Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

maximod

Sellerio

Post raccomandati

Nome: Sellerio Editore

Generi trattati: Narrativa, Storia, Critica e polemica politico/culturale, Biografie, storia politica, scientifica, militare o artistica, Romanzi giudiziari, Narrativa per la scuola

Modalità d'invio manoscritti:

Email a: manoscritti@sellerio.it

Cartaceo a: 

Sellerio Editore

Via Enzo ed Elvira Sellerio, 50
90141 - Palermo (PA) - Italia

Sito web: http://www.sellerio.it/

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

per esperienza personale: Accettano tutti i manoscritti che arrivano alla casa editrice. Vanno inviati in versione cartacea ( senza sinossi ) tramite posta, meglio se ordinaria. Non solo garantiscono la lettura di tutto ciò che perviene loro, ma rispondono per iscritto a tutte le proposte, quindi anche in caso di rifiuto. I tempi di attesa sono molto lunghi, dai 12 ai 18 mesi come minimo. Per ulteriori informazioni è possibile chiamare telefonicamente in sede, vi passeranno con piacere chi si occupa della lettura.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
per esperienza personale: Accettano tutti i manoscritti che arrivano alla casa editrice. Vanno inviati in versione cartacea ( senza sinossi ) tramite posta, meglio se ordinaria. Non solo garantiscono la lettura di tutto ciò che perviene loro, ma rispondono per iscritto a tutte le proposte, quindi anche in caso di rifiuto. I tempi di attesa sono molto lunghi, dai 12 ai 18 mesi come minimo. Per ulteriori informazioni è possibile chiamare telefonicamente in sede, vi passeranno con piacere chi si occupa della lettura.

beh, d'accordo che ci vuole tempo, ma 18 mesi sono una vita. Anche a volere aspettare, uno che fa, Penelope?

per favore, un po' di buon senso a volte non guasta. Può darsi che io sia un impaziente, che soffra di pubblicatio precox, che ne so.

  • Mi piace 1
  • Divertente 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite Linda Rando

Charlie, secondo me un po' di buon senso lo si dovrebbe chiedere agli esordienti come te. La pubblicazione non è un diritto, e non lo è nemmeno l'essere esaminati in breve tempo. Anzi, non è proprio un diritto essere esaminati da un editore. L'editore ha tutto il diritto di prendersi il tempo necessario a fare un buon lavoro, e l'aspirante autore dovrebbe avere appunto il buon senso di capirlo, e di capire anche che il lavoro primario di un editore è vendere libri, non esaminare manoscritti.

Se impiega tutto il suo tempo e tutta la sua forza lavoro nell'esaminare manoscritti che fa? Lascia marcire i titoli in catalogo?

Oppure dovrebbe assumere più impiegati della Mondadori e andare in fallimento (senza pagare gli autori)?

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ayame, in teoria sono d'accordo con te, ma 18 mesi sono veramente tanti. Anche perché, dopo 8-10 mesi, o non mi ha risposto nessuno, e quindi è probabile che la mia opera semplicemente non valga, oppure ho già avuto risposta e ho già scelto.

Secondo me è controproducente anche per loro, che fanno il lavoro e si ritrovano dare risposte inutili.

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite Linda Rando
Ayame, in teoria sono d'accordo con te, ma 18 mesi sono veramente tanti. Anche perché, dopo 8-10 mesi, o non mi ha risposto nessuno, e quindi è probabile che la mia opera semplicemente non valga, oppure ho già avuto risposta e ho già scelto.

Secondo me è controproducente anche per loro, che fanno il lavoro e si ritrovano dare risposte inutili.

Ognuno adotta la politica che meglio gli si adatta, evidentemente loro per fare un buon lavoro hanno bisogno di tempi lunghi. D'altra parte, sapendo in partenza che quest'editore ha tempi estremamente lunghi ognuno può scegliere se rivolgervisi o meno ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Charlie, secondo me un po' di buon senso lo si dovrebbe chiedere agli esordienti come te. La pubblicazione non è un diritto, e non lo è nemmeno l'essere esaminati in breve tempo. Anzi, non è proprio un diritto essere esaminati da un editore. L'editore ha tutto il diritto di prendersi il tempo necessario a fare un buon lavoro, e l'aspirante autore dovrebbe avere appunto il buon senso di capirlo, e di capire anche che il lavoro primario di un editore è vendere libri, non esaminare manoscritti.

Se impiega tutto il suo tempo e tutta la sua forza lavoro nell'esaminare manoscritti che fa? Lascia marcire i titoli in catalogo?

Oppure dovrebbe assumere più impiegati della Mondadori e andare in fallimento (senza pagare gli autori)?

indubbiamente, però non facciamo che da aspirante diventi spirante :-) :-)

battute a parte, per Sellerio questo e altro, è una delle poche CE italiane che svolge un ruolo non solo editoriale ma anche e soprattutto di diffusione di cultura. Non dimentichiamolo, quando si parla di editori.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io credo che aspettare anche 18 mesi per essere letto non sia un dramma, e tra l'altro è l'unica tra le Major a rispondere per iscritto a tutte le proposte.

Lucarelli, se adesso fa lo speaker su deejay o prepara una futura serie di blunotte, lo deve anche a loro che sono stati capaci di puntare sul suo libro di esordio "Carta Bianca" e poi se lo sono visti scappare via.

Anche Lucarelli ha aspettato un'eternità, e allora?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Io credo che aspettare anche 18 mesi per essere letto non sia un dramma, e tra l'altro è l'unica tra le Major a rispondere per iscritto a tutte le proposte.

Lucarelli, se adesso fa lo speaker su deejay o prepara una futura serie di blunotte, lo deve anche a loro che sono stati capaci di puntare sul suo libro di esordio "Carta Bianca" e poi se lo sono visti scappare via.

Anche Lucarelli ha aspettato un'eternità, e allora?

Marco, è difficile che io sia Lucarelli.

In ogni caso l'autore parmense pubblicò con Sellerio altri due romanzi: L'estate torbida e Via delle oche , completando il trittico delle inchieste del Commissario De Luca (una chicca, da non perdere).

La chiudo qui, il mio era un giudizio sui tempi di valutazione, non certo sul merito di una CE che sa fondere cultura e mercato e ha avuto scrittori come Sciascia o come adesso Camilleri. Il quale ultimo, salvo alcuni casi, è sempre rimasto fedele alla Elvira Sellerio.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Non è un dramma, mi chiedevo se ne valeva la pena, per loro forse più che per gli scrittori.

Se aspetti loro, vuol dire che per 18 mesi contatti solo grandi nomi, poi vedi il da farsi. Io, in questo momento, vorrei avere delle risposte anche per capire se ciò che ho scritto viene valutato o meno, soprattutto essendo il primo libro.

Come ho fatto io, avran fatto anche altri. Allora mi chiedo se, per Sellerio, ha senso prendersi 18 mesi quando nel 90% dei casi ritenuti buoni uno ha già pubblicato altrove (e se non lo ha fatto, probabilmente non vale).

Però magari è un investimento a lungo termine, nel senso che puoi trovare lo scrittore che ti piace e vedere se ha altro, o prelevarlo in futuro... Non

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sarebbe bello poter farci raccontare da Marco Malvaldi la sua vicenda visto che nel 2007 ha pubblicato il suo libro di esordio con loro. Lui ci saprebbe dire se attendere una vita e poi essere distribuito in tutta italia ne vale la pena o no. e se ne vale la pena avere pubblicato il suo secondo libro, "il gioco delle tre carte" :P

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

I tempi si sono allungati dopo la morte di Donna Elvira: a me hanno risposto a due anni esatti di distanza dall'invio del manoscritto...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Certo, i tempi di risposta sono piuttosto lunghi, ma la ritengo una delle migliori case editoriali italiane, un vanto per il mio Sud.

Io stesso li ho contattati recentemente, per conoscere le modalità di invio dei romanzi, ed ho avuto il piacere, ed anche l'onore, di parlare con un signore molto per bene, disponibilissimo, che ci ha tenuto a diffidarmi dalle case editoriali che pubblicano a pagamento.

"Alcuni vogliono cadere sempre in piedi" è stato un suo commento illuminante.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Assolutamente d'accordo con te sul valore dell'editore e bello il commento del signore che ti ha risposto!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Il 12 febbraio ho inviato una mail all'indirizzo per la richiesta di informazioni (info@...), chiedendo se accettavano manoscritti e, in caso di risposta affermativa, quali erano le modalità di invio. Ho aggiunto in una riga che l'opera per la quale mi informavo era di narrativa, di genere giallo e di tot battute. Non ho espressamente chiesto se accettavano l'invio elettronico.

 

L'ho fatto sospettando che non avrebbero risposto. E infatti non hanno risposto. Penso che i casi siano tre, o non accettano manoscritti, o non accettano (forse al momento) narrativa "gialla", o hanno cestinato direttamente la mia e-mail (magari non gradiscono richieste di informazioni di questo tipo mandate via mail). 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Li avevo contattati telefonicamente qualche mese fa.

La segretaria è stata molo gentile.

Mi aveva detto che accettano "solo cartaceo".

I tempi di attesa sono però...di due anni.

Se leggi tutti i post che trovi qua sopra, dovresti avere già queste notizie, credo che queste informazioni le abbiamo già date.

 

 

Ciao

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Il 12 febbraio ho inviato una mail all'indirizzo per la richiesta di informazioni (info@...), chiedendo se accettavano manoscritti e, in caso di risposta affermativa, quali erano le modalità di invio. Ho aggiunto in una riga che l'opera per la quale mi informavo era di narrativa, di genere giallo e di tot battute. Non ho espressamente chiesto se accettavano l'invio elettronico.

 

L'ho fatto sospettando che non avrebbero risposto. E infatti non hanno risposto. Penso che i casi siano tre, o non accettano manoscritti, o non accettano (forse al momento) narrativa "gialla", o hanno cestinato direttamente la mia e-mail (magari non gradiscono richieste di informazioni di questo tipo mandate via mail). 

1) Se non è cambiato ora, l'editore ha sempre preteso il manoscritto cartaceo.

2) Non se in questo momento accettino o no manoscritti, ma se li accettano mi sento proprio di escludere il tuo secondo caso.  Che non accetti gialli un editore il cui 95% (non prenderlo come un dato certo, in realtà la percentuale potrebbe anche essere superiore...) delle entrate proviene dai gialli mi rifiuto di crederlo.   Camilleri, Malvaldi, Gimenez-Bartlett, Piazzese... e praticamente la quasi totalità del titoli de La Memoria, che è LA collana della Sellerio. 

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io ho inviato loro da più di un anno per e-mail il manoscritto di romanzo giallo, nessuna risposta.

Non sanno ció che perdono o forse sanno ció che risparmiano non pubblicandomi :-)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sì, sì ho letto attentamente la discussione sopra, prima di postare. I post che dicono di inviare un cartaceo risalgono al 2010. L'ultimo post di un utente che segnala una telefonata è dell'aprile 2013, ma non è specificificato quale sia stata la risposta. Ho scritto la mail sperando di avere conferma da parte loro per il cartaceo senza dover telefonare e per avere magari indicazioni sul tipo di invio (fogli rilegati oppure slegati, dimensione del carattere, assenza di fronte/retro...), ma evidentemente non rispondono a questo tipo di richieste via mail. Ho riportato la mia esperienza solo per notificare la cosa, pensando che qualcuno poteva essere interessato a sapere se rispondevano a richieste informative di questo genere via e-mail. Ripeto, è più che probabile che siano gentilissimi al telefono, mentre alla mia e-mail non hanno risposto.

 

Per quello che riguarda la questione del giallo la mia affermazione voleva essere paradossale, forse avrei dovuto aggiungere una faccina :P . Conosco molto bene i gialli Sellerio, ne ho letti tantissimi. Lo scaffale dei Sellerio è il primo dove mi dirigo in libreria, anche perché i loro libri sono in genere di grande qualità, sia come scelta dei contenuti, sia come veste editoriale.

 

Il mio post non intende criticare Sellerio, ci mancherebbe altro, siccome il forum raccoglie esperienze, ho scritto anche la mia.

Un grande in bocca al lupo a chi deciderà di tentare l'invio. :)  

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ah, per me che sono un analfabeta digitale la faccina sarebbe stata rivelatrice!  Sinceramente avevo inteso che tu non conoscessi la produzione dell'editore, se non non mi sarei dilungato in spiegazioni.

E, certo, comunicare le proprie esperienze con un editore è esattamente lo scopo di questa sezione, bene così!

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ah, per me che sono un'analfabeta digitale la faccina sarebbe stata rivelatrice!  Sinceramente avevo inteso che tu non conoscessi la produzione dell'editore, se non non mi sarei dilungato in spiegazioni.

E, certo, comunicare le proprie esperienze con un editore è esattamente lo scopo di questa sezione, bene così!

 

:)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Gli ho contatti tre settimane fa. Ho parlato con il cortese responsabile. Vogliono il cartaceo. I tempi per una risposta vanno dal minimo di un anno al max di 2 anni. Spediamo e facciamo altro amici.

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Gli ho contatti tre settimane fa. Ho parlato con il cortese responsabile. Vogliono il cartaceo. I tempi per una risposta vanno dal minimo di un anno al max di 2 anni. Spediamo e facciamo altro amici.

Ciao, grazie mille per l'informazione. L'indirizzo è quello indicato sul sito (via Siracusa 50)?

Hai per caso chiesto anche quale tipo di manoscritto preferiscono? Rilegato e se sì in che modo, accettano il fronte/retro, che tipo di spedizione prediligono? Sai se si deve inviare anche una sinossi o una presentazione di qualche tipo? Non so se spedirò, ma se dovessi decidere di farlo non vorrei spercare l'occasione facendo degli errori "tecnici".

 

Comunque rispondimi solo se ti va, capisco che chi riesce a procacciarsi informazioni utili possa avere l'intenzione di tenerle per sé. In ogni caso in bocca al lupo per la selezione. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Buon Giorno Gloria,

Allora consigliano di mandare una raccomandata con ricevuta di ritorno. L'indirizzo è via Siracusa.Indirizza il romanzo alla cortese attenzione del Signor Aiello. e' consigliabile mandare anche una sinossi e una breve nota biografica. Non mi hanno detto che c'erano preclusioni di genere. Nel mio caso si tratta di un romanzo autobiografico.Leggono tutto, ma ci vuole tempo. Va bene un un semplice word fronte retro

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Buon Giorno Gloria,

Allora consigliano di mandare una raccomandata con ricevuta di ritorno. L'indirizzo è via Siracusa.Indirizza il romanzo alla cortese attenzione del Signor Aiello. e' consigliabile mandare anche una sinossi e una breve nota biografica. Non mi hanno detto che c'erano preclusioni di genere. Nel mio caso si tratta di un romanzo autobiografico.Leggono tutto, ma ci vuole tempo. Va bene un un semplice word fronte retro

 

Gentilissimo, grazie mille. Ora non ho più scuse, devo solo decidere se me la sento di tentare : Rolleyes :  

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sto per sfiorare i due anni e mezzo di attesa... Dite che rispondono ancora a tutti, anche in caso di rifiuto?

Ho letto che, in questi ultimi anni, i tempi di attesa possono anche arrivare a due anni/ due anni e mezzo, ma mi viene il dubbio che ora in caso di rifiuto non scrivano più... Qualcuno ne sa qualcosa in più?

Anche se devo dire che dalla Sellerio, per l'eleganza sempre dimostrata, la pratica del 'silenzio' non me l'aspetto, non so, non mi sembra nel loro stile...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Secondo me una telefonata dovresti farla "i tempi sono maturi". il responsabile con cui parlai mesi fa mi disse due anni d'attesa e come una risposta viene data.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un utente per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×