Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Post raccomandati

Nome: Minimum fax
Generi valutati: letteratura latino americana, racconti, poesia, reportage narrativi, biografie e autobiografie di musicisti, classici contemporanei, i classici di Francis S.Fitzgerald, saggistica, sceneggiature, interviste sul mondo del cinema
Invio manoscritti: http://www.minimumfax.com/chi_siamo/manoscritti_e_curricula
Distribuzione: PDE Italia Soc. Coop. S.r.l
Sito: http://www.minimumfax.com/

 

La selezione di nuove proposte è sospesa fino a tutto il 2020.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Un mio sogno grandissimo sarebbe pubblicare con questa casa editrice!

Purtroppo ho letto sul sito che a causa del gran numero di manoscritti che ricevono hanno smesso di accettarli in visione, solo che io mi sento troppo determinata a voler tentare con loro.

Ho pronta un'antologia di racconti di buona qualità da proporre. C'è da dire che sono un'esordiente, ho 23 anni, e fin ora ho pubblicato solo qualche racconto sparso, niente di chè... I racconti che scrivo voglio sottoporli al loro giudizio, perchè sono particolarmente affini a un certo tipo di realismo magico americano, che questa CE mostra apprezzare, e io ho scoperto proprio grazie a loro! (per fare qualche nome: Aimee Bender, Julia Slavin, A.M. Homes).

Per l'appunto vorrei ricevere da qualche scrittore più avveduto consigli su come muovermi, se per esempio telefonare prima e spiegare la mia situazione, oppure inviare direttamente un estratto con sinossi, sperando di non essere brutalmente cestinata oops.gif

Grazie per l'attenzione! thanks.gif

Musidora

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Un mio sogno grandissimo sarebbe pubblicare con questa casa editrice!

Purtroppo ho letto sul sito che a causa del gran numero di manoscritti che ricevono hanno smesso di accettarli in visione, solo che io mi sento troppo determinata a voler tentare con loro.

Ho pronta un'antologia di racconti di buona qualità da proporre. C'è da dire che sono un'esordiente, ho 23 anni, e fin ora ho pubblicato solo qualche racconto sparso, niente di chè... I racconti che scrivo voglio sottoporli al loro giudizio, perchè sono particolarmente affini a un certo tipo di realismo magico americano, che questa CE mostra apprezzare, e io ho scoperto proprio grazie a loro! (per fare qualche nome: Aimee Bender, Julia Slavin, A.M. Homes).

Per l'appunto vorrei ricevere da qualche scrittore più avveduto consigli su come muovermi, se per esempio telefonare prima e spiegare la mia situazione, oppure inviare direttamente un estratto con sinossi, sperando di non essere brutalmente cestinata oops.gif

Grazie per l'attenzione! thanks.gif

Musidora

ciao Musidora! Io ho avuto modo di conoscerli bene durante il Meeting delle Etichette Indipendenti di Faenza lo scorso novembre. Ero accreditato come collaboratore di Radio Popolare e loro avevano un banchetto poco distante dal nostro (non erano l'unica casa editrice presente a dire il vero ma l'unica di cui avevo letto qualcosa di interessante). Io avevo da poco concluso l'iter di spedizioni del mio manoscritto, saltando loro perchè già all'epoca nel sito vi era indicato che non accettavano più manoscritti per i motivi da te sopracitati.

Beh, le due ragazze sono state gentilissime, si sono appassionate comunque alla mia esperienza (insegnante-formatore che si occupa di teatro terapia e recensore e commentatore per radio e riviste musicali) e mi hanno detto di spedire il manoscritto ugualmente che, tempo e ritmi permettendo, lo avrebbero letto.

Se non ricordo male mi dissero di inviarlo per posta ordinaria.. fatto sta che poi, preso da altri impegni, ho ritardato la cosa, finchè non sono iniziati i primi seri contatti e interessamenti da parte di altre c.e. e così ho rinunciato all'idea di spedire il mio romanzo.

Quindi, ti dico: PROVA SENZA PROBLEMI a inviare il tuo scritto. Magari allega una lettera di presentazione nella quale parli di te, dei tuoi sogni, dei tuoi ideali e del perchè ambisci così fortemente a pubblicare proprio con loro.

Un grande in bocca al lupo! Certo, se pubblichi con loro sarebbe un colpaccio!!! E poi mi aspetto come minimo una segnalazione! icon_cheesygrin.gif

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Grazie villegas della risposta super rapida! icon_wink.gif

Diciamo che anch'io sono dell'idea che l'intraprendenza, unita a un pizzico di sfacciataggine, fortuna, e buona volontà, sia una dote in genere apprezzata dalle CE; almeno quelle che curano i rapporti umani come mi sembra di capire facciano quelli della Minimum... In particolare m'ispira Martina Testa, che ha tradotto un sacco di libri che adoro!

Quindi proverò a inviare comunque il manoscritto, curando bene la lettera di presentazione e la sinossi, e poi chissà... Non ho molti soldi, (in ogni caso non pagherei mai per essere pubblicata!), nè le conoscenze giuste, ma la voglia di scrivere e di mettermi in gioco c'è, ed è questa che mi fa ben sperare!^^

Grazie ancora,

Musidora xx

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Quindi proverò a inviare comunque il manoscritto, curando bene la lettera di presentazione e la sinossi, e poi chissà...

In bocca al lupo! thumbup.gifthumbup.gif

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho mandato una mail... Riporto il testo (sono pazza tanto non mi risponderanno MAI wallbash.gif !!!)

"Salve,

ho letto sul vostro sito che al momento non accettate in visione manoscritti, tuttavia ho troppa stima della vostra realtà editoriale e fiducia nel materiale che ho scritto per fare a meno di tentare in tutti i modi di pubblicare con voi, o quantomeno, essere letta.

Ho scritto un'antologia di racconti di quel genere che si può definire "realismo magico", ma non sono tanto brava con le definizioni, l'unica cosa che so è che parlano un linguaggio tutto loro, e in questa lingua c'è spazio per due paroline che mi hanno suggerito alle orecchie: Minimum Fax.

In allegato la sinossi e una scheda con i miei dati."

[...]

:facepalm:

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
"Salve,

ho letto sul vostro sito che al momento non accettate in visione manoscritti, tuttavia ho troppa stima della vostra realtà editoriale e fiducia nel materiale che ho scritto per fare a meno di tentare in tutti i modi di pubblicare con voi, o quantomeno, essere letta.

Ho scritto un'antologia di racconti di quel genere che si può definire "realismo magico", ma non sono tanto brava con le definizioni, l'unica cosa che so è che parlano un linguaggio tutto loro, e in questa lingua c'è spazio per due paroline che mi hanno suggerito alle orecchie: Minimum Fax.

Carino! :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
"Salve,

ho letto sul vostro sito che al momento non accettate in visione manoscritti, tuttavia ho troppa stima della vostra realtà editoriale e fiducia nel materiale che ho scritto per fare a meno di tentare in tutti i modi di pubblicare con voi, o quantomeno, essere letta.

Ho scritto un'antologia di racconti di quel genere che si può definire "realismo magico", ma non sono tanto brava con le definizioni, l'unica cosa che so è che parlano un linguaggio tutto loro, e in questa lingua c'è spazio per due paroline che mi hanno suggerito alle orecchie: Minimum Fax.

ma scusa, l'ultima parte del messaggio te la dovevi risparmiare. secondo me si sono fatte due risate quelli di Minimum Fax :rotol: come me le sto facendo io

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ma scusa, l'ultima parte del messaggio te la dovevi risparmiare. secondo me si sono fatte due risate quelli di Minimum Fax :rotol: come me le sto facendo io

va bene così! l'importante è che si ricordino di te, non importa il perché!

Uno dei miei ultimi contratti l'ho avuto perché ho scritto un'offerta "originale"... quando sono andato a discuterne col cliente, mi ha detto "Ah, sì, mi ricordo: lei è quello dell'offerta con le faccine!" icon_cheesygrin.gif

--

Alain

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho dimenticato di aggiornare: mi hanno risposto, e per la cronaca non acettano in visione manoscritti da esterni... Vabè, ci ho provato!

^_^

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ho dimenticato di aggiornare: mi hanno risposto, e per la cronaca non acettano in visione manoscritti da esterni... Vabè, ci ho provato!

:D

mi dispiace Musidora, dai.. vorrà dire che non avrai rimpianti, almeno ti sei fatta sentire da loro. Peccato! Devono essere davvero sommersi di manoscritti, ormai la Minimum Fax è una media casa editrice, decisamente ha fatto un salto in avanti come produzione!

In bocca al lupo thumbup.gif

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ho dimenticato di aggiornare: mi hanno risposto, e per la cronaca non acettano in visione manoscritti da esterni... Vabè, ci ho provato!

:(

Come dici tu, almeno ci hai provato... thumbup.gifthumbup.gif

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ho dimenticato di aggiornare: mi hanno risposto, e per la cronaca non acettano in visione manoscritti da esterni... Vabè, ci ho provato!

:)

mi dispiace Musidora, dai.. vorrà dire che non avrai rimpianti, almeno ti sei fatta sentire da loro. Peccato! Devono essere davvero sommersi di manoscritti, ormai la Minimum Fax è una media casa editrice, decisamente ha fatto un salto in avanti come produzione!

In bocca al lupo thumbup.gif

Si, mi sa che sono davvero pieni, e poi conta il fatto che nel loro catalogo lo spazio relativo agli autori italiani è inferiore rispetto alla narrativa straniera, l'offerta comunque è sempre di qualità ottima, davvero dei grandi! love1.gif

(Crepi il lupo coolgun.gif )

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao a tutti,

volevo sapere se qualcuno di voi ha notizie riguardo il corso di scrittura di II livello di durata biennale che viene tenuto presso la sede Minimum fax.

Qualcuno l'ha seguito? E' utile?

Grazie  :asd:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

A distanza di due mesi mi auto rispondo. Alla fine con un po' di testardaggine, ingegno e ricerca sono riuscito a fare una breccia sul muro che quelli di MF hanno alzato verso l'esterno. Sono riuscito a contattarli usando strade sconnesse e alternative (no canali ufficiali) e a fargli chiedere di mandargli il mio manoscritto.
Ma la sorpresa non è questa. E' che mi hanno risposto in meno di un mese, con le feste di mezzo. Un rifiuto ovviamente.

Voi direte: "Si, vabbè, hanno letto la sinossi, se l'hanno letta. Una risposta di circostanza".

La sorpresa è che dalla loro risposta (non preconfezionata) ho potuto dedurre che il manoscritto l'hanno proprio letto, o, almeno, letto a suff da poter sottolineare gli aspetti che secondo loro non vanno nel mio lavoro; che sono peculiari del mio lavoro.  

Ciò, come potete immaginare, mi ha rallegrato e abbattuto allo stesso tempo. Mi sono creato un'occasione e l'ho sprecata.

Sono alla prima esperienza e quello che vorrei dirvi è che non tutto ciò che leggo su siti e forum, seppur ben fatti come questo, risponde al vero.
Se io avessi scritto un capolavoro traboccante di talento io avrei - forse - pubblicato con la MF. Sono cioè riuscito a ritagliarmi la mia occasione. Che ho bucato perché evidentemente la mia "opera" non è all'altezza. Devo prenderne coscienza.
Quello che intendo dire è che le CE (le grandi o le importanti e ambite come la MF, e non sempre le cose coincidono), cercano di arginare l'enorme flusso di manoscritti che altrimenti li sommergerebbe. Ma è pur vero che nessuno è davvero irraggiungibile visto che loro pubblicano e tu hai qualcosa da pubblicare.
Come "aspiranti esordienti" dovremmo porci delle domande dolorose che raramente o quasi mai vedo materializzarsi. Dovremmo prendere in considerazione che ciò che scriviamo, che abbiamo scritto, potrebbe effettivamente esser molto brutto. O buono non abbastanza. O pieno di ingenuità. Di errori. Con strutture risibili.
Voi perché volete pubblicare? Io non voglio dar da mangiare a certi farabutti che lucrano sui sogni altrui, pubblicare per dire "ho pubblicato". Pubblicare pagando, o per avere scatoloni di miei libri a casa, o per regalare dieci copie agli amici, per fare una presentazione nel circolo del paese. Questo è guardare il proprio ombelico. E' pubblicare per sé. Io voglio pubblicare per gli altri, cioè solo se ciò che ho da dire, che ho scritto, è davvero meritevole di esser letto. Altrimenti ne faccio volentieri a meno.
Dovremmo pensare che il 90% (minimo) del materiale che viaggia di qua e di la per l'Italia sotto forma di manoscritto è illeggibile e una qualunque CE dovrebbe impiegare tutto il suo tempo, tutto il suo personale, in un'attività di scouting inutile ed estenuante. Siamo noi che rendiamo le medie e grandi CE inaccessibili per poi lamentarci che lo sono.
Quando avrò terminato, quando cioè avrò collezionato tutti i rifiuti, magari scriverò qui la mia esperienza che, al momento, mi porta a pensare che se sei uno che ci sa fare, ma dico ci sa fare veramente, non perché te lo dicono gli amici e i parenti, allora pubblicherai (quasi) con chi vuoi. Ci vuole CULO, certo, ma pure, per iniziare, TALENTO. Forse sembrerà una considerazione scontata ma leggendo in rete, anche qui, molti la pensano diversamente. Pensano ad un Grande Oriente dell'Editoria a cui si accede solo tramite una specie di misterioso affiliamento massonico.

  • Mi piace 6

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

questo secondo me sarebbe vero se tutto ciò che le grandi CE pubblicano fosse materiale fantastico e traboccante di talento. Purtroppo non è così

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Hai assolutamente ragione, ma quest'aspetto che hai giustamente sottolineato è un modo di pensare pericoloso, per un aspirante esordiente intendo.

E' successo anche a me, leggi un libro, ti fermi, chiudi le pagine con il dito in mezzo e rifletti. Ti dici ma che cavolo, anche io sarei in grado di scrivere una cosa del genere, anzi, sai che c'è? Ora la scrivo. E questo, che spesso è vero ma a volte è indotto dalla nostra ingenua presunzione, non fa che alimentare le speranze e indurre un sacco di gente a scrivere. I manoscritti aumentano e, questo me lo concederai, più manoscritti invadono la posta (digitale o classica) più la qualità MEDIA scende. E' normale.

Vabbè mi rendo conto che sono discorsi OT e al limite della fuffa, nel senso che fatti e rifatti.

Comunque MF mi ha segato, questa era la sostanza :-)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

minuimum fax ha una storia strana alle spalle. la puoi leggere nel loro sito. pubblicano grandi testi, molto selezionati. ci sta che ti possano aver rifiutato. questo non significa che il tuo lavoro sia da buttare. prendi spunto dalle loro critiche, modificalo e prova con altri editori. io penso sempre ad un aspirante scrittore come ad un pittore. un pittore non dipinge un solo quadro e poi cerca di venderlo alla galleria. ne dipinge diversi. cosi' lo scrittore dovrebbe continuare a produrre libri, migliorandosi e alla fine troverà dei riscontri.

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite
On 12/1/2016 at 15:04, Kenzo Kabuto dice:

A distanza di due mesi mi auto rispondo. Alla fine con un po' di testardaggine, ingegno e ricerca sono riuscito a fare una breccia sul muro che quelli di MF hanno alzato verso l'esterno. Sono riuscito a contattarli usando strade sconnesse e alternative (no canali ufficiali) e a fargli chiedere di mandargli il mio manoscritto.
Ma la sorpresa non è questa. E' che mi hanno risposto in meno di un mese, con le feste di mezzo. Un rifiuto ovviamente.

Voi direte: "Si, vabbè, hanno letto la sinossi, se l'hanno letta. Una risposta di circostanza".

La sorpresa è che dalla loro risposta (non preconfezionata) ho potuto dedurre che il manoscritto l'hanno proprio letto, o, almeno, letto a suff da poter sottolineare gli aspetti che secondo loro non vanno nel mio lavoro; che sono peculiari del mio lavoro.  

Ciò, come potete immaginare, mi ha rallegrato e abbattuto allo stesso tempo. Mi sono creato un'occasione e l'ho sprecata.

Sono alla prima esperienza e quello che vorrei dirvi è che non tutto ciò che leggo su siti e forum, seppur ben fatti come questo, risponde al vero.
Se io avessi scritto un capolavoro traboccante di talento io avrei - forse - pubblicato con la MF. Sono cioè riuscito a ritagliarmi la mia occasione. Che ho bucato perché evidentemente la mia "opera" non è all'altezza. Devo prenderne coscienza.
Quello che intendo dire è che le CE (le grandi o le importanti e ambite come la MF, e non sempre le cose coincidono), cercano di arginare l'enorme flusso di manoscritti che altrimenti li sommergerebbe. Ma è pur vero che nessuno è davvero irraggiungibile visto che loro pubblicano e tu hai qualcosa da pubblicare.
Come "aspiranti esordienti" dovremmo porci delle domande dolorose che raramente o quasi mai vedo materializzarsi. Dovremmo prendere in considerazione che ciò che scriviamo, che abbiamo scritto, potrebbe effettivamente esser molto brutto. O buono non abbastanza. O pieno di ingenuità. Di errori. Con strutture risibili.
Voi perché volete pubblicare? Io non voglio dar da mangiare a certi farabutti che lucrano sui sogni altrui, pubblicare per dire "ho pubblicato". Pubblicare pagando, o per avere scatoloni di miei libri a casa, o per regalare dieci copie agli amici, per fare una presentazione nel circolo del paese. Questo è guardare il proprio ombelico. E' pubblicare per sé. Io voglio pubblicare per gli altri, cioè solo se ciò che ho da dire, che ho scritto, è davvero meritevole di esser letto. Altrimenti ne faccio volentieri a meno.
Dovremmo pensare che il 90% (minimo) del materiale che viaggia di qua e di la per l'Italia sotto forma di manoscritto è illeggibile e una qualunque CE dovrebbe impiegare tutto il suo tempo, tutto il suo personale, in un'attività di scouting inutile ed estenuante. Siamo noi che rendiamo le medie e grandi CE inaccessibili per poi lamentarci che lo sono.
Quando avrò terminato, quando cioè avrò collezionato tutti i rifiuti, magari scriverò qui la mia esperienza che, al momento, mi porta a pensare che se sei uno che ci sa fare, ma dico ci sa fare veramente, non perché te lo dicono gli amici e i parenti, allora pubblicherai (quasi) con chi vuoi. Ci vuole CULO, certo, ma pure, per iniziare, TALENTO. Forse sembrerà una considerazione scontata ma leggendo in rete, anche qui, molti la pensano diversamente. Pensano ad un Grande Oriente dell'Editoria a cui si accede solo tramite una specie di misterioso affiliamento massonico.

 

il Grande Oriente dell'Editoria è parente di Matrix, del Gruppo Bilderberg, della Trilaterale, dei Protocolli dei Savi di Sion... è tutta colpa loro se i peggiori pubblicano e i migliori sono ignorati e negletti... e poi si sa, le grandi CE pubblicano solo cloni delle 50 sfumature, le medie sono una consorteria e le piccole non se le fila nessuno e non c'hanno una lira.. e comunque io sono il più Grande Scrittore Inedito in circolazione e chi ha bocciato il mio romanzo l'ha fatto perché non l'ha capito e non l'ha capito perché non è in grado di capirlo, mica perché era una schifezza.... : WohoW :

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

quoto Kenzo, ottimo intervento. Questo però non tolgie, Roger, che per pubblicare devi avere anche fortuna, o conoscenze giuste. NOn c'è nessun Grande Oriente, ma è anche vero che è difficile, anzi difficilissimo, per chi ha un vero talento, emergere o farsi conoscere. Questo in editoria è il mese degli youtuber. Sono libri quelli? No, non sono neanche spazzatura. Sono rigurgiti, il nulla. Fanno guadagnare le case editrici, e occupano il tempo di editor e redattori che potrebbero dedicare agli esordienti. Ci sono libri belli in giro, ancora da pubblicare. Sto partecipando al concorso IOscrittore, ho dovuto leggere 15 incipit (qualche capitolo). Pensavo di trovare solo robaccia, invece 4 su 15 sono, secondo me, bei romanzi. Vedranno mai le stampe? Gli editori dovrebbero pensare a gruppi di lettura, tipo letturaiincrociata, formate da scrittori-lettori, per operare una certa selezione, liberando i loro editor. Ma il discorso sarebbe lungo. Mi è arrivata la classifica settimanale dei libri più venduti. Il primo romanzo è al sesto posto. Prima cuochi, diete, coloring e favij's di turno.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite
3 ore fa, alex_gir dice:

quoto Kenzo, ottimo intervento. Questo però non tolgie, Roger, che per pubblicare devi avere anche fortuna, o conoscenze giuste. NOn c'è nessun Grande Oriente, ma è anche vero che è difficile, anzi difficilissimo, per chi ha un vero talento, emergere o farsi conoscere. Questo in editoria è il mese degli youtuber. Sono libri quelli? No, non sono neanche spazzatura. Sono rigurgiti, il nulla. Fanno guadagnare le case editrici, e occupano il tempo di editor e redattori che potrebbero dedicare agli esordienti. Ci sono libri belli in giro, ancora da pubblicare. Sto partecipando al concorso IOscrittore, ho dovuto leggere 15 incipit (qualche capitolo). Pensavo di trovare solo robaccia, invece 4 su 15 sono, secondo me, bei romanzi. Vedranno mai le stampe? Gli editori dovrebbero pensare a gruppi di lettura, tipo letturaiincrociata, formate da scrittori-lettori, per operare una certa selezione, liberando i loro editor. Ma il discorso sarebbe lungo. Mi è arrivata la classifica settimanale dei libri più venduti. Il primo romanzo è al sesto posto. Prima cuochi, diete, coloring e favij's di turno.

 

il discorso sarebbe da approfondire, ma così andremmo OT....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite
On 11/12/2016 at 21:24, Black dice:

Topic aggiornato.

Ciao, io oggi ho letto sul sito che fino alla fine del 2018 (non più 2017) non visionano manoscritti inviati spontaneamente. Probabilmente hanno cambiato di nuovo termine.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un utente per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×