Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Ospite Valpur

Far saltare in aria un edificio con tecnologia d'altri tempi

Post raccomandati

Ospite Valpur

Ho un'idea in coda, appena conclusa la storia in corso mi ci dedicherò; è però essenziale capire se ha senso un punto fondamentale della trama.
Poniamo di avere delle conoscenze moderne ma una tecnologia tardo medievale.
E una torre da buttare giù.
Come si potrebbe fare? La polvere da sparo potrebbe non essere un grosso problema (ho la ricetta, da qualche parte) ma ho gravi dubbi metodologici. Il personaggio in questione sarebbe in grado di costruire un lanciarazzi se si trovasse nel suo garage, ma purtroppo è molto altrove.
Non mi spingo a sperare che si possa costruire un cannone, ma anche solo dell'esplosivo con un innesco sarebbe utile.
C'è qualcuno con un'infarinatura da artificiere che può aiutarmi?
(Ciao, polizia postale che stai leggendo. Giuro che sono una persona pacifica, innocua e così goffa che manco riesco ad accendere un petardo. Voglio solo scrivere una storia, non preoccuparti)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite Gigio_02

Fai lanciare dei semplici barilotti pieni di polvere nera con le catapulte.

C'è una composizione specifica che deflagra anche con piccoli urti, senza bisogno del fuoco.

Ma non sono un artificiere, potrei sbagliarmi.

 

P.S

Ma il tuo protagonista che costruisce i lanciarazzi in un garage "tardo medievale" è Mc Gyver? :fuma:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite Valpur

No, è un supersfigatone che ha un incidente e si trova in un brutto posto. E dire che partiva dal Politecnico di Milano.
(Il concetto è: un ingegnere viene evocato per errore da un mago. Dopo aver avuto la dissenteria per tre giorni e aver contratto tutte le malattie con la R si riprende e la storia inizia)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
(Ciao, polizia postale che stai leggendo. Giuro che sono una persona pacifica, innocua e così goffa che manco riesco ad accendere un petardo. Voglio solo scrivere una storia, non preoccuparti)

 

E' così che ci sono riusciti quelli di Al-Qaeda...  :asd:

 

La torre la devi "buttare giù" o deve proprio "esplodere"?

Non sono un esperto, quindi non so se con una torre si possa fare invece che con un semplice tratto di mura, però: la buona vecchia mina non va bene?

Cunicolo fin sotto la struttura, dai fuochi ai pali di sostegno della galleria e via. 

Oppure, visto che si può usare la polvere da sparo, piazzi dei bei barilotti proprio sotto la torre e tanti saluti: così c'hai pure il brivido che solo la durata della miccia ti può dare. :asd:

Credo che visto che sa fare la polvere da sparo, il tuo personaggio sappia anche usare una vanga.

 

Però forse non disponi di abbastanza persone per farlo abbastanza in fretta (ci vuole comunque tempo a scavare una galleria, a seconda della lunghezza, ovviamente) o forse per altri motivi non puoi avvicinarti troppo alla torre, e quindi ti serve dell'artiglieria.

 

I cinesi avevano già inventato dei prototipi di razzi, sempre a polvere nera. Però non so quanto fossero precisi (d'altra parte, una torre è un bersaglio abbastanza grande, se non devi prenderlo da troppo lontano) o potenti. 

Il problema è la resistenza della torre: se è come la torre di mago Merlino nella Spada nella Roccia della Disney, allora un colpo di cannone o due sono sufficienti. Sempre che tu abbia dove procurarteli/rubarli o una fonderia a disposizione...

Altrimenti, ricordo che ancora a fine '700 i cannoni delle navi avevano difficoltà ad abbattere i bastioni nemici. 

Il cannone è un'arma potente, ma a quel livello tecnologico non so quanto, specie contro una torre eutikta, ben costruita. Magari se fai la torre quadrata invece che tonda, hai più possibilità (da quel che so, le prime sono meno resistenti ai cannoni delle seconde).

 

Secondo me però, narrativamente, la guerra di mina è più faiga.

Anche l'idea di Nero non è niente male. Il problema però diventa balistico: quanta polvere alla volta può lanciare una catapulta? Riesce a lanciarne una quantità sufficiente da abbattere una torre? Noi siamo abituati alle polveri moderne, molto più potenti della classica polvere nera che, ricordiamoci, alla fine si usava giusto per sparare proiettili, non era pensata per la demolizione.

 

Perché non un trabucco? Invece di un barilotto, quello ti spara tranquillamente un'intera rete piena di barilotti!

 

P.S

Ma il tuo protagonista che costruisce i lanciarazzi in un garage "tardo medievale" è Mc Gyver?  :fuma:

In effetti, c'è una puntata in cui MacGyver si ritrova nel medioevo ad avere a che fare con nientepopòdimenoche Mago Merlino! :asd:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite Lem Mac Lem

Hai letto "un americano del Connecticut alla corte di re Artù"?

Il protagonista, a un certo punto, fa esattamente quello che ti proponi di far fare al tuo. Non ricordo i dettagli, ma era un personaggio con conoscenze tecniche, calato in un contesto medievale. La torre saltava in aria che era una meraviglia.

 

 

[so che sei una persona pacifica. Non siamo dei maniaci paranoici. NdObama]

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite Bradipi

Humm, temo che ingegnere non abbia la preparazione adatta, forse se dici che ha l'hobby della chimica...

Il problema è procurarsi dell'acido nitrico: http://it.wikipedia.org/wiki/Acido_nitrico

(raccogli la pipì, la lasci evaporare e hai l'ammoniaca...) e poi il più è fatto (ma non ho intenzione di dirti altro, nè credo che interessi al lettore)

La polvere pirica è banale da farsi, ma devi mettere i barilotti vicini, in numero adeguato, e dargli fuoco.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Quello che mi chiedo è: perché proprio la polvere pirica? Insomma potrebbe creare di meglio, alla fine per molti esplosivi è più una questione di conoscenze che di tecnologia disponibile.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ma vuoi qualcosa che nel tre-quattrocento non avevano/non conoscevano, o semplicemente vuoi buttare giù la torre?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite Valpur

Entrambe le cose: mi serve una tecnologia che nel tre-quattrocento non sapevano realizzare ma che sarebbe stata realizzabile coi materiali allora esistenti.
E questa tecnologia dev'essere un'arma.
(Se non trovo i fuochi d'artificio mi ingegno altrimenti, ma i botti mi piacciono sempre!)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite Bradipi

 

E una torre da buttare giù.

 

Un altro problema è che tipo di torre?

Se parliamo di qualcosa tipo torre degli Asinelli, beh si può fare, ma se parli del maschio di un castello con pareti spesse e molto solide, fatte per resistere agli assedi, agli incendi  e alle macchine belliche (catapulte e trabucchi), allora il discorso cambia.

 

Hai bisogno d'arma semplice da fare e che nel medioevo europeo ignoravano?

La balestra a ripetizione cinese http://it.wikipedia.org/wiki/Balestra_a_ripetizione oppure l'arco carrucolato: http://it.wikipedia.org/wiki/Arco_compound

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Aspetta, chi è il committente o la persona da impressionare? Puoi darci indicazioni su secolo e luogo?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite Valpur

Non deve impressionare nessuno, anzi, nessuno si aspetta nulla da lui.
Di fatto, comunque, "lavora" con due persone di bassa estrazione sociale, un mago e un chierico in costante contrasto sui rispettivi metodi e convinzioni, vecchi amici cui non rimane altro che questo legame litigioso.
 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

A questo punto però mi sorge un dubbio, visto che c'è un mago, uno vero dato che trasporta l'ingegnere, perché non far saltare la torre con la magia, che so, tipo abra cadabra kaboom! Un cratere di due chilometri di diametro.

Comunque con qualche informazione in più si potrebbe trovare un modo di farla esplodere, comunque io punterei a scavare un tunnel sotto la struttura che poi imbottirei di ammonal (dovrebbe riuscire a sintetizzarlo, anche se non della qualità attuale) con almeno un 400/500 chili.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un utente per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×