Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Lorenzo Sartori

Sondaggio. Dove acquistate gli ebook

Post raccomandati

Ospite Lynnet Blumstein

Avendo un kobo acquisto da kobobooks. Talvolta però vado direttamente dal sito dell'editore.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Prima scelta BookRepublic, poi InMondadori e infine siti di librerie fisiche dove compro anche edizioni cartacee (soprattutto in altre lingue). 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Apple o Amazon indistintamente, senza una logica di qualche tipo. Però preferisco il Kindle Fire per leggere.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

anch'io su Amazon, e da questo primo campione direi che amazon ha il 90% del mercato.

 

Da quello che si dice in termini di quote di mercato, di capacità di vendita e di visibilità se non si è su Amazon, Apple e qualche player nazionale come Bookrepublic si vende poco o niente. Dai dati che abbiamo sulle nostre vendite ci sono altri player interessanti, ma in generale in maggior traffico e fatturato lo portano questi siti.

Da non sottovalutare anche Mediaworld.it e la Feltrinelli.it

 

Il vero problema è il formato .mobi che viene letto solo da kindle, questo rende complesso lo switch del consumatore con un'altra offerta anche di pari valore o superiore. Amazon lavora molto bene sulle barriera all'uscita del consumatore, e monopolio dei mercati.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Devo ammettere che il digitale mi ha convinta, prima ero scettica. Negli ultimi cinque mesi ho acquistato 40 e-book (su Amazon) e un solo cartaceo (in libreria)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Il vero problema è il formato .mobi che viene letto solo da kindle, questo rende complesso lo switch del consumatore con un'altra offerta anche di pari valore o superiore. Amazon lavora molto bene sulle barriera all'uscita del consumatore, e monopolio dei mercati.

Il .mobi si legge anche dai pad.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Il mobi si legge più o meno su tutti i reader, è il formato di amazon che si legge solo su kindle, quindi o ti compri un kindle o niente amazon

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Da quello che sapevo io il formato .mobi è di proprietà di Amazon ed è leggibile da Kindle o Amazon reader installato su altra piattaforma, quindi alla fine lo leggo su ambiente brandizzato e controllato da Amazon.

Non sapevo che ci fossero altri reader che leggono il formato mobi ma che % di lettori evoluti sarà sulla massa dei lettori?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
mobi è il formato di amazon e epub è il formato "open".

Se hai un e-reader leggi il formato prestabilito (il kindle legge i mobi e gli altri leggono gli epub), ma con computer, smartphone e tablet (che sono più diffusi degli e-reader, non dimentichiamolo) leggo tutti i formati, basta scaricare la relativa applicazione.

 

Il Kindle (ma vale anche per kobo o altro) è prima ancora che un e-reader, un'app gratuita che chiunque può scaricarsi.

Se non l'avete fatto, provate a scaricarvela sullo smartphone. Si legge che è una meraviglia.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Da quello che so io il mobi originale è abbastanza diffuso sui vari dispositivi mentre il mobi modificato di amazon è letto solo dal kindle

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Da lettore ammetto di usare Amazon perché, beh, è comodo!
Anche se, dati di vendita alla mano, nel nostro caso non è neanche vicino al 90% delle vendite totali, diciamo poco più del 50%, in misura variabile a seconda delle pubblicazioni. Apple e Google vanno forte e gli store italiani spostano più di quello che si può pensare.
Questo anche per il fatto che noi di solito promuoviamo il link al nostro sito piuttosto che su Amazon. Magari è una scelta che paga meno, difficile capirlo davvero, ma al di là di una questione di strategia di immagine non ci piace molto considerare Amazon come standard.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Da quello che so io il mobi originale è abbastanza diffuso sui vari dispositivi mentre il mobi modificato di amazon è letto solo dal kindle

Esiste una app scritta da Amazon che consente di avere un "kindle virtuale" sull'iPad (e fratellini).

Del resto, il loro interesse è vendere i libri, mica i kindle. Usano un formato speciale perché così possono, all'occorrenza, cancellare il file a chi l'ha già comprato se smettono di distribuirlo (già successo).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite Strix

Amazon, è più comodo.
Prima di prendermi il kindle, avevo la app sul iMac.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Swetty: io ho il kindle e le app kindel su macbook e iphone. prima avevo un boox e prima ancora un cybook ed entrambi leggevano .mobi (ovviamente non il formato di amazon.

Ormai il reader è diventato una commodity, Amazon fa i soldi coi contenuti, usando il formato proprietario ti obbliga a rimanergli fedele, perchè se cambi lettore la tua libreria è persa o di difficile conversione.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

[..] usando il formato proprietario ti obbliga a rimanergli fedele, perchè se cambi lettore la tua libreria è persa o di difficile conversione.

È essenzialmente per questo motivo che ho comprato un Kobo (oltre al fatto che era economico :asd:). Questo tipo di imposizione mi ha decisamente allontanata. Anche perché, se mi si rompe il Kindle e io decido che voglio usare il Sony di mio fratello (esempio a caso) che faccio? :-_-:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ah, perché esiste un'alternativa (vera) ad Amazon?

Amazon non ti lega col suo .mobi, ti ha già legato col fatto di esistere: può permettersi di usare un formato tutto suo perché tanto non andrai altrove a comprare i libri. Né a venderli se sei un editore.

Se fosse per legarti al dispositivo, perché creare la app?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Amazon, ha i prezzi più bassi e la libreria più ampia, quindi concordo con te che ti lega già col fatto di esistere.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

comunque gli store sono in cloud (rompi il kindle o il kobo e non per questo perdi gli ebook), almeno lo è sicuramente Amazon, ma credo che lo siano tutte. Questo significa che scarichi la app per il cellulare (gratis) e puoi accedere agli stessi ebook con quello o con il computer.

Ci sono programmi come Calibre (sempre scaricabili gratis) che ti permettono di convertire da un formato all'altro. Puoi sempre farti un back su chiavetta. Insomma si può sopravvivere anche in caso di catastrofe informatica e a prescindere dalle tendenze monopolistiche degli store.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un utente per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×