Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Hugo Riemann

R. Vivian Literary Agency

Post raccomandati

@kimiteam @Bambola

Ciao, per caso voi avete ricevuto risposta oltre al "leggiamo"?

Ho inviato anche io tra maggio e giugno e volevo sapere se magari qualcun'altro che ha spedito nello stesso periodo ha avuto notizie.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
3 ore fa, Busca ha scritto:

@kimiteam @Bambola

Ciao, per caso voi avete ricevuto risposta oltre al "leggiamo"?

Ho inviato anche io tra maggio e giugno e volevo sapere se magari qualcun'altro che ha spedito nello stesso periodo ha avuto notizie.

No, nessuna risposta. Sulle agenzie ci sto mettendo la classica pietra sopra.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io ho spedito ai primi di giugno, e anche a me è arrivata la risposta "leggiamo, grazie". Ero anche stupidamente felice, perché sembrava una risposta informale e spontanea, non automatica. Dopo di allora però niente... 

1 ora fa, Bambola ha scritto:

Sulle agenzie ci sto mettendo la classica pietra sopra.

Ti capisco benissimo. Già è frustrante attendere risposte dalle CE, se poi anche le agenzie impiegano mesi, e se anche andasse bene bisognerà attendere ancora per un'eventuale pubblicazione... Mi viene mal di testa solo a pensarci

  • Mi piace 1
  • Grazie 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 4/9/2019 alle 14:30, Busca ha scritto:

@kimiteam @Bambola

Ciao, per caso voi avete ricevuto risposta oltre al "leggiamo"?

Ho inviato anche io tra maggio e giugno e volevo sapere se magari qualcun'altro che ha spedito nello stesso periodo ha avuto notizie.

 Io ho inviato a inizio maggio. Nessuna risposta. A luglio le ho scritto di nuovo, per sapere se almeno la mail fosse arrivata correttamente. Mi ha risposto di avere pazienza. A oggi ancora nulla, considerando poi agosto di mezzo... 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
5 ore fa, Emolo ha scritto:

 Io ho inviato a inizio maggio. Nessuna risposta. A luglio le ho scritto di nuovo, per sapere se almeno la mail fosse arrivata correttamente. Mi ha risposto di avere pazienza. A oggi ancora nulla, considerando poi agosto di mezzo... 

Io ho fatto lo stesso. Ho inviato il manoscritto alla fine di gennaio ma non ho ricevuto risposta. Le ho riscritto i primi di giugno per capire se almeno la mail fosse arrivata. Nessuna risposta neppure questa volta. A questo punto penso che sia una questione di fortuna.

  • Mi piace 1
  • Triste 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho inviato ieri sera verso le 23 il mio manoscritto. Già mi ero messa l'anima in pace di dover attendere oeni, dato che avevo letto i vostri commenti qui. 

Invece no! Questa mattina ore 10 ho ricevuto una risposta, dove venivo avvisata che aveva letto alcune pagine del manoscritto ma non avrebbe continuato la lettura.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ho inviato un manoscritto a metà giugno, e dopo qualche giorno mi ha risposto che mi avrebbero letto, ma da allora non ho più saputo nulla.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Buonasera, volevo inviare il mio manoscritto. Sul sito c'è scritto che predilige il formato doc. E' possibile inviare comunque con altri formati?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, d1d9f9m1 ha scritto:

Buonasera, volevo inviare il mio manoscritto. Sul sito c'è scritto che predilige il formato doc. E' possibile inviare comunque con altri formati?

 

O invii un file .doc oppure un file .docx

Non inviare altri formati.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato e mi ha risposto celermente di non essere interessata.

Feedback assolutamente positivo.

Legge i manoscritti ed è molto gentile, perla rara in questo campo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 28/11/2019 alle 12:12, d1d9f9m1 ha scritto:

Inviato e mi ha risposto celermente di non essere interessata.

Feedback assolutamente positivo.

Legge i manoscritti ed è molto gentile, perla rara in questo campo.

Inviato quando?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 6/12/2019 alle 22:03, Nicola Ianuale ha scritto:

Inviato quando?

Io ho inviato il 27 Novembre la sera. E la mattina del 28 mi ha risposto subito, verso le dieci.

Quindi dubito che abbia letto tutto il libro, essendo di 200 cartelle.

Ma certamente penso lo abbia letto quel tanto che le serviva per sapere che non fosse interessata.

La risposta non mi sembrava automatica ma personalizzata.

Poi non so...

Certamente è stata gentile nel rispondere e prendere in considerazione il manoscritto.

Quindi la mia esperienza è positiva. :)

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 5/3/2018 alle 16:57, Bango Skank ha scritto:

Mi ero ripromesso di scrivere qualcosa riguardo alla mia esperienza con questa agenzia (che mi rappresenta da questa estate) se e quando la rappresentanza avesse portato alla firma di un contratto o, se questo non fosse avvenuto, alla fine del rapporto.

Lo faccio ora, visto che si è da poco concretizzata la prima (senz'altro la più piacevole) delle ipotesi.

Inviai un testo nell'autunno del 2016. Invio spontaneo alla sua mail, nulla di più, nulla di meno.

Rita mi telefonò dopo un paio di giorni: aveva letto l'inizio, ne era rimasta colpita e voleva farmelo sapere, ripromettendosi di richiamarmi di lì a breve, una volta terminata la lettura.
Dopo una decina di giorni mi richiamò, dicendomi che il testo doveva essere migliorato e che, laddove lo avessi fatto in modo opportuno, si poteva parlare di rappresentanza. Nei mesi successivi le mandai un altro testo (che mi bocciò) e poi mi dedicai alla revisione del primo, che le rimandai nell'estate del 2017. Questa volta il testo la convinse e mi propose la rappresentanza.

C'è da dire che la rappresentanza è sull'autore, non sulla singola opera, e questo è un aspetto interessante, perché fa capire se e quanto e come un'agenzia sia interessata al percorso di crescita di quel singolo autore, laddove esordiente o sconosciuto.

Nei mesi successivi ha inviato il romanzo a diverse CE e alla fine della fiera è riuscita a convincere una Big, la Rizzoli, a investire sul mio testo,  un testo di un perfetto sconosciuto (un testo di fantascienza tra l'altro, quindi quasi "impiazzabile" per definizione). Questo la dice lunga, per come la vedo io, sulle sue capacità di sapersi muovere nell'ambiente. Il contratto è molto buono (c'è anche un anticipo... per carità, piccolo piccolo rispetto agli standard delle grandi CE, ma per quanto mi riguarda il fatto che ci sia è quasi commovente).  

Le mie considerazioni su Rita: chiaramente non posso che essere soddisfatto del lavoro che ha svolto.

La mia impressione è che lei porti avanti una delle poche agenzie che oggi puntano ancora sugli esordienti.

Cosa vuol dire questo? Non che ne prenda chissà quanti, anzi... credo ben pochi e solo se "vede" qualcosa nel testo e nell'autore (il che non vuol dire che ciò che vede sia sempre oro e che ciò che non vede sia sempre rame... è una questione di gusti, di attitudini e di tante altre cose. ogni agente ha i suoi parametri, presumo... ed è normale che sia così). Una volta che vede qualcosa, ci prova, sempre che veda qualcosa anche nell'autore, perché poi il discorso diventa quello di dover fare un percorso assieme.
Il rapporto è importante: io l'ho toccato con mano il tempo che ha investito e sta investendo con me Rita: non parlo solo di riuscire a piazzare il primo romanzo, c'è anche l'aver letto per due volte due versioni del secondo che le ho inviato (ora le toccherà la terza), c'è anche aver letto il terzo (e le toccherà anche una seconda volta, visto che dovrò riscriverne una parte). Insomma: sono tante, tantissime ore lavoro che lei sta investendo su di me, proprio perchè lei investe sull'autore e cerca di farlo crescere con l'obiettivo di farlo diventare uno "Scrittore" (intendo uno che per mestiere scrive e basta).

Tutto questo lavoro al momento lei lo sta facendo "in perdita", senza nessuna garanzia che le rientri nulla: quando uscirà il testo con la Rizzoli (tra un anno e più immaginiamo) nessuno sa se venderà o meno; nessuno sa se io riuscirò mai a diventare uno "Scrittore" vero. E se il libro non vende nulla, tanto da non arrivare all'anticipo datomi? E se nonostante tutto non riuscissi più a scrivere nient'altro di buono, di appetibile per una grossa CE?  Queste ore lavoro a lei chi le ripaga?

Insomma, investire su uno sconosciuto, per un'agenzia di un certo livello, è un rischio enorme. Vero è che puoi rifarti di tutto con gli interessi se lo scrittore "sfonda", ma in quanti "sfondano", in un mercato come quello italiano? 
Per un'agenzia prendere un esordiente significa lavorare in perdita, almeno per 2-3 anni con assoluta certezza, poi si vedrà.
Chi si accolla questo rischio, oggi, tra le grandi agenzie? Pochi.

Rita Vivian ha quindi tutto il mio rispetto per essere una di quei "pochi" che ancora "ci credono".

 

Sembra un miracolo! Complimenti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 9/12/2019 alle 11:45, d1d9f9m1 ha scritto:

ho inviato il 27 Novembre la sera. E la mattina del 28 mi ha risposto subito, verso le dieci.

Quindi dubito che abbia letto tutto il libro, essendo di 200 cartelle.

Ma certamente penso lo abbia letto quel tanto che le serviva per sapere che non fosse interessata.

La risposta non mi sembrava automatica ma personalizzata.

Poi non so...

Certamente è stata gentile nel rispondere e prendere in considerazione il manoscritto.

Quindi la mia esperienza è positiva. :)

Tutto identico (anche nel feedback, purtroppo) nel mio caso. Tre giorni tra invio e risposta.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mi sembra di capire che i rifiuti arrivino per prolungato e silente trascorrere del tempo oppure per esplicita e immediata declinazione di interesse.

Io sono senza risposta dopo un mese, quindi non so se nutrire fiducia oppure delusione, suppongo però che quest'ultima sia più appropriata.

Oltre ad avere confezionato un buon lavoro è probabilmente utile anche la fortuna di atterrare al momento giusto: è impensabile che un'agenzia abbia disponibili in ogni momento le risorse necessarie per fare una valutazione, ancorché sommaria, di tutto ciò che il grande cuore degli esordienti le invia.

Audentes fortuna iuvat, quindi si continua ad osare.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

7 maggio, inviato materiale: nessuna risposta

27 giugno, invio mail chiedendo info

1 luglio, mi risponde dicendo "abbiamo ricevuto ma i tempi di valutazione sono lunghi"

Da lì in poi il nulla.

Attualmente non m'importa, il romanzo sta per uscire con un editore, però oggettivamente questo modo di operare rispondendo subito random ad alcuni e mai ad altri - tipico in effetti anche di altre agenzie - non mi piace molto. Bravi gli autori che hanno fatto breccia.

  • Mi piace 6

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Salve a tutti, da quello che vedo nel sito, la sezione "prossime uscite" è ferma a titoli del 2017, mentre lo slideshow nella home ha un sacco di titoli recenti (ma stranamente anche "Gli uomini vengono da Marte, le donne da Venere", che non penso sia una sua scoperta/rappresentanza): qualcuno sa se questa agenzia in effetti ha autori in corso di pubblicazione tra le sue fila?
Grazie 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Da quello che mi è parso di capire sembra che non gliene freghi pressoché nulla di smistare nuove proposte. Anch'io ho inviato, dopo una settimana ho chiamato per conferma (mi ha risposto e riattaccato con aria davvero molto seccata) e mi ha chiesto di rinviare di nuovo la mail perché non la trovava più. Da lì in poi basta.

Se avessi la stessa svogliatezza sul mio posto di lavoro sarei licenziato in cinque minuti.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
23 ore fa, Tantivy Mucker-Maffick ha scritto:

qualcuno sa se questa agenzia in effetti ha autori in corso di pubblicazione tra le sue fila?

So che @Bango Skank, come riportato dalla sua esperienza, è uscito con Rizzoli grazie alla rappresentanza con questa agenzia. Il romanzo l'ho visto girare in libreria per qualche mese dopo la pubblicazione, abbastanza recente (credo meno di sei mesi fa).

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 25/2/2020 alle 16:20, Tantivy Mucker-Maffick ha scritto:

Salve a tutti, da quello che vedo nel sito, la sezione "prossime uscite" è ferma a titoli del 2017, mentre lo slideshow nella home ha un sacco di titoli recenti (ma stranamente anche "Gli uomini vengono da Marte, le donne da Venere", che non penso sia una sua scoperta/rappresentanza): qualcuno sa se questa agenzia in effetti ha autori in corso di pubblicazione tra le sue fila?
Grazie 

Confermo quanto detto da Miss.
Io sono uscito a settembre, negli ultimi mesi c'è stato un altro esordio (l'autore si chiama Soldi, sempre con Rizzoli) e qualche altro romanzo di autori affermati (Remmert, Giacobino).
 

 

1 ora fa, Banana In Pigiama ha scritto:

Da quello che mi è parso di capire sembra che non gliene freghi pressoché nulla di smistare nuove proposte.

Non credo non le interessi nulla, la mia impressione è anzi che sia una delle poche agenzie che "ci prova" a fare scouting (non si paga per leggere, in poche parole). Il problema vero è che gli esordienti sono davvero poco, poco renumerativi per un'agenzia, considerando le ore lavoro che ci si devono investire.

  • Mi piace 4

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
19 ore fa, Bango Skank ha scritto:

Non credo non le interessi nulla, la mia impressione è anzi che sia una delle poche agenzie che "ci prova" a fare scouting (non si paga per leggere, in poche parole). Il problema vero è che gli esordienti sono davvero poco, poco renumerativi per un'agenzia, considerando le ore lavoro che ci si devono investire.

 

Infatti è il paradossale circolo vizioso dell'editoria, ma tutto ciò non ha alcun senso. È come se oggi nella musica uscissero band col sound di 50 anni fa, e ci si stupisce se tra le nuove generazioni la lettura di romanzi come attività è quasi del tutto estinta. Non si investe su nuove proposte, non si fanno campagne pubblicitarie, non si cambiano stili e approcci, e mal che vada si strizza l'occhiolino ai giovani pubblicando qualche libro col nome di un influencer ma rigorosamente scritto da un ghost.

Questo non è un rant dettato dal rifiuto eh, sia chiaro (anche perché nella fattispecie non ho mai ricevuto risposta lol), ma semplicemente è il mio disgusto nei confronti di un ambiente che ritengo davvero molto importante incentivare e promuovere ma che invece sta inesorabilmente morendo, e questo lo stiamo osservando ogni giorno.

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
51 minuti fa, Banana In Pigiama ha scritto:

 

Infatti è il paradossale circolo vizioso dell'editoria, ma tutto ciò non ha alcun senso. È come se oggi nella musica uscissero band col sound di 50 anni fa, e ci si stupisce se tra le nuove generazioni la lettura di romanzi come attività è quasi del tutto estinta. Non si investe su nuove proposte, non si fanno campagne pubblicitarie, non si cambiano stili e approcci, e mal che vada si strizza l'occhiolino ai giovani pubblicando qualche libro col nome di un influencer ma rigorosamente scritto da un ghost.

Questo non è un rant dettato dal rifiuto eh, sia chiaro (anche perché nella fattispecie non ho mai ricevuto risposta lol), ma semplicemente è il mio disgusto nei confronti di un ambiente che ritengo davvero molto importante incentivare e promuovere ma che invece sta inesorabilmente morendo, e questo lo stiamo osservando ogni giorno.

Guarda, purtroppo è così. E te lo dico da "privilegiato", ovvero da uno che è riuscito a esordire con Rizzoli con un testo fantasy/sci fi. Il testo è stato letteralmente abbandonato al suo destino, nonostante gli apprezzamenti dei lettori. Del tipo: invii a giornalisti, organizzazione di qualunque cosa... zero.

Questa è la situazione, ci paiccia o no. Sugli esordienti si investe se hanno follower o se tante volta riescono a intercettare la moda del momento (formazione giovanile, periferia disagiata, camorra, preti... il top è la formazione di un giovane in una periferia disagiata con la camorra, lì una decina di recensioni te le assicuri di default).
Come si riflette questo sulle agenzie? Qualcuno, come Rita, ci prova. Ma è chiaro che questo provarci è un po' una lotta contro i mulini a vento... lo si fa perché si spera di trovare il "caso letterario" con cui, magari, ripagarsi del lavoro in perdita svolto con tutti gli altri esordienti (perché, ripeto, si lavora in perdita). Io credo questo: a fronte di un mercato che riesce a restituirti (a te agenzia) un esordiente su 10 che "sfonda" ogni anno, le agenzie si comportano in un certo modo. Se diventa uno ogni 100 in 5 anni... cambia molto. Insomma: perché tutti iniziano a farsi pagare? Perché non ci cedono più.Gli esordienti scrivono così male? Alcuni, forse, ma non tutti. C'è una valanga ri roba valida, di roba davvero buona, che potrebbe uscire tramite gli esordienti. Ma se le CE non li promuovono, se tutto deve passare con il passaparola (e quindi con l'implicito ricatto morale che devi essere tu a promuoverti, cosa che puoi anche essere assolutamente incapace di fare, nonostante tu sia un ottimo  scrittore) ecco che gli unici esordienti ad emergere saranno gli youtuber con i follower, con libri scritti da far schifo. 
Una brutta, brutta situazione. Lo è per tutti. Quindi, davvero, cercate di essere anche "indulgenti" nel giudizio morale che date a chi fa lavoro di agenzia, perché è davvero dura. 

  • Mi piace 9
  • Triste 2
  • Grazie 3

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Salve a tutti. Io avevo inviato solo le prime 30 pagine del mio romanzo e la signora Vivian mi aveva risposto subito dicendomi che di norma preferiva il romanzo completo ma che mi avrebbe fatto sapere. A distanza di mesi, non risentendola, la scorsa settimana ho fatto un altro tentativo inviandole il romanzo completo. Mi ha scritto oggi chiedendomi di mandarle la mia biografia. Adesso sono in attesa...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un utente per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×