Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Ospite Claudio Piras Moreno

Interrete

Post raccomandati

Ospite Claudio Piras Moreno

Descrizione: lettura manoscritti, correzione bozze, editing professionale (case editrici e autori), rappresentanza, intermediazione, ghostwriting
Costi (se previsti): Il servizio di lettura è gratuito. Non Prevede una scheda ma una nota di lettura. Ha una tempistica di circa 60 gg. lavorativi. Il servizio di rappresentanza non prevede costi iniziali, ma solo quando l'autore siglerà un regolare contratto di pubblicazione senza contributo. Gli altri servizi sono a pagamento (preventivo su richiesta).
Sito web: http://www.interrete.it/
Facebook: https://it-it.facebook.com/pages/Interrete-Agenzia-Letteraria/200914310079403
Esperienza personale (se esistente): /

 

Gennaio 2017, dalo loro sito: Interrete non è una agenzia letteraria, ma un contenitore di prestazioni professionali rivolte agli editori e agli scrittori.

È indicato, inoltre: Precisiamo che Interrete non si rivolge a editori che impongano un contributo economico di pubblicazione o richiedano l'acquisto di un quantitativo minimo di copie da parte dell'autore.  Tuttavia, sulla scheda di richiesta lettura, scaricabile dal sito, è incluso un questionario che chiede se l'autore sia interessato a case editrici con contributo o con acquisto copie.

--------------------------------------------------------------------------------------------

 

Qualcuno la conosce? Sapete qualcosa?

Modificato da ElleryQ

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite slacky

Vorrei sapere anche io. Li ho contattati oggi. Prima di spedire vorrei sapere se qualcuno ha mai usufruito della loro scheda di valutazione e se vale la pena.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Qui posso rispondere io. Loro fanno una prima lettura gratuita, ma poi chiedono soldi per la rappresentanza.

Circa nel 2006 ricordo di aver inviato loro il mio manoscritto (era un libro per bambini di pochissime pagine). Dopo circa un mese mi hanno risposto positivamente: purtroppo non ho più l'email, ma ricordo che c'era qualche riga (non più di dieci) in cui analizzavano leggermente lo stile, l'ambientazione e via dicendo. Devo ammettere che ripensandoci ora non potrei affermare con esattezza che avevano letto ciò che avevo scritto, ma non voglio pensare male.

Dopo aver giudicato l'opera "pubblicabile", mi fecero due proposte:

1) rappresentanza presso editori (non ricordo alcun riferimento a nomi di case editrici) per dodici mesi. Costo: 600 euro;

2) pubblicazione del libro (non chiedetemi come perchè allora non ero esperta e non ho approfondito la cosa). Costo: 3 rate da 600 euro (1800 euro).

Piccola nota: nel 2006 io avevo sedici anni ed ero una studentessa al liceo. Loro lo sapevano, perchè avevo inviato una lettera di presentazione. Hanno avuto del bel coraggio a chiedere tutti quei soldi a una minorenne. Ma va beh, è un parere personale.

Alla fine non ho risposto all'email e non ho più tenuto i contatti con loro. Qui ammetto di essere stata maleducata (dovevo almeno avvertirli che non accettavo); purtroppo ci ero rimasta molto male leggendo quelle proposte.

Ora sono passati quattro anni, quindi le cose potrebbero essere cambiate. Spero comunque di esservi stata utile.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Non capisco perché un'agenzia proponga una pubblicazione a pagamento...

Perchè probabilmente ha contatti con case editrici a pagamento. Poi non lo so, piacerebbe anche a me leggere qualche altra testimonianza, perchè appunto dopo quattro anni non so se la mia sia ancora valida.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Non capisco perché un'agenzia proponga una pubblicazione a pagamento...

Perchè probabilmente ha contatti con case editrici a pagamento. Poi non lo so, piacerebbe anche a me leggere qualche altra testimonianza, perchè appunto dopo quattro anni non so se la mia sia ancora valida.

Capisco che conosca editori a pagamento , ma un agente non deve MAI rivolgersi a loro.

Lo dico da agente.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Non capisco perché un'agenzia proponga una pubblicazione a pagamento...

Perchè probabilmente ha contatti con case editrici a pagamento. Poi non lo so, piacerebbe anche a me leggere qualche altra testimonianza, perchè appunto dopo quattro anni non so se la mia sia ancora valida.

Capisco che conosca editori a pagamento , ma un agente non deve MAI rivolgersi a loro.

Lo dico da agente.

Certo, sono assolutamente d'accordo.

Anche perchè, come se non sbaglio ha detto Ayame, per pubblicare a pagamento non serve certo un'agenzia. XD

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Salve a tutti. Io ho scelto di mandare il mio romanzo all'agenzia Interrete perchè contavo di ricevere una Scheda di Valutazione, come prometteva il loro sito. Ero disposta ad attendere i 60-90 giorni per la valutazione standard gratuita, pur di ricevere un parere "professionale" sul mio testo, dopo aver coinvolto amici e parenti nella lettura del mio testo. Oggi, dopo neanche 30 giorni dall'invio digitale del testo, ricevo una mail di riposta, senza scheda di valutazione, nella quale genericamente mi rispondono senza chiamarmi neanche per nome (mi chiamano genericamente autrice). Mi dicono di aver apprezzato il mio lavoro, e mi inviano un contratto per la rappresentanza. Chiedono 100 euro (mi sembra che i prezzi si siano abbassati rispetto al 2006) e il 15% su roialty eccetera eccetera. Sono "corsa" su WD per vedere i feedback, e ne ho trovati altri sul web che mi hanno fatto capire che è meglio lasciar perdere!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Salve a tutti. Io ho scelto di mandare il mio romanzo all'agenzia Interrete perchè contavo di ricevere una Scheda di Valutazione, come prometteva il loro sito. Ero disposta ad attendere i 60-90 giorni per la valutazione standard gratuita, pur di ricevere un parere "professionale" sul mio testo, dopo aver coinvolto amici e parenti nella lettura del mio testo. Oggi, dopo neanche 30 giorni dall'invio digitale del testo, ricevo una mail di riposta, senza scheda di valutazione, nella quale genericamente mi rispondono senza chiamarmi neanche per nome (mi chiamano genericamente autrice). Mi dicono di aver apprezzato il mio lavoro, e mi inviano un contratto per la rappresentanza. Chiedono 100 euro (mi sembra che i prezzi si siano abbassati rispetto al 2006) e il 15% su roialty eccetera eccetera. Sono "corsa" su WD per vedere i feedback, e ne ho trovati altri sul web che mi hanno fatto capire che è meglio lasciar perdere!

Beh, dipende. Chiedono 100 euro per cosa?

Comunque a me una breve scheda almeno l'avevano fatta.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

I 100 euro me li hanno chiesti per la rappresentanza, come unica spesa nei loro confronti. Nel contratto specifcano che la rappresentanza verrà rivolta a case editrici non a pagamento. Vi sono tutte le opzioni possibili (compresi gli e-book) sui quali vogliono il 15% di percentuale...in che senso dipende?l'agenzia non dovrebbe rappresentarti gratuitamente e prendere poi la percentuale sulle vendite? non che 100 euro siano tanti, per un sogno siamo disposti a spendere molto di più, è il principio che mi fa dubitare sulla serietà. Inoltre scrivono che se una delle due parti vuole registrare l'accordo, deve accollarsi le spese.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
I 100 euro me li hanno chiesti per la rappresentanza, come unica spesa nei loro confronti. Nel contratto specifcano che la rappresentanza verrà rivolta a case editrici non a pagamento. Vi sono tutte le opzioni possibili (compresi gli e-book) sui quali vogliono il 15% di percentuale...in che senso dipende?l'agenzia non dovrebbe rappresentarti gratuitamente e prendere poi la percentuale sulle vendite? non che 100 euro siano tanti, per un sogno siamo disposti a spendere molto di più, è il principio che mi fa dubitare sulla serietà. Inoltre scrivono che se una delle due parti vuole registrare l'accordo, deve accollarsi le spese.

No, scusa, con il "dipende" intendevo che non è detto che i prezzi si siano abbassati dal 2006. Per esempio, io non ricordo nulla (ma potrei sbagliarmi io) riguardo a percentuali sui diritti d'autore. Nel mio caso probabilmente non avevano molta fiducia in me, quindi mi hanno chiesto molti soldi per questo (magari approfittando della mia ipotetica "ingenuità", dato che avevo 16 anni). Per fortuna non sono stata così ingenua e non ho accettato.

Per quanto riguarda te, 100 euro non sono tanti, ma dipende da che casa editrice ti trovano. Se ti trovano una casa editrice che pubblica solo ebook secondo me è una fregatura. In Italia gli ebook non vendono tanto ancora, non è una gran cosa pubblicare così (se non con il print on demand, ma è un'altra questione).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Anche io non sono molto in sintonia con gli e-book, non ne comprerei uno quindi non avrei nemmeno voglia di pubblicare così..Ripeto, alla fine potrei anche spendere i 100 euro e vedere se e cosa mi trovano..a quel punto se non mi sconfinfera alla fine ci ho rimesso poco dal punto di vista economico. Quello che mi blocca è in primo luogo la percentuale che vorrebbero praticamente su tutto: se loro si prendono il 15% del mio 10%, a me che rimane? E poi: se nel frattempo ricevessi una proposta da una delle case editrici che ho contattato, il fatto di aver firmato una rappresentanza con loro mi vincolerebbe? in che modo?Sono molto combattuta, ancora non ho ricevuto alcun feedback dalle case editrici, magari li tengo in stand by, e dopo aver ricevuto tre o quattro no è possibile che ci ripenso..che ansia!!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite slacky
Anche io non sono molto in sintonia con gli e-book, non ne comprerei uno quindi non avrei nemmeno voglia di pubblicare così..Ripeto, alla fine potrei anche spendere i 100 euro e vedere se e cosa mi trovano..a quel punto se non mi sconfinfera alla fine ci ho rimesso poco dal punto di vista economico. Quello che mi blocca è in primo luogo la percentuale che vorrebbero praticamente su tutto: se loro si prendono il 15% del mio 10%, a me che rimane? E poi: se nel frattempo ricevessi una proposta da una delle case editrici che ho contattato, il fatto di aver firmato una rappresentanza con loro mi vincolerebbe? in che modo?Sono molto combattuta, ancora non ho ricevuto alcun feedback dalle case editrici, magari li tengo in stand by, e dopo aver ricevuto tre o quattro no è possibile che ci ripenso..che ansia!!

Il tuo 10%? :D Eh, magari. Si parla di un 6% standard. E le agenzie lavorano così si prendono il 10-15% fisso del tuo 6% su ogni singola copia che vendi. Ecco perché io non mi affiderei mai a un'agenzia. In alcuni casi non puoi arrivare a grosse case editrici senza un'agenzia, ma non saprei. Le agenzie ti si legano troppo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Non è che con quell'ex 10% (ora già ridotto a 6 mi dite!) io voglia diventarci ricca, però a maggior ragione mi scoccia che delle già misere briciole ne vadano donate anche altre all'agenzia..propendo ancora di più per declinare la loro "generosa" offerta...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Se la rappresentanza fosse gratuita io mi vincolerei anche se poi dovessi cedere il 15% dei guadagni. Il problema sono i 100 euro che ti hanno chiesto. Non so, sono sintomo di mancanza di fiducia.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Nel dubbio, oggi ho mandato loro questa mail. Che ne pensate? Staremo a vedere. Vi tengo aggiornati.

Spett. Agenzia Interrete,

intanto mi scuso per il ritardo con il quale rispondo alla vostra offerta.

Sono rimasta piacevolmente stupita dall'arrivo della vostra proposta: avevo inviato il mio testo alla vostra agenzia per una scheda di valutazione, non speravo di rientrare nella categoria di "meritevoli" che avrebbero ricevuto un accordo di rappresentanza. A questo proposito, contestualmente all'invio presso di voi, ho inviato il mio lavoro ad un certo numero di case editrici free. Per tale ragione vorrei sapere, qualora firmassi l'accordo con la vostra agenzia, cosa accadrebbe se una di queste mi rispondesse con una proposta di pubblicazione. Vorrei inoltre sapere, dato che non ho trovato la clausola sul contratto, per quanto tempo questo mi vincola nei vostri confronti.

Ringraziandovi anticipatamente, resto in attesa di un ulteriore riscontro.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Come agente dico la mia sui 100 euro. Da noi si paga 120 euro (iva inclusa) l'anno. Si tratta di una cifra forfait per le spese, ovvero nemmeno 10 euro al mese. Questo per evitare di dover fare calcoli per ogni singola spesa sostenuta.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Come agente dico la mia sui 100 euro. Da noi si paga 120 euro (iva inclusa) l'anno. Si tratta di una cifra forfait per le spese, ovvero nemmeno 10 euro al mese. Questo per evitare di dover fare calcoli per ogni singola spesa sostenuta.

Ogni agente, o agenzia ha il suo metodo vedo. Una tua collega che si è registrata su WD afferma di no prendere nulla perchè il suo ritorno è la percentuale sulle vendite. Io penso agli agenti letterari come agli agenti immobiliari (gli unici con i quali abbia avuto a che fare e non è che mi siano piaciuti gran che).

Ci sono quelli che prendono soldi da chi vende e da chi compra e te lo dicono, ci sono quelli che li prendono solo da chi compra, chi li prende da entrambi ma non lo dice. Non ho problemi a spendere dei soldi, 120 euro per un anno di assistenza non mi sembra una cifra esosa, come dicevo in altri topic, per un sogno poi figuriamoci! Il punto è che manca la trasparenza. Dato che sei del settore, posto la risposta che ho ricevuto alla mia mail, dopo meno di 12 ore da quando l'avevo inviata. Se vuoi darmi il tuo parere, ne sarei felice.

Gent.le,

ovviamente se qualcuna delle case editrici da Lei

contattate fosse favorevole alla pubblicazione, avremmo ù

raggiunto il

ns. fine.

Il contratto è possibile scioglierlo bilateralmente con

un'email. In genere ciò avviene dopo l'anno.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Come agente dico la mia sui 100 euro. Da noi si paga 120 euro (iva inclusa) l'anno. Si tratta di una cifra forfait per le spese, ovvero nemmeno 10 euro al mese. Questo per evitare di dover fare calcoli per ogni singola spesa sostenuta.

Ogni agente, o agenzia ha il suo metodo vedo. Una tua collega che si è registrata su WD afferma di no prendere nulla perchè il suo ritorno è la percentuale sulle vendite. Io penso agli agenti letterari come agli agenti immobiliari (gli unici con i quali abbia avuto a che fare e non è che mi siano piaciuti gran che).

Ci sono quelli che prendono soldi da chi vende e da chi compra e te lo dicono, ci sono quelli che li prendono solo da chi compra, chi li prende da entrambi ma non lo dice. Non ho problemi a spendere dei soldi, 120 euro per un anno di assistenza non mi sembra una cifra esosa, come dicevo in altri topic, per un sogno poi figuriamoci! Il punto è che manca la trasparenza. Dato che sei del settore, posto la risposta che ho ricevuto alla mia mail, dopo meno di 12 ore da quando l'avevo inviata. Se vuoi darmi il tuo parere, ne sarei felice.

Gent.le,

ovviamente se qualcuna delle case editrici da Lei

contattate fosse favorevole alla pubblicazione, avremmo ù

raggiunto il

ns. fine.

Il contratto è possibile scioglierlo bilateralmente con

un'email. In genere ciò avviene dopo l'anno.

La risposta è corretta. Un agente che prende in carico un autore deve necessariamente occuparsi anche dei contatti preesistenti. Il ruolo dell'agente non è infatti solo quello di mandare i manoscritti in giro, ma soprattutto quello di valutare se le offerte sono giuste. Non ci dimentichiamo poi che il ruolo dell'agente prosegue dopo la firma accompagnando l'autore nel suo percorso, controllando che i termini dei contratti vengano rispettati ad esempio ricevendo i rendiconti e controllando che gli eventuali compensi siano corretti.

Spero di essere stato chiaro.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao a tutti, volevo avere un opinione in merito a questa agenzia letteraria.

Devo fare una premessa: io non l'ho contattata, è stata lei a contattare me. Vi spiego.

Prima di Natale, dopo mesi di revisione, ho iniziato a spedire il mio manoscritto ad alcune case editrici. L'ho inviato anche a Prospettiva editrice, non credendo fosse a pagamento...

Comunque, dopo due settimane mi hanno risposto che erano interessati a valutare l'opera completa (avevo mandato sinossi e i primi due capitoli) e di inviare una mail a interrete, con il testo completo, perchè loro si affidano a questa agenzia per un parere editoriale. Oggi la risposta (mi sembra anche veloce, saranno passati dieci giorni...); l'opera è piaciuta,hanno scritto: "impatto letterario notevole e discreta affabulazione".

Mi avevano inviato una specie di format (credo si dica così) in cui mi facevano una parpardella tanta sulla privacy eccetera e mi chiedevano una sorta di scheda dell'opera. Mi chiedevano anche se fossi interessata a editori a pagamento. Naturalmente ho detto no.

Così oggi mi hanno scritto che loro hanno lasciato perdere prospettiva, la casa editrice che li aveva contattati, perché chiedeva un contratto con pagamento (non saprei dire quanto) per la pubblicazione. Ma loro sarebbero interessati a rappresentarmi, spesa 120 euro e un contratto che sto leggendo, ma che per ora non mi convince molto...chiedono anche il 15% su tutti gli eventuali profitti futuri. Non so che fare, anche perchè è da poco che ho spedito il mio manoscritto alle altre case editrici, e non ho ancora ricevuto risposta...non è passato neanche un mese...voi che ne dite?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ciao a tutti, volevo avere un opinione in merito a questa agenzia letteraria.

Devo fare una premessa: io non l'ho contattata, è stata lei a contattare me. Vi spiego.

Prima di Natale, dopo mesi di revisione, ho iniziato a spedire il mio manoscritto ad alcune case editrici. L'ho inviato anche a Prospettiva editrice, non credendo fosse a pagamento...

Comunque, dopo due settimane mi hanno risposto che erano interessati a valutare l'opera completa (avevo mandato sinossi e i primi due capitoli) e di inviare una mail a interrete, con il testo completo, perchè loro si affidano a questa agenzia per un parere editoriale. Oggi la risposta (mi sembra anche veloce, saranno passati dieci giorni...); l'opera è piaciuta,hanno scritto: "impatto letterario notevole e discreta affabulazione".

Mi avevano inviato una specie di format (credo si dica così) in cui mi facevano una parpardella tanta sulla privacy eccetera e mi chiedevano una sorta di scheda dell'opera. Mi chiedevano anche se fossi interessata a editori a pagamento. Naturalmente ho detto no.

Così oggi mi hanno scritto che loro hanno lasciato perdere prospettiva, la casa editrice che li aveva contattati, perché chiedeva un contratto con pagamento (non saprei dire quanto) per la pubblicazione. Ma loro sarebbero interessati a rappresentarmi, spesa 120 euro e un contratto che sto leggendo, ma che per ora non mi convince molto...chiedono anche il 15% su tutti gli eventuali profitti futuri. Non so che fare, anche perchè è da poco che ho spedito il mio manoscritto alle altre case editrici, e non ho ancora ricevuto risposta...non è passato neanche un mese...voi che ne dite?

Ciao Omonima icon_cheesygrin.gif

Anche sulla mail che hanno mandato a me c'era scritto "Discreta affabulazione". Girando sul web, dato che non avevo trovato molte risposte su WD, avevo visto che erano legati a quella casa editrice (che mi sembra sia di Civitavecchia). Di euro, come hai visto sul mio post, me he hanno chiesti 100. Io ho lasciato perdere. Ho trovato un agente qui su WD, non a pagamento, che leggerà il mio romanzo e deciderà se rappresentarlo. Sulla loro mail non c'era nulla di specifico rispetto al mio testo, era una frase generica che mi sembrava "di rito" e questo tuo post ne è una conferma. Inoltre un mio amico avvocato mi ha detto che non è vero che dopo un anno il contratto si può sciogliere via mail, la clausola di recesso loro la devono mettere eccome sul contratto. Ed il foro competente è quello di Lecce. In definitiva, il mio consiglio è di lasciar perdere: 120 euro non sono molti, ma se li devi dare ad un truffatore sono decisamente troppi!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Lascia perdere.

E considera sempre che un mese è veramente troppo poco per pensare a qualunque alternativa. Una casa editrice riceve centinaia, a volte migliaia di manoscritti ogni mese. Lascia passare il giusto tempo prima di regalare soldi a chiunque, a prescindere dal fatto che se li meriti o meno.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Grazie, pensavo già di fare così...è soltanto che è la prima volta che invio un manoscritto, e ogni piccola novità, ogni risposta, mi fa andare su di giri...ma perché è così complicato il mondo dell'editoria? So che è una richiesta impossibile, ma io vorrei soltanto pensare a scrivere, e non intrigarmi con tutti questi contratti...

Quando ho scritto il mio libro, non volevo pubblicarlo. Sono piuttosto timida e al solo pensiero che qualcuno leggesse una parte così intima di me...Ci ho impiegato un po', prima di decidere di farlo leggere alla mia migliore amica. Probabilmente senza di lei, non mi sarei nemmeno avventurata in questo secondo passo.

Grazie tanto ancora per il tuo consiglio!!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Se ti può consolare, io la prima e unica volta in cui ho inviato qualcosa di mio in giro è stato a Interrete (come avrai letto tu stessa qui). Sono rimasta molto delusa dalla risposta.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ben ritrovati! Ho deciso di tentare la strada delle agenzie letterarie. E' passato un anno dai primi invii del mio manoscritto, ma ho ricevuto solo proposte a pagamento, tutte rifiutate. Anche quella di Montag, malgrado conosca la loro serietà. Così ho provato la strada Interrete. Hanno letto il mio manoscritto gratuitamente fornendomi un breve parere. Per la rappresentanza mi hanno chiesto eur 120. Mi sono arrivate delle mail nelle quali mi si indicava la lista di case editrici a cui era stato inviato, diverse decine di nomi. Alcune di esse hanno chiesto il cartaceo così' mi è stato detto di inviare io stesso il manoscritto per posta citando espressamente la rappresentanza di Interrete. Questo è quanto per ora. Vi terrò aggiornati. Nel contratto di rappresentanza è indicato esplicitamente come loro si attivino per pubblicazioni senza contributo. Staremo a vedere!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ben ritrovati! Ho deciso di tentare la strada delle agenzie letterarie. E' passato un anno dai primi invii del mio manoscritto, ma ho ricevuto solo proposte a pagamento, tutte rifiutate. Anche quella di Montag, malgrado conosca la loro serietà. Così ho provato la strada Interrete. Hanno letto il mio manoscritto gratuitamente fornendomi un breve parere. Per la rappresentanza mi hanno chiesto eur 120. Mi sono arrivate delle mail nelle quali mi si indicava la lista di case editrici a cui era stato inviato, diverse decine di nomi. Alcune di esse hanno chiesto il cartaceo così' mi è stato detto di inviare io stesso il manoscritto per posta citando espressamente la rappresentanza di Interrete. Questo è quanto per ora. Vi terrò aggiornati. Nel contratto di rappresentanza è indicato esplicitamente come loro si attivino per pubblicazioni senza contributo. Staremo a vedere!

Scusa ho capito bene? Tu prima hai pagato i 120 euro e sottoscritto il contratto (a me ne avevano chiesti 100). Dopo ti hanno inviato una mail con una lista di case editrici che volevano il testo via mail (presumo) e l'hanno inviato loro. A te hanno chiesto di inviare i cartacei. Giusto? E non vi siete mai incontrati, parlati del romanzo, niente di niente?

Mi puzzicchia di fregatura, non hanno fatto ne più ne meno di quanto fa ognuno di noi mandando il proprio testo. Solo che se poi lo prendono, all'agenzia va parte dei proventi.

Potresti postare la lista di case editrici cui l'hanno inviato loro, per farsi un'idea?

La tua testimonianza mi rassicura, sento di aver risparmiato 100 euro che potrò utilizzare per mandare un'altra trentina di manoscritti cartacei.

Tienici aggiornati!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un membro per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunitày. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×