Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Pippowood

Obiettivi da raggiungere per l'anno nuovo.

Post raccomandati

Inizia il nuovo anno.

 

Come tutti quante le persone, iniziando un "percorso nuovo", ci prefiggiamo degli obiettivi da raggiungere.

 

Io ho deciso di impormi di scrivere con regolarità, anche quando non ho l'ispirazione.

 

Insomma intendo "sbloccare" il famoso blocco dello scrittore ( o presunto).

 

Ci sarebbe anche il matrimonio ma per quello aspetterei anche il 2015 ( forse 2016-2017-2018-2019)

 

Quali sono gli obiettivi che vi siete prefissi di raggiungere?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite Strix

Mi piacerebbe trovare un lavoro retribuito (visto che dall'ultima busta paga sono passati ormai 15 mesi), prima però, dal momento che le mie competenze non sono ricercate e che non posso che aspirare a un lavoro in piedi, dovrei risolvere quel fastidioso problema alle gambe, che da agosto, in pratica, mi costringe a stare seduta e ad andare avanti ad analgesici (fare la commessa o la barista o la donna delle pulizie non è possibile, se non riesci a fare le scale senza aiuto).

 

Non mi prefiggo di disegnare tutti i giorni, perché penso che il metodo "fallo tutti i giorni, anche se non hai voglia/ispirazione" non funzioni, così come non funzionano tutti quei metodi scemi che si trovano sui blog dei vari autori/guru. La creatività non è una catena di montaggio, che non deve fermarsi nemmeno un giorno. L'ispirazione non viene dalla pagina bianca (vale per il disegno, così come per la scrittura) ma dagli stimoli esterni, quindi penso che, quando l'ispirazione e la voglia non ci saranno, continuerò a leggere, sfogliare gallery di immagini su Pinterest (Pinterest è il male, ogni volta che ci vado le idee spuntano come funghi e ci resto per delle ore XD ) e guardare film e telefilm. Non me ne vogliano i fondamentalisti dell'originalità ma le idee non vengono da dentro, bensì da fuori, noi siamo solo degli elaboratori di idee, dei mixer che impastano tutto insieme cercando di tirarne fuori un piatto saporito.

Anche i grandi nomi del passato non hanno creato nulla di nuovo, ma solo elaborato quello che avevano già visto.

 

Vorrei poter andare a fare delle escursioni e scattare un sacco di fotografie (mi hanno anche regalato un nuovo cavalletto! Potrei fare delle foto meravigliose nelle Grotte di Su Mannau! *___*), ma come per il lavoro quest'obiettivo è subordinato alle mie condizioni di salute (come vorrei che la tecnologia cyborg fosse già disponibile. Uno scheletro nuovo e non avrei più problemi XD ).

 

Mi piacerebbe anche, finalmente, riuscire a sviluppare quel progetto personale che ho nel cassetto da almeno un decennio, ma è fermo al via da anni, non vedo perché dovrebbe partire nel 2014 XD (sempre lì, senza stimoli esterni è difficile combinare qualcosa, almeno per me. Datemi una data di scadenza e qualcuno con cui rapportarmi e vado come un treno, lasciata a me stessa passo le giornate a leggere e sgranocchiare fragole disidratate ¬_¬ ).

 

Vorrei trasferirmi in un'altra città e avere di nuovo una casa da poter chiamare mia, senza dover discutere anche sulla preparazione del pollo alla cacciatora, con una persona che dimentica anche di salare l'acqua per la pasta. 

Vorrei potermi permettere un Mac più potente e una Cintiq, per poter lavorare meglio.

Vorrei finalmente potermi costruire quella famiglia che dodici anni di precariato e incertezza economica ci hanno convinto a rimandare.

E quindi si torna al primo punto. :P

 

Deprimente? 

Ma no, infondo non sta morendo nessuno e al resto abbiamo fatto l'abitudine XD

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io mi pongo pochi e chiari obiettivi: scrivere di più (questi anni ho decisamente pigreggiato alla grande, voglio arrivare almeno a un manoscritto l'anno); pigreggiare (appunto) di meno (quindi meno maratone di sonno, meno giochini scemi, meno perdere tempo a cercare casali che al momento non possiamo permetterci); cucinare meglio e infine leggere anche quello che non ho voglia di leggere (qualche classico, i saggi antispecisti che languono lì da mesi, un po' più di poesia...)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io spero di laurearmi (finalmente, ormai mi mancano le ultimissime materie ma la strada mi sembra lo stesso infinita), riuscire a occuparmi di più del mio progetto letterario nel cassetto (che quest'anno tra università e crisi d'ispirazione ho decisamente trascurato), leggere di più e magari trovare anche un lavoro!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Strix: mi dispiace per le gambe :love:

 

Io obiettivi me ne pongo volta per volta, non posso fare previsioni a lungo termine per un anno intero perché tanto poi li cambierò in corso d'opera :) per ora il mio obiettivo è scrivere il più possibile e far circolare le mie cose, poi si vedrà :flower:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Prendere la laurea triennale


Mettere da parte un po' di soldi lavorando


Fare volontariato culturale


Scrivere tanto


Corso di kendo


Migliorare fotografia


Visitare Venezia


Leggere leggere leggere


Partecipare a un altro scavo archeologico


Una trasferta all'estero


Lasciare casa?


Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

L'obbiettivo principale è quello di riuscire a fare della scrittura il mio lavoro, insomma "trova un lavoro che ti piace e non dovrai lavorare un giorno della tua vita". Poi diplomarmi finalmente e mi piacerebbe continuare con gli studi, cosa che vedo grigia dati i fondi che servono per farlo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Concludere due romanzi (e iniziarne un altro)

Continuare un progetto web riguardante un mio romanzo

Leggere più "Classici"

Finire il corso di coreano da autodidatta

Fare un viaggio in Corea 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@strinx Ti faccio un "in bocca al lupo" per i tuoi problemi alle gambe. Non proprio negli stessi termini, ma anch'io io i miei ostacoli che hanno reso tutti i progetti che ho fatto poco attuabili (non ho problemi alle gambe, la mia si chiama agorafobia).

 

Però la mia lista ha pochi punti feri che sono difficile da cancellare:

1. Riuscire a scrivere il mio primo romanzo da primo all'ultimo capitolo;

2. Comprare la macchina fotografica tanto desiderata;

3. Smettere di ingigantire i sassolini e renderli delle montagne insormontabili;

4. Varie ed eventuali (perché c'è sempre spazio per progetti nuovi anche nel corso dell'anno);

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Provare ad essere una madre migliore;

provare ad essere una persona migliore;

trovare più equilibrio;

leggere, leggere, leggere;

scrivere, scrivere, scrivere;

ascoltare taaanta musica;

farmi nuovi amici;

e naturalmente, pubblicare un romanzo!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Scrivere, scrivere, scrivere! Perché nell'ultimo anno mi sono trasformata in un bradipo, con le dita che inciampano sulla tastiera tanto sono fuori esercizio e le idee che circolano nel cervello a ritmo ancora più sonnolento.

Mangiare più sano per rimettere in riga i neuroni, che viaggiano in orbite tutte loro.

Imparare a osservare, ascoltare, capire davvero quello che mi circonda.

Informarmi di più; nel 2013 ho visto fin troppo pochi telegiornali, e tra le mani mi è capitata a malapena una manciata di quotidiani.

Partecipare di più al WD :) Sono stata assente troppo a lungo.

Migliorare il ritmo delle idee. Non posso impiegare mesi per scrivere un racconto di 3.000 battute.

Fare yoga, tai chi e quant'altro ogni giorno. Respirare. Rilassarmi.

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

I miei obbiettivi sono principalmente di prendere ottimi voti a scuola e passare l'esame di stato con una bella media (vorrei almeno prendere 80), stare dietro al WD e al blog mio e di Shiki molto di più, cercare di migliorare anche come persona e maturare. Più o meno sono questi i miei obbiettivi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

I miei obbiettivi per l'anno nuovo sono:

1. Scrivere tantissimo, recuperare tutto ciò che non sono riuscita a scrivere durante buona parte del 2013.

2. Concludere i vari crossover e sistemare i tre romanzi principali con il mio stile acquisito proprio 4 giorni prima dell'arrivo dell'anno nuovo.

3. Mettermi in pari con gli esami

4. Leggere tutti i grandi classici e sopratutto altri Maestri del Fantasy

5. Cercare di limitare le discussioni con mia madre sul mio amore per la scrittura.

6. Andarmene dalla casa dei miei.

7. Scrivereeeee!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Se vado un po' O.T., perdonatemi.

 

Vi offro uno strumento di presa di coscienza e raffinamento di obiettivi che io uso e trovo molto concreto ed efficace.

 

 

18 DOMANDE PER PROGETTARE LA PROPRIA VITA
 
di Wibo Koole, management consultant, docente di Theory U
 
  1. Quali sono le più importanti sfide della tua vita?
  2. Elenca tre o quattro obiettivi che hai raggiunto nella tua vita.
  3. Quali sono le future aspirazioni che vuoi sviluppare?
  4. Che cosa ti frustra maggiormente nella tua vita attuale?
  5. Quali sono le tue sorgenti di energia più vitali, quelle che ami veramente?
  6. Che cosa ti trattiene dall'esplorare situazioni con maggiore profondità?
  7. Che cosa hai notato in te in questi ultimi tempi (giorni/settimane)?
  8. Che cosa si aspettano da te per il futuro le persone che ti stanno più vicine? Le loro più grandi speranze nei tuoi confronti?
  9. Guardandoti dall'esterno, che cosa stai facendo in questo periodo/momento del tuo percorso professionale e personale?
  10. Guarda la tua comunità “dal di sopra”, collettivamente: che cosa state facendo in questo percorso?
  11. Portati con la mente all'ultimo momento della tua vita: quale impronta vorresti aver lasciato? Come vorresti essere ricordato?
  12. Da quel futuro, se tu fossi un consulente, che suggerimenti daresti a te stesso per raggiungere quell'obiettivo?
  13. Tornando al presente, formula la visione e l'intenzione che hai per i prossimi tre-quattro anni (azioni e obiettivi concreti personali, professionali e/o sociali).
  14. Che cosa devi lasciare per portare a realizzazione questi obiettivi?
  15. Nella tua vita, dove vedi i semi del tuo futuro?
  16. Pensando a un “prototipo” della tua vita futura, che cosa faresti nei prossimi tre mesi?
  17. Chi potrebbe esserti di maggiore aiuto e partner nel realizzare questo futuro?
  18. Se vuoi realizzare queste cose, quali passi vuoi già fare nei prossimi tre-quattro giorni?

Buon 2014 a tutti!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io ho abbastanza chiaro cosa vorrei fare quest anno, come arrivarci un po' meno, ma tant'è:

 

Finire il mio secondo romanzo.

Leggere cinquanta libri.

Stabilirmi regolarmente all'estero.

Ripianare i piccoli debiti che ho sparsi.
Trovare un lavoro da unire alla scrittura.

Essere più social, penso sarà fondamentale con l'uscita del primo libro.

Far rimpiangere al direttore editoriale della M. di avermi rifiutato all'ultimo, sebbene i loro colleghi credessero in me.
Adottare un altro cane.

Direi che è più che sufficiente. 

:D 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Visegrip, perdonami ma ho passato l'età per quel tipo di quiz.

Il mio Obbiettivo Primo per il 2014 è mandare a stendere quante più persone possibile. Vi garantisco che nel mio caso è un'idea molto costruttiva.

Il mio secondo Obbiettivo è trovare il modo di non accettare più consigli da chi crede di potermi insegnare cos'è il mondo. Una sottocategoria di quella sopra.

(Auto)pubblicare almeno tre o quattro romanzi. Per uno ci siamo quasi. Il prossimo spero di finirlo prima della Befana, ma temo di dover rimandare alla fine di gennaio. Per gli altri dipende essenzialmente dall'Obbiettivo Primo.

:la:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Due sono gli obiettivi fondamentali.

1) Scalare tutte le classifiche di vendita con il mio primo romanzo e pubblicare il secondo.

2) Continuare a non guardare nemmeno una puntata di Masterpiece.

 

Ho quasi un vago presentimento che uno dei due (non vi dico quale!) sia più facilmente raggiungibile rispetto all'altro...

 

No, dai: non ce la faccio a essere serio già il primo giorno dell'anno.  Inizio domani: 364 giorni dovrebbero bastarmi per fare la persona seria... 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mi piacerebbe trovare un lavoro retribuito (visto che dall'ultima busta paga sono passati ormai 15 mesi), prima però, dal momento che le mie competenze non sono ricercate e che non posso che aspirare a un lavoro in piedi, dovrei risolvere quel fastidioso problema alle gambe, che da agosto, in pratica, mi costringe a stare seduta e ad andare avanti ad analgesici (fare la commessa o la barista o la donna delle pulizie non è possibile, se non riesci a fare le scale senza aiuto).

 

Non mi prefiggo di disegnare tutti i giorni, perché penso che il metodo "fallo tutti i giorni, anche se non hai voglia/ispirazione" non funzioni, così come non funzionano tutti quei metodi scemi che si trovano sui blog dei vari autori/guru. La creatività non è una catena di montaggio, che non deve fermarsi nemmeno un giorno. L'ispirazione non viene dalla pagina bianca (vale per il disegno, così come per la scrittura) ma dagli stimoli esterni, quindi penso che, quando l'ispirazione e la voglia non ci saranno, continuerò a leggere, sfogliare gallery di immagini su Pinterest (Pinterest è il male, ogni volta che ci vado le idee spuntano come funghi e ci resto per delle ore XD ) e guardare film e telefilm. Non me ne vogliano i fondamentalisti dell'originalità ma le idee non vengono da dentro, bensì da fuori, noi siamo solo degli elaboratori di idee, dei mixer che impastano tutto insieme cercando di tirarne fuori un piatto saporito.

Anche i grandi nomi del passato non hanno creato nulla di nuovo, ma solo elaborato quello che avevano già visto.

 

Vorrei poter andare a fare delle escursioni e scattare un sacco di fotografie (mi hanno anche regalato un nuovo cavalletto! Potrei fare delle foto meravigliose nelle Grotte di Su Mannau! *___*), ma come per il lavoro quest'obiettivo è subordinato alle mie condizioni di salute (come vorrei che la tecnologia cyborg fosse già disponibile. Uno scheletro nuovo e non avrei più problemi XD ).

 

Mi piacerebbe anche, finalmente, riuscire a sviluppare quel progetto personale che ho nel cassetto da almeno un decennio, ma è fermo al via da anni, non vedo perché dovrebbe partire nel 2014 XD (sempre lì, senza stimoli esterni è difficile combinare qualcosa, almeno per me. Datemi una data di scadenza e qualcuno con cui rapportarmi e vado come un treno, lasciata a me stessa passo le giornate a leggere e sgranocchiare fragole disidratate ¬_¬ ).

 

Vorrei trasferirmi in un'altra città e avere di nuovo una casa da poter chiamare mia, senza dover discutere anche sulla preparazione del pollo alla cacciatora, con una persona che dimentica anche di salare l'acqua per la pasta. 

Vorrei potermi permettere un Mac più potente e una Cintiq, per poter lavorare meglio.

Vorrei finalmente potermi costruire quella famiglia che dodici anni di precariato e incertezza economica ci hanno convinto a rimandare.

E quindi si torna al primo punto. :P

 

Deprimente? 

Ma no, infondo non sta morendo nessuno e al resto abbiamo fatto l'abitudine XD

Accidenti, mi dispiace per il tuo problema e spero tu lo possa risolvere presto.

Purtroppo la tecnologia cyborg (parla lo scrittore di fantascienza) non è disponibile ma di esoscheletri di tipo commerciale per uso civile ne hanno progettati e provati parecchi, minimo ingombro e massima funzionalità. I pratica assistono il movimento naturale degli arti. Non credo che arriveranno tra molto tempo in commercio.

Mai mollare!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

I miei obbiettivi nel 2014?

Quello principale di cui non posso parlare :), non chiedetemi perché.

L'avere un ottimo successo per l'evento di cui sono organizzatore.

Pubblicare, pubblicare, pubblicare.

Scrivere, scrivere, scrivere.

Rimettermi in perfetta forma fisica nei prossimi mesi dopo un periodo di piccoli infortuni che mi hanno impedito di correre, correre, correre!

Disegnare di nuovo come e quanto qualche tempo fa.

Comprarmi un auto nuova.

Riprendere ad usare la moto.

Fare una crociera sul Nilo. (So che sembrano desideri ms in realtà sono obbiettivi)

Varie ed eventuali :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

primo assoluto: finire e editare decentemente il mio libro.

 

poi in ordine sparso: riprendere a fare tiro con l'arco, fare qualche viaggetto in più, sistemare la casa che sta cadendo a pezzi  :asd:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

primo assoluto: finire e editare decentemente il mio libro.

 

poi in ordine sparso: riprendere a fare tiro con l'arco, fare qualche viaggetto in più, sistemare la casa che sta cadendo a pezzi  :asd:

Tiri con l'arco? Sono piuttosto bravo con l'arco e da tempo penso di acquistarne uno, ma non lo metterò tra gli obiettivi! :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Visegrip, perdonami ma ho passato l'età per quel tipo di quiz.

Sei perdonata.  :ciaociao:

Una cosa bella di questo mondo, per me, è che siamo tutti diversi. Altrimenti sai che noia!  : MrOrange :

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho un solo punto: quello di scoprire un mondo senza la miseria di certe persone.

Modificato da Rory

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

marck si, mi piace molto il tiro con l'arco, anche se non sono affatto bravo XD la cosa che mi piacerebbe tantissimo è provare l'arco istintivo, cioè quello "storico" senza clicker e mirino, ma dalle mie parti non c'è nessuno che lo faccia, per cui mi accontento di migliorare quello olimpico ^_^

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

primo assoluto: finire e editare decentemente il mio libro.

 

poi in ordine sparso: riprendere a fare tiro con l'arco, fare qualche viaggetto in più, sistemare la casa che sta cadendo a pezzi  :asd:

Tiri con l'arco? Sono piuttosto bravo con l'arco e da tempo penso di acquistarne uno, ma non lo metterò tra gli obiettivi! :)
Acc... @*&¿☆ ma come accidenti scrivo negli ultimi giorni?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

marck si, mi piace molto il tiro con l'arco, anche se non sono affatto bravo XD la cosa che mi piacerebbe tantissimo è provare l'arco istintivo, cioè quello "storico" senza clicker e mirino, ma dalle mie parti non c'è nessuno che lo faccia, per cui mi accontento di migliorare quello olimpico ^_^

Io tiro usando l'arco al contrario, in pratica sono destro ma uso quello per mancini, tecnica strana ma funzionale. Vorrei sperimentare anch'io il tiro istintivo. Provengo da un'altra disciplina ed ho fuso le due cose insieme scoprendo che c'erano insospettabili analogie.

Proviamo a mettere tra gli obbiettivi un bel longbow?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Lista (con la L maiuscola perché non c'è anno senza Lista!) di cose da fare in un prossimo futuro.
Bisogna realizzare almeno la metà dei punti, se no sarà tutto un fallimento.

- Ballare il rockabilly in una piazza qualsiasi di un paese qualsiasi.
- Passare una serata a bere solo camomilla o thé, sotto una copertina a parlare di quanto i giovani d'oggi siano irrispettosi, volgari e pigri. Poi maledire il mondo perché, una volta, era meglio.
- Dipingere qualcosa.
- Fare sesso sulla spiaggia poi nel mare poi di nuovo sulla spiaggia con le stelle a spiarci.
- Ballare di fronte ad un musicista di strada.
- Offire il pranzo ad un barbone.
- Farsi una scorta di palloncini da lanciare tra la folla in un posto affollato.
- Riposarsi.
- Stancarsi a più non posso facendo le cose più stupide. Tipo percorrere una salita rotolando.
- Vedere, a scelta, uno dei seguenti animali: Orso, tasso, volpe, lince, gufo, pesce spada, Mario.
- Convincere Mario che avergli dato dell'animale non è un'offesa.
- Fare sorridere almeno 20 sconosciuti. Il primo che ci arriva ha diritto al bonus.
- Inventarsi un bonus quantomeno decente.
- Presentarsi dando il nome sbagliato.
- Fare un discorso profondo ed esistenziale.
- Capire che i discorsi profondi ed esistenziali non servono ad un cazzo nella vita. Basta ridere.
- Ridere.
- Ridere ancora di più.
- Stilare una Lista di cose aggiuntive da fare.
- Entrare in una chiesa cantando " Cara Maestra " di Tenco.
- Scrivere una canzone.
- Inventarsi uno sport nuovo, spiegarne le regole a degli sconosciuti e giocarci con loro.
- Battere un cinque ad una mucca.
- Cucire una bambola di pezza.
- Andare in giro per un paese parlando con la bambola di pezza dicendo cose inquietanti.
- Farsi passare per pazzi.
- Organizzare una conga improvvisa con sconosciuti.
- Bere fino a dimenticarsi da che parte del corpo si beve.
- Noleggiare un canguro.
- Fare qualcosa di idiota oltre i limiti dell'umana immaginazione. Come entrare in un locale, abbracciare urlando uno sconosciuto dicendogli che ha vinto un premio e mostrargli il premio (che sarà una pigna colorata).
- Sentirsi, finalmente, liberi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

×