Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Mad.

Scrittori che hanno trovato ispirazione da una disgrazia

Post raccomandati

Son tornata fratellini  :la: 
Allora, cercherò di essere chiara: devo citare in una delle mie storie degli scrittori che hanno trovato l'ispirazione per le loro opere da un lutto o da una disgrazia, o comunque da un qualche tipo di sofferenza.

Avete suggerimenti?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Però mi serve proprio un evento preciso che ha generato un'opera precisa. Siate più precisi, insomma xD

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite Valpur

Pascoli, "La cavallina storna", scritta per la morte del padre.
"In morte del fratello Giovanni" di Foscolo, titolo abbastanza esplicativo.
Oppure cercavi narrativa e non poesia?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io mi riferivo alle "Ultime lettere di Jacopo Ortis", che traggono ispirazione dal suicidio di Girolamo Ortis.

Il romanzo è in realtà una sorta di autobiografia, dato che trae spunto da due eventi precisi della vita di Foscolo: l'amore per Isabella Roncioni, che non poté sposare, e il passaggio della patria all'Austria da parte di Napoleone, sul quale riponeva grande fiducia e speranza.

L'ispirazione vera e propria, però, venne dal suicidio di cui ho accennato prima.

Modificato da Black

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ottimo ragazzi!

Avete anche qualche scrittore straniero? 

(Vanno bene sia poesia che narrativa, comunque).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Se ti vanno bene anche le sceneggiature, le tragedie di Shakespeare (come il "Giulio Cesare").

Altrimenti, rimanendo in tema Shakespeare, sul fronte poesia abbiamo il poema "Lo Stupro di Lucrezia".

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ad esempio, tutti gli autori che sono passati per le guerre mondiali e ci hanno scritto sopra.

Levi - Ungaretti - i War Poets inglesi sono i primi che mi passano in mente.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ti vanno bene anche i moderni? A me viene in mente Grossman, su la morte del figlio ha scritto "A un cerbiatto somiglia il mio amore" e anche il più recente "Caduto fuori dal tempo".

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un utente per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×