Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Juck Cart

La vita in america nel 1996

Post raccomandati

Salve a tutti ragazzi, voglio ambientare il mio romanzo in una cittadina americana fittizia, nello stato della Virginia e nel 1996, qualcuno ha qualche informazione utile? Sapete dirmi quali sono le principali differenze tra oggi e il 1996?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Di sicuro giravano più soldi. Le case erano più care ma era molto facile ottenere mutui, così tutti si indebitavano sempre più e compravano case. La faccenda doveva essere agli inizi. Qualche anno più tardi scoppiò la bolla dei serivati sub-prime, che erano basati proprio sul debito dei privati con le banche.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

 

Di sicuro giravano più soldi. Le case erano più care ma era molto facile ottenere mutui, così tutti si indebitavano sempre più e compravano case. La faccenda doveva essere agli inizi. Qualche anno più tardi scoppiò la bolla dei serivati sub-prime, che erano basati proprio sul debito dei privati con le banche.

Grazie, invece riguardo alla musica (non esistevano gli mp3, cosa andava di moda?), ai cinema, alle scuole, i veicoli, la vita quotidiana... su queste cose sai qualcosa?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Non ne so niente, mi dispiace. Qualcosa di più su gli anni ottanta per via dei libri di McInery e degli altri minimalisti. Per la metà dei novanta dovrei fare mente locale.

C'è una funzione su Wikipedia che dice cosa è successo di notevole in ogni anno, si può guardare lì, ma non ricordo bene come si faccia.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

per la musica 1996 è per me l'anno in cui la musica di massa ha smesso di avere un certo valore ed è diventata commercio puro e  semplice

intanto c'è la fine del grunge. i nirvana sono out dopo la morte di cobain un paio danni prima, i soundgarden pubblciano il loro ultimo disco, idem gli alice in chains con layne Staley ormai irrecuperabile.

gli emblemi del metal, Metallica e Iron maiden, affondano con degli album mollissimi.

i take that si sciolgono ma la loro fine farà esplodere il boom delle boyband che imperverseranno negli anni successivi.

mtv inizia a chiudere diverse trasmissioni d'approfondimento proprio quando arriva in italia (che vengono profotte quindi dallo staf ita), ma ormai l'andazzo è quello: video a rotazione e stop. morte cerberale.

 

c'era il CD ma le cassette si usavano ancora molto.

avevamo gli stereo portatili, immancabili sulla spiaggia d'estate.

 

L'eroina passa di moda e rimontano gli acidi e pasticche. la generazione X dell'abbandono diventa la generazione Y dello sballo e dell'euforia.

 

al cinema inizia il filone catastrofista: meteroriti, vulcani, uragani ecc ecc. è la fine del mondo in ogni film.

per fortuna tarantino ci mette una pezza.

 

in america esplode la bolla speculativa sui comics: il mercato collassa, le vendite stratosferiche finora alimenatte da variant cover e vari orpelli vanno a picco. il parco testate si riduce per tutti. la marvel è addirittura sull'orlo della bancarotta e vende la sua filiale italiana inaugurata due anni prima alla Panini per rientrare.

 

 


 

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Grazie, invece riguardo alla musica (non esistevano gli mp3, cosa andava di moda?), ai cinema, alle scuole, i veicoli, la vita quotidiana... su queste cose sai qualcosa?

Le Spice Girls. (Girl Power! :la:)

Come film ricordo Dal tramonto all'alba, Il gobbo di Nôtre dame, Fuga da Los Angeles (tamarrissimo), La carica dei 101 in film, Hamlet, La dodicesima notte, Romeo+Giulietta, Riccardo III (Shakespeare è di moda), Jerry Meguire, Larry Flint, Piume di struzzo, Sleepers, Trainspotting, Shine.

Ma è soprattutto l'anno di Indipendence Day e Mars Attacks!, anche se la novità è Microcosmos.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Grazie! Parlando invece dei primi anni 90 (1991,1992), come scrivevano? usavano il computer o la macchina da scrivere?

 

Il primo PC è del 1985, o dintorni. In quegli anni avevi, però, già da le macchine da scrivere elettroniche, con discrete funzionalità rispetto a una macchina da scrivere normale (come quella che fa parte, probabilmente, del tuo immaginario), dopo di ché l'uso del PC aveva la sua valenza iniziale per i programmi di wordprocessing, foglio elettronico, Database e primo programmi per le presentazione (l'attuale suite base di Microsoft office).

 

Netscape, che rappresenta il primo browser per internet nasce nel 1994. L'accesso alla rete, per i pochi, avveniva tramite modem, dopo arriva ISDN ma tutt'altra storia e francamente non ricordo negli USa come stavano messi (in Italia eravamo all'avanguardia per ISDN). Solo grazie all'avvento di Netscape, Internet ha acquisito una diffusione rendendo l'accesso usufruibile a tutti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Grazie, allora penso di fargli usare una macchina da scrivere elettronica, come la Canon Typestar 110, spero non risulti strano. Per quanto riguarda le automobili? cosa andava in voga?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ma che bravi, questa discussione mi è utilissima. antefatto: ho alcuni pezzi del romanzo che sto (eufemismo) scrivendo ambientati a fine anni novanta, a New York. poi il romanzo si sposta agli anni nostri.

posso inserirmi con un'altra domanda in tema? io vado: a fine anni novanta i cellulari sono già diffusi negli USA? avevano le rubriche, come quelli attuali?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

In USA i cellulari hanno avuto una diffusione relativamente più rallentata rispetto all'Italia (che è stata leader da questo punto di vista, sia per diffusione sia per l'innovazione tecnologica delle reti), però proprio a ridosso delò'anno 2000 mi risulta che la penetrazione dei telefoni cellulari era molto alti, per cui si, erano sufficientemente diffusi. Questo però non implica che l'utilizzo fosse comparabile col nostro attuale e dell'epoca.  Mi pare di ricordare che i loro costi di fossero più elevati (da noi la concorrenza TIM-Omnitel portò a innovazioni di offerta che non hanno avuto pari altrove). In ogni caso, dipende anche dall'ambiente. Rammento una scena di un film con Jim Belushi (addirittura di inizio anni '90) dove in un ristorante pieno di avvocati squilla un telefono cellulare e tutti tirano fuori il proprio.

 

Per quanto riguarda la rubrica non capisco bene cosa intendi. Noi oggi utilizziamo smartphone che sono uno strumento ben diverso dal telefono cellulare. Sul telefono cellulare hai/avevi una rubrica telefonica semplice, una lista di nomi e numeri telefonici, nessun altra informazione associata.

Modificato da Tagliacarte

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

In USA i cellulari hanno avuto una diffusione relativamente più rallentata rispetto all'Italia (che è stata leader da questo punto di vista, sia per diffusione sia per l'innovazione tecnologica delle reti), però proprio a ridosso delò'anno 2000 mi risulta che la penetrazione dei telefoni cellulari era molto alti, per cui si, erano sufficientemente diffusi. Questo però non implica che l'utilizzo fosse comparabile col nostro attuale e dell'epoca.  Mi pare di ricordare che i loro costi di fossero più elevati (da noi la concorrenza TIM-Omnitel portò a innovazioni di offerta che non hanno avuto pari altrove). In ogni caso, dipende anche dall'ambiente. Rammento una scena di un film con Jim Belushi (addirittura di inizio anni '90) dove in un ristorante pieno di avvocati squilla un telefono cellulare e tutti tirano fuori il proprio.

 

Per quanto riguarda la rubrica non capisco bene cosa intendi. Noi oggi utilizziamo smartphone che sono uno strumento ben diverso dal telefono cellulare. Sul telefono cellulare hai/avevi una rubrica telefonica semplice, una lista di nomi e numeri telefonici, nessun altra informazione associata.

Grazie della risposta, Tagliacarte. Cerco di spiegarmi meglio: se dovessero essere ritrovati i cadaveri di due universitari uccisi nel 1996-1997 a NY sarebbe plausibile che questi avessero avuto in vita un cellulare? e sarebbe plausibile che si potessero confrontare i numeri in memoria dei due cellulari? Se così non fosse dovrei "tirar su" la data del 1997, fino ai primi del Duemila, giusto? il che non sarebbe sconvolgente, ma il mio protagonista non potrebbe più frequentare l'ultimo anno dell'high scholl, come da me in un primo tempo pensato, ma il college...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Nel 1997 viene commercializzato per la prima volta in Italia il glorioso Motorola 8700 (che costava una follia), quindi in USA dovrebbe essere uscito un po' prima, ed era un cellulare con rubrica e tutto. In Italia nel 97 credo esistesse ancora la rete ETACS (analogica) quindi non tutti i cellulari potevano mandare SMS, negli USA la situazione di reti e operatori è molto più frammentata quindi ti conviene fare una ricerca specifica.

Conta che negli USA erano molto diffusi i pager (il teledrin italiano) che non avevano funzioni di telefono ma ti facevano sapere se qualcuno aveva chiamato e da che numero, in modo che potessi richiamarlo da un telefono pubblico. Costavano molto meno di un cellulare e hanno preso rapidamente piede negli Stati Uniti, mentre da noi erano praticamente sconosciuti.  

Ah, all'epoca andavano anche le agendine elettroniche, specie di piccole calcolatrici con una memoria per numeri di telefono e indirizzi senza però nessun tipo di connettività.

Modificato da Yattaman

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Grazie Yattaman. Quindi potrebbero aver ritrovato assieme ai cadaveri delle agendine elettroniche? per me è importante solo  che la polizia possa confrontarne i numeri per mettere in relazione i rapporti tra i due deceduti... perché ci ho ripensato. se sposto l'inizio della storia al 2000 deve accorciare alcuni tempi... non mi convince

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un utente per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×