Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

marduk

'Dagger - La luce alla fine del mondo' di Walt Popester.

Post raccomandati

Sinossi

'Il seguente romanzo contiene volgarità, elementi di satanismo e scene di violenza grafica. La discrezione del lettore è avvisata. È consigliato a un pubblico adulto, ma per il suo contenuto non dovrebbe essere letto da nessuno.

L’autore promette che nel suo romanzo non troverete il nano simpatico, l’elfo elegante, il paladino, i maghi, i maghetti e i vampiri che brillano, né l’ennesima terra delle cinque terre terrorizzata dalle guerre intestine.'

Una donna viene rapita e violentata nel tempio perduto dove il padre degli dei sacrificava i suoi figli. Dà alla luce una creatura blasfema e vorrebbe ucciderlo con le sue stesse mani, ma presto scopre che questo è impossibile: Dagger è immortale. È nato per riportare in vita suo padre Kabal, un antico dio pietrificato in cima al monte Golconda sin da quando la sua anima è stata esiliata per opera del suo rivale e fratello Angra. Quando la donna si presenta con il bambino all'inespugnabile fortezza dei Guardiani, il sacro ordine che da sempre veglia sul dio pietrificato, questi capiscono che tutto è perduto. Dagger si ritrova a crescere nascosto su un mondo parallelo, popolato da reietti e assassini dediti al sacrificio umano, ma la lunga e violenta menzogna che chiama vita finisce quando in una notte il suo intero mondo sembra andare in fiamme, e ombre senza volto iniziano a braccarlo nel buio fiutando il suo sangue divino.

Disponibile su Amazon al seguente link: http://www.amazon.it/dp/B00ESBIG94/?tag=purchrevie07e-21

L'autopubblicazione, per quanto non ti mette tra la cerchia di coloro che possono dire: 'Ho pubblicato un Libbbro!', ti dà quel tantino di libertà in più che molti grandi e grossi autori vorrebbero avere. In tutta onestà, per quanto mi avrebbe fatto piacere avere un editore alle spalle, come dopotutto a molti autori Self, devo dire che solo così mi sono sentito totalmente libero di comporre scene di violenza inaudita e tortura indiscriminata, non fini a se stesse, ma accompagnate da una riflessione esistenziale sulla totale impotenza degli eventi che travolgono la misera vita umana, le quali insieme alle caratteristiche sopra descritte possono essere considerate uno degli elementi di rottura della presente opera rispetto alla tradizione fantasy. Spero vi piaccia. Buona lettura.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

http://www.amazon.it/Dagger-luce-alla-fine-mondo-ebook/dp/B00F3XUFFO

Migliorata copertina e sinossi, che ne dite? Sull'esempio di altri ho aggiunto una prefazione e una nota dell'autore, giusto per arrivare prima al punto. Il romanzo in ogni modo ha venduto qualcosa, anche se è bastato smettere di pubblicizzarlo 'in giro' per un paio di settimane per veder calare le vendite allo zero assoluto. L'indipendente deve andare a scovare ogni singolo lettore lì dove attende impazientemente di leggere qualcosa di diverso dal solito...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Porco Kitsis a questa tastiera che manda i messaggi di sua iniziativa.

Dicevo: ho scoperto ora la saga di Dagger. In una discussione sul self citavo tre autori auto-pubblicati che mi hanno fatto completamente rivalutare il genere, mille volte più bravi di dozzine e dozzine di autori pubblicati, e l'autore di quest'opera - per ora ferma al quarto volume - è il primo dei suddetti.

Io sono a metà del secondo libro, e debbo ammettere che è il migliore fantasy di cui abbia letto negli ultimi anni. Lo metto subito al di sotto della mia amatissima trilogia di DragonWord e addirittura delle Cronache di Martin.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

×