Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

stefaniaserio

Entra in Sperling Privè con Tu Style

Post raccomandati

 

Non fiori ma opere di bene.

 

Solo per segnalarti un refuso, credo che il vocabolo inizi con la "p", non con la "b"...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Marcello: Non si segnalerebbero i refusi fuori dalla sezione "Narrativa" ma in questo caso ti perdono...

:lol:

 

"dicon che faccio film penosi, perché lavoro col p..."

(cit.: di Belisari-Conforti "John Holmes, una vita per il cinema", cantano Elio e le storie tese)

 

Scusate, non sono OT: questo bando e tutta l'operazione sono una presa in giro e io preferisco scherzarci su anziché intristirmi.

Ho già detto da altre parti che non amo il genere erotico e queste cose mi rendono ancora più insopportabile chi lo pubblica e chi ci specula.

L'editoria Italiana è alla cosiddetta "canna del gas", la gente compra sempre meno libri (perché ha sempre meno soldi) e pensare che c'é chi riuscirà pure a fare degli utili calamitando un po' dei soldi che qualcuno è ancora in grado di spendere, mi fa una rabbia.

In più senza pagare gli autori.

 

Vero che chi compra libri del genere non comprerebbe narrativa di altro tipo quindi le risorse, forse, non sono propriamente distolte, ma resto comunque abbastanza amareggiato.

 

(Un commento più genuino lo pubblicherò nella sezione apposita: "l'angolo del vaffa")

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Il punto e. è un vero insulto al lavoro, all'opera di uno scrittore e di un aspirante scrittore. Penso sia una follia pretendere che una persona ti permetta di integrare e modificare il racconto come le pare e piace, e il bello che secondo il regolamento, tu non puoi nemmeno contestare le modifiche che apportano! 

 

E pensare che dopo saranno proprio quelli che pubblicheranno questa monnezza, come dite voi, a diventare gli scrittori più acclamati d'Italia.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

E pensare che dopo saranno proprio quelli che pubblicheranno questa monnezza, come dite voi, a diventare gli scrittori più acclamati d'Italia.

 

Questo in realtà non penso, tra un anno nessuno si ricorderà più di loro.

Le mode sono sempre così, restano nella memoria solo le opere meritevoli, mentre quelle che hanno seguito il filone del momento finiscono nel dimenticatoio per sempre.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

MENO MALE che anche VOI la pensate così !!!

 

io ho anche scritto una mail in merito e

non mi hanno MAI risposto !

 

mah !

 

eppure non è una casa editrice piccolina e poverella...

un contratto di pubblicazione standard possono sicuramente permetterselo ! :-) 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Per me Sperling aveva perso tutta la credibilità con gli ultimi romanzi rosa pubblicati. Trame che manco una ragazzina di cinque anni.

Modificato da Matthew Swift

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Per me Sperling aveva perso tutta la credibilità con gli ultimi romanzi rosa pubblicati. Trame che manco una ragazzina di cinque anni.

 

 

approfitto della tua ricerca di romanzi eros con una trama "vera" ...

***RIMOSSO DALLO STAFF***

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

 

Per me Sperling aveva perso tutta la credibilità con gli ultimi romanzi rosa pubblicati. Trame che manco una ragazzina di cinque anni.

 

 

approfitto della tua ricerca di romanzi eros con una trama "vera" ...

***RIMOSSO DALLO STAFF***

 

 

Chiariamo: non ricerco romanzi rosa o eros con una trama. Non ricerco romanzi rosa o eros. Punto. Però ho letto l'intervista di una certa scrittrice esordiente chiamata "genio" per il libro pubblicato con Sterling. Allora sono andato a controllare la trama e... sì, insomma. Poi mi sono accorto che non è l'unico mucchio di fogli senza senso edito da S&K nell'ultimo tempo.

Tornando a te. Ho notato la tua discussione: in linea di massima leggo tutte le discussioni che vengono aperte in quella sezione. Come ho detto, i romanzi rosa o eros non fanno per me, quindi preferisco non dare un giudizio. Se ho citato quelli sopra è perché veramente, anche per i standard di quel genere, si è caduti alquanto in basso.

Ora torniamo in topic.

Modificato da Lem Mac Lem

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Condivido l'indignazione generale sia quanto al "contributo" d'autore  che allo scadimento editoriale. Temo si tratti di un andazzo in crescita, perchè anche  un recente concorso di Prada, segnalato anche su WD, prevedeva cose del genere. Provo a cercarlo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Condivido l'indignazione generale sia quanto al "contributo" d'autore  che allo scadimento editoriale. Temo si tratti di un andazzo in crescita, perchè anche  un recente concorso di Prada, segnalato anche su WD, prevedeva cose del genere. Provo a cercarlo.

 

 

Il link al concorso di Prada è questo

 

 

Per gli approfondimenti/polemiche vi invito a leggere la discussione, l'unico appunto che faccio è che almeno in quel caso il vincitore si beccava 5000 euro...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Grazie medusa, l'avevo dimenticato. E ho fatto una piccola ricerca per conoscere il nome del bravo vincitore. Su google non trovo i risultati del concorso: ne sai qualcosa?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Grazie medusa, l'avevo dimenticato. E ho fatto una piccola ricerca per conoscere il nome del bravo vincitore. Su google non trovo i risultati del concorso: ne sai qualcosa?

 

Il vincitore del concorso Prada si saprà a dicembre ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sono proprio una tontolona :buhu:  Meno male che mi sono iscritta al forum...

Già, io a questo concorso ci avevo fatto un pensierino. Non che sia una grande esperta del genere "cinquanta sfumature", ma pensavo che sarebbe stata comunque una bella sfida cimentarmi in qualcosa di diverso da quel che scrivo abitualmente.

Ovviamente avete ragione voi che avete criticato l'iniziativa qua sopra; loro hanno tutto da guadagnarci, per noi poveri autori sarebbe solo un lavoraccio per nulla.

E' che a volte alla parola "pubblicazione" mi scatta il riflesso pavloviano. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mentre ci sono faccio una piccola valutazione. Il fatto che all'interno del bando venga utilizzata la parola "contributo" al posto della parola "opera" non cambia la qualificazione giuridica, che non va fatta sulla base del nome iuris dato dalle parti ma bensì sugli elementi sostanziali.

 

Personalmente non vedo come ciò che viene inviato possa essere individuato in qualcosa di diverso da un'opera di ingegno letteraria e come tale rientrante nella disciplina della legge sul diritto d'autore (che come detto qualche intervento fa indica come il diritto alla paterità dell'opera sia un diritto morale e come tale inalienabile, imprescrittibile e irrinunciabile. Tale diritto comporta tra le altre cose la possibilità di opporsi a qualsiasi modificazione dell'opera stessa.)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Memory. Quello che dici riaccende un po' la speranza. Forse che ci sia infine un Paletto Ultimo di Decenza, superato il quale non si possono turlupinare oltre gli ingenui autori, (nel caso peggiore sprovveduti), che si aggirano tra un concorso e l'altro, tra una ce e un'altra?

 

...

O forse siamo noi, che con questa speranza di restar padroni almeno di quello che scriviamo, bam, ecco, ci siam turlupinati da soli! :zomg: 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho letto il bando e mi son fatto quattro risate.

Lo chiamano "concorso", li chiamano "vincitori", ma la parola "premio" non rientra poi nel loro vocabolario.

A meno che "premio" altri non sia che il famigerato articolo d. che elegge a unico e vero vincitore l'editore...

Ci rido su un altro po' che almeno così non penso all'assurdità di tutto questo  :nonrido:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un utente per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×