Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

medusa

Corso di autodifesa per donne

Post raccomandati

Allora sto scrivendo un romance (si ultimamente non faccio altro -.-) e mi sono venuti dubbi sulla credibilità di alcuni punti:

 

- Polizia o Carabinieri (per ma fa lo stesso) organizzano un corso di autodifesa per donna: è possibile?

 

- Se si, si appoggerebbero a una palestra "civile" o sfrutterebbero dei locali loro?

 

- L'istruttore sarebbe uno di loro? E se si ha senso che si occupa solo di allenare i poliziotti (o carabinieri) o deve essere per forza fare anche pattuglia e roba simile?

 

Si, sono ignorante in materia ma per fortuna si tratta solo di dettagli marginali che però vorrei curare al meglio v.v

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mai sentito di corsi simili organizzati direttamente da polizia o carabinieri.

 

So per certo che in quel senso si danno da fare associazioni private che hanno a che fare con la violenza sulle donne, o che semplicemente hanno a cuore il problema. Una mia amica, direttrice di impianto sportivo, l'ha fatto più di una volta. Ovviamente l'ha fatto nei locali di sua pertinenza.

 

Se ti serve un aggancio con le istituzioni, puoi fare in modo che questo corso privato ottenga il patrocinio del Ministero della Difesa (o delle Pari Opportunità, che al momento è stato congelato, ma non è detto che resti così), e quindi che venga un carabiniere o un poliziotto (magari donna) a parlare anche di tecniche di difesa.

 

Che mi risulti, in tutti i corpi di polizia (polizia di stato, guardia di finanza, ecc.) chi sceglie la strada sportiva si occupa solo di quello. Tant'è che mandano atleti alle rappresentazioni sportive. Un istruttore, o istruttrice, è plausibile che NON faccia servizio come i colleghi, o comunque che ne faccia una versione molto leggera per lasciargli il tempo di allenarsi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io pratico Karate ma il mio maestro, ex carabiniere, fa anche difesa personale per donne ed è aperto a tutti, anche a chi non pratica Karate.

Però non è appoggiato dalla polizia, per quanto ne so, però uno dei suoi assistenti è poliziotto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Riguardo i carabinieri, che io sappia esistono delle figure che si occupano unicamente di corsi di autodifesa, non principalmente per donne però.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

io seguo un corso di krav maga, che è una tecnica di autodifesa israeliana. Non è una vera arte marziale, perchè di arte ha poco. Pesca qua e là da altre arti marziali alcune tecniche, ma punta in modo prosaico al risultato, ovvvero portare a casa la pelle in una aggressione per strada (o in altro contesto) e tra le opzioni c'è anche il come togliersi dai guai.

Non sempre le arti marziali sono adatte a un combattimento per strada e il krav maga a volte è decisamente poco spettacolare e troppo veloce. Se ti colpiscono in un punto sensibile cadi a terra come un sacco di patate anche se sei un armadio a 10 ante. Ci sono parti del corpo che non si possono allenare o irrobustire.

 

Se vai su google trovi parecchia roba sul krav maga, per quanto devi prendere diverso materiale in circolazione con le pinze (è pieno dii presunti rambo).

 

Il krav maga viene insegnato ai militari, alle forze dell'ordine, ai bodyguard e ovviamente alla gente comune. In particolare alle donne. Esistono diverse tecniche antistupro.

 

I miei istruttori tengono corsi per le forze dell'ordine che di base non ricevono questo tipo di addestramento. 

Quindi ritengo più credibili che questi corsi, nella storia che stai srivendo, siano tenuti da istruttori specializzati. 

Questi operano in palestre, ma tengono anche stage in diversi altri posti, come ad esempio un sottopasso o un locale notturno.

 

In generale chi fa questo lavoro facilmente ha avuto esperienza nelle forze dell'ordine o nell'esercito o nella security privata (scorte ecc.) e poi mette su una propria agenzia che si occupa di scorte e affini e magari anche di insegnamento.

Modificato da Lorenzo Sartori

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Grazie mille a tutti...

Mi studierò velocemente il krav maga per dare un tocco più concreto al tutto, rifletterò sul patrocinio e l'idea di un ex carabiniere non è male v.v

 

*Si ritira a elucubrare*

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite -_-

Medusa, ho un ricordo vago di qualche mese fa: a Sassari (forse) proprio le forse dell'ordine hanno organizzato corsi-base di difesa personale per donne. Mi spiace non poterti fornire maggiori dettagli, era un servizio del TG regionale...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Allora sto scrivendo un romance (si ultimamente non faccio altro -.-) e mi sono venuti dubbi sulla credibilità di alcuni punti:

 

- Polizia o Carabinieri (per ma fa lo stesso) organizzano un corso di autodifesa per donna: è possibile?

 

- Se si, si appoggerebbero a una palestra "civile" o sfrutterebbero dei locali loro?

 

- L'istruttore sarebbe uno di loro? E se si ha senso che si occupa solo di allenare i poliziotti (o carabinieri) o deve essere per forza fare anche pattuglia e roba simile?

 

Si, sono ignorante in materia ma per fortuna si tratta solo di dettagli marginali che però vorrei curare al meglio v.v

 

Le FdO possono patrocinare dei corsi di difesa personale, magari coadiuvando l'organizzatore. Io ne ho visto organizzare uno pure come Polizia Locale.

 

Sicuramente si appoggiano a palestre civili essendo quelle "loro" né più né meno che zone militari o comunque riservate.

 

L'istruttore può essere benissimo un poliziotto/CC. Può sia essere un poliziotto/cc ANCHE istruttore di arti marziali (e quindi fare pattuglia, ma anche ufficio passaporti magari, tranquillamente) oppure un istruttore di arti marziali della polizia (o dei carabinieri ovvio), nel qual caso sarà principalmente impegnato nelle scuole allievi agenti (oltre che privatamente nelle palestre).

 

Occhio però che alcune cose che insegni agli agenti in servizio non ha senso insegnarle ai civili (ammanettare, una cosa a caso, del tutto illogico non avendo i civili le manette) anche perché nella buonista Italia le arti marziali servono a difendersi per fuggire (sich).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Beowulf cercherò su Internet notizie, grazie

 

@Lorenzo grazie per il link. La spiegazione che dà del Krav Maga è molto interessante sopratutto la parte di preparazione emotiva.

 

@Valo grazie per l'aiuto^^

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ah una importante morale sui corsi di autodifesa:

 

 

 

La morale è che, se hai una pistola, va usata. Se non lo hai, devi fuggire. CHi ha scritto la legge e chi la applica, infatti, non ha di questi problemi, perché ha schiere di poliziotti armati a proteggerlo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un utente per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×