Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Ospite

il Quadrotto

Post raccomandati

La leverei dalla sezione Agenzie Letterarie, in quanto non è tale ma stando al sito offre solo servizi in ambito editoriale, incluso un affiancamento alla scrittura.

Interessante iniziativa di due giovani, che anche con il loro proporre la valutazione gratuita mostrano di volersi fare pubblicità, ma non sembrano (né del resto lo dichiarano) essere attivi contatti con Editori per la promozione di romanzi.

Scusate ma ripropongo quanto scrissi un anno fa in quanto non si tratta di agenzia ma di ragazzi che stanno cercando di crearsi un loro spazio, facendo esperienza, nel mondo editoriale.

Di recente ho visto che uno di loro sta seguendo uno stage presso un'agenzia di servizi editoriali (o forse casa editrice - forse la stessa nutrimenti - non ricordo esattamente ma mi pare agenzia) di piccole-medie dimensioni.

 

Parliamo, quindi, di ragazzi alle prime armi, volenterosi e con un loro progetto ma che devono ancora acquisire molto know-how professionale.

La loro disponibilità è, probabilmente. legata a questo e possono offrire un utile riscontro di lettura e critica ai nostri lavori ma lì ci fermiamo. Certo non è poco aver qualcuno che legge e commenta un nostro lavoro, con una certa (anche se non estrema) competenza ma è inutile crearsi aspettative o pensare che sia qualcosa di diverso.

Poi, se si vuole, si può chiedere loro di aiutare nell'editing (pagando) ma da lì ad aprire la strada verso una CE o una rappresetanza di successo ce ne passa.

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

vero Tagliacarte, aggiungo un'informazione però: almeno una di loro per Aliberti o Nutrimenti ha editato qualcosa (lo lessi su linkedin). certo non possiamo sapere a che livello, ma non è poco, posto che molti si spacciano editor senza che i testi da loro curati siano mai arrivati in libreria e campano esclusivamente spillando soldi a esordienti che resteranno tali a vita. ovvero, tra tutti gli editor alle prime armi, preferirei qualcuno che in una CE ci ha messo piede, piuttosto che uno che ha una laurea in scienze della comunicazione e basta.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Oddio non credo che aver messo piede in una CE voglia dire automaticamente avere contatti o essere per certo bravi editor. E poi Sirene mi pare, ma ditemi se mi sbaglio, che la questione fosse un'altra: discutevamo della qualità e della serietà di un servizio che viene offerto gratuitamente. Ho amici editor free lance che conoscono redazioni intere di CE anche medio-grandi ma che si fanno comunque giustamente pagare per un servizio che di fatto prevede un lavoro scrupoloso di lettura e analisi alle spalle, e mi domandavo che serietà di fosse nell'offrire questo servizio gratuitamente. Ma forse ha ragione Tagliacarte, evidentemente sono ragazzi alle prime armi che offrono questo servizio anche per fare esperienza. Dunque, per chi ne vuole usufruire, ben venga e a loro faccio l'imbocca al lupo. Io prendo altre strade.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Non voglio fare polemica Gengis_Fra, ma invece pagando quali garanzie avrei che l'editing sia di qualità e che pubblicherò? C'è gente che ha difficoltà a farlo con agenti di rappresentanza di primo livello, figuriamoci, quindi dire semplicemente che perché non si paga (o si paga molto di meno) non ci sono le stesse garanzie che ci sono pagando mi sembra il solito discorso di "questo alimento costa di più? Allora è necessariamente più buono!" quando sappiamo che non stanno così le cose.

 

IlQuadrotto è chiarissimo su quello che offre e quello che non offre.

Come dice Tagliacarte, inutile sperare in rappresentanze o cose simili, ma perché un loro giudizio gratuito sarebbe meno degno di valore di uno che invece ti chiede trecento euro ma poi non ti rappresenta, scusa?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

No, no che polemica, figurati. Sono tra gli ultimi arrivati e non voglio certo creare problemi. 

Ma ci tengo a chiarire: nessuno dice che con la scheda di valutazione devi avere diritto poi a editing di qualità o a finire pubblicato. Anzi, è proprio per questo che dico che è anomala la cosa.

 

La valutazione è un servizio come un altro e per questo dovrebbe essere pagato. Si tratta di un lavoro, come può essere l'editing o cose simili. A maggior ragione se non fai rappresentanza. Per questo trovo anomala la cosa... 

E comunque mi sono appena accorto che questa discussione è ormai scaduta:

 

Scheda di lettura. Un’analisi dettagliata (dalle tre alle sei cartelle) sull’opera – trama, stile, letterarietà, commerciabilità, punti di forza e di debolezza, analisi dei personaggi, studio dei dialoghi e delle descrizioni. La scheda potrà essere successivamente utilizzata dall’autore per presentare altrove la propria opera. Costo: 50 euro, tempistica: entro un mese dall’accettazione.

Riga per riga. Osservazioni e note a margine del manoscritto originale per indicare, quasi parola per parola, tutto quello che va e che non va nel testo: molto più che una semplice valutazione, un vero e proprio vademecum personalizzato per la revisione dell’opera. Costo: a partire da 350 euro per manoscritti fino a 200 cartelle, tempistica: entro un mese dall’accettazione.

 

Credo abbiamo optato per una diversa formula. Quindi tutto sommato devo aver capito anche loro che lavorare gratis non porta a niente né per loro né per l'autore.  :asd:  :asd:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

In realtà è sempre stato così, Gengis.

Hanno fatto due promozioni (documentato nelle pagine precedenti) gratuite, ma sin dall'inizio la Scheda di Lettura era prevista a pagamento. Così come l'editing riga per riga; quella che fanno gratuitamente non è una scheda, ma una valutazione che trasmettono per via orale, una sorta di beta-reading suppongo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

La valutazione gratuita prevede una discussione via telefono, quindi a mio avviso è ancora più interessante di una scheda scritta. Durante la telefonata, è emerso il discorso del database nel quale vengono inserite le "opere meritevoli" (virgolettato è mio). Tendenzialmente, anche un'opera valutata gratuitamente può essere inserita.

 

Mi permetto di sottolineare quanto letto in alcuni commenti: la giovane età dei redattori viene associata a una scarsa esperienza e, di conseguenza al poco valore se non, addirittura, a dietrologie. Non discuto nel merito, ma faccio notare che queste osservazioni vengono fatte da (probabilmente) giovani, (probabilmente) alle prime esperienze di scrittura, ma (probabilmente) talentuosi. Rispettiamo il lavoro di tutti, per favore.

  • Mi piace 1
  • Non mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Credo che questa tua uscita sia piuttosto offensiva e spero che qualche amministratore dica la propria.

 

Per inciso: no, non conosco di persona nessuno del Quadrotto. Grazie a WD ho potuto avere una loro valutazione e penso tutto quello che ho scritto fin qui.

Fine dei miei interventi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

Gengis_Fra davvero non riesco a capire... se ci vedi qualcosa di poco chiaro, non affidarti loro e basta. Personalmente diffido più di mi chiede soldi, non perchè un servizio di lettura non vada pagato per principio, ma perchè non saprò se i miei soldi sono ben spesi finché non vedo la scheda di lettura. E spesso si resta con un pugno di mosche in mano. Il Quadrotto forse non ti apre nessuna porta ma, almeno, non perdi nulla.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mi sento la pietra dell scandalo! Ragazzi, calmiamoci: Septimius effettivamente da accanito sostenitore potevi sembrare poco oggettivo, ma da utente nuovo non voglio nemmeno pensare alla versione "infiltrato"... sarebbe terribile! Gengis stava solo spiegando le motivazioni che non lo porterebbero mai ad affidarsi, al giorno d'oggi, ad un servizio di valutazione totalmente gratuito, anche sulla base delle proprie esperienze e alla fine stava solo supportando le sue idee. Gengis tu hai la mia stessa opinione, però effettivamente c'è chi può non pensarla come noi, magari Septimius si è trovato bene e ha trovato un felice riscontro in questi giovani ragazzi. Si parla e ci si scontra, ma non credo sia il caso di chiamare in gioco moderatori o altro. Siamo tutti qui per lo stesso motivo!!!! :OO:

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Septimus: non vedo dove sia l'offesa, ho solo chiesto, essendo nuovo qui, magari potevi essere uno di loro, e non credo ci sarebbero problemi, poi non so.

 

@Sirene: mi pare che questa sia una comunità di scrittori, sono stato accolto come amico, e da amico mi comporto... se vedo qualcosa di poco chiaro metto in dubbio la faccenda per tutti quanti. Mi puzza un po' questa strenua difesa... mi piacerebbe a questo punto che intervenissero anche altre persone, tutto qua. Tra l'altro mi sembra una grande ingenuità quella che dici... forum come questo esistono per fortuna proprio per consigliare. Dunque basta leggere i pareri di altri utenti per capire quale service sia più affidabile. Mandare il proprio romanzo, dopo tutta la fatica impiegata per scriverlo, a qualcuno solo perché è un servizio gratuito mi sembra solo una gran perdita di tempo. E non mi affiderei mai a chi non sa dare un valore (economico, ma non solo) al proprio tempo o al proprio mestiere. 

 

@Saraice: grazie per il tentativo di far da paciera. E sono contento che pure tu la pensi come me.  :asd:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Gengis, io francamente ci vedo solo dell'accanimento da parte tua. Qualcosa non ti è chiaro? Credo che siano abbastanza disponibili da fugare i tuoi dubbi se li contatti, visto che si mettono addirittura a leggere testi per un commento gratuito, figuriamoci se non rispondono a una mail.

Ti è stato detto che la Scheda di Lettura è a pagamento (o meglio: l'hai incollato proprio tu) ma che però se invii il testo un commento gratuito te lo danno a prescindere.

È stato detto che questo commento non è un editing. L'editing è a sua volta a pagamento.

È stato più volte confermato come non ci sia speranza di rappresentanza.

 

Cosa c'è di poco chiaro, precisamente?

 

Se non ti interessa il servizio è legittimo, ma da qui  a insinuare che ci siano chissà quali interessi sotto ce ne passa e non vedo proprio motivi. Io non ho ancora mai contattato il Quadrotto, ma al contrario non pagherei mai in anticipo un'agenzia.

Sono punti di vista diversi: per esempio, sarei molto più disposta a dare 50€ a questi ragazzi dopo aver sentito se davvero hanno letto il mio testo e mi fanno dei commenti (positivi o negativi è irrilevante) pertinenti e che comunque condivido, rispetto a dare soldi a scatola chiusa e poter rimanere delusa non tanto dalla valutazione, ma dal modo in cui è stata redatta.

 

Non penso di essere l'unica, visto il numero di pagine precedenti.

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

Gengis, infatti se noti parlo con cognizione di causa... questo post l'ho aperto io tempo fa, se vuoi sapere cosa penso di questa agenzia in particolare ti leggerai i miei messaggi, non sto a ripetermi perché non serve. se poi pensi che parlando bene di un'agenzia, allora devi essere un suo infiltrato, si potrebbe pensare anche il contrario: parlandone male, lavori per un'agenzia concorrente, e la prassi di lettura gratuita ti toglie potenziali clienti.

ma entrambe le posizioni sono ingenue, visto che di ingenuità parli. 

io ho aperto questo post per dare un parere su un'agenzia di cui ho usufruito, tu parli senza averli contattati... ognuno si farà la sua opinione, inutile ricamarci sopra cent'anni, specie quando non hai dati diretti da aggiungere, ma solo speculazioni personali che hai già sviscerato a sufficienza

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Sirene: mi pare che questa sia una comunità di scrittori, sono stato accolto come amico, e da amico mi comporto... se vedo qualcosa di poco chiaro metto in dubbio la faccenda per tutti quanti. Mi puzza un po' questa strenua difesa... mi piacerebbe a questo punto che intervenissero anche altre persone, tutto qua. Tra l'altro mi sembra una grande ingenuità quella che dici... forum come questo esistono per fortuna proprio per consigliare. Dunque basta leggere i pareri di altri utenti per capire quale service sia più affidabile. Mandare il proprio romanzo, dopo tutta la fatica impiegata per scriverlo, a qualcuno solo perché è un servizio gratuito mi sembra solo una gran perdita di tempo. E non mi affiderei mai a chi non sa dare un valore (economico, ma non solo) al proprio tempo o al proprio mestiere. 

Tu sapresti dare un valore economico a quello che hai scritto? O è irrilevante?

Quindi fammi capire, il problema sarebbe che credi che te lo possano "fregare"? Altrimenti non capisco che cosa ci sia di male a mandarlo gratuitamente a qualcuno.

Nessuno ha mai letto i tuoi lavori prima che li mandassi alle Case Editrici?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

aspetta steamdoll, non ho capito il tuo commento. Non credo che intendesse che ha paura che gli rubino i testi, se rileggi bene i commenti precedenti questa cosa non è lontanamente accennata. Secondo me ha esagerato nei toni non nelle motivazioni, sbagliando. Però ognuno ha le sue opinioni. Non buttiamo la discussione in vacca accendendo i toni più di quanto non sia già stato fatto!

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Il dubbio stava tutto nel perché qualcuno che fa questo di mestiere dovrebbe leggere gratuitamente ciò che scrivo se non mosso da secondi fini. Niente di più. Perché qualora non ci sia un secondo fine, be' ci vedo allora solo qualcosa di dilettantistico e poco professionale. Ma davvero non voglio creare problemi, né sembrare fazioso... mi sono solo insospettito per il modo in cui sono scritti alcuni post... un po' troppo specifici diciamo... e sinceramente, avendo già preso qualche fregatura, volevo solo mettere in guarda chi come me crede ciecamente nella scrittura e magari può veder prese in giro le proprie speranze. Io sto dalla parte di chi scrive!

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Questa non è la sede esatta per sviscerare le tue fregature passate, quindi effettuerò solo una deduzione logica:

• in passato qualcuno ti ha fregato perché poco professionale (a pagamento o non)

• qualcuno che legge gratis i tuoi testi per poi commentarli ti insospettisce

 

IlQuadrotto non è l'unico gruppo che faccia una cosa simile, però.

E in un altro che conosco c'è almeno una scrittrice affermata e giorrnalista.

Loro non offrono un servizio gratuito.

Commentare il mio testo non lo ritengo un servizio, semmai lo ritengo una dimostrazione del: guarda, leggiamo il tuo testo, la pensiamo così, vedi tu se ti interessa collaborare ancora con noi.

A differenza tua lo trovo molto più onesto che comprare a scatola chiusa.

 

Un po' come quando in libreria trovo un libro che posso sfogliare e uno tutto incartato (è successo).

Scommetti su quale comprerò?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

La valutazione gratuita prevede una discussione via telefono, quindi a mio avviso è ancora più interessante di una scheda scritta. Durante la telefonata, è emerso il discorso del database nel quale vengono inserite le "opere meritevoli" (virgolettato è mio). Tendenzialmente, anche un'opera valutata gratuitamente può essere inserita.

 

 

Steamdoll, però loro lo offrono il servizio gratuito, lo diceva prima septimus. Ora, quello che dicevo io prima di tutto questo, invece, era semplicemente che per quanto possa essere la mossa di ragazzi volenterosi alle prime armi (magari per fare esperienza e per farsi conoscere) la trovavo una strategia professionalmente ambigua. Faccio un esempio per rendere la mia idea: talvolta mi capita di fare ripetizioni, la mia prestazione non costa molto, ma mi è capitato che mi si chiedesse di fare una prova gratuita. Quando succede, spiego gentilmente ai genitori che, anche per una prova, intendo essere pagata.  Questo perché in quell'ora, sto usando il mio tempo, le mia concentrazione e le mie conoscenze in un lavoro che prendo sul serio. Accettereste mai di non essere pagati per una prestazione, seppur amanti del vostro lavoro? Accogliereste decine e decine di lavori che impiegherebbero tempo e energie, senza pretendere un obolo per i vostri sforzi? Io no, ma forse sì se fossi alle prime armi e avessi bisogno di imparare. Per cui manderò quasi certamente il mio manoscritto al quadrotto, ma nel caso in cui pensassi a un editing professionale, sinceramente, non credo mi affiderei a loro. Ma giusto per una mossa di marketing che non mi torna! Capite cosa intendo? Sarà che anche io sto concludendo gli studi per una carriera "creativa" e vorrò essere pagata lo stesso, proprio per il rispetto del lavoro che vorrei fare e per la dedizione che spero di poterci impegare!

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Saraice, ma perché ambigua?

Hai visto quanti si sono affidati a loro sinora? Hanno anche dei corsi, a quanto vedo.

Io non ho idea di come si paghino i conti a fine mese, ma potrei interrogarmi su questo su molte piccole case editrici. Come spesso detto altrove, gli agenti all'estero non hanno lo stesso modus operandi che in Italia (per esempio, nelle associazioni americane di scrittori come quella che assegna i Nebula Awards - o forse erano gli Hugo? - non accettano agenti che prendano soldi direttamente dai loro clienti).

Il fatto che noi siamo abituati al contrario, non significa che la loro mossa sia necessariamente un suicidio.

 

Tu la vedi dal punto di vista da chi offre un servizio e vuole essere pagato.

Perché noi scrittori emergenti invece dovremmo sempre pagare?

Le nostre ore passate a scrivere non contano?

Non capisco perché non le consideriate tali. Per me hanno un valore tanto quanto quelle di chi legge/corregge i miei testi. Così come io le ho scritte "gratis", che loro le leggano "gratis" non mi sconvolge. Chiaro che se poi voglio un editing puntuale per quello pago (o anche per la scheda di lettura).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Capisco il tuo ragionamento, ma credo che siano due punti di vista diversi e entrambi ragionati. Però è vero pure che per come la vedo io, io scrivo per me stessa, loro leggono gratis per gli altri. Per riprendere il tuo esempio: per aggiornarti sulla quotidianità fai sicuramente più affidamento su un giornale fatto da professionisti stipendiati che su un gruppo di volenterosi aspiranti reporter. In fondo quello che mi aspetto io da un qualche servizio non è una mission dettata dalla passione oppure la possibilità remota di essere pescata da un cappello. Io voglio un parere/servizio mirato e professionale. Detto ciò credo che ognuno cerchi la soluzione più adatta al proprio manoscritto, ognuno col suo grado di speranza, fiducia o diffidenza.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

io non la trovo una mossa marketing così folle. credo che molti si siano iscritti ai loro corsi o abbiano chiesto servizi più approfonditi (scheda scritta, editing) dopo essersi avvalsi della valutazione gratuita. è la stessa tattica che fanno ai corsi di ginnastica o di ballo... prima lezione gratuita! 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Per riprendere il tuo esempio: per aggiornarti sulla quotidianità fai sicuramente più affidamento su un giornale fatto da professionisti stipendiati che su un gruppo di volenterosi aspiranti reporter.

Sinceramente ho letto molti errori anche in quotidiani redatti da professionisti, così come invece ci sono blog di appassionati che non ne fanno.

Come dire: dare fiducia a priori non è mai una buona cosa, per questo io mi affido al mio giudizio personale, sia leggendo una testata giornalistica, sia affidandomi a un'agenzia letteraria.

Io proverò. Se poi non mi soddisfa pazienza, non ci avrò perso niente in questo caso.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

io non la trovo una mossa marketing così folle. credo che molti si siano iscritti ai loro corsi o abbiano chiesto servizi più approfonditi (scheda scritta, editing) dopo essersi avvalsi della valutazione gratuita. è la stessa tattica che fanno ai corsi di ginnastica o di ballo... prima lezione gratuita! 

Dunque confermi esattamente quello che ipotizzo io... cioè uno specchietto per le allodole...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sì ma infatti ci sarà sicuramente la tendenza a portarti verso un editing o magari a qualche corso, magari anche buono. Infatti già quelli mi interesserebbero di più :)

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

 

io non la trovo una mossa marketing così folle. credo che molti si siano iscritti ai loro corsi o abbiano chiesto servizi più approfonditi (scheda scritta, editing) dopo essersi avvalsi della valutazione gratuita. è la stessa tattica che fanno ai corsi di ginnastica o di ballo... prima lezione gratuita! 

Dunque confermi esattamente quello che ipotizzo io... cioè uno specchietto per le allodole...

 

Oddio Gengis, sembravi esseri placato. Che angoscia!

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

 

io non la trovo una mossa marketing così folle. credo che molti si siano iscritti ai loro corsi o abbiano chiesto servizi più approfonditi (scheda scritta, editing) dopo essersi avvalsi della valutazione gratuita. è la stessa tattica che fanno ai corsi di ginnastica o di ballo... prima lezione gratuita! 

Dunque confermi esattamente quello che ipotizzo io... cioè uno specchietto per le allodole...

 

oppure provare per credere! ah già... tu non hai neanche provato!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

 

io non la trovo una mossa marketing così folle. credo che molti si siano iscritti ai loro corsi o abbiano chiesto servizi più approfonditi (scheda scritta, editing) dopo essersi avvalsi della valutazione gratuita. è la stessa tattica che fanno ai corsi di ginnastica o di ballo... prima lezione gratuita! 

Dunque confermi esattamente quello che ipotizzo io... cioè uno specchietto per le allodole...

 

No, non conferma per niente una cosa del genere, anzi mi sembra che dica il contrario: che puoi provare prima di usufruire di un servizio. Uno specchietto per le allodole è tutt'altra cosa, ovvero illuderti di qualcosa che poi funziona diversamente.

 

Sì ma infatti ci sarà sicuramente la tendenza a portarti verso un editing o magari a qualche corso, magari anche buono. Infatti già quelli mi interesserebbero di più :)

E lo confermo: se mi dovessi ritenere soddisfatta del modo in cui analizzano il mio test, l'editing glielo farei fare anche subito. Per questo sono d'accordo con Sirene: non la trovo per niente una mossa di marketing suicida, posto il tempo per riuscire effettivamente a leggere tutti quei manoscritti.

Se non dimostrano la loro serietà nel contatto telefonico è chiaro che non mi affiderei mai a loro, credo sia nei loro interessi dimostrarmi esattamente il contrario.

 

Gengis_fra, sarebbe bello continuare a parlare, ma ora inizi ad attaccarti anche alle palesi battute e come al solito con chi vuole avere ragione per partito preso non c'è discussione.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un membro per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunitày. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×