Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Ospite Linda Rando

Montag

Post raccomandati

Ospite Linda Rando

Nome: Montag

Generi trattati: narrativa (romanzi e antologie), poesia (sillogi) e saggistica

Invio manoscritti: http://www.edizionimontag.com/shop/inviomanoscritti.asp

Distribuzione: http://www.edizionimontag.com/shop/distribuzione.asp

Sito: http://www.edizionimontag.com/shop/default.asp

Facebookhttps://www.facebook.com/groups/51555642683/  gruppo chiuso ma accettano richieste di adesione

 

Casa editrice seria, professionale, disponibilissima al dialogo. Pubblica libri anche senza chiedere contributi ed effettua editing, promozione e segue l'autore. La distribuzione è curata.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io, invece, ho firmato un contratto che NON prevede alcun esborso di denaro da parte dell'autore (e nemmeno un acquisto obbligatorio di copie). Il mio romanzo (con editing di Fabrizio Bianchini) uscirà la terza settimana di novembre. Il titolo è: ETERNO RITORNO. Sono molto soddisfatta della professionalità sinora dimostrata dalla casa editrice.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

anch'io ho pubblicato con loro (premio Le Fenici 2008)

fatto editing e trovata molta disponibilità nel supportare ogni iniziativa promozionale da me promossa.

partecipazione a fiere del libro con appoggio di ediq distribuzioni

naturalmente non ho sborsato un quattrino

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sono in attesa di poter finalmente pubblicare con loro, il mio romanzo fantasy verrà pubblicato ad Aprile del 2010.

Ho dovuto accettare un contratto con un piccolo contributo, ma va bene così, il contributo che mi è stato chiesto non è in alcun modo dannoso per le mie tasche, sono felice di poter pubblicare e devo dire sopratutto grazie a voi del WDche mi avete aiutato a trovare un editore serio. Grazie di cuore

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite Lem Mac Lem

Mi accodo, con Montag ho pubblicato ben tre romanzi, tutti e tre senza contributo, e trovando sempre in loro la massima disponibilità e gentilezza.

EDIT: per la cronaca, hanno in catalogo testi che meritano davvero (non mi riferisco ai miei!).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Premetto che questo post vuole essere volutamente polemico perchè sono alquanto indispettita con questa casa editrice.

voglio parlare da "cliente" e non da emergente. E la mia esperienza non è affatto positiva. Io credo che una casa editrice come la Montag, quando acquisisce un nuovo cliente che come primo approccio ti spara un ordine di 2 titoli di esordienti, dovrebbe quanto meno avere rispetto per tale cliente e cercare di tenerselo buono, altrimenti poi non ci possiamo lamentare dei "grandi".

Personalmente questo è stato il primo e ultimo ordine che ho fatto alla Montag, sono stata trattata con sufficienza e arroganza, mi sono sentita dare della rompi balle perchè mi sono permessa di inviare delle e-mail di richiesta informazioni (oltretutto utilizzando l'apposito modulo di richiesta presente sul sito, e scusandomi anche per la richiesta... no comment!!!) per sapere come mai dopo 11 giorni dalla spedizione i miei libri non sono ancora arrivati.

E parliamo non di cinquecento o mille richieste, ma 3 e-mail in 15 giorni.

Sprecare il loro preziosissimo tempo per rassicurare un cliente pare sia una bestemmia. Se consideriamo che oltretutto ho anche pagato in anticipo mi sembra quanto meno lecito chiedere che fine abbiano fatto i miei libri, non vi pare?

Si sono "nascosti" dietro la scusa del Natale, periodo di casini per le spedizioni, ma l'ordine è stato evaso il 4 dicembre; si sono attaccati al fatto di avere 200 ordini da evadere (beati loro, ma la piccola editoria non era in crisi?) ma non può essere un mio problema se l'editore non ha le risorse per fronteggiare le richieste dei clienti...Senza considerare che per risparmiare sui costi di spedizione non tracciano i pacchi... Io sono veramente delusa da questo comportamento, come cliente ma soprattutto come persona.

Questo mi pare l'atteggiamento di chi non ha il minimo interesse a tenersi un cliente potenzialmente ottimo, e se questa è la linea di comportamento che tengono, sinceramente mi viene molto da pensare anche su tutto il resto della loro politica. E mi dispiace per chi pubblica con loro... perchè io non comprerò mai più niente edito dalla Montag; non si fanno di certo una buona pubblicità.

Mi rivolgo sempre con estremo rispetto ed estrema educazione al mio interlocutore e gradirei ricevere in cambio lo stesso trattamento, specialmente quando sono io a pagare e loro ad offrire un servizio. Ma solo nel mio negozio il cliente ha sempre ragione?

Scusatemi per il lungo post ma mi sembrava giusto informarvi anche di questo aspetto.

Ciao

Enrica

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Premetto che questo post vuole essere volutamente polemico perchè sono alquanto indispettita con questa casa editrice.

voglio parlare da "cliente" e non da emergente. E la mia esperienza non è affatto positiva. Io credo che una casa editrice come la Montag, quando acquisisce un nuovo cliente che come primo approccio ti spara un ordine di 3 titoli di esordienti, dovrebbe quanto meno avere rispetto per tale cliente e cercare di tenerselo buono, altrimenti poi non ci possiamo lamentare dei "grandi".

Personalmente questo è stato il primo e ultimo ordine che ho fatto alla Montag, sono stata trattata con sufficienza e arroganza, mi sono sentita dare della rompi balle perchè mi sono permessa di inviare delle e-mail di richiesta informazioni (oltretutto utilizzando l'apposito modulo di richiesta presente sul sito, e scusandomi anche per la richiesta... no comment!!!) per sapere come mai dopo 11 giorni dalla spedizione i miei libri non sono ancora arrivati.

E parliamo non di cinquecento o mille richieste, ma 3 e-mail in 15 giorni.

Sprecare il loro preziosissimo tempo per rassicurare un cliente pare sia una bestemmia. Se consideriamo che oltretutto ho anche pagato in anticipo mi sembra quanto meno lecito chiedere che fine abbiano fatto i miei libri, non vi pare?

Si sono "nascosti" dietro la scusa del Natale, periodo di casini per le spedizioni, ma l'ordine è stato evaso il 4 dicembre; si sono attaccati al fatto di avere 200 ordini da evadere (beati loro, ma la piccola editoria non era in crisi?) ma non può essere un mio problema se l'editore non ha le risorse per fronteggiare le richieste dei clienti...Senza considerare che per risparmiare sui costi di spedizione non tracciano i pacchi... Io sono veramente delusa da questo comportamento, come cliente ma soprattutto come persona.

Questo mi pare l'atteggiamento di chi non ha il minimo interesse a tenersi un cliente potenzialmente ottimo, e se questa è la linea di comportamento che tengono, sinceramente mi viene molto da pensare anche su tutto il resto della loro politica. E mi dispiace per chi pubblica con loro... perchè io non comprerò mai più niente edito dalla Montag; non si fanno di certo una buona pubblicità.

Mi rivolgo sempre con estremo rispetto ed estrema educazione al mio interlocutore e gradirei ricevere in cambio lo stesso trattamento, specialmente quando sono io a pagare e loro ad offrire un servizio. Ma solo nel mio negozio il cliente ha sempre ragione?

Scusatemi per il lungo post ma mi sembrava giusto informarvi anche di questo aspetto.

Ciao

Enrica

Fortuna allora che pubblico con la casa editrice aurea ;)

(modo subdulo e meschino per suggerirti di comprare il mio libro :D )

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Premetto che questo post vuole essere volutamente polemico perchè sono alquanto indispettita con questa casa editrice.

Ciao

Enrica

allora, con pazienza spiego di nuovo tutto da capo, dopo di che posterò i copia incolla delle risposte date da noi: i pacchi editoriali sono affidati dalle poste al servizio SDA, e i tempi di consegna non dipendono da noi né noi possiamo informarci in alcun modo. Le poste danno 5 giorni lavorativi, ma nel mese di dicembre è un casino, con pacchi che arrivano settimane dopo (due anni fa, un celere 1 plus, quindi un 24 ore, spedito il 14 dicembre è arrivato il 2 gennaio). Non possiamo spedire un pacco tracciato per un ordine piccolo perché il celere 3 costa 9,10 euro. Per chiarezza ulteriore e spiegare l'impossibilità di un tracciato, l'ordine era di 20,00 euro e spicci. La cliente ha scritto mi sembra 4 mail e telefonato 2 volte senza che rispondessi semplicemente perché non avevo il tefono dietro, e una di queste volte ha lasciato un messaggio in segreteria, nel giro di pochi giorni. Ma veniamo al tono arrogante. adesso riporterò le nostre risposte:

l giorno 09 dicembre 2009 12.56,

> > > ordini@edizionimontag.com < ordini@edizionimontag.com>

> > > ha scritto:

> > >

> > > > Gentile Enrica,

> > > >

> > > > l'ordine è stato evaso sabato.

> > > >

> > > > cordiali saluti

> Il giorno 10 dicembre 2009 18.11,

> ordini@edizionimontag.com < ordini@edizionimontag.com> ha

> scritto:

>

> > Gentile Enrica,

> >

> > la spedizione è stata effettuata mediante pacco

postale

> > ordinario. Le sarà consegnata dal corriere SDA. Le

poste

> > indicano in 5 giorni lavorativi la consegna, ma di

> > questi tempi un ritardo sarebbe nell'ordine normale

> delle cose. >

> > cordiali saluti

Il giorno 14 dicembre 2009 13.01, ordini@edizionimontag.com ha scritto:

Cara Enrica,

abbia pietà di noi.

Non possiamo controllare ciò che è successo, i pacchi

editoriali non sono tracciati, e non dipende da noi.

Il periodo è quello che è, non possiamo farci nulla.

Se il pacco non dovesse esserle recapitato, provvederemo a

una nuova spedizione dopo le feste, di più non possiamo

fare.

Cordiali saluti

Poi manca l'ultimo, perché non ho fatto il salva mail, come d'altronde per gli altri che ho recuperato però dalla mail della cliente. Autorizzo la signora Enrica a postarlo, comunque. In questo messaggio facevo presenti gli oltre 200 ordini, che sono nell'arco di quasi due anni. Avevo cercato di dire che se in 6 giorni ogni cliente ci avesse mandato 4 mail e inoltrato 2 telefonate, sarebbe stato un problema.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Allora visto che ci tenete ad essere precisi, andiamo con ordine e diciamo come stanno le cose, veramente.

1) Ho fatto l'ordine, l'ho pagato e vi ho inviato la copia del pagamento.

2) Non avendo ricevuto indietro alcuna conferma, nè alcun avviso di avvenuta spedizione, mercoledì 9 dicembre (5 giorni dopo aver inoltrato l'ordine) mi collego al sito e l'ordine risulta INEVASO. Ho provato a chiamarvi per telefono per sapere a che punto fosse l'evasione; lei parla di due telefonate, ma purtroppo non c'è stata nessuna telefonata visto che non vi siete degnati di rispondermi. E la telefonata sarebbe stata una sola se qualcuno avesse risposto ;) sul vostro sito avete messo due numeri di telefono ho provato sul primo numero e non mi ha risposto nessuno. Ho dunque provato sul secondo numero e non mi ha risposto nessuno neanche li', per questo ho lasciato un messaggio in segreteria.

Visto che non ho ottenuto risposta, ho usufruito del servizio richiesta informazioni del vostro sito. (Prima email)

3) Mi rispondete: l'ordine è stato evaso sabato. Bene. Mi allaccio alla vostra risposta per chiedervi con cosa è stato spedito, visto che SOLITAMENTE le spedizioni avvengono tramite corriere e le consegne impiegano al massimo 2/3 giorni (seconda email).

4) Il 10 dicembre mi dite che è stato spedito per posta e sarà consegnato con SDA. Bene, taccio e aspetto fiduciosa.

5) Ed ecco la TERRIBILE terza email che vi fa chiedere pietà! Dopo aver atteso inutilmente per altri 4 giorni che SDA consegnasse il pacco vi scrivo:

"Buongiorno, scusatemi se chiedo ancora informazioni su quest'ordine ma i libri non sono ancora arrivati.

Capisco i ritardi dovuti al periodo ma dalla data di evasione sono passati ormai 10 giorni. Potreste cortesemente controllare cosa è successo e farmi sapere?

Grazie mille, e scusate ancora ma trattandosi di libri destinati ai regali di Natale vorrei evitare spiacevoli sorprese.

Enrica"

Mi scuso anche troppo, per i miei gusti.

Mi rendo conto che, MIO DIO, 2 telefonate a cui non avete risposto (sentir squillare il cellulare e non rispondere è davvero pesante!) e 3 e-mail in 15 giorni siano veramente insostenibili!

E per quanto mi riguarda, rispondere "Abbia pietà di noi" è si, una risposta da maleducati e da arroganti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite AfroditeAx

Io ho ricevuro una proposta di pubblicazione, mi sembra una buona offerta! Il numero di copie richieste come acquisto le avrei comprate ugualmente per uso personale.

Se ci sono altri autori che hanno pubblicato con loro mi piacerebbe sapere qualche cosa di più della loro esperienza (degli autori) in termini di presentazioni e promozione.

Grazie ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Non ho pubblicato con loro, ma ho conusciuto un gruppo di scrittori che l'ha fatto. Sto parlando dei pelagio d'afro. Sono andato alla presentazione del loro libro "i ciccioni esplosivi" e abbiamo scambiato quattro chiacchiere. In sintesi, dicono che tra gli editori con i quali hanno avuto a che fare, Montag è tra quelli migliori: segue l'autore (anche se nella detta presentazione non c'era nessuno della montag), fa editing, promuove il libro e sostiene gli scrittori nelle loro iniziative. Credo faccia selezione e credo pure che abbia scartato il mio romanzo "Il Delirio e la Viola"... sono passati 3 mesi dall'invio, per cui...

I Pelagio D'Afro non hanno versato contributo, o almeno questo è quello che mi hanno detto.

Ciao ciao,

Kito.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ciao, Kito,

sì, se sono passati tre mesi, purtroppo il tuo testo non è stato ritenuto idoneo.

Non ricordo il titolo, quindi non l'ho letto io. In ogni modo, come ben sai, le valutazioni sono sempre soggettive.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite AfroditeAx

Grazie per le info. Io ho sentito parlar bene da tutti di questo editore, altrimenti non avrei inviato il manoscritto :) Non avendo esperienza in termini di presentazioni e promozione ero curiosa di sapere come ci si regola, ma prossimamente chiederò direttemente a loro! Quelle che ho fatto io erano di testi scientifici, quindi prevedevano la partecipazione di addetti ai lavori e non erano finalizzate alla vendita delle copie :?

Io ho tanti amici scrittori, musicisti e proprietari di librerie quindi, almeno nella mia zona, penso di organizzare degli eventi particolari con l'esecuzione dal vivo di alcuni pezzi al pianoforte che sono stati scritti appositamente per il libro, che è ambientato al conservatorio ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

riferimento alla frase sottoriportata della montag.

Non possiamo spedire un pacco tracciato per un ordine piccolo perché il celere 3 costa 9,10 euro.

Ma con tassa editoriale il paccocelere3 (che a differenza dell'ordinario è tracciabile nel web) costa ugualmente 9,10 euro come se fosse spedito da un privato?

So che comunque ci sono i carnet prepagati che fanno risparmiare.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite AfroditeAx
Be', allora se decidi di pubblicare ti faccio un "in bocca al lupo". Uno a te e uno a Montag.

Ciacciao,

Kito.

Grazie Kito, crepi il lupo !!!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
riferimento alla frase sottoriportata della montag.

Non possiamo spedire un pacco tracciato per un ordine piccolo perché il celere 3 costa 9,10 euro.

Ma con tassa editoriale il paccocelere3 (che a differenza dell'ordinario è tracciabile nel web) costa ugualmente 9,10 euro come se fosse spedito da un privato?

So che comunque ci sono i carnet prepagati che fanno risparmiare.

la tariffa editoriale riguarda solo i pacchi ordinari. A noi quindi i celere 3 e 1 plus costano come a un privato.

con un carnet prepagato mi sembra si risparmi il 10%, quindi...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ahem... come supponevo i miei libri non sono mai arrivati.

Ho letto su internet diverse testimonianze di gente che ha avuto problemi con il pacco ordinario, (e non mi stupisce visto come funzionano le poste italiane) e sembra sia possibile, per il mittente, chiedere alle poste di rintracciare la spedizione tramite il codice se dopo un tot. non arriva a destinazione.

Secondo voi si può percorrere questa strada, oppure considerare il pacco ufficialmente smarrito visto che sono trascorsi 23 giorni dall'invio?

Grazie.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite Linda Rando
Ahem... come supponevo i miei libri non sono mai arrivati.

Ho letto su internet diverse testimonianze di gente che ha avuto problemi con il pacco ordinario, (e non mi stupisce visto come funzionano le poste italiane) e sembra sia possibile, per il mittente, chiedere alle poste di rintracciare la spedizione tramite il codice se dopo un tot. non arriva a destinazione.

Secondo voi si può percorrere questa strada, oppure considerare il pacco ufficialmente smarrito visto che sono trascorsi 23 giorni dall'invio?

Grazie.

A me è successa la stessa cosa con un altro editore, ma la colpa era delle Poste e il pacco è arrivato l'11 gennaio, dopo un mese e mezzo dall'evasione dell'ordine.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Dovete cercarlo alla SDA spedizioni. I pacchi delle poste italiane li consegnano loro di solito.

Il pacco ordinario non è tracciabile dal destinatario, e presumo nemmeno dal mittente, solo dalle poste.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Enrica,

provvederemo a un ulteriore invio domani stesso.

Ci segnali cortesemente, con una mail a ordini@edizionimontag.com, il numero di ordine oppure, daccapo, i dati necessari alla spedizoni e i libri richiesti.

mi permetto però di far notare che la strada più semplice da percorrere non è quella della lamentela pubblica nei forum ma quella di chiedere a noi direttamente. Già nella corrispondenza telematica la avevamo rassicurata circa la nostra intenzione di spedire di nuovo.

Il pacco ordinario comunque non è tracciabile nemmeno dall'ufficio postale. E' uno dei tanti misteri imperscrutabili legati al servizio postale italiano.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Enrica,

provvederemo a un ulteriore invio domani stesso.

Ci segnali cortesemente, con una mail a ordini@edizionimontag.com, il numero di ordine oppure, daccapo, i dati necessari alla spedizoni e i libri richiesti.

mi permetto però di far notare che la strada più semplice da percorrere non è quella della lamentela pubblica nei forum ma quella di chiedere a noi direttamente. Già nella corrispondenza telematica la avevamo rassicurata circa la nostra intenzione di spedire di nuovo.

Il pacco ordinario comunque non è tracciabile nemmeno dall'ufficio postale. E' uno dei tanti misteri imperscrutabili legati al servizio postale italiano.

Pardon, il motivo per cui ho reso pubblica la mia lamentela l'ho già esposto qualche post più in là.

Ho rimandato l'email come da voi richiesto.

grazie di tutto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sono... un quarto di Pelagio D'Afro e, visto che siamo stati chiamati in causa, ci tengo a confermare pubblicamente a Kito quanto ci siamo detti in privato, immagino a Gubbio; d'altronde, non ho mai pubblicato a pagamento, pratica che considero assurda, nonché dannosa per l'editoria in generale.

Per quanto riguarda il "seguire l'autore nelle presentazioni", mi riferivo, ad esempio, alla puntualità nella fornitura delle copie (cosa che non tutti gli editori garantiscono, a volte creando problemi per lo svolgimento delle presentazioni stesse), non alla presenza fisica degli editori, cosa secondo me impossibile da pretendere, anche perché rappresenta un costo (in termini di denaro e di tempo). Va detto che comunque non di rado un socio della Montag, però nostro caro amico e sodale di un collettivo di scrittura, ha partecipato alle nostre presentazioni.

In generale - e qui rispondo anche ad Afrodite - secondo me chi pubblica con un piccolo editore deve mettersi nell'ottica del "darsi da fare", anche per rispetto di chi ha investito i propri soldi per pubblicare il libro: non dimentichiamoci mai che in queste situazioni si ragiona in termini di DECINE di copie vendute! Questo a mio avviso rende appunto perfettamente legittima la richiesta dell'acquisto di un modesto numero di copie ad autori esordienti o di poesie: una casa editrice non è un ente benefico!

La Montag, pur sapendo che abbiamo la fortuna e il piacere di essere spesso invitati a presentare i nostri lavori, ci ha comunque per ora organizzato una presentazione in Lombardia ed un'intervista radiofonica ad un'importante emittente toscana.

Relativamente all'editing: alcuni della MOntag, come ho detto, ci conoscono, sanno che alcuni membri di Pelagio D'Afro hanno pubblicato parecchio, anche con editori più blasonati, sanno che uno di noi si è occupato di editing ad alti livelli etc.; un editore "frettoloso", avrebbe magari pubblicato il testo a scatola chiusa; Montag non lo ha fatto.

Come osserva giustamente Kito, la MOntag fa selezione, e ciò, va da sé, è molto importante. Visto che in questa sede si chiedono "testimonianze", posso garantire che testi proposti da membri del collettivo di scrittura di cui fa parte un socio della Montag non sono stati pubblicati perché non ritenuti validi: in un mondo editoriale non di rado caratterizzato da "consorterie", ciò mi pare segno di professionalità.

In genere, comunque, non abbiamo mai avuto grossi problemi con gli editori; segnalo però quelli che mi sono parsi particolarmente professionali: Ediscere (pubblica però poca narrativa), Ennepilibri (che io sappia non riconosce royalties, ma, tra le altre cose, ci ha organizzato presentazioni a Più libri più liberi e alla Fiera di Torino), Aldo Putignano (prima responsabile editoriale di Cento Autori, ora di Boopen/LED), una persona squisita.

Sperando di essere stato utile, auguro buon anno a tutti!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Sono... un quarto di Pelagio D'Afro e, visto che siamo stati chiamati in causa, ci tengo a confermare pubblicamente a Kito quanto ci siamo detti in privato, immagino a Gubbio; d'altronde, non ho mai pubblicato a pagamento, pratica che considero assurda, nonché dannosa per l'editoria in generale.

Per quanto riguarda il "seguire l'autore nelle presentazioni", mi riferivo, ad esempio, alla puntualità nella fornitura delle copie (cosa che non tutti gli editori garantiscono, a volte creando problemi per lo svolgimento delle presentazioni stesse), non alla presenza fisica degli editori, cosa secondo me impossibile da pretendere, anche perché rappresenta un costo (in termini di denaro e di tempo). Va detto che comunque non di rado un socio della Montag, però nostro caro amico e sodale di un collettivo di scrittura, ha partecipato alle nostre presentazioni.

In generale - e qui rispondo anche ad Afrodite - secondo me chi pubblica con un piccolo editore deve mettersi nell'ottica del "darsi da fare", anche per rispetto di chi ha investito i propri soldi per pubblicare il libro: non dimentichiamoci mai che in queste situazioni si ragiona in termini di DECINE di copie vendute! Questo a mio avviso rende appunto perfettamente legittima la richiesta dell'acquisto di un modesto numero di copie ad autori esordienti o di poesie: una casa editrice non è un ente benefico!

La Montag, pur sapendo che abbiamo la fortuna e il piacere di essere spesso invitati a presentare i nostri lavori, ci ha comunque per ora organizzato una presentazione in Lombardia ed un'intervista radiofonica ad un'importante emittente toscana.

Relativamente all'editing: alcuni della MOntag, come ho detto, ci conoscono, sanno che alcuni membri di Pelagio D'Afro hanno pubblicato parecchio, anche con editori più blasonati, sanno che uno di noi si è occupato di editing ad alti livelli etc.; un editore "frettoloso", avrebbe magari pubblicato il testo a scatola chiusa; Montag non lo ha fatto.

Come osserva giustamente Kito, la MOntag fa selezione, e ciò, va da sé, è molto importante. Visto che in questa sede si chiedono "testimonianze", posso garantire che testi proposti da membri del collettivo di scrittura di cui fa parte un socio della Montag non sono stati pubblicati perché non ritenuti validi: in un mondo editoriale non di rado caratterizzato da "consorterie", ciò mi pare segno di professionalità.

In genere, comunque, non abbiamo mai avuto grossi problemi con gli editori; segnalo però quelli che mi sono parsi particolarmente professionali: Ediscere (pubblica però poca narrativa), Ennepilibri (che io sappia non riconosce royalties, ma, tra le altre cose, ci ha organizzato presentazioni a Più libri più liberi e alla Fiera di Torino), Aldo Putignano (prima responsabile editoriale di Cento Autori, ora di Boopen/LED), una persona squisita.

Sperando di essere stato utile, auguro buon anno a tutti!

Ciao,

ti ringrazio per l'esauriente risposta che riporta la tua esperienza.

Ti invito tuttavia a presentarti come da regolamento. ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Esatto, Giuseppe. Ci siamo conosciuti in quel di Gubbio (mi son fatto 50 chilometri di strada ritorta per venirvi a trovare). Sul fatto che Montag fa selezione, ahimé, confermo.

Ne approfitto per farvi i miei complimenti per "I ciccioni esplosivi": un libro ottimamente scritto, intelligente e spassoso. Anche la presentazione non è stata affatto male ;o)

Ciao ciao,

Kito.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un utente per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×