Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Lorenzo Sartori

La pubblicità nei libri

Post raccomandati

In una rivista o in un quotidiano è normale. In un libro no.

E se venisse introdotta la pubblicità nei libri, come la vedreste in qualità di lettori? E in qualità di editori ci avete pensato? E come self publisher vedete la cosa così negativamente?

 

Negli ebook poi le potenzialità sono ampie. Ad esempio cliccando su tot inserzioni posso ricevere un altro ebook gratis o maturare uno sconto.

Molti generi letterari hanno poi target abbastanza precisi.

 

Non che senta la necessità di avere la pubblicità nei libri (il lettore ovviamente dovrebbe avere un vantaggio), ma in un settore in crisi, spesso incapace di adattarsi ai tempi che cambiamo mi stupisce che nessun editore abbia introdotto (con il dovuto marketing) questa opzione.

Modificato da Michael Farner

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite Valpur

Non tollererei la pubblicità nei libri, neanche per avere un ebook in omaggio dopo tot click.
Spero tanto che questo fenomeno non si avveri mai (non che sia molto fattibile a livello pratico, mi sa).

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Già me lo immagino.

 

Mentre leggo le parole di un libro," Se mi ami veramente...",

volto la pagina e leggo: "Bevi coca-cola".

 

Non riuscirei proprio. :omicida:

Modificato da Pippowood

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Perché non invertire i termini della questione: mi compri un chilo di Parmacotto e ti regalo un Moccia ... ops, esempio sbagliato un Moccia non vale un etto di spalla... chiedo venia! :)

  • Mi piace 3

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
 

Nulla di nuovo, nei vecchi Urania, e mi sembra anche nelle altre collane "da edicola" della Mondadori, c'erano pubblicità all'interno dei libri. Mezze pagine, piuttosto che riquadri, che pubblicizzavano di tutto. Più volte ho pensato di riproporlo, aiuterebbe la tiratura e l'abbassamento del prezzo di copertina.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite Valpur

La singola pagina nel libro cartaceo potrebbe anche essermi sopportabile, ma i banner cliccabili negli ebook non posso farcela!

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Nei cartacei la pubblicità c'è già, nel senso che alla fine del libro spesso si trovano le segnalazioni di altri libri di quella casa editrice, a volte in un semplice elenco a volte con pagine dedicate. Questo capita soprattutto con le saghe o le collane, dove il lettore in effetti ha tutto l'interesse di essere informato su quelle uscite. Questo non mi dà fastidio, e non mi darebbe fastidio nemmeno in un ebook.

 

Diverso sarebbe se ci fosse la pubblicità in mezzo al romanzo, o peggio ancora se ci fosse pubblicità di cose che non c'entrano niente. Quello non lo vorrei, chiederei a quelli di adblock di creare un'app per ebook reader. :asd:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

come al solito la risposta è relativa, dipende dall'invasività dell'annuncio, da cosa reclamizza e da quanto abbassa il prezzo di copertina.

Personalmente, se ci fossero solo pubblicità di altrii libri e prodotti editoriali non sarei molto infastidito. se cominciassero a mettere pubblicità di cremine o altre robe simili, beh, allora mi darebbe fastidio.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io faccio parte di quella fetta di lettori che legge meno di quanto vorrebbe a causa del prezzo troppo alto di molti romanzi, per cui in linea generale sono favorevole a qualsiasi espediente permetta di ridurre in maniera sensibile il prezzo di copertina.
 

Parlando di pubblicità all'interno dei romanzi, l'unica cosa che non tollererei sarebbe l'interruzione del testo. Pubblicizza quel che vuoi, ma fallo all'inizio o alla fine del romanzo. La pausa pubblicità fra un capitolo e l'altro NO.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Che l'editoria sia in crisi a me non sembra. In Italia buoni titoli vendono anche un milione di copie. Oppure basta prendere un buon libro non tanto vecchio e vedere a che ristampa è: a me capita spesso di vederne alcuni anche arrivare alla diciessettesima ristampa. Questo vuol dire che i libri si vendono.

 

Per quanto riguarda la pubblicità per me è intollerabile, almeno nei libri cartacei, perché questi sono fatti per durare nel tempo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Che l'editoria sia in crisi a me non sembra. In Italia buoni titoli vendono anche un milione di copie. Oppure basta prendere un buon libro non tanto vecchio e vedere a che ristampa è: a me capita spesso di vederne alcuni anche arrivare alla diciessettesima ristampa. Questo vuol dire che i libri si vendono.

 

L'editoria è in crisi, non è un'opinione, ma un dato oggettivo :). basta vedere i dati ISTAT sulla lettura in Italia, il numero di C.E. che ha chiuso negli ultimi anni e i conti dei colossi editoriali.

poi, identificare le cause di questa crisi è tutto un altro discorso, ma ciò non toglie che ci sia.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Che l'editoria sia in crisi a me non sembra.

 

Se in Italia c'è la crisi in generale, è ovvio che ci sia anche nell'editoria.

La gente perde il lavoro o ha uno stipendio più basso, quindi i soldi che ha tende a spenderli nei bisogni primari, mentre tutto ciò che è intrattenimento ne risente.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

come al solito la risposta è relativa, dipende dall'invasività dell'annuncio, da cosa reclamizza e da quanto abbassa il prezzo di copertina.

Personalmente, se ci fossero solo pubblicità di altrii libri e prodotti editoriali non sarei molto infastidito. se cominciassero a mettere pubblicità di cremine o altre robe simili, beh, allora mi darebbe fastidio.

 

Esattamente come la penso io.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Forse sono vagamente OT ma confesso che a volte, nel leggere di un personaggio che si accende una Marlboro o di un altro che sorseggia una Bud, ho avuto la vaga impressione che una qualche forma di pubblicità in fondo ci sia già... Certo, limitata ad un certo tipo di romanzi e con tutti i distinguo del caso, eh.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Nei primi romanzi James Bond usava una Beretta. Poi qualcuno deve aver detto a Fleming che la cosa era molto poco patriottica. Così nel terzo o nel quarto libro - non ricordo bene quale - l'armiere del MI6 gli dice che la Beretta non è del tutto affidabile. E gli da una pistola inglese. E anche in questo caso non ricordo quale fosse.

È pubblicità anche questa, no?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

la parola pubblicità significa rendere pubblico. Può essere fatto in modo positivo, negativo o il più delle volte in modo irrilevante vista la limitata portata del messaggio. Oscar Wilde non sarebbe d'accordo (per lui la pubblicità in fondo era sempre positiva :li: ), ma di fatto è così.

Nel momento in cui si cita un marchio/prodotto in un articolo di giornale, in un post su un forum, in un telegiornale, in un film, in un romanzo... si "pubblicizza" quel marchio/prodotto. Con effetti ovviamente diversi in base al pubblico che si raggiunge. E ovviamente in base al contenuto del mesaggio.

 

Credo che un esordiente non dovrebbe preoccuparsi di far vendere qualche pacchetto in più alla Marlboro, semmai di non tirarsi addosso una denuncia quando la pubblicità è negativa.

 

Ora, fossi stato nella Beretta, avrei fatto causa a Fleming :asd:  

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

non so nei libri, ma nei film James Bond usava una Walther PPK, di fabbricazione tedesca... (una volta questo forum era pieno di esperti di armi, ma mi sembra siano spariti tutti  :nein: )

Modificato da Yattaman

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un utente per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×