Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Gongola

Flora preistorica

Post raccomandati

Mi serve il nome di qualche pianta preistorica (diciamo tra il 10000 e 11000 a.C.)... non riesco a trovare niente su internet o forse è la febbre che non mi molla, per gli animali qualcosa ho trovato (più di quanto mi servisse) ma per le piante no... qualcuno conosce un sito per documentarmi? O anche il nome di qualche pianta?

Assie :*

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite Valpur

A livello evolutivo il 15-1000 a.C. non è poi così lontano. Ovviamente ogni pianta ha continuato ad adattarsi, ma all'epoca esistevano già le angiosperme (le piante a fiore, sono le più "moderne", contrapposte alle gimnosperme, più antiche).
Gran parte dei cereali esisteva già, specialmente avena, orzo, segale. Anche i fiori erano con ogni probabilità molto simili a quelli odierni. Se non vai nello specifico (gerbera/orchidea/calla... insomma, gergo da fiorista!) io andrei sul sicuro e sfrutterei alberi odierni. Ovviamente però va tenuto conto del luogo in cui ambienti la tua storia e del clima che c'era all'epoca dei fatti, che sicuramente era diverso da quello di oggi e quindi adeguato a una flora differente (se il clima era più freddo, ad esempio, si saranno trovate piante d'alta montagna ad altitudini minori).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Grazie a entrambe, mi è utile sia il discorso sui cereali che dal link la formazione delle pinete :flower:

Sto provando a fare una cosa folle ma se mi viene scriverò la cosa più figa del mondverso :la:
*parte la musica di superman* :asd:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ricordati che l'ultimo periodo glaciale è terminato circa 10.000 anni fa.

(ma non avresti dovuto postare in documentazione?)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ma le date che fornisci sono estremamente vicine a noi. Tecnicamente è preistoria, vero, però l'evoluzione biologica è molto più lenta di quella culturale umana. Undicimila anni fa le piante erano esattamente uguali a quelle di oggi. Probabilmente c'erano più localismi, nel senso che le piante utili all'uomo non dovevano essere così diffuse come oggi (per esempio in Europa non c'erano agrumi) ma la cosa importante è individuare la fascia climatica del territorio che ti interessa e poi verificare quale sia oggi la flora di quella particolare fascia climatica oggi. Puoi essere sicura che, con pochissime eccezioni riguardanti le piante domestiche, troverai esattamente le stesse.

Inoltre il periodo che indichi è un periodo di enormi cambiamenti, in cui in Europa la tundra era stata sostituita da foreste e poi di nuovo da tundra a causa di un violento sbalzo climatico provocato dallo scioglimento dei ghiacci in Nordmerica, per cui lo sposamento di pochi decenni (e di poche centinaia di chilometri) poteva portare a grandi cambiamenti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho trovato un articolo di Le Scienze riguardante la fine del paleolitico, c'è anche qualche appunto sulla vegetazione dell'epoca (foreste di pini e betulle nelle fasi più calde, tundra, caratterizzata da piante erbacee come il dryass, o la cosiddetta park-tundra, caratterizzata da betulle e arbusti).

Se vuoi ti mando l'intero articolo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Yatta: si, ma ero in ufficio e non mi sono resa conto dell'errore, se anzi un moderatore potesse spostare il topic gliene sarei grata :)

 

@Nanni: magari avessi l'articolo completo, se vuoi ti do la mia mail o se hai un link puoi mandarmelo, ti ringrazio.

 

Per il discorso preistoria a me serve esattamente come datazione 10500 a.C. per tutta una serie di motivi che riguardano le teorie di archeologia eretica, filone che trovo affascinante, seguo tantissimo, mi appassiona e sarebbe finito sulla mia tesi se non dovessi specializzarmi in epoca romana xD

E' preistoria in quanto non esisteva la scrittura e la storia inizia accademicamente nel 3000 a.C. circa, tutto qui :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Qualche tempo fa ho dovuto scrivere un breve relazione che tocca questo argomento.

Dal polline rinvenuto in alcuni siti archeologici, si ricostruisce la flora dal 10000 bc fino al presente. è in inglese, se vuoi te la mando.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Qualche tempo fa ho dovuto scrivere un breve relazione che tocca questo argomento.

Dal polline rinvenuto in alcuni siti archeologici, si ricostruisce la flora dal 10000 bc fino al presente. è in inglese, se vuoi te la mando.

Magari, ti ringrazio.

TI mando un pm :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite Bradipi

Ok, l'epoca è vicinissina, in termini di evoluzione naturale, ma...  in realtà non conta molto, perchè l'evoluzione è stata aiutata dagli uomini, cioè se vedi un bassotto riesci a immaginare il vicino antenato, il lupo?

Per le piante è peggio: le mandorle originarie sono velenose, ma i nostri antenati - veri geni- hanno selezionato una pianta che non produceva  amigdalina ( http://it.wikipedia.org/wiki/Amigdalina ) che in natura sarebbe morta rapidamente e l'hanno coltivata.

Il mais è un altro esempio splendido: dal teosinte alla pannocchia che tutti conosciamo il passo è lungo.

Lo stesso discorso vale per tutte le piante che si coltivino, sia a scopo alimentare che ornamentale che voluttario come il tabacco.

L'unica cosa, come ti è già stato detto, attenzione alla provenienza delle piante: mettere delle patate in Europa va bene solo  ed esclusivamente se hai detto in precedenza che l'America è stata scoperta.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

×