Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Marcello

Database Interpol

Post raccomandati

Qualcuno ha idea dei tempi che possono essere necessari per avere riscontro dall'Interpol nel caso di una richiesta urgente da parte delle forze di polizia di uno stato in cui si sia stato commesso un grave crimine? L'ipotesi è che la polizia locale abbia in mano le impronte digitali dell'assassino, che sa per certo essere uno straniero e di cui non esiste traccia nel database nazionale.

Grazie in anticipo a chi sarà in grado di fornire un contributo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ammetto che non ne ho la certezza ma sono quasi sicuro che il maxidatabase dell'interpol sia una leggenda metropolitana. Vedro' di informarmi meglio.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ammetto che non ne ho la certezza ma sono quasi sicuro che il maxidatabase dell'interpol sia una leggenda metropolitana. Vedro' di informarmi meglio.

Sul sito ufficiale dell'Interpol si legge questo:

 

we manage an Automated Fingerprint Identification System which contains more than 171,000 sets of fingerprints contributed by 172 countries. 

 

per cui mi auguro sia vero!

Quello che nella fattispecie è importante per la mia trama sono i tempi, a cui non vedo riferimento nel sito ufficiale.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao Marcello, io proverei a scrivere una e-mail a un dipartimento di polizia dello stato che ti interessa. Specifica che sei uno scrittore e sei interessato a chiarire alcune dinamiche del loro sistema investigativo. Solitamente gli americani rispondono, non so se in altri stati lo facciano, ma meglio di loro nessuno sa dirtelo. I tempi sono difficili da stabilire per chi non ne ha mai avuto esperienza diretta, si potrebbe solo ipotizzare una ragionevole tempistica, ma senza mai averne la certezza assoluta.

Per quanto riguarda film e letteratura, le risposte non arrivano mai oltre le 48 ore :asd:

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@ Gainsworth: il tuo è un consiglio intelligente e confesso che avevo fatto un pensierino a muovermi in quella direzione, pur senza avere troppa fiducia di ricevere qualche risposta.  Nel mio caso il tutto è complicato dal fatto che i miei polizieschi si svolgono in Olanda e non in Italia.  Però è anche vero che se esiste una procedura probabilmente è la stessa per entrambe le nazioni...

Nel romanzo ipotizzo che occorrano proprio due o tre giorni per ottenere la risposta che gli investigatori attendono; se i tempi fossero più lunghi anche di un paio di giorni non mi porterebbe troppe complicazioni; diverso è il discorso se invece la risposta fosse immediata o quasi, nel qual caso l'assassino non avrebbe il tempo.. di fare quello che deve fare!

Penso che proverò a muovermi come mi suggerisci, ma attenderò a fine mese che esca il mio primo romanzo: almeno non mi prenderanno per un pazzo visionario, se qualcuno si prenderà la briga di andare a controllare!

Grazie del suggerimento, prezioso come sempre!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite Woland

 attenderò a fine mese che esca il mio primo romanzo

 

:Bossah:  :fuma:

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Figurati ;)

Tu prova a mandare una mail in inglese, intanto lo parlano bene in Olanda. E poi speriamo rispondano :D (ora sono curiosa anch'io di saperlo)

Comunque, penso che 24-48 ore siano un tempo credibile. Poi, nel caso fosse ancora di meno il tempo necessario, puoi far succedere un "inghippo" che ritardi anche solo di mezza giornata l'arrivo della comunicazione. Basta sia spiegato bene e non sia un motivo banale, che può anche diventare un nodo avvincente della narrazione;)

In bocca al lupo per la pubblicazione :Bossah:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Nel romanzo ipotizzo che occorrano proprio due o tre giorni per ottenere la risposta che gli investigatori attendono; se i tempi fossero più lunghi anche di un paio di giorni non mi porterebbe troppe complicazioni; diverso è il discorso se invece la risposta fosse immediata o quasi, nel qual caso l'assassino non avrebbe il tempo.. di fare quello che deve fare!

Mah, secondo me basta che gli fai mandare la richiesta di venerdì pomeriggio e qualcuno si dimentichi di barrare la casellina "urgente". :asd: Ma anche no, dubito che le richieste che arrivano all'Interpol non siano tutte "urgenti", quindi alla fine non lo è nessuna. :sss:

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Figurati ;)

Tu prova a mandare una mail in inglese, intanto lo parlano bene in Olanda. E poi speriamo rispondano :D (ora sono curiosa anch'io di saperlo)

Comunque, penso che 24-48 ore siano un tempo credibile. Poi, nel caso fosse ancora di meno il tempo necessario, puoi far succedere un "inghippo" che ritardi anche solo di mezza giornata l'arrivo della comunicazione. Basta sia spiegato bene e non sia un motivo banale, che può anche diventare un nodo avvincente della narrazione;)

In bocca al lupo per la pubblicazione :Bossah:

Ci proverò: crepi il solito povero lupacchiotto...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

 

Nel romanzo ipotizzo che occorrano proprio due o tre giorni per ottenere la risposta che gli investigatori attendono; se i tempi fossero più lunghi anche di un paio di giorni non mi porterebbe troppe complicazioni; diverso è il discorso se invece la risposta fosse immediata o quasi, nel qual caso l'assassino non avrebbe il tempo.. di fare quello che deve fare!

Mah, secondo me basta che gli fai mandare la richiesta di venerdì pomeriggio e qualcuno si dimentichi di barrare la casellina "urgente". :asd: Ma anche no, dubito che le richieste che arrivano all'Interpol non siano tutte "urgenti", quindi alla fine non lo è nessuna. :sss:

 

Ecco, questa potrebbe essere davvero un'idea intelligente... Il fatto avviene davvero di pomeriggio, in realtà è un martedì, ma ci vuole poco a spostare tutta la datazione...

Ottimo suggerimento Swetty, grazie anche a te!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Qualcuno ha idea dei tempi che possono essere necessari per avere riscontro dall'Interpol nel caso di una richiesta urgente da parte delle forze di polizia di uno stato in cui si sia stato commesso un grave crimine? L'ipotesi è che la polizia locale abbia in mano le impronte digitali dell'assassino, che sa per certo essere uno straniero e di cui non esiste traccia nel database nazionale.

Grazie in anticipo a chi sarà in grado di fornire un contributo.

 

 

Per il record delle impronte digitali viene usato il sistema I-24/7, un database digitale ad accesso ristretto online; gli operatori autorizzati (in forza alle varie polizie nazionali) accedono e verificano.

 

In Italia ci pensa lo SCIP (istituito con D.M. ottobre 2000) che nonostante il curioso e grottesco acronimo è il Servizio di Cooperazione Internazionale di Polizia, istituito in seno  alla Direzione Centrale dell'Anticrimine (segnatamente II e III divisione rappresentano proprio l'Interpol, mentre la IV è la Europol e la V è il SIRENE, il sistema supplementare di scambio informazione delle PG di frontiera; più specificamente la II divisione è INTERPOL reati contro la persona, la III reati contro il patrimonio).

 

Tieni presente però che il database inerisce crimini che abbiano una connotazione precisa, ad alto tasso di potenziale internalizzazione; terrorismo, mafia, traffico internazionale di droga, di arte, tratta di esseri umani.

 

Il Dirigente dell'unità investigativa che sta conducendo le indagini sottopone una bella richiesta di accesso protocollata allo SCIP attivando nei fatti il meccanismo di cooperazione. I tempi generalmente sono abbastanza celeri, considerando la tipologia di reati che sono sempre e ribadisco sempre di grandissimo allarme sociale. Generalmente non passa più di una settimana

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ah, ti sono molto grato: come sospettavo ogni singola polizia può accedere direttamente al database.  L'accesso però non è immediato, per cui essendo richiesta una procedura secondo un rigido protocollo passa comunque qualche giorno, cosa che è funzionale alla mia trama. Il mio poliziesco si svolge in Olanda e non in Italia, ma immagino che anche là le norme saranno simili.

 

Come è altrettanto funzionale che il database riguardi crimini specifici di grande allarme sociale: è il caso del mio assassino.

 

Al contempo mi sorge una domanda per un'altra circostanza che mi si possa presentare in futuro: da quanto capisco se invece si trattasse di un criminale comune, autore in patria di crimini che esulano da quelli a cui hai fatto cenno, non ci sarebbe condivisione a livello internazionale delle sue impronte...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ah, ti sono molto grato: come sospettavo ogni singola polizia può accedere direttamente al database.  L'accesso però non è immediato, per cui essendo richiesta una procedura secondo un rigido protocollo passa comunque qualche giorno, cosa che è funzionale alla mia trama. Il mio poliziesco si svolge in Olanda e non in Italia, ma immagino che anche là le norme saranno simili.

 

Come è altrettanto funzionale che il database riguardi crimini specifici di grande allarme sociale: è il caso del mio assassino.

 

Al contempo mi sorge una domanda per un'altra circostanza che mi si possa presentare in futuro: da quanto capisco se invece si trattasse di un criminale comune, autore in patria di crimini che esulano da quelli a cui hai fatto cenno, non ci sarebbe condivisione a livello internazionale delle sue impronte...

 

Abbiamo accordi bilaterali per la cooperazione di polizia esulanti dallo SCIP (recte; a questo paralleli, e maggiormente funzionali). Per i Paesi che presentano un elevato tasso migratorio verso l'Italia (ma il principio è valido per qualunque organizzazione di pubblica sicurezza) si raggiunge un accordo di informazione costante e di monitoraggio e di interscambio; per farti un esempio, ci sono legazioni della Polizia della Romania incardinate nella Polizia italiana che curano una parte delle indagini se i ricercati provengono da quei paesi.

 

Anzi, generalmente è la prima cosa che facciamo; rivolgerci alle loro polizie nazionali. Soprattutto alcune organizzazioni di matrice mafiosa (Sacra Corona Unita in primis) presentano un intreccio con clan albanesi tali da rendere necessaria una cooperazione in pianta stabile con la polizia albanese. Il principio vale in generale

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sei stato illuminante e di grandissimo aiuto! 

Perchè i nostri intrecci fossero i più realistici possibili occorrerebbe conoscere uno specialista in ogni campo: un investigatore, un magistrato, un medico legale, un esperto di armi, un framacista, un chimco...

In questo senso il WD, fatto di persone con le esperienze più disparate, è veramente un ottimo aiuto: si trova sempre qualcuno esperto di cose di cui sei profondamente ignorante...

 

Ancora grazie!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un utente per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×