Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

CharlieC

Ellin Selae

Post raccomandati

Nome: ELLIN SELAE

Genere: Saggistica, Riviste

Sito: http://www.ellinselae.org

Invio Manoscritti: in allegato e-mail (vedere lista F.A.Q.)

e-mail: ellin@libero.it

Distribuzione: indicata al seguente link: http://www.ellinselae.org/Dove%20trovare%20ES/Dove%20trovare%20ES.htm

Facebook: https://www.facebook.com/Ellin-Selae-Rivista-Letteraria-821383321231662/

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite Linda Rando

Nessun contributo:

Buongiorno,

no in alcun modo.

Noi pubblichiamo interamente a nostre spese i libri che ci interessano.

Consideri tuttavia che NON pubblichiamo ne' romanzi ne' narrativa, ma solo saggistica e prosa non narrativa.

La narrativa e la poesia trovano comunque spazio fra le pagine della nostra rivista storica di letteratura "Ellin Selae".

Può trovare ulteriori approfondimenti sul nostro sito o se lo desidera può contattarci direttamente.

Ringraziandola dell'attenzione, la salutiamo cordialmente.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Esperienza un po' strana con questo editore: gli ho mandato un mio libro un po' bizzarro (un misto di scrittura e giochi grafici) e mi ha risposto entusiasta: ah, che interessante! ma non pubblichiamo a colori, me lo rimandi in bianco e nero. Ho passato le vacanze di Natale a rifare tutto in bianco e nero, e la risposta è stata: mica penserà che pubblichi questa roba?

Mah!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mi è capitato di proporre un racconto al loro periodico. Mi hanno risposto in tempo record e sono stati molto garbati. Il racconto è stato pubblicato nel numero successivo, tre mesi dopo (il periodico è un trimestrale). La cosa interessante è che al fondo della rivista la redazione cura una rubrica intitolata: PERCHÉ SÌ/PERCHÉ NO; in cui vengono spiegate le ragioni per cui hanno deciso di pubblicare i racconti inseriti nel numero e perché hanno deciso di scartare quelli cestinati. Il taglio è competente e il piglio deciso. La rubrica può rappresentare un vero e proprio pugno nello stomaco per l'autore incauto (non usano mezzi termini). Ma se vieni pubblicato, potrebbe capitarti di leggere una recensione capace di migliorarti la giornata. La mia fu addirittura eccessiva, tanto era entusiastica. Fin troppo...

 

Vengono accettati soprattutto racconti letterari, in stile classico, il cui soggetto sia molto in linea con i contenuti tipici del periodico. Conviene leggerne qualche numero per farsene un'idea. Il mio, per intenderci, parlava di "famiglia". Si può anche osare, con lo stile, sicuri che chi leggerà ha la competenza per capire e, eventualmente, apprezzare. Il mio, ad esempio, aveva un finale volutamente reciso, tanto da dare l'impressione che ne mancasse un pezzo. Eppure non solo l'espediente retorico è stato compreso, ma perfino apprezzato. Insomma, ho un'opinione positiva della mia esperienza.

 

Il periodico potrebbe anche essere una sorta di trampolino di lancio. Non ha una grande diffusione – credo non superi le mille copie di tiratura – ma può capitare in mano agli addetti ai lavori. Diversamente da altre riviste, non pagano i racconti. La mia esperienza si limita al solo periodico.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un utente per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×