Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Ltzrossitto

Edizioni Epsil

Post raccomandati

Nome: Epsil edizioni

Generi trattati: narrativa, saggistica, prosa, poesia, autobiografia, sia in edizione cartacea che nei formati ebook

Invio manoscritti: http://www.edizioniepsil.it/servizi.html

Contatti: http://www.edizioniepsil.it/contatti.html

Distribuzione: http://www.edizioniepsil.it/distribuzione.html

Sito webwww.edizioniepsil.it

Facebook: https://www.facebook.com/edizioniepsil

 

Ciao a tutti io posso parlarvi della mia esperienza personale.

Gli ho inviato il manoscritto e lo hanno valutato positivamente (circa 30 giorni), proponendomi quindi il loro contratto.

Per mia grande sorpresa non hanno chiesto contributi di nessun genere, me lo hanno corretto e la pubblicazione è prevista per maggio.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite Signor Ford

In modo molto cordiale ed esaustivo, rispondono alle nostre domande. Se un testo raggiunge una valutazione ottima e/o alta, l'editore si accolla ogni onere dall'editing alla promozione e distribuzione. Qualora la valutazione sia buona ma siano necessari interventi incisivi, l'editing viene rimandato all'autore e indirizzato a dei professionisti esterni con i costi a carico dell'autore stesso. Se invece la valutazione è insufficiente, il testo non viene pubblicato in nessun modo.

 

Il resto delle spese, per i testi ritenuti idonei nelle due formule sono a carico dell'editore. 

Sposto in doppio binario.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao Frà, sono contenta che abbiate contattato la Edizioni Epsil e sono lusingata nell'apprendere che, a questo punto, il mio libro è stato valutato "Ottimo".

Non sapevo affatto di questa loro politica editoriale, ho solo ricevuto la loro proposta editoriale dove si facevano carico di tutto.

Grazie ancora

Leti

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite Signor Ford

Sono molto gentili e rispondono subito. Grazie a te per la segnalazione :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Che si dice della distribuzione e della capacità di promozione di questo editore? Qualcuno ha già pubblicato con lui e ha venduto i suoi libri? (Perchè, in definitiva, mi pare che per noi lo scopo sia questo).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho ricevuto una proposta di contratto a mio avviso interessante.

 

Come anticipato da Fra, in caso di editing robusto si affidano ad editor esterni (a carico dell'autore) o chiedono all'autore di trovare un suo editor di fiducia.

Nel caso la valutazione del manoscritto venga considerata "ottima" e l'editing leggero, non spenderai nulla.

 

Io sono stato fortunato, non pagherò nulla.

Per il resto, me la gioco.

 

Ma anche questo l'aveva già detto Fra:

 

Per cui un autore nel dubbio può solo limitarsi a dichiarare che non ha mai pagato, per il resto se la gioca con il proprio talento.

Modificato da Pippowood

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho visto solo ora che esiste un post sulla Edizioni Epsil, la casa editrice che editerà il mio libro.

Voglio raccontarvi la mia esperienza.

Alcuni mesi fa ho iniziato a mandare il mio manoscritto a decine e decine di case editrici, devo dire che le risposte non sono mancate, ma la maggior parte richiedevano una "tassa" sulla pubblicazione che riguardava l'obbligo di acquisto di numerose copie a prezzo intero o altre volte mi hanno richiesto un "contributo" (di non meno di 1500 euro) per sostenere la pubblicazione... nessuno però aveva voglia, forse, neppure di leggerlo il mio libro, non mi era arrivata da questi signori nessuna scheda di valutazione, nessuna proposta di correzione o editing. Poi un giorno ho ricevuto la scheda di valutazione della Edizioni Epsil, e lì ho subito capito che il libro lo avevano letto veramente: personaggi, trama, consigli, modifiche ... ed insieme alla scheda la loro proposta di editing: 800 euro per un servizio di editing e correzione bozza.

Inizialmente ho pensato si trattasse della solita proposta a pagamento, poi però riflettendoci su ho capito che il libro lo avevano letto veramente ed inoltre con 800 euro non paghi neppure il lavoro di un grafico o la stampa degli stessi libri, quindi ho deciso di dargli fiducia.

Ho accettato il loro accordo di edizione e devo dire che lo rifarei altre 100 volte.

Stiamo editando insieme al mio editor il manoscritto, un percorso diviso in diverse tappe, e le migliorie sul mio libro sono notevoli, pensavo di aver scritto un capolavoro ed invece non era nemmeno al 50% delle sue potenzialità.

Se devo darvi il mio parere penso proprio che la Epsil sia una realtà giovane, competente e soprattutto onesta.

Ciao

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Il libro sarà sicuramente pubblicato, distribuito e promosso... e di questo ne sono certo, così come hanno fatto per altri libri già pubblicati. Ho parlato infatti con due autori che hanno pubblicato con loro e sono entusiasti, e questo mi da fiducia. Poi, se riescano a rientrare dal loro investimento con 800 euro, non lo so, so solo che con me stanno facendo un gran lavoro e sono felice della mia scelta.

Baci

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io ho firmato un contratto con loro la scorsa settimana per una raccolta di racconti, non mi hanno chiesto soldi né per contributo copie né per editing o qualsiasi altra cosa. Altrimenti non avrei accettato. Ahimè, poi mi sono accorto di quanto sia difficile piazzare i racconti sul mercato editoriale!

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Posso invece già aggiornarvi io.

Il mio libro, edito da Epsil, (anche io non ho speso un euro) è uscito da poco più di una settimana.

Sarà reperibile con maggior facilità nelle catene "Feltrinelli", semprè su ordinazione.

Aggiungo che, dietro miei suggerimenti, hanno contattato anche una libreria Mondadori, dove tra pochi giorni sarà disponibile "fisicamente", oltre che varie librerie della mia zona di residenza.

Chiaramente la CE non ha la stessa potenzialità distributiva di CE più conosciute, sopratutto perchè la grossa distribuzione, parlo di Messaggerie e PDE, ecc... non si "fila" le nuove CE , dando la precedenza a chi è da maggiori anni sul mercato, quindi, l'autore, almeno nella zona di residenza, dovrà un po' darsi da fare

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Eccomi. Ciao.

 

Sul "darsi da fare", almeno con una piccola CE, intendo dire di andare nelle librerie della tua zona e invitarli a ordinare qualche copia del tuo libro, magari dicendole che manderai i tuoi conoscenti a comprare in quel negozio.

Poi, chiaramente, pubblicizzarti on line sui vari social, senza esagerare per non infastidire troppo, ottenendo quindi l'effetto contrario.

Io, addirittura, ai miei figli prometto un euro per ogni libro che fanno vendere (in libreria) ai loro compagni di liceo, e tre euro per quelli che venderanno direttamente loro.

 

Comunque queste sono solo idee, ognuno, in base a come vive, può aggiungere  o togliere qualcosa.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Di solito no, a volte è capitato non rispondessero,

di solito rispomndono in 24 ore

Tieni conto che ricevono molta posta, moltissime telefonate, moltissimi sms. La posta potrebbe finire nello spam o vanno in tilt con il cervello.

Tieni conto che , essendo appena nata, avrà pochissimo personale.

Almeno credo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Si pensa che, una volta pubblicato il libro, il più sia fatto e invece si è soltanto all'inizio. Mi rendo conto che farsi leggere non è molto semplice. E pensare che io volevo soltanto scrivere!

Comunque questa casa editrice, per quanto piccola, mi ispira fiducia.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Per adesso, con me, si sta comportando molto bene.

Ricordati che è una piccola CE, quindi non puoi aspettarti che facciano tutto loro.

Nella tua zona di residenza, devi impegnarti tu.

Nella loro zona si impegnano, tieni conto che il tuo libro potrai trovarlo nelle librerie Feltrinelli, nel resto d'Italia sarà più difficile, ma a questo non posso ancora rispondere.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io abito In Piemonte, a Vercelli.

Ci sono persone che hanno acquistato il mio libro alla Feltrinelli di Torino, ordinandolo.

E non sono mai adato a Torino a cercare librerie.

Modificato da Pippowood

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Confermo: ho ordinato il libro dì Pippowood presso Feltrinelli e sto attendendo la consegna.

La distribuzione è sempre un'incognita: molte persone hanno acquistato il mio da Feltrinelli senza problemi, poi sabato una mi dice che le hanno risposto che non era disponibile... a volte, dipende anche dalla voglia della persona addetta agli ordini.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Grazie Riccardo,

sia per l'acquisto, sia per la tua disponibilità...

e aggiungerei anche grazie per l'esperienza che metti a nostra disposizione..

 

Ciao, thank.

Modificato da Pippowood
  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 20/6/2014 alle 16:51, kiccar ha detto:

Mi è arrivata l'emai proprio ora ma sono perplessa.

Mi chiamano Alessandra,quando io mi chiamo Francesca e il numero di pagine che dicono è quasi il doppio del mio manoscritto. bohhhh inoltre nella valutazione scrivono luoghi e tempi : attuali, ma il mio romanzo è ambientato nel 1980.

una bufala? si spacciano per loro ma non lo sono?  inoltre valutano "eccellente il manoscritto" ma poi mi propongono una correzione bozze 250 euro.

Ciò è almeno sospetto rispetto a ciò che scrivete voi sopra, che dite?

Più o meno è quello che è successo a me.

Responso "eccellente" del comitato di lettura (?), ma proposta di pubblicazione a pagamento.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Scusate se mi intrometto secondo me la Epsil non può essere definita una CE a pagamento, credo sia più giusta la definizione a doppio binario anche se anche qui è opportuno valutare cosa intendiamo per doppio binario..lo dico perché essendo da poco nel mondo dell'editoria (inteso come aspirante scrittore) ancora non ho chiari alcuni concetti e definizioni. Torniamo al discorso di qualche mese fa, dipende da quello che vogliamo noi e dalle nostre esigenze, mi spiego, la Epsil (almeno così con me ha fatto) ti legge e valuta il manoscritto, se va bene, ti propone un contratto però ti dice che siccome sono una realtà ancora piccola e da poco sul mercato di dare un contributo quantomeno sull'editing (il mio necessitava di un corposo editing). però non ti chiede nulla per le spese di pubblicazione nè tantomeno ti obbliga ad acquistare copie (quelle se vuoi le acquisti tu a tuo piacimento) io personlmente ho accettato la proposta della Epsil ma prima mi ero rivolto ad un'agenzia letteraria per l'editing e la cifra richiesta è stata la stessa..per questo mi sono deciso ad accettare la proposta di pubblicazione delle Epsil :) 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Per onestà devo rettificare il commento che ho lasciato in precedenza.

 

Anzitutto, come tanti, sono abituato a leggere contratti di editotri che richiedono contributi all'autore.

 

La bozza che mi aveva inviato la Epsil, che ho scorso in rapidità con leggerezza, riportava a un certo punto il solito codice IBAN per acquisto copie.

 

In realtà, quel passaggio si riferiva all'acquisto delle copie da parte dell'autore per uso personale (concorsi, presentazioni), dunque nessuna richiesta di contributo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Hugo, dunque, facci capire, ti hanno chiesto soldi o no? e soprattutto hai firmato con loro o non ti hanno convinto?

Io, anche se ho pagato una piccola cifra, sono contentissima del lavoro finale e penso che l'onestà e la sincerità e soprattutto la professionalità siano le migliori carte che la Epsil riesca a mettere in campo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Non mi hanno chiesto alcun contributo, il contratto è buono.

Ho firmato per un vecchio lavoro che nessun editore avrebbe mai pubblicato.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Confermo che anche a me non hanno chiesto neanche un centesimo.

 

Sono soddisfatto, anche perché ho per così dire "ceduto" un romanzo che consideravo non pubblicabile, pur avendo ricevuto altre proposte (intendo sempre no EAP ovviamente).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Salve, vorrei parlarvi della mia esperienza con questa casa editrice, Edizioni Epsil. Premetto che non ho pubblicato con loro, ma ci sono andato molto vicino. Poi ho cambiato idea e vi spiego perché.

 

Mesi fa, verso fine maggio, ho inviato un libro di narrativa via mail che hanno valutato in tempi abbastanza brevi (credo 2 settimane, se non sbaglio). La valutazione conteneva un riassunto molto dettagliato della trama, colpi di scena compresi, che significa che loro il libro lo leggono, al contrario di altri. Mi hanno detto che il libro era pubblicabile, ma che sarebbe stato necessario un servizio di editing approfondito, al costo di 800 euro, pagabili in due rate da 400 e da versare sul conto del loro "revisore di fiducia".

 

800 euro sono tanti e pagare per pubblicare lo ritengo sbagliato a prescindere, ma ammetto che l'idea di poter pagare in due rate mi allettava, ma per problemi di soldi ho risposto che ci avrei pensato su per un po'. Più tardi, verso agosto, la casa editrice mi ha proposto uno sconto, 600 euro invece che 800, se avessi firmato entro i primi di agosto. Mi sono entusiasmato e ho pensato che 600 in due rate da 300 sarebbero stati uno scoglio superabile, per realizzare il sogno della mia vita. Pensiero sbagliato, ma ero accecato dall'entusiasmo. Ho accettato, ma ho specificato che avrei potuto pagare solo a ottobre. Risposta della casa editrice: "non c'è problema se paghi a ottobre, noi crediamo nei talenti italiani". Ero felice, pensavo di aver trovato una casa seria.

 

Poi arriva ottobre e mi inviano le modalità di pagamento. *Editato dallo Staff* l'IBAN nel contratto (quello della casa editrice) è diverso dall'IBAN del revisore, e fin qui ok, se non fosse che l'IBAN del revisore non è scritto nel contratto. Seconda cosa: la causale da inserire nel bonifico è Ricarica (+ Nome Autore).

 

*Editato dallo Staff* Ho chiesto di specificare nel contratto l'IBAN del revisore. Risposta "in soldoni" della casa editrice: va bene, lo specifichiamo, ma tu ci devi dare 800 euro e non più 600.

 

*Editato dallo Staff*

Scusate il post un po' lungo, buona giornata a tutti.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un utente per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×