Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

refusi

Necrologio per una fine improvvisa

Post raccomandati

http://www.writersdream.org/forum/topic/21066-filastrocca-dellamore-eterno/

 

(piccola satira ironica di un banale accadimento)

 

 

Ei fu,

siccome immobile

spento ormai ogni ronzio

è là posizionato

ai lati del leggio.

Lo guardo stanco e attonito

col desiderio insano

di stritolarlo tutto

nel palmo della mano.

Giace, così

ormai inutile

argentea scatoletta

presa da un male futile

che me l'ha resa inetta.

A nulla serve piangere,

urlare od imprecare

tutto finì a puttane.

e tutto è da rifare.

Dati, file e filmati

costati tanto tempo

svaniscono così,

come del fumo al vento.

Persi in un solo istante

circa trecento giga

mi sia data licenza

di dir che è proprio sfiga.

 

 

 

 

ps. chiedo  venia al Manzoni, per l'utilizzo improprio dei primi due versi

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Non si può prendere sul seriouna poesia come questa, l'ironia esce fuori a ogni verso :asd: E comunque è una poesia proprio contemporanea, perché mostra il rapporto tra uomo e macchina, con tanto di disagio e frustrazione quando quest'ultimo va a farsi una vacanza :asd:

A me è piaciuta, non solo dal punto di vista ironico ovviamente ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

tutto finì a puttane. in questo verso si condensa la summa di un'intera vita. mattini in cui ti svegli all'alba per rincorrere un sogno, altri in cui rincorri un autobus, altri in cui il controllore dell'autobus rincorre te. notti alcoliche, notti insonni, notti di sesso più o meno sfrenato/annoiato. vite lunghe  e corte, felici e tristi, amori, delusioni, fuoco e fiamme e poi, e poi, tutto finisce a puttane. Manzoni dall'eterneo bordello da cui ci guarda, silenzioso annuisce.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Nshan,grazie per lettura e commento :D

 

 

 

Adriano, grazie anche a te, ma si trattava solo della prematura ed imprevista fine di un harddisk  esterno. :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Quoto Nshan in tutto. Veramente divertente e non solo. :asdf:

 

è proprio bello giocare con l'arte. Con gli stessi strumenti: note, colore, parole, si crea quel che si vuole: pianti, tragedie, contrasti, armonie, amore, risate. E tu con questo giochetto ci regali un pizzico di maturità, soprattutto a chi come me ne ha ancora tanto bisogno. Grazie per avermi ricordato che prendersi troppo sul serio è fastidiosamente limitante. Grazie per avermi ricordato che giocare e divertirsi è l'unica arte che praticano in Paradiso. Ho sentito dire che li non piange nessuno. :gesi:

 

Come al solito Complimenti :wohoo:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

grazie oiraM iD, ma ti assicuro che mi ci è voluto un po' per passare dalla rabbia all'ironia :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Trovo questa poesia molto interessante sia per il contenuto simpatico/ironico sia perché la trovo un esperimento riuscitissimo che potrebbe essere ripetuto. Rifare alcuni capolavori della poesia in chiave moderna ognuno con la propria sensibilità sarebbe molto carino. Quasi un concorso da inventare. Venendo alla poesia, la tua trovata di questa specie di ode alla sfiga che t'ha distrutto l'HD è veramente intelligente, con rime azzeccate hai reso una poesia immortale, moderna e attuale. Per una volta la poesia non tratta di amore, sentimenti, emozioni ma fa una specie di messa funebre all'hard disk che va via (insieme a tutti i dati). Approvo pienamente la tua scelta e il tuo coraggio. L'operazione è riuscita e il paziente non è morto (per questa volta).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ricdil, grazie per il commento, troppo buono e... spero di non uccidere il paziente alla prossima :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ma sì, hai perfettamente ragione: non prendiamoci troppo sul serio. E te lo dice una che si prende terribilmente sul serio. Soprattutto quando scrive. E quindi è bello e sano e terapeutico confrontarsi con qualcuno che scrive ridendo e ride scrivendo. Grazie e complimenti!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Arya, non so se ho ragione o meno ma parafrasando una vecchia pubblicità io direi che L'ironia è il sale della vita. Credo che a volte sia meglio "ridersi addosso" che non piangersi.  Ciao e grazie

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ti direi: così impari a non fare i backup ma probabilmente era già un disco di backup, dove alla fine rischiamo di tenere copie uniche dei nostri ricordi. Quindi ti sono solidale e condivido in pieno questo tuo spiritoso ululato alla luna contro la tecnologia.

Mi fanno sorridere (come del resto tutto il componimento) il tuo pensiero e le tue scuse al Manzoni. Sarebbe disposto a perdonarti, potesse leggerla? Dopo tutto lo si capisce e a scanso di equivoci lo sottolinei ben due volte: è tutto uno scherzo.

Me lo vedo (il Manzoni, davvero: ci riesco!) mentre si gratta la testa nel tentativo di capire cosa diavolo hai scritto, tu, uomo del suo remoto futuro.

Cioè, immaginiamocelo: preso, risvegliato e portato nel nostro tempo per un istante, a leggere una poesia del genere. Ci risponderebbe: ragazzi, grazie del pensiero; la prossima volta usate i miei versi come volete ma lasciatemi riposare in pace!

(Va bene, questa è solo una scemenza).

 

Una cosa, però, tornando ai versi, volevo dirla:

 

tutto finì a puttane.

e tutto è da rifare.

 

Purtroppo qui pecchi di ottimismo. Oppure sottovaluti il problema: non vorrei riaprire le tue ferite ma spesso una perdita di questo tipo è davvero irreparabile. Se hai perso degli originali (testi, foto) non devi ricominciare dall'inizio. Hai bensì, semplicemente e irreversibilmente, perso memoria. Non solo fatta di bit.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite
Questa discussione è chiusa.

×