Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Tagliacarte

Sbagliare il congiuntivo...

Post raccomandati

,,, mica facile.

Ho una protagonista che quando parla non azzecca un congiuntivo neanche a spararle, il problema è ricordarsene. Rileggendo i suoi dialoghi, ogni tanto, scopro che ne ha usato uno correttamente e resto sgomento, subito mi affretto a correggerla con un bell'indicativo. A quel punto, però, arriva l'altro incubo, quello che più macera dentro e il dubbio sorge: ma chi legge lo capirà che è lei che non sa usare il congiuntivo e non io?

 

Sigh!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Se la prima volta che il personaggio sbaglia un congiuntivo tu, da scrittore, lo fai notare penso che da lì in poi la cosa sarà piuttosto chiara. Non mi convince tantissimo però il fatto che sbagli proprio tutti i congiuntivi sai, penso sia più naturale sbagliarne alcuni che proprio tutti, però non conosco storia e personaggio quindi il mio è solo un'opinione da prendere con le pinze. =P

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Quoto Wonderland. 

E' difficile che una persona non ne azzecchi mai uno, neppure per caso...

Quanto al tuo dubbio amletico, credo che se infileresti (non farla sbagliare solo con l'indicativo: di solito l'errore più comune è confondere congiuntivo e condizionale) qualche espressione disgustata dell'interlocutore o una nota del narratore onnisciente - posto che sia il tuo POV - potresti facilmente aggirare il problema.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mio figlio quando sente un congiuntivo sbagliato fa la faccia dell'unghia strisciata sulla lavagna. Non può  farne a meno. Se riesci a far fare quella faccia a qualcuno e a mostrarla a chi legge, : book :  sei praticamente a posto

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

La nota del narratore onniscente c'è, ma dopo che lei di congiuntivi ne ha già infilati diversi errati. Il fatto è che con una ragazza dal seno grosso (così è lei) non si sta a badare se sbaglia la grammatica, quindi nessuna espressione disgustata degli interlocutori, pensano ad altro nel mentre...

 

Per come la vedo io potrebbe proprio ignorare l'esistenza del congiuntivo, ha diciassette anni e siamo nel 1914. Ha fatto le scuole, quindi la cultura base ce l'ha (forse dovrei rileggermi il libro cuore per capire come stavano messi col congiuntivo). Raccolgo certamente il suggerimento di sbagliare col condizionale, che tra l'altro all'epoca aveva un impiego molto più ampio di oggi.

 

p.s. mio figlio più grande a 3 anni usava perfettamente il congiuntivo, è adesso (a 14)  che lo sbaglia :( )

Modificato da Tagliacarte
  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ecco, non avevo pensato che ci potessero essere delle... distrazioni in basse alle quali il congiuntivo passava in second'ordine :asd:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite Dolcenera

Secondo me non c'è neanche bisogno di mostrare come gli altri reagiscano ai suoi congiuntivi sbagliati, se lo scrittore scrive in italiano corretto e  i congiuntivi vengono sbagliati solo quando parla questa ragazza è chiaro che gli errori sono da attribuire al personaggio e non all'autore.

In Harry Potter, Hagrid parla sgrammaticato, ma nemmeno per un momento pensi che sia Rowling a scrivere male in quanto tutto il resto del romanzo è scritto in inglese (e poi tradotto in italiano) ineccepibile, e nessun personaggio reagisce mai apertamente alla parlata "ignorante" di Hagrid. Vai tranquillo che il lettore non è scemo :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Diamine!

Mi sono appena accorto che la mia ragazza che sbaglia i congiuntivi ha usato correttamente un trapassato congiutivo. E devo ringraziare il corretto di Word che il trapassato congiuntivo non ha idea di cosa sia, visto che lo segnala sempre come errore.

Non è facile, ribadisco, niente facile, sfugge sempre qualcosa  :(

Modificato da Tagliacarte

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Tagliacarte, scusa, ma secondo me è poco realistico che una persona sbagli tutti i congiuntivi.

Capisco la caratterizzazione del personaggio, ma rischi di ridurlo a una macchietta comica. Io persone reali che sbagliano davvero tutti i congiuntivi non ne conosco.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Si, GiD, lo dicevano anche wonderland e marcello. In ogni caso non ho molte battute in cui il personaggio si trova a usare il congiuntivo, anzi io eviterei di farglielo usare del tutto ma a volte proprio non è possibile. Vista l'ambientazione a un secolo fa, però, credo che quei pochi congiuntivi potrebbe sbagliarli tutti (o tutti meno uno, anche se a quel punto sembra una svista dell'autore...), sforzandomi di sostituirlo col condizionale (in auge in quel periodo, almeno da quanto ricavo dalle mie letture).

L'errore ripetuto sul congiuntivo mi occorre per delimitare le capacità del personaggio che socialmente è poco sopra al popolino ma frequenta anche borghesi e universitari. Così, ogni volta che lei sembra confrontarsi quasi come una loro pari quell'errore la riporta nella sua giusta dimensione. In fondo anche il fatto che possa apparire "macchietta" con quell'errore ripetuto ci sta bene, sottolinea come lei sia comunque fuori posto.

Si, diciamolo, come autore sono socialmente razzista :o

Modificato da Tagliacarte

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
come autore sono socialmente razzista

 

 

I razzisti non li vogliamo: vadi da un'altra parte...

:asd:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

×