Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Mad.

Suturare una ferita

Post raccomandati

Ho cercato e trovato vari video dove spiegavano come suturare una ferita, ma una cosa non mi è chiara e forse la domanda è anche un po' stupida: ma il filo va infilato nella cruna dell'ago come si fa per gli aghi da cucito o serve qualche strumento particolare? ò.o (Ho sentito parlare dei porta-ago ma da quel che ho capito servono come "assistenza" e non per infilare il filo, o sbaglio?)

 

Premetto che non siamo nell'epoca moderna, quindi se hanno inventato aghi magici che si infilano da soli dopo gli anni '70 non mi interessa XD

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

E aggiungo (perdonate il doppio post) gli strumenti da usare come vanno disinfettati? Bastano garza e disinfettate o bisogna fare quale rito vodoo? :fuma:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite Valpur

Alla brutta si usa ago e filo da cucito, ma la strumentazione chirurgica è diversa: gli aghi sono sottili e ricurvi per penetrare meglio, il porta ago (sono tipo forbici molto lunghe, non taglienti ma a "pinza") serve ad avere più grip e a lavorare con più agilità. Non ricordo di preciso come sia fatta la cruna, ma ovviamente il filo è fissato all'ago per non scivolare.
Per la disinfezione, solitamente il materiale è usa e getta (o almeno, le varie volte che sono stata ricucita erano usa e getta!); se si tratta di strumenti più duraturi mi viene in mente la disinfezione che viene fatta negli studi di tatuaggi, e di nuovo mi baso sulla mia esperienza: disinfettante e lampade UV.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Non penso ci fossero lampade UV prima degli anni '70 (o sì? Sono una capra in certe cose) ma se uso solo il disinfettante non credo muoia qualcuno o sbaglio?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite Valpur

Mi ero persa la parte sugli anni '70 XD Mah, forse per esserci c'erano anche (mio nonno ha almeno dai primi anni '80 una teca UV con dentro dei minerali, la usa per farli brillare), ma non so se per scopi di disinfezione. Nel dubbio, meglio andare di disinfettante. Non è il top, brucia e può non essere efficace al 100%, ma in mancanza d'altro ci si adegua ù_ù

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

gli strumenti non usa e getta possono essere sterilizzati a vapore (in autoclave), con radiazioni gamma, oppure con mezzi chimici, per esempio usando ossido di etliene (che è un gas). una volta si usava anche la formaldeide, ma non più perchè è cancerogena.

La sterilizzazione a vapore è il metodo più semplice ed economico

Le radiazioni UV non sono penetranti, quindi hanno meno efficacia in pezzi grossi.

se vuoi il mio consiglio, usa un'autoclave per sterilizzare a vapore e sono tutti contenti

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un utente per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×