Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Juck Cart

Fermo di un sospetto per omicidio e processo in USA

Post raccomandati

Salve a tutti, cerco risposte dettagliate su questo caso: mettiamo che un ragazzo di diciassette anni affetto da psicosi tenti di uccidere un suo coeateneo: va in casa sua, lo picchia, lo lascia semisvenuto e brucia la casa.

 

I dettagli non mi sono ancora del tutto chiari, comunque il ragazzo, chiamato Paul, viene riconosciuto (forse una piccola folla si accalca sulla strada di fronte alla casa in fiamme e lo vedono uscire), quindi la polizia va a casa sua e trova solo la madre, che dopo qualche resistenza, dice agli agenti che suo figlio è andato al cinema vicino casa, ed è lì che arrestano Paul.

 

Considerata la situazione, ora passo alle domande:

 

 L'arresto mi sembra chiaro: gli agenti irrompono nel cinema, gli mettono le manette, lo sbattono in macchina e lo portano... dove? alla centrale? al tribunale?

 

Vorrei sapere nei dettagli cosa succede dopo l'omicidio o tentato omicidio: quando avviene l'interrogatorio? e il processo? ho bisogno che uno psicologo lo definisca affetto da schizofrenia

 

Tutto questo perché vorrei che la fine del libro fosse il tentato omicidio, la fuga disperata al cinema e la cattura, nell'epilogo vorrei mostrare al lettore cosa è successo scrivendo delle "deposizioni", resoconti dello psicologo, deposizione della corte suprema... cose del genere, come fa Stephen King in "carrie":

 

Notizia di cronaca riportata dal settimanale Enterprise di Westover (Maine), il 19 agosto 1966:

 

 

Dalla deposizione di Thomas K. Quillan davanti alla Corte Investigativa dello stato del Maine, in relazione ai fatti accaduti il 27 e 28 maggio a Chamberlain, ecc...

 

oltre a sapere in modo dettagliato gli avvenimenti successivi alla cattura, vorrei sapere se qualcuno ha esperienza nel riportare notizie, come dovrei scrivere per rendere il tutto verosimile, e se qualcuno conosce un film in cui un minore viene arrestato.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

 L'arresto mi sembra chiaro: gli agenti irrompono nel cinema, gli mettono le manette, lo sbattono in macchina e lo portano... dove? alla centrale? al tribunale?

 

 

Non irrompono nel cinema, ma lo aspettano fuori, in un momento in cui non abbia attorno civili che potrebbero restare feriti. E' probabile che mandino dei detectives in borghese a seguirlo e attuino strategie per isolarlo prima di saltargli addosso con un congruo numero di volanti di cui le prime civette senza livrea. Questo se parliamo di dipartimenti di polizia seri tipo New York, Los Angeles o anche città minori ma di un certo spessore metropolitano. Chiaro che se parliamo di un paesino isolato è plausibile che lo sceriffo entri nel cinema e lo prenda a sberle portandolo poi fuori di peso (in USA è molto difficile che una polizia locale, sia essa dipartimento o sceriffo, accetti intromissioni di altre forze federali o statali per un arresto).

 

Lo portano ovviamente alla centrale e poi direttamente al carcere di contea.

 

Vorrei sapere nei dettagli cosa succede dopo l'omicidio o tentato omicidio: quando avviene l'interrogatorio? e il processo? ho bisogno che uno psicologo lo definisca affetto da schizofrenia

 

Interrogatorio con il capo della polizia (o l'ufficiale incaricato del caso se comando di rilievo) e il procuratore distrettuale, alla presenza dell'avvocato. In seguito gli incontri con gli psicologi. Possibile però la presenza dello psicologo come consulente fin da subito, ma la diagnosi ufficiale viene fatta successivamente in incontri mirati ad essa.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mi intrometto per chiedere una curiosità. E la facoltà, che si vede spesso nei telefilm (i quali comunque in genere piegano un po' la legge alle comodità narrative), di rinunciare all'avvocato, o di non richiederlo (esplicitamente o implicitamente)? Come funziona esattamente questa dinamica, se c'è?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

In America mi pare ci si possa difendere da soli se si è avvocati,ma voglio sperare, davvero, che sia impossibile portare qualcuno in giudizio senza avvocato difensore...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un utente per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×