Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Xariro

Giuliano Ladolfi

Post raccomandati

Ospite Signor Ford

Punto primo: io sono il primo che senza contratto non procederei a nulla. Ma detto questo, senza il mio assenso, che vuol dire la mia firma o il mio documento di identità o senza specificare che il mio sì verbale ha valore per procedere e chiedermi i soldi del servizio e, ancora meglio, quando prima del mio sì non mi specifichi che vuoi soldi per quel procedere, dopo che io ti faccio una proposta di pubblicazione e non di farmi un editing a pagamento, mi spiace Montag, ma mi si può fare qualsiasi fattura, che hai svolto un servizio che io non ti ho chiesto. E in quanto tale qualsiasi tribunale la chiuderebbe senza colpo ferire.

Punto secondo: a oggi, rispetto a questo editore, sappiamo solo che l'editore ci riferisce di non chiedere contributi, che dalle testimonianze valutano in cinque giorni eventuali proposte e che il contratto viene inviato solo dopo la stampa. Questi sono elementi che possono consentire a ciascuno di valutare per conto proprio se mandare o meno una proposta a questo editore. A oggi, nessuno testimonia richieste di soldi a qualsiasi titolo richiesti, per pubblicare con loro. Mi sbaglio?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Dettagli che possono aiutare, ho avuto una telefonata con Ladolfi stesso. Lui molto gentile, devo dire, ma ha subito messo le mani in avanti dicendo che loro non sono ai livelli delle grandi e che quindi bisogna arrivare ad una mediazione per vedere SE si può pubblicare. Ed ecco la questione delle copie. Acquistarle sia per darle ai parenti, e quindi pagare con lo sconto sia prenderle per le presentazioni che IO in qualche modo dovrei programmare. Insomma, pubblicano se l'autore pensa alla distribuzione e alla pubblicità. Questo punto l'ha ripetuto parecchie volte per ben trenta minuti. Ovviamente per le presentazioni, bisognerà pagare le copie vendute e restituire quelle invendute.

 

E' stato franco, non c'è che dire, ma sinceramente per un 5% e per 20 anni di contratto (che possono scendere contrattando a 10) mi aspetto dei servizi ottimi! Il punto che premeva erano le copie, il resto molto vago "Casomai possiamo fare anche un booktrailer, è da vedere" (eppure è nei servizi). "Poi ovviamente se la cosa va in porto io le darò le direttive generali e lei effettuerà l'editing massiccio, anche perché fatto da noi può richiedere un costo"  (altro servizio sfatato.) Mi hanno invitato a Torino, per il salone del libro, ma per il resto puntano molto sulla pubblicità/distribuzione dell'autore. Mha. Mi ha chiesto anche se conoscessi qualche prof della mia università per chiedere delle volte un aiuto per presentazioni e quant'altro. 

 

Ah! Prima di me ha detto che hanno detto di no a 40 proposte..

 

Ah!(bis) il prezzo di copertina è stratosferico per un esordiente! E quando gliel'ho detto: "Si può vedere questo lato anche se ci sono tante cose dietro ecc"

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

a mio parere l'ultimo intervento di patrizio, non lascia spazio a molti dubbi e conferma tutte le mie perplessità.

 

"Ed ecco la questione delle copie. Acquistarle sia per darle ai parenti, e quindi pagare con lo sconto sia prenderle per le presentazioni che IO in qualche modo dovrei programmare. Insomma, pubblicano se l'autore pensa alla distribuzione e alla pubblicità. Questo punto l'ha ripetuto parecchie volte per ben trenta minuti. Ovviamente per le presentazioni, bisognerà pagare le copie vendute e restituire quelle invendute".

 

"lei effettuerà l'editing massiccio, anche perché fatto da noi può richiedere un costo"

 

 

 

ah, a proposito...

Ah! Prima di me ha detto che hanno detto di no a 40 proposte.

 

 

veramente finora non c'è nessuno che si è segnalato qui sopra per un NO.

e chissà quanti altri siamo ad aver ricevuto un SI.

 

vabè... un si... certo certo... si.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite Signor Ford

Il secondo punto, quello del servizio di editing a pagamento, mi sembra doveroso di chiarimento o.o

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Il secondo punto, quello del servizio di editing a pagamento, mi sembra doveroso di chiarimento o.o

 

Infatti... Mi avrebbero dato le linee generali per il lavoro massiccio da fare, altrimenti avrebbe avuto un costo fatto da loro. Se intendeva qualcosa di diverso non so, ma i servizi non sono quelli elencati nel sito e l'offerta non è valida..

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Posto la mia esperienza, il 17 aprile invio il mio manoscritto, oggi ho ricevuto la risposta positiva dalla casa editrice in questione. Mi ha mandato una mail direttamente Giuliano Landolfi. Mi ha scritto che l'opera ha superato una severa selezione e che il mio romanzo necessita di un editing, mi ha lasciato i suoi recapiti telefonici. La mail non parla di copia da acquistare ma è correlata di una scheda di lettera abbastanza dettagliata. Chi l'ha scritta ha letto attentamente il mio romanzo e ne ha evidenziato pregi e difetti in maniera molto precisa a professionale devo dire.

Prenderò contatto con l'editore nei prossimi giorni e posterò in seguito la mia esperienza.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Aggiornamento.

 

Ho chiamato e parlato direttamente con Ladolfi. Persona educata e competente. Mi ha parlato di un contratto che pone a carico della casa editrice l'intero editing del romanzo. Mi ha detto che si tratta comunque di una casa editrice piccola che per poter pubblicare e rientrare in parte nelle spese deve avere l'impegno dell'autore ad acquistare un numero minimo di libri anche se con lo sconto del 30%. Devo dire che non ha mai cercato di convincermi e che la buona fede della casa editrice era evidente. Mi ha parlato anche della distribuzione nelle librerie e dell'invio di alcune copie a giornalisti per un'eventuale recensione del romanzo.

 

Che dire? ci sto pensando anche perchè non mi dispiace acquistare un po' dei miei libri se il discorso in generale è serio ed è volto a preparare comunque un prodotto letterario discreto. 

 

Gli altri che hanno scritto qua e che hanno ricevuto la stessa offerta di pubblicazione sono poi andati aventi?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ma sinceramente per un 5% e per 20 anni di contratto (che possono scendere contrattando a 10) mi aspetto dei servizi ottimi! 

 

20 anni di contratto sono un'eternità. O_O

Già 10 sono infiniti, ma 20 sono una vera esagerazione!

 

 

Mi pare di aver capito che abbiate inviato principalmente manoscritti di narrativa.

Io ho inviato oggi pomeriggio una silloge di poesia, vediamo se per questo genere affrontano il discorso in maniera differente. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Beh, qui battiamo i record di risposta dei 5 giorni.

Ho trovato una mail stamattina (avevo inviato l'altroieri pomeriggio la silloge, quindi meno di 48 ore...) con complimenti del sig. Ladolfi e la richiesta di un contatto telefonico. Specificando che "da tre settimane" continuava a rifiutare i testi inviati, che i miei versi hanno una grande forza evocativa ma "qualche espressione andrebbe resa più folgorante." (ergo, riscrittura/editing).

 

Alla fin fine, qualcuno che ha accettato la loro proposta c'è?

Io comunque telefonerò oggi pomeriggio per un chiarimento.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Beh, qui battiamo i record di risposta dei 5 giorni.

Ho trovato una mail stamattina (avevo inviato l'altroieri pomeriggio la silloge, quindi meno di 48 ore...) con complimenti del sig. Ladolfi e la richiesta di un contatto telefonico. Specificando che "da tre settimane" continuava a rifiutare i testi inviati, che i miei versi hanno una grande forza evocativa ma "qualche espressione andrebbe resa più folgorante." (ergo, riscrittura/editing).

 

Alla fin fine, qualcuno che ha accettato la loro proposta c'è?

Io comunque telefonerò oggi pomeriggio per un chiarimento.

Stessa esperienza. Il giorno dopo :umhh: l'invio della mia silloge il sig. Ladolfi mi ha scritto una mail gentilissima in cui loda il mio lavoro, ma suggerisce di pulire un po' lo stile e renderlo più concreto. Io mi metto al lavoro e, dopo due settimane e due contatti telefonici, mi propone un contratto con acquisto di copie (mi ha detto di scegliere liberamente il numero di copie da prenotare, ma su mia esplicita richiesta ha azzardato un centinaio...). Io sono rimasta un po' delusa e naturalmente ho rinunciato a lavorare con questa CE. Ci tengo a sottolineare però che il sig. Ladolfi è stato gentilissimo e mi è sembrato molto competente. Se avesse accennato prima all'acquisto di copie avrei evitato di far perdere tempo a me e a lui...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Confermata la linea "stessa esperienza".

 

Fin dalla prima telefonata ho chiarito di non potermi finanziare e ho esplicitamente chiesto al sig. Ladolfi se chiedesse contributi per la pubblicazione, o se fossi obbligata all'acquisto copie: ad entrambe le domande la risposta era stata no.

 

Dopo varie mail (tutte estremamente cortesi e immediate), all'ennesima sua richiesta di una "revisione del testo da parte di un esperto necessaria per mettere in luce le qualità del mio stile", ieri sera ho telefonato per chiedere chiarimenti definitivi su *cosa* dovessi fare a questo testo a livello di *revisione* (visto che l'avevo fatto revisionare nel mentre a tre persone diverse, tutte del settore).

La risposta: lo revisionerà lui stesso, possiamo quindi firmare il contratto ma è necessario che io acquisti *almeno* cento copie.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Devo confermare le esperienze già raccontate. Ho inviato una mia raccolta poetica, risposta quasi immediata, uno o due giorni. Chiedo se c'è obbligo di acquisto copie, mi dice di no. Ma dopo uno scambio di mail e telefonico, viene fuori che la promozione sul territorio è importante e che dovrei acquistare un certo numero di copie per farla. Ne sto acquistando 50 (ne avevo proposte 10, ma per Ladolfi erano troppo poche per una promozione).

 

Mi chiedo ancora se sto pubblicando per una casa editrice free, l'impressione è proprio di no.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Io gli ho mandato due manoscritti, e in entrambi i casi ha risposto dopo pochissimi giorni facendomi gli stessi complimenti che fa a tutti (nel caso più recente: "ho letto il suo lavoro con crescente interesse. Capita raramente di trovare uno scrittore che unisce stile garbato ed efficace con cultura. Il testo andrebbe snellito perché la vicenda rimane sullo sfondo.

Mi sembra che per molti versi si segua una struttura simile ai romanzi di Umberto Eco").

Sembra evidente che si tratta di un caso di EAP mascherata.

Leggete anche qua!


Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

 

Io gli ho mandato due manoscritti, e in entrambi i casi ha risposto dopo pochissimi giorni facendomi gli stessi complimenti che fa a tutti (nel caso più recente: "ho letto il suo lavoro con crescente interesse. Capita raramente di trovare uno scrittore che unisce stile garbato ed efficace con cultura. Il testo andrebbe snellito perché la vicenda rimane sullo sfondo.
Mi sembra che per molti versi si segua una struttura simile ai romanzi di Umberto Eco").
Sembra evidente che si tratta di un caso di EAP mascherata.
Leggete anche qua!

 

E oggi arriva la proposta di pubblicazione di Eretica. Avessi avuto pazienza mi risparmiavo 250 euro e la presa in giro (che mi rode più dei soldi).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Viste le testimonianze sposto in "Da testare".
Appena capito con chiarezza qual'è la politica dell'Editore anche contattandolo in via diretta, troveremo una sezione adatta in cui inserirlo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Viste le testimonianze sposto in "Da testare".

Appena capito con chiarezza qual'è la politica dell'Editore anche contattandolo in via diretta, troveremo una sezione adatta in cui inserirlo

 

 

Viste le testimonianze sposto in "Da testare".

Appena capito con chiarezza qual'è la politica dell'Editore anche contattandolo in via diretta, troveremo una sezione adatta in cui inserirlo.

Ladolfi non mi ha mai detto che dovevo acquistare le copie per pubblicare, ma "per la promozione" mi servivano, lui diceva. Ho capito la situazione e non ho fatto più domande, avevo comunque preso la mia decisione di pubblicare.

Ladolfi non mi ha mai detto, devi

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Viste le testimonianze sposto in "Da testare".

Appena capito con chiarezza qual'è la politica dell'Editore anche contattandolo in via diretta, troveremo una sezione adatta in cui inserirlo.

Pure 20 euro di spedizione! Un filantropo! Sono curioso di vedere se si sbatterà per la promozione. Intanto della reperibilità del libro non posso lamentarmi (credo), se è vero quello che dice: sarà nel catalogo di tutte le Mondadori, su IBS,  e Amazon. Le altre librerie dovranno contattare direttamente lui.

 

Anyway, ora che è stato spostato nella sezione da testare e martedì mi arriva il libro, la recesione me la fate lo stesso vero? Guardate che ci tengo!

 

Vi voglio bene e grazie per il lavoro che fate.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Anyway, ora che è stato spostato nella sezione da testare e martedì mi arriva il libro, la recesione me la fate lo stesso vero? Guardate che ci tengo!

 

Vi voglio bene e grazie per il lavoro che fate.

 

Di quale recensione stai parlando?  :umhh: 

Grazie comunque, ti vogliamo bene anche noi, siamo coccolosi sai.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

 

Anyway, ora che è stato spostato nella sezione da testare e martedì mi arriva il libro, la recesione me la fate lo stesso vero? Guardate che ci tengo!

 

Vi voglio bene e grazie per il lavoro che fate.

 

Di quale recensione stai parlando?  :umhh: 

Grazie comunque, ti vogliamo bene anche noi, siamo coccolosi sai.

 

Ora non riesco a cercare la pagina, ma non avete aperto una sezione per le recensioni  dei libri pubblicati da editori classificati free. Ho sognato?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

 

 

Anyway, ora che è stato spostato nella sezione da testare e martedì mi arriva il libro, la recesione me la fate lo stesso vero? Guardate che ci tengo!

 

Vi voglio bene e grazie per il lavoro che fate.

 

Di quale recensione stai parlando?  :umhh: 

Grazie comunque, ti vogliamo bene anche noi, siamo coccolosi sai.

 

Ora non riesco a cercare la pagina, ma non avete aperto una sezione per le recensioni  dei libri pubblicati da editori classificati free. Ho sognato?

 

No, non hai sognato, ma non vedevo nessuna tua richiesta ed è per questo che mi pareva strano. Se vuoi farla in futuro dovrai aspettare la sentenza su questa CE!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

 

 

 

Anyway, ora che è stato spostato nella sezione da testare e martedì mi arriva il libro, la recesione me la fate lo stesso vero? Guardate che ci tengo!

 

Vi voglio bene e grazie per il lavoro che fate.

 

Di quale recensione stai parlando?  :umhh: 

Grazie comunque, ti vogliamo bene anche noi, siamo coccolosi sai.

 

Ora non riesco a cercare la pagina, ma non avete aperto una sezione per le recensioni  dei libri pubblicati da editori classificati free. Ho sognato?

 

No, non hai sognato, ma non vedevo nessuna tua richiesta ed è per questo che mi pareva strano. Se vuoi farla in futuro dovrai aspettare la sentenza su questa CE!

 

Accetterò buddisticamente quello che accadrà. Comunque, spero che lo toglierete da quella lista.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Domande fatte dal WD:

  1. Accettate manoscritti di autori esordienti?
  2. Pubblicate con contributo (acquisto copie, contributo promozionale, spese di editing ecc.) da parte degli autori?
  3. Che tipo di distribuzione avete?
  4. Promuovete e seguite l'autore, passo passo?
  5. Opererete dell'editing sui testi scelti?

 

 

 

Risposte:

 

  1.  Il lancio degli esordienti è uno dei nostri obiettivi principali, come testimoniato da vent'anni da parte della nostra rivista di poesia "Atelier".
  2. Non chiediamo alcun contributo. Chiediamo solo di comunicare se l'autore intende prenotare le copie, al fine di ottimizzare il "progetto stampa".
  3. La nostra distribuzione è estesa a tutta l'Italia tramite Libro Co Italia collegato con le librerie Mondadori. Inoltre le nostre pubblicazioni sono distribuite dai siti on line Amazon, IBS e dal nostro sito.
  4. La promozione e la cura dell'autore sono la nostra principale caratteristica (cfr. il nostro sito, dove si vede la nostra presenza al Salone del Libro di Torino e le presentazioni in tutte le città italiane).
  5. Assolutamente sì, pubblichiamo solo testi di qualità e pubblichiamo solo libri di qualità. Il nostro staff è composto da critici letterari.

 

 

 

Sono ben accetti pareri dei diretti interessati, di chi insomma ci ha avuto a che fare.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ok, mettiamo le cose in chiaro. A me non ha mai detto che dovevo acquistare i libri, altrimenti sarebbe saltata la pubblicazione: però io non gliel'ho mai chiesto.

Mi ha semplicemente detto che per la promozione del libro mi sarebbero servite delle copie. Ne ho chieste 10, mi ha risposto che con 10 fare promozione è difficile, sono troppo poche. Gli ho detto se 50 andavano bene e ha risposto di sì.

 

Questi i fatti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Domande fatte dal WD:

  1. Accettate manoscritti di autori esordienti?
  2. Pubblicate con contributo (acquisto copie, contributo promozionale, spese di editing ecc.) da parte degli autori?
  3. Che tipo di distribuzione avete?
  4. Promuovete e seguite l'autore, passo passo?
  5. Opererete dell'editing sui testi scelti?

 

 

 

Risposte:

 

  1.  Il lancio degli esordienti è uno dei nostri obiettivi principali, come testimoniato da vent'anni da parte della nostra rivista di poesia "Atelier".
  2. Non chiediamo alcun contributo. Chiediamo solo di comunicare se l'autore intende prenotare le copie, al fine di ottimizzare il "progetto stampa".
  3. La nostra distribuzione è estesa a tutta l'Italia tramite Libro Co Italia collegato con le librerie Mondadori. Inoltre le nostre pubblicazioni sono distribuite dai siti on line Amazon, IBS e dal nostro sito.
  4. La promozione e la cura dell'autore sono la nostra principale caratteristica (cfr. il nostro sito, dove si vede la nostra presenza al Salone del Libro di Torino e le presentazioni in tutte le città italiane).
  5. Assolutamente sì, pubblichiamo solo testi di qualità e pubblichiamo solo libri di qualità. Il nostro staff è composto da critici letterari.

 

 

 

Sono ben accetti pareri dei diretti interessati, di chi insomma ci ha avuto a che fare.

Confermo il punto sulla distribuzione.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Bene, allora sposto in Free.
Per ora, a quanto ho capito, la richiesta di acquisto copie è una cosa facoltativa, a cui l'autore può anche rispondere "no". Anche loro ci hanno risposto che, cito: "Chiediamo solo di comunicare se l'autore intende prenotare le copie".

 

Se mai qualcuno dovesse avere un'esperienza diversa, in cui cioè è obbligatorio l'acquisto di un tot di copie per procedere alla pubblicazione, lo faccia presente, per favore.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho pubblicato due mesi fa una raccolta poetica, ora posso dire qualcosa sulla propozione dell'opera.

Il libro è presente in molte librerie online, la copertura è davvero notevole. Per quanto riguarda la promozione vera e proprio è tutto sulle spallle dell'autore, la sola cosa che ho ricevuto dalla casa editrice è stato un elenco di poeti e critici a cui inviare i testi. Per quanto Giuliano Ladolfi sia disponibile, risponde alle mail velocemente, ti consiglia etc, i risultati raggiunti in questo periodo sono stati tutti derivati dalle mie tasche e dal mio lavoro. Non so se sia peggio o meglio di altri, ma questa è la situazione.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho ricevuto anche io un parere favorevole, a tempo di record come voi.

Tuttavia, ho già rifiutato una proposta simile da Del Bucchia Editore (20 anni di cessione, 5% di percentuale per l'autore, promozione tutta sulle spalle dell'autore, distribuzione dignitosa, diritto di prelazione durante la validità del contratto).

 

Nei prossimi giorni contatterò l'editore per sentire. Imprescindibile per me è che io non sia -tenuto- ad acquistare copie, neanche una; che ci sia un contratto nero su bianco; che la durata sia inferiore, o, se di 20 anni, riguardi solo ed esclusivamente l'opera in questione senza diritti di prelazione. E, ovviamente, che le pubblicazioni siano di buona qualità (copertina, veste editoriale etc.). Poi la promozione la posso anche fare tutta da me, come con Eretica, ovviamente in tal caso compatibilmente con le mie forze, e quindi poco. 

Vi riaggiornerò in seguito.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Come si prevedeva da altre testimonianze qui postate, es. quella di Varianze, l'editore, peraltro colto e gentilissimo, inizialmente dichiaratosi intenzionato a pubblicare l'opera da me inviata e senza necessità di acquisto di copie, mi ha poi rifiutato la pubblicazione in virtù della mia intenzione di prenotare solo 15-20 copie perché 'non può fare beneficenza'. Il punto ovviamente sarebbe un altro per il ruolo dell'editore. Acquistandone 50 o un numero tra 50 e 100 evidentemente la pubblicazione sarebbe stata avviata. Mi domando e VI domando se tecnicamente si possa configurare come un editore free.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

PS Ho in passato rifiutato offerte di pubblicazione che prevedevano il solo acquisto di un certo numero di copie il cui importo era sceso fino a, in certi casi, 360 euro o 180 euro, considerandole non free e lontane dai miei principi, questa come la dobbiamo valutare? domando, è poi molto diversa solo perché 'dice' di essere diversa (facendo poi però la stessa cosa di fatto)? A ciascuno la propria risposta.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

Ladolfi sa culturalmente il fatto suo, come testimoniano i venti anni della rivista Atelier, ma pensare di fare attivo normalmente con una casa editrice di poesia è troppo ambizioso. Peraltro, senza print-on-demand va stampato un certo numero di copie (le 50-100 chieste a tutti) per rientrare dei costi vivi e mettere a bilancio un utile. Dopo di che, pubblicare un libro di poesia non so oggi a cosa serva... alla peggio ci si autopubblica, si mette l'ISBN e si fanno le dieci-quindici copie necessarie ad un decimo del costo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un membro per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×