Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Ospite Lem Mac Lem

Destini femminili (Storia delle donne in Europa 1500-1800) di Olwen Hufton

Post raccomandati

Ospite Lem Mac Lem

218ozb.jpg

 

Titolo: Destini femminili

Autore: Olwen Hufton

Editore: Mondadori

Anno di pubblicazione: 1996

In catalogo: NO

Ebook: no

Disponibile negli store dell'usato:

ISBN: 9788804365716

Prezzo: da sei a trenta euro

Pagine: 440

 

Sinossi (quarta di copertina):
Come hanno resistito e vissuto le donne all'interno dei ruoli tradizionali che la società in Europa - tra il Rinascimento e la ricoluvione industriale - imponeva loro? La risposta a questa domanda è la materia di una nuova e rivoluzionaria storia delle donne in Europa occidentale, tr ail 1500 eil 1800. Due sono i punti di vista dell'opera, differenti e complementari. Da u nlato ci racconta i diversi stadi della vita femminile, dall'infanzia all'adolescenza, dal matrimonio alla maternità, alla vedovanza; dall'altro ci presenta tutto l'ampio spettro delle collocazioni economiche e sociali delle donne - dalla contadina alla nobildonna dall'operaia alla borghese, non dimenticando le 'marginali': la prostituta, la suora, l'agitatrice politica, la strega.

[...]

Dalla fine del Medioevo agli albori dell'età moderna, un affresco completo e dinamico della vita e della condizione femminile: un lavoro di sintesi che unisce l'erudizione a una grande leggibilità e si impone come una pietra miliare nella storiografia contemporanea.

 

Indice dei capitoli:

 

Introduzione: I limiti del possibile e il problema del cambiamento

Pag. 25 Capitolo primo: La costruzione della donna

Pag 55 Capitolo secondo: Il piano strategico: obiettivo matirmonio

Pag 88 Capitolo terzo: Trovare un partner: questione di scelta

Pag 118 Capitolo quarto: Mogli

Pag 151 Capitolo quinto: Madri

Pag 188 Capitolo sesto: Vedove

Pag 217 Capitolo settimo: Diverse, d isonorate e maltrattate

Pag 258 Capitolo ottavo: Mantenute e prostitute

Pag 286 Capitolo nono: Le donne e il diavolo

Pag 310 Capitolo decimo: Ubbidienti alla tua volontà

Pag 362 Capitolo undicesimo: Gentildonne epistolografe, scribacchine sfrontante, forzate della penna, prime saggiste

Pag 395 Capitolo dodicesimo: Ribelli e sovversive

Pag 421 Capitolo tredicesimo: Epilogo

 

 

Note:

Questo libro mi è stato utilissimo per abbattere tanti pregiudizi forse inevitabili, data la nostra mentalità moderna, ma che ostacolano tantissimo chiunque voglia scrivere di società arcaiche, nelle quali il matrimonio è un obiettivo come per noi lo è laurearci, dove i figli possono morire in qualsiasi momento (ma non è vero che a loro non importasse, anzi), dove occorre stare attenti a cose a cui noi non penseremmo affatto.

Consigliato per la quantità di informazioni che fornisce e per capire meglio un ambiente così diverso dal nostro.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite Lem Mac Lem

Apri un post dedicato, questo esiste per parlare di questo libro. Grazie.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Questo libro mi ispira assai! :la: 

Non ho una storia da scrivere che giustifichi la documentazione, ma la verità è che questo me lo leggerò per puro piacere e pura cultura personale, penso possa essere molto utile anche per togliersi delle false idee, cosa tutt'altro che rara... Non appena avrò un po' di tempo penserò al modo di procurarmelo (Lem, tu dove lo hai trovato visto che non è in catalogo?)...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite Lem Mac Lem

Eh, io l'ho comprato taaaaanti anni fa, quando in catalogo c'era ancora, ma negli store dell'usato si trova ed è abbastanza a buon mercato.

Mi ricordo che mi piacque soprattutto il primissimo capitolo, quello sul matrimonio, proprio perché spiegava in che ottica venisse visto, proprio come un obiettivo 'lavorativo', non una questione personale. Come noi vorremmo il lavoro dei sogni e ci impegnamo per ottenerlo, ma se non ce la facciamo, ci adattiamo a qualsiasi cosa ci permetta di portare lo stipendio a casa, così era per loro.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Proverò a spulciare in internet o nella mia biblioteca universitaria, lì dentro c'è tanta di quella roba che vuoi mettere che non ci sia proprio questo? :asdf:

 

Penso possa essere proprio interessante perché è una cosa che noi non riusciamo proprio a concepire, o meglio, si può voler il matrimonio, ma sono certa che a quei tempi fosse una cosa organizzata con tutti i crismi, i piani e le tempistiche... Ti farò sapere, intanto ti ringrazio per il libro! :la:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un utente per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×