Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Post raccomandati

Se vado sul loro sito e clicco "contatti" si apre una nuova pagina bianca con la scritta "not found"... bisogna dunque inviare solo la sinossi a info@frillieditori.com?

grazie

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, YumaKuga79 ha detto:

Scusate, bisogna per forza ambientare la storia in una città esistente?

 

con questo editore specializzato nel noir e nel giallo mi sa tanto di sì. altrimenti si rientra nel fantasy, che però mi sa che non sia un genere di loro interesse

  • Mi piace 3

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Alle 13/4/2018 at 13:53, SAMUEL16 ha detto:

Se vado sul loro sito e clicco "contatti" si apre una nuova pagina bianca con la scritta "not found"... bisogna dunque inviare solo la sinossi a info@frillieditori.com?

grazie

 

Molte pagine del sito risultano non funzionanti. In home, però, sul lato sinisto, c'è un banner d'invio manoscritti, che specifica quanto da te scritto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
10 ore fa, LuckyLuccs ha detto:

con questo editore specializzato nel noir e nel giallo mi sa tanto di sì. altrimenti si rientra nel fantasy, che però mi sa che non sia un genere di loro interesse

Non ne sono convintissima, però.

Intendo dire: non sono un'esperta, ma un giallo ambientato in una cittadina immaginaria del Wessex rimane un giallo, non diventa un fantasy solo perché la cittadina non trova riscontro nella cartina.

Molti scrittori inventano un luogo fittizio, ma comunque collocato nel mondo "reale" e non necessariamente con presenza di sovrannaturale, cosa che lo renderebbe di genere fantastico.

 

Un esempio su tutti: Cabot Cove.

Se poi non rientra negli interessi dell'editore d'accordo, ma il genere rimane quello.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite masterofnumbers
Alle 13/4/2018 at 15:16, ElleryQ ha detto:

 

Molte pagine del sito risultano non funzionanti. In home, però, sul lato sinisto, c'è un banner d'invio manoscritti, che specifica quanto da te scritto.

 

Come da istruzioni ho inviato la mail con allegata la sola sinossi del testo. La mail funziona,dal momento che non mi è tornata indietro. Certo però che un portale pieno di link non funzionanti non è un bel biglietto da visita... chiaro segno di incuria.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Non è questione di "giallo" @Steamdoll ma ci connotazione geografica. Pare che la CE prediliga romanzi ambientati in Italia, che siano fortemente collegati al territorio e che prevedano lunghe parti descrittive di luoghi, vie, piazze, percorsi e abitudini locali. Perciò nessun luogo né di fantasia né estero e neppure privo di lunghe passeggiate tra vie e carrugi.

 

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
34 minuti fa, heightbox ha detto:

Non è questione di "giallo" @Steamdoll ma ci connotazione geografica. Pare che la CE prediliga romanzi ambientati in Italia, che siano fortemente collegati al territorio e che prevedano lunghe parti descrittive di luoghi, vie, piazze, percorsi e abitudini locali. Perciò nessun luogo né di fantasia né estero e neppure privo di lunghe passeggiate tra vie e carrugi.

 

Anche io so così...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Alle 12/4/2018 at 09:50, Lemmy Caution ha detto:

Complimenti @Dale, scusa che genere di  romanzo è? Giallo con ambientazione regionale o altro tipo? Grazie

Grazie. Si tratta di un romanzo noir ambientato nel Varesotto. Ergo ci hai preso ;)

 

Alle 13/4/2018 at 12:07, YumaKuga79 ha detto:

Scusate, bisogna per forza ambientare la storia in una città esistente?

In una zona esistente, sì. Poi un giallo ambientato in un paese inesistente della regione Lazio resta assolutamente un giallo, ma non è di loro interesse. Aggiungo, non solo deve essere una città esistente ma anche italiana.

 

5 ore fa, masterofnumbers ha detto:

Come da istruzioni ho inviato la mail con allegata la sola sinossi del testo. La mail funziona,dal momento che non mi è tornata indietro. Certo però che un portale pieno di link non funzionanti non è un bel biglietto da visita... chiaro segno di incuria.

Non diciamo stupidaggini, per favore. Certo, il sito è in manutenzione e ovviamente le prime cose che hanno sistemato sono home page e shop, ma piano piano stanno sistemando tutto (ho espressamente chiesto questa cosa qualche mese fa). Stiamo parlando di un editore che specifica espressamente cosa vuole, non ti fa perdere tempo in invii che non siano in linea con la sua editoriale (a meno che tu non decida di perdere questo tempo ignorando le sue avvertenze), ti valuta in 3 o 4 mesi al massimo e se è interessato ti telefona personalmente per comunicarti l'esito e discutere dell'opera, dimostrando di conoscerla in modo approfondito. Fanno editing, sono professionali, disponibili alle fiere cui partecipano (e sono moltissime) e organizzano parecchie presentazioni nel territorio dell'autore e fuori (una loro autrice nella mia provincia ha presentato il suo romanzo in una decina di luoghi/eventi diversi, ed era una perfetta sconosciuta). L'incuria non so dove la vedi: determinarla solo dal sito di un editore mi sembra veramente riduttivo. 

 

Alle 13/4/2018 at 13:53, SAMUEL16 ha detto:

Se vado sul loro sito e clicco "contatti" si apre una nuova pagina bianca con la scritta "not found"... bisogna dunque inviare solo la sinossi a info@frillieditori.com?

grazie

Esattamente. Ti assicuro che prendono in considerazione ogni sinossi che arriva, e a me la prima volta risposero anche in caso di parere negativo (è la seconda volta che ci provo). Se vuoi qualche delucidazione in più scrivimi pure un mp ;) 

 

5 ore fa, heightbox ha detto:

Non è questione di "giallo" @Steamdoll ma ci connotazione geografica. Pare che la CE prediliga romanzi ambientati in Italia, che siano fortemente collegati al territorio e che prevedano lunghe parti descrittive di luoghi, vie, piazze, percorsi e abitudini locali. Perciò nessun luogo né di fantasia né estero e neppure privo di lunghe passeggiate tra vie e carrugi.

 

Non esagererei questo aspetto: vero che prediligono un ambiente ben connotato, descritto e che sia reale e italiano, ma non si fanno problemi a cassarti delle parti dove la descrizione diventa ridondante. A me è successo, parlo per esperienza diretta.

  • Mi piace 3
  • Grazie 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Quasi dieci anni fa pubblicai per i Frilli un romanzo ambientato dalle mie parti (la provincia di Nuoro), ma concentrai buona parte dei fatti in un paese immaginario, che tuttavia era ispirato a un posto reale che non ho mai svelato. Ciò che convinse l'editore (il padre di quello attuale) a pubblicarmi furono elementi come la caratterizzazione regionale e il genere noir. Affidai la caratterizzazione regionale, o meglio provinciale, non solo a una serie di pennellate paesaggistiche (senza esagerare, però) ma anche all'uso qua e là di termini dialettali. La risposta positiva mi arrivò dopo meno di dieci giorni. Rimasi molto soddisfatto della distribuzione nell'ambito della mia regione. Un'esperienza che rifarei senz'altro.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Aggiungerei inoltre in ogni caso che i romanzi della CE (che hanno una veste grafica ben riconoscibile e costante, mi pare) si trovano in esposizione in diverse librerie e godono di una visibilità che definirei tranquillamente da media CE, non direi affatto piccola. Complimenti @Dale !

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
8 ore fa, heightbox ha detto:

Aggiungerei inoltre in ogni caso che i romanzi della CE (che hanno una veste grafica ben riconoscibile e costante, mi pare) si trovano in esposizione in diverse librerie e godono di una visibilità che definirei tranquillamente da media CE, non direi affatto piccola. Complimenti @Dale !

Grazie :) si, la distribuzione e promozione sono in effetti dei punti di forza di questa CE (che in effetti è classificata dall‘Istat come medio-alta). È un piccolo traguardo ma, nel mio piccolo, non nascondo di essere soddisfatto. E mi scuso per l‘off topic dettato dall‘entusiasmo, sul serio, scusate :aka:

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite masterofnumbers
Alle 14/4/2018 at 16:24, Dale ha detto:

 

Non diciamo stupidaggini, per favore. Certo, il sito è in manutenzione e ovviamente le prime cose che hanno sistemato sono home page e shop, ma piano piano stanno sistemando tutto (ho espressamente chiesto questa cosa qualche mese fa). Stiamo parlando di un editore che specifica espressamente cosa vuole, non ti fa perdere tempo in invii che non siano in linea con la sua editoriale (a meno che tu non decida di perdere questo tempo ignorando le sue avvertenze), ti valuta in 3 o 4 mesi al massimo e se è interessato ti telefona personalmente per comunicarti l'esito e discutere dell'opera, dimostrando di conoscerla in modo approfondito. Fanno editing, sono professionali, disponibili alle fiere cui partecipano (e sono moltissime) e organizzano parecchie presentazioni nel territorio dell'autore e fuori (una loro autrice nella mia provincia ha presentato il suo romanzo in una decina di luoghi/eventi diversi, ed era una perfetta sconosciuta). L'incuria non so dove la vedi: determinarla solo dal sito di un editore mi sembra veramente riduttivo. 

 

 

Detieni forse qualche share dell'azienda che ti scaldi così tanto e la difendi a spada tratta? :lol:

Io la CE non la conosco, mi sono limitato a segnalare una criticità. Io sono un "perfettino", noto e tengo conto di tutto: se il sito è in manutenzione almeno un avviso nella home ci si potrebbe prendere la briga di metterlo. O no?

Uno è interessato alla CE, entra nel suo portale (già piuttosto scarno di per sé stesso) e trova tutti link che non funzionano. Non mi pare una buona immagine per l'azienda, sinceramente: stiamo pur sempre parlando di una CE di un certo rilievo, mica di uno sconosciuto editorino. Ti pare? 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Se siamo alle battute sul detenere o meno quote delle CE forse non dovrei nemmeno rispondere. 

 

L‘unico suggerimento che mi sento di darti, per la vita più che altro, è di guardare il quadro complessivo per fare una valutazione complessiva, e non di fissarti su un dettaglio (per giunta temporaneo, come la questione del sito). Ma se preferisci fissarti su un solo elemento e dare un pesante giudizio di merito sul lavoro di un editore accomodati pure. Per parte mia ho già dato il quadro complessivo di cui sopra, ergo la conversazione mi sembra sterile, a questo punto.

 

Forse è meglio tornare in topic, e parlare delle esperienze con la CE. 

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@masterofnumbers

@Dale

Direi che avete discusso a sufficienza sulla funzionalità del sito e ulteriori interventi in merito non sarebbero di alcuna utilità per gli utenti. Se avete ancora qualcosa chiarire fra di voi, fatelo in privato. Grazie.

 

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviata sinossi due giorni fa, mi hanno risposto ora molto gentilmente dicendomi che il genere del mio romanzo non rientra nella loro linea editoriale.

Molto cortesi e veloci, peccato.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
14 minuti fa, SAMUEL16 ha detto:

Inviata sinossi due giorni fa, mi hanno risposto ora molto gentilmente dicendomi che il genere del mio romanzo non rientra nella loro linea editoriale.

Molto cortesi e veloci, peccato.

Dopo un giorno mi riposero che dalla sinossi il romanzo poteva interessare. Se il romanzo rispecchiava certi canoni poteva essere nelle loro corde. Risposi che credevo lo fosse e mi fu risposto che sarebbe stato letto. Dopo un anno non era stato letto e mi risposero che l'avrebbero fatto, scusandosi per reali problemi e disguidi. Mai avuto risposta. L'anno scorso l'ho pubblicato con altra CE. Confesso però che la cosa mi è dispiaciuta.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Kateuan la tua è stata una spiacevole esperienza, ne sono sicuro. Ma vista la diversità di trattamento ricevuta da me e altri qui sul forum, probabilmente il tuo romanzo deve essere capitato al momento sbagliato per loro...un vero peccato però, mi spiace :(

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
13 minuti fa, Dale ha detto:

@Kateuan la tua è stata una spiacevole esperienza, ne sono sicuro. Ma vista la diversità di trattamento ricevuta da me e altri qui sul forum, probabilmente il tuo romanzo deve essere capitato al momento sbagliato per loro...un vero peccato però, mi spiace :(

Non spiacevole esperienza ma disillusione. So per certo che la CE attraversava un momento triste e difficile per la grave scomparsa del titolare. Mi spiego solo così il "sonno" del mio manoscritto nei vari cassetti della scrivania.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

mandata una sinossi oggi per un "noire" borderline con la loro linea editoriale. 

Vi farò sapere cosa mi dicono. Spero che vada bene perchè tengo molto a questo romanzo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Alle 4/15/2018 at 03:54, Dale ha detto:

Grazie :) si, la distribuzione e promozione sono in effetti dei punti di forza di questa CE (che in effetti è classificata dall‘Istat come medio-alta). È un piccolo traguardo ma, nel mio piccolo, non nascondo di essere soddisfatto. E mi scuso per l‘off topic dettato dall‘entusiasmo, sul serio, scusate :aka:

 

Scusa Dale, in quale resoconto dell'Istat trovi la classificazione delle CE come da te suggerito?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
26 minuti fa, Govin ha detto:

 

Scusa Dale, in quale resoconto dell'Istat trovi la classificazione delle CE come da te suggerito?

 

Ciao, ti rispondo in privato, mi sembra che stiamo andando off topic :) 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

La mia esperienza con questa casa editrice è in corso. Imviato info sul mio conto e sinossi, dopo due o tre settimane il signor Carlo Frilli mi ha molto gentilmente risposto che la trama interessava ma l'ambientazione era purtroppo fittizia sia pure ispirata a luoghi reali. Mi ha detto che se potevo modificare avrebbero letto volentieri il testo completo. Ho modificato alquanto e inviato. Sinora non ho più avuto notizie, sono trascorsi un paio di mesi. Confermo comunque che discriminante per loro è l'ambientazione.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite masterofnumbers
Il 5/9/2018 alle 16:32, Francesco Franconeri ha detto:

 Confermo comunque che discriminante per loro è l'ambientazione.

 

Pubblicano solo romanzi ambientati in Italia, come a me gentilmente spiegato dall'Editore stesso.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Nuntio vobis gaudio magno, ho firmato con loro un contratto editoriale :)

  • Mi piace 3

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
59 minuti fa, Dale ha detto:

Nuntio vobis gaudio magno, ho firmato con loro un contratto editoriale

 

Complimenti @Dale e in bocca al lupo per questa avventura. Magari, se puoi, tienici aggiornati sugli ulteriori sviluppi, tipo editing, iniziative promozionali e altro. (y)

 

P.S.

Speriamo solo che il protagonista del romanzo non sia un professore di latino... Annuntio vobis gaudium magnum... ;)

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite masterofnumbers
Il 9/8/2018 alle 14:18, Lore ha detto:

quindi bisogna mandare solo la sinossi e, se a loro piace, ti dicono di mandare il romanzo?

Esattamente. In genere danno un primo feedback entro un paio di settimane.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un utente per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×