Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Effebi

goWare Editions

Post raccomandati

14 ore fa, Artemisia Winter dice:

@Lemmy Caution Grazie mille! Ho avuto in passato contatti con Thesis (si erano interessati a un mio lavoro) ma all'epoca Go ware non esisteva. Dato che sei così gentile ti faccio un'altra domanda: gli ebook sono tutti in vendita a cifre come 4.99? 

Per esperienza personale, è molto difficile riuscire ad avere buoni risultati di vendita se un ebook (di un esordiente o emergente) supera un certo prezzo :(

Ma figurati, prego, per quello che posso, sono qui. Da quello che ho visto sono tutti su quel prezzo. Sì, hai ragione se costano troppo gli ebook non sono facili da vendere. In alcuni casi c'è poca differenza di prezzo tra cartaceo ed ebook, ma per GoWare dovrebbero esserci sempre prezzi abbordabili ed è una cosa positiva.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
On 20/11/2016 at 01:44, Lone Seaman dice:

Buonasera a tutti. Anch'io a breve pubblicherò un libro con la goWare.

 

Ciao, com' è andata la tua esperienza?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Nio59 Ciao, l'esperienza con goWare è senz'altro positiva. Pur non essendo uno scrittore di lungo corso (sono infatti alla mia prima pubblicazione), ho avuto fin da subito l'impressione di essere entrato in contatto con una realtà estremamente professionale, competente e innovativa. Le persone che compongono la casa editrice hanno sempre risposto con grande gentilezza e rapidità alle mie mail, e rispettato con puntualità svizzera le scadenze di programmazione prefissate al momento della proposta di pubblicazione. L'uscita del libro e gli eventi di presentazione successivi sono stati (e continuano a essere) adeguatamente pubblicizzati sul sito e sulla pagina facebook. A gennaio, inoltre, goWare ha organizzato una bella convention al Teatro di Cestello a Firenze, che ha permesso agli autori e a tutto lo staff di incontrarsi e conoscersi, favorendo conseguentemente la creazione di un vero e proprio spirito di squadra.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
14 ore fa, Lone Seaman dice:

@Nio59 Ciao, l'esperienza con goWare è senz'altro positiva. Pur non essendo uno scrittore di lungo corso (sono infatti alla mia prima pubblicazione), ho avuto fin da subito l'impressione di essere entrato in contatto con una realtà estremamente professionale, competente e innovativa. Le persone che compongono la casa editrice hanno sempre risposto con grande gentilezza e rapidità alle mie mail, e rispettato con puntualità svizzera le scadenze di programmazione prefissate al momento della proposta di pubblicazione. L'uscita del libro e gli eventi di presentazione successivi sono stati (e continuano a essere) adeguatamente pubblicizzati sul sito e sulla pagina facebook. A gennaio, inoltre, goWare ha organizzato una bella convention al Teatro di Cestello a Firenze, che ha permesso agli autori e a tutto lo staff di incontrarsi e conoscersi, favorendo conseguentemente la creazione di un vero e proprio spirito di squadra.

@Lone Seaman seguo continuamente le uscite goWare e il tuo libro mi ha incuriosito sin da subito. Lo acquisterò e leggerò sicuramente. Per il resto non posso che sottoscrivere quanto tu di buono hai detto su questa casa editrice. Vorrei sapere, se possibile, i tuoi tempi di attesa. Credo che quest'anno si siano un po' dilatati...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
8 ore fa, Writerock dice:

@Lone Seaman seguo continuamente le uscite goWare e il tuo libro mi ha incuriosito sin da subito. Lo acquisterò e leggerò sicuramente. Per il resto non posso che sottoscrivere quanto tu di buono hai detto su questa casa editrice. Vorrei sapere, se possibile, i tuoi tempi di attesa. Credo che quest'anno si siano un po' dilatati...

@Writerock Grazie, Writerock, mi fa immensamente piacere che il libro abbia destato la tua curiosità. Per quanto riguarda i tempi di attesa, ti posso dire che la proposta di pubblicazione mi è arrivata a febbraio dello scorso anno, all'incirca dopo un mese dall'invio dell'intero manoscritto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Una domanda secca e un consiglio: se dovreste scegliere (magari!) tra Il Ciliegio, Go Ware, e Nulla die  quale delle tre scegliereste? Grazie

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Quella che ti propone il contratto più breve (e che, oltre che in digitale, edita anche in cartaceo)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Intervento di Moderazione:

 

@Nio59 Il topic è riservato a discussioni sulla goWare Editions e non è lo spazio adatto per queste domande.

Chiudiamo qui l'Off Topic.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Pongo la domanda in modo diverso: la goWare, secondo le vostre esperienze e le vostre conoscenze, è una casa editrice che si può definire piccola o media?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Certamente è piccola, per catalogo, distributore e rassegna stampa. Piccola ma coraggiosa. I parametri attuali dicono che se hai un fatturato sotto un milione di euro all'anno sei una piccola casa editrice. E chi ci arriva mai a un milione

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao a tutti! C'è qualcuno che può testimoniare, dopo avere pubblicato in digitale con la goWare, un riscontro positivo sulle vendite? Quello che mi frena dal sottoporre loro un mio manoscritto è proprio l'idea di rimanere ancorato al web. La possibilità di avere il cartaceo esiste, come ho potuto vedere, ma è solo a discrezione del lettore. Grazie mille!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Sara7 dipende da come intendi promuovere il tuo libro. Se pensi di fare diverse presentazioni in giro per paesi e città dovresti pensare più a un editore "cartaceo". Io ho accettato goWare, convinto del fatto che per un esordiente sia più facile sfruttare il web per promuovere l'ebook col suo prezzo basso. Il cartaceo, per una questione di distribuzione e promozione, ha senso solo con un editore di una certa dimensione. Ovviamente è solo un mio punto di vista e comunque la goWare prevede una triplice versione del tuo libro: ebook, cartaceo e audiolibro. Dunque in teoria avresti la possibilità di sfruttare ogni forma a tuo piacimento.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Sara7 Ciao, Sara. Per tutti i libri editi dalla goWare, in base a quanto ho potuto osservare, è prevista la pubblicazione in cartaceo con la modalità print on demand. Per il resto, sono d'accordo con @Writerock : a mio modo di vedere (ed è solo il punto di vista di un neofita del settore, sia ben chiaro!) un autore esordiente ha molte più possibilità di farsi conoscere vendendo sulle piattaforme digitali, che pubblicando con case editrici "cartacee" non dotate di una forza contrattuale tale da riuscire a favorire una distribuzione capillare del testo nelle librerie. Si tenga oltretutto presente che la goWare ha una grossa esperienza nel campo dell'editoria digitale, e che i suoi libri si trovano ben posizionati su tutte le piattaforme, anche estere.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao @Ngannafoddi intendevo dire che i libri della goWare escono nella lingua di edizione, oltre che sugli store italiani, anche sulle piattaforme estere (Barnes & Noble, Bol.com ecc.). Solo al fine di raccontare la mia esperienza, ad esempio, ti posso dire che il mio libro è stato per un paio di mesi fra i bestseller in lingua italiana di bol.com, uno store belga - olandese forte in quell'area geografica anche più di Amazon.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho pubblicato 3 romanzi con goWare e non posso che parlarne benissimo. Attenti e capaci, promuovono molto, sono partner Amazon, e il print on demand è ben fatto. Sono arrivata prima nella classifica di Amazon, grazie al loro sapiente lavoro. L'ufficio stampa funziona davvero. E' una bella realtà dinamica e credo sia una buona opportunità, la qualità non è seconda a CE più note e definite di fascia alta.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao @Bambola

e grazie per la tua testimonianza.

 

Ci piacerebbe che i nuovi utenti si presentassero nella sezione ingresso per ricevere il benvenuto da parte della comunità :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
13 ore fa, Bambola ha detto:

Ho pubblicato 3 romanzi con goWare e non posso che parlarne benissimo. Attenti e capaci, promuovono molto, sono partner Amazon, e il print on demand è ben fatto. Sono arrivata prima nella classifica di Amazon, grazie al loro sapiente lavoro. L'ufficio stampa funziona davvero. E' una bella realtà dinamica e credo sia una buona opportunità, la qualità non è seconda a CE più note e definite di fascia alta.

Sottoscrivo.

Pure io sono arrivato ai primi posti grazie alla promozione su Amazon. È un'ottima opportunità per farsi leggere da tante persone e chissà... sperare che si inneschi il passaparola.

A parte questo, il lavoro di editing è ben curato, sono puntuali e gentili e mi sono trovato molto bene in ogni aspetto. 

Quindi la consiglio fortemente e ringrazio questo forum per avermela fatta scoprire.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao  a tutti. Sono una nuova utente, Grazie a tutti per le utilissime informazioni!!!!!! Vi ho trovato cercando info sulla goWare che mi ha proposto di pubblicare il mio primo romanzo.  Sono  all'inizio. Mi hanno contattato  solo qualche giorno fa per mail e proprio oggi dovrebbero chiamarmi per telefono. Vi farò sapere.

A PRESTO

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao @boncia , grazie per il tuo contributo. Ti invito, però, a presentarti nella sezione Ingresso prima di continuare a postare qui o in altre sezioni, per consentire al resto della comunità di conoscerti. Inoltre ti consiglio un'attenta lettura del Regolamento, perché nel forum non è consentito l'eccesso di punteggiatura (troppi esclamativi, per esempio) e l'uso del tutto maiuscolo nei post. ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Il mio libro è uscito un mese fa, editing delicato e professionale, ufficio stampa, promozione. Penso anch’io che per un autore esordiente sia una buona scelta - e una buona opportunità - pubblicare con goWare.   

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Buonasera, vorrei fare una domanda. Il contratto di pubblicazione del libro, nel caso in cui la casa editrice decida di accettare la mia opera, riguarda esclusivamente il libro che ho proposto? In alcune case editrici, infatti, ho letto che la pubblicazione riguardava non solo il libro scritto ma anche quelli futuri, vincolando lo scrittore alla casa editrice per un tot di opere. Non conosco bene la situazione e proprio per ignoranza, vorrei sapere se la vostra politica editoriale segue questa linea e spero di non offenderla ma vorrei saperne di più.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

 

Alle ‎04‎/‎01‎/‎2018 at 10:27, Monica Maratta ha detto:

Buongiorno a tutti, sapete se accettano anche testi in precedenza autopubblicati? Il romanzo in questione ora non lo è più ovviamente.

Ciao Monica, penso che tu possa provare a chiederlo per e-mail. Sono molto cortesi e rispondono sempre. Curano l'editing e promuovono i testi. Questo mese ad esempio la raccolta di racconti che mi hanno pubblicato è fra le Offerte del mese di gennaio del Kindle Store di Amazon. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Superata la fase di "interesse iniziale", hanno richiesto l'invio del manoscritto nella sua interezza.

 

Vediamo che succede, vi tengo aggiornati.

Fa sicuramente piacere sapere che validi editori hanno quantomeno preso in considerazione di investire il proprio tempo nel valutare la tua opera.:D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Purtroppo la favola con questa CE è appena terminata.

 

Mi è stato risposto che dopo aver valutato correttamente il manoscritto, non rientro nella loro linea editoriale.

 

Vero che il mio romanzo non è "solo" da leggere, ma non è un gioco!

 

Ci resto male non per la risposta, comunque educata, scritta a braccio e non standard. Un plauso per questo.

 

E' solo che a volte bisognerebbe avere il coraggio di rischiare ancora, andare oltre.

 

In breve, piace come scrivo e quello che scrivo, ma dovrei scriverlo in modo classico! Mettendomi però nei panni dell'editore, io rischierei su un genere alternativo al classico fantasy, che non ho mai pubblicato?

 

Sono di parte e quindi dico sì. A me però piacciono le scommesse!:pirata2:

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

×