di valutazione i rapporti sono conclusi, e l'autore non avrà diritto neppure a un contatto telefonico ma, eventualmente, solo via e-mail. Così loro non perdono tempo e si fiondano a raffica su nuove schede. Nel mio caso il parere della prima scheda era stato molto positivo, asserivano che così come era il lavoro non era ancora al punto di essere rappresentato, ma lo sarebbe stato con quelle modifiche. Riporto le esatte parole di Kalama "il romanzo possiede indiscutibili pregi che si rivelano sia nella capacità di scrittura dell’autrice sia nella storia. Necessita però di un lavoro di revisione volto a limare le imperfezioni segnalate, che lo rifinisca e lo affini dando maggior risalto alle ottime qualità di cui dispone".

@lapidus posso dire che me l'hanno fatto intendere loro, che pagare la seconda valutazione fosse l'unico modo per verificare se le modifiche apportate rendevano il mio romanzo valido per la rappresentanza. Così sull'onda dell'entusiasmo ho di nuovo pagato. In ogni caso a questo punto concordo pienamente con te e non rincorro il loro parere positivo, per me con loro è chiusa.

Volevo raccontare questa esperienza per mettere in guardia coloro che, come me, saranno tentati di pagare per la seconda valutazione. Perché certe agenzie sanno come mettere l'autore in condizione di fragilità, lusingandolo e poi lasciandolo nell'attesa. 

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@perseveranza

13 ore fa, perseveranza dice:

...Sono molto gradite le vostre riflessioni e considerazioni. Grazie...

Perdona la brutalità ma con te e con quelli come te, questa gente ci va a nozze.

 

Mi vengono in mente varie considerazioni leggendo la tua esperienza ma anche l'approccio di molti utenti (sognante, remissivo e autolimitante) che vedo in questo forum.

Comprendo che il "sogno da realizzare" è una motivazione potente; ma non comprendere che questa è una leva altrettanto potente per chi (il 99% della gente) cerca di escogitare ogni stratagemma per fare soldi è un pò ingenuo.

 

Rimanendo nel campo editoria/agenzie, credo che sarebbe molto utile, prima di lasciare libero sfogo ai propri sogni, comprendere in che situazione si trova oggi l'editoria e capire realisticamente quali sono le opportunità.

 

Ovviamente questi della Kalema ti hanno semplicemente spillato soldi, ma generalmente chiunque chieda denaro per valutare un manoscritto lo fa. Un'agenzia seria non chiede denaro e più onestamente rifiuta da subito di considerarti. Perchè? Perchè l'editoria è in crisi (anche le grosse case) e tutti (Case Editrici e Agenzie) cercano di lavorare sul "guadagno sicuro".

 

Puoi essere uno scrittore mediocre ma se sei stato votato al "grande fratello", ti cercheranno di sicuro perchè sono vendite garantite. Acquistare romanzi già pubblicati poi è la prassi costano molto meno rispetto all'impegno di partire da zero e hanno già avuto una loro storia che richiede quindi: meno costi di promozione, lancio etc., ecco perchè molti editori puntano su questo.

 

E' quasi del tutto scomparsa la figura dell'editore così come quella del talent scout; sono tutti accompagnati dalla loro laurea in "marketing", tradotto: fare soldi. Ho lavorato per case editrici che quando se ne sono andati i vecchi direttori storici che, non solo, avevano passione del loro lavoro, ma lo conoscevano in profondità e avevano una cultura letteraria, sono stati rimpiazzati da nuovi esperti di marketing che manco erano in grado di comprendere o conoscere quello che vendevano e non gliene fregava nulla perchè tutta la loro teoria è basata su altri aspetti: hai messo la faccia in tv? Vendi, ti hanno trombata in diretta su facebook? Vendi... Etc. Etc.

 

E' necessario affacciarsi a questo mondo consapevolmente e senza vivere sulla Luna con false illusioni. Attualmente c'è una crisi enorme e i meccanismi che regolano il mercato sono questi. Bisogna agire di conseguenza e le strade sono due:

 

La strada classica, cercare cioè la casa editrice o l'agenzia che ti rappresenta. E' dura, durissima e non è detto che si ottengano risultati. Iniziare a pagare nella speranza che... E' del tutto assurdo e illogico; alimenta soltanto un mercato di aguzzini che hanno trovato nuove strade per fare soldi.

 

L'alternativa: fortunatamente anche in questa enorme crisi si sono aperte molte opportunità e internet è la più potente. Certo non è facile, non è detto che si abbia successo, richiede molta fatica e la volontà di rimboccarsi le maniche e darsi da fare, ma la possibilità di tagliare fuori gli intermediari e gestire il proprio lavoro che vi è costato tanta fatica è impareggiabile. In questo forum c'è un esempio fantastico costituito da Francesco Grandis.

 

Capisco che la tentazione di lasciarsi andare ai sogni più sfrenati sperando di imitare gente come la Rowling (mannaggia ai danni che questa cultura della propaganda ha fatto ai cervelli della gente), coltivando il sogno di essere scoperti, coccolati e diventare famosi sia allettante. Ma non ha nulla a che fare con la realtà.

 

Se esistono personaggi subdoli che ti trattano a questo modo è perchè ci sono persone come te che li pagano. Ricordi il detto? I ladri esistono perchè ci sono gli imbecilli che lasciano la porta aperta. La massa di persone che si è riversata in questo mercato con il sogno di diventare famosi essendo nel contempo disposta ad accettare qualsiasi cosa, ha generato la situazione attuale dove non c'è nemmeno il minimo sindacale in quento a rispetto e dignità dovuta a un autore in quanto "persona" prima di tutto.

 

Per concludere queste mie chilometriche considerazioni, posso soltanto suggerirti di avere coraggio e rimboccarti le maniche. Ho conosciuto una persona straordinaria che ha rifiutato il suo primo contratto editoriale addirittura con Rizzoli perchè si era resa conto che oltre a snaturare ciò che lei voleva dire con il suo saggio, le avrebbero imposto un contratto capestro. Quindi si è affacciata al caos dell'autopubblicazione e ha rischiato di suo. Ha ottenuto molto di più e credo sia già al terzo libro.

 

Non abito Tatooine e non piloto la morte nera, ma posso soltanto dirti: Trova la forza :-) ...E non cascare più in questi meccanismi perversi... Un sincero augurio.

 

 

  • Mi piace 8
  • Grazie 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

grazie per le tue considerazioni che ho molto apprezzato @Bandit

A mia parziale discolpa posso solo dire che noi autori sappiamo benissimo che esistono agenzie senza scrupoli che approfittano della nostra passione ed entusiasmo per fare cassa, su writer's dream ne sono state citate moltissime e noi qui ci documentiamo proprio per starne alla larga. Però, per me, Kalama non apparteneva a questa schiera e qui non c'era ancora nessuna testimonianza. Ora invece so che anche loro puntano più che altro a redigere più schede possibili. Posso anche aggiungere che pur avendo fatto un bonifico sul loro contro bancario aziendale, non è mai stata emessa alcuna fattura. Mi chiedo come lavori questa gente. Avessero preso dei soldi in contanti potevano far finta di nulla e incassare in nero, ma riscuotendo soldi attraverso un bonifico come si fa a non emettere una regolare fattura?

La serietà di una azienda si vede anche da questo.

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@perseveranza Credo infatti che questo forum sia utilissimo e dimostra una volta di più le potenzialità della rete che può riunire persone che altrimenti non si sarebbero mai incontrate, permettendo uno scambio di conoscenze che arricchisce tutti.

 

Quando dici però che consideravi Kalema una agenzia seria... Su cosa ti basavi per questa convinzione? Voglio dire, ti hanno chiesto un bonifico anticipato per un'opinione. Se il "loro" tempo ha valore, beh, anche il tuo ne ha. Il tempo non verrà mai restituito a nessuno quindi perchè mettersi già in una posizione in cui viene sminuito il tuo di tempo e valorizzato il loro?

 

Purtroppo viviamo in una società che ci ha inculcato dei valori errati che ormai diamo per scontati. Ma una reciproca collaborazione è in effetti l'unico modo in cui tutti alla fine traggano vantaggio. Nash lo ha dimostrato con la sua teoria dei giochi e nelle applicazioni pratiche lo vedi in molti ambiti, il primo che mi viene in mente è l'open source.

 

L'atteggiamento di certi personaggi invece denota il loro attaccamento a una sorta di "autorità e autoreferenzialità" dettata esclusivamente dalla posizione che rivestono e che tende ad essere vantaggiosa soltanto in un senso, il loro. Credo che il web rappresenti il più grande spauracchio per tutta questa gente, basta vedere la fatwa lanciata ora con le fake news. Fortunatamente il progresso è molto più veloce di certe mentalità.

  • Mi piace 3

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao @perseveranza , non so se può esserti utile la mia esperienza perchè un pò datata. Mandai a Kalama l'estratto del mio romanzo poco più di due anni fa, all'epoca non c'era una scheda di valutazione da pagare. Mi rispose via mail Pinna dopo un paio di mesi chiedendomi il resto. L'ho ricontattato dopo un altro paio di mesi d'attesa e mi ha detto che la lettura era in programma ma che non avevano avuto ancora tempo. Nel frattempo ho firmato con un'altra agenzia letteraria ma ho saputo successivamente da un amico sotto contratto con Kalama, che per la natura molto esigua del personale e della loro struttura, hanno tempi "biblicamente" lenti (anche se lui non si è trovato, tutto sommato, male per quanto riguarda il resto). Tutto qui, non ho altro da dire su di loro. La scheda a pagamento credo sia diventata prassi generica delle agenzie più o meno in quel periodo lì. Ho, per curiosità, fatto una recente ricerca a tappeto e direi che tra le maggiori, solo due non chiedono un contributo di lettura, altre invece permettono l'invio gratuito in determinati giorni del mese (o formule simili), ma poi spesso fanno pagare un editing che costa più o meno quanto la scheda di valutazione delle altre. Insomma, più o meno siamo lì. La doppia scheda di valutazione non l'avevo ancora sentita.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

grazie @Kyrian questi scambi di opinione e confronto tra esperienze è sempre molto utile. Spero che tu ti sia trovato bene con l'agenzia letteraria con la quale hai poi firmato. Magari ne hai parlato in un altro topic... Sono sempre contenta quando sento riportare esperienze che sono andate a buon fine.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
On 20/6/2014 at 09:16, Tagliacarte dice:

A tutti noi piacerebbe ancor più che tutte le Agenzie agissero leggendo fino in fondo il nostro tomo, lo valutassero in dettaglio, ci dessero un riscontro - magari in tempi brevi e, naturalmente, senza chiederci un solo centesimo per farlo.

Si, sarebbe molto bello... chissà perché ancora non ne abbiamo trovato una sola che lo faccia... :(

 

Scusate se intervengo così, " a gamba tesa". In realtà un'agenzia che agisce esattamente nel modo che hai descritto c'è, si chiama Psocoidea. Se ti interessa c'è un topic in cui in molti (incluso il sottoscritto) hanno riportato la propria esperienza con loro.

 

Scusate il breve OT, mi sembrava doveroso precisare.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Salve a tutti,

desidero aggiornarvi i merito agli ultimi miei sviluppi con Kalama. Qualche giorno fa mi ha contattato via e-mail Daniele Pinna, informandomi che le due fatture relative ai miei bonifici per le schede di lettura (una del 2016 e una dell'inizio del 2017) erano state emesse, ma per una dimenticanza non mi erano state inviate. Quindi me le ha inviate e ha evidenziato la sua disponibilità a colmare incomprensioni e lacune.

Fa sempre piacere quando gli agenti letterari o gli editori, che normalmente ergono una barriera tra loro e gli autori sconosciuti, si mostrano più disposti ad accettare un rapporto di scambio e confronto in maniera più chiara e meno sfuggente. 

I rapporti umani, chiari, leali e onesti sono la cosa più preziosa. E questo scambio che avviene nel forum è davvero importante per tutti, anche per fare in modo che chi è dall'altra parte della barricata scenda qualche volta in mezzo a noi.

  • Confuso 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@perseveranza la mia esperienza con Kalamazoo è molto simile alla tua, anche come tempi. Anche io, l'anno scorso, dovevo ricevere risposta entro luglio e invece è slittato ad Agosto. Anche a me è stato detto: "personaggi psicologicamente perfetti, trama avvincente, stile accattivante... questo personaggio, poi, sembra uscire dalla pagina...". Anche a me hanno detto un "ma". Purtroppo per trenta pagine non ho usato la tecnica show don't tell, quindi tutto perfetto, bellisssimo, ma... "stando le cose così, attualmente non possiamo rappresentarla". Bene, mi dico, correggo le trenta pagine su cinquecento e glielo rimando. Ci ho messo due mesi a sistemarlo durante le pause dal lavoro, concludo, contatto Pinna e lui mi risponde sempre via email: " vuole un'altra scheda?". Io a differenzaeresse tua ho detto no, gli ho risposto che avrei voluto parlare di una collaborazione perché la scheda l'avevo già ricevuta. Risultato? Nessuna risposta, una volta incassati i soldi non hanno più nessun interesse verso di te... ah, anche la mia ricevuta si dev'essere persa perché non l'ho mai ricevuta... diffidate gente

  • Mi piace 4

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

queste ultime testimonianze sono allucinanti, grazie per averle condivise, è questo lo spirito del forum, così perlomeno impedirete ad altri di cascarci

  • Mi piace 3

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Tra l'altro prima dell'invio si era parlato di una scheda che sarebbe andata dalle cinque alle sette pagine, la mia ne aveva due e mezzo! Due pagine piene di complimenti entusiastici, mezza pagina di consigli per dirmi che non avevo usato la famosa regola su trenta pagine in cui ho preferito utilizzare la forma di diario, tra l'atro solo perché avevo l'esigenza di consolidare il rapporto tra due personaggi chiave. Quando avevo visto la scheda di poche pagine ho pensato che forse avevano poco da dire sul manoscritto. Poi però la delusione successiva, dove l'unica risposta alla mia richiesta di rilettura anche solo della parte modificata (trenta pagine) è stata: "vuole un'altra scheda di lettura completa?", mi ha fatto pensare che agli occhi di Kalama ero soltanto un pollo da spennare. Il fatto che gli abbia detto che non ero d'accordo a dare loro ulteriori "piume" e il silenzio assoluto alla mia proposta di collaborazione, mi fa pensare che l'unico interesse che hanno è quello di guadagnare, pure un bel po' visto che non ho ricevuto fattura per il servizio che ho pagato. Certo, se avessi conosciuto  questo forum, mi sarei ben guardato da inviare il mio romanzo a questa agenzia

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Gioderr @perseveranza grazie della vostra testimonianza. Devo dire grazie anche ad alcune mie difficoltà economiche quando, l'estate scorsa, stavo per inviare un mio manoscritto a Kalama. Me ne aveva parlato bene un mio amico sotto contratto con loro, ma poi ho visto che di recente ha avuto delle divergenze e non risulta più sotto contratto. Insomma, alla fine benedetta fu quella mia indisponibilità finanziaria, così ho potuto evitarmi un dispendio poco utile e frustrante. 

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Christopher @rushvoivod @Gioderr vi scrivo per raccontare il prosieguo in merito al mio rapporto con l'Agenzia kalama. Eravamo rimasti a inizio giugno quando il titolare Daniela Pinna si era fatto risentire mandandomi una mail per dirmi che avrebbe sottoposto il mio manoscritto a un altro suo lettore/collaboratore. Il suo tono era stato molto gentile come per supplire a una manchevolezza, incomprensione, disguido, e quindi dava tutta la sua disponibilità scusandosi... Così, a inizio giugno, mi aveva promesso una terza lettura senza altri costi. Sono passati 4 mesi nei quali non si è più fatto sentire...

  • Mi piace 4

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un membro per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunitày. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×