Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Sileno

Concorsi e cessione Diritti esclusivi

Post raccomandati

Ciao a tutti, ho visto un po' di post precedenti ma non mi hanno aiutato, quindi ne scrivo uno su questo topic e mi scuso se l'argomento è già stato trattato e non l'ho trovato.

 

Il mio dubbio è il seguente: molti concorsi per inediti a cui si partecipa, se c'è una casa editrice collegata pretendono la cessione alla cieca dei diritti in esclusiva, con la formula: se partecipi e vinci comunque i diritti sono miei, alle mie condizioni.

e questo accade spesso.

questa cosa mi lascia un po' perprlesso in quanto tecnicamente non puoi partecipare a più di un concorso del genere alla volta.

ho sempre lasciato stare, voi che esperienze avete?

 

Grazie e ciao

Simone

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Di concorsi che presentano una simile condizione sul bando ce ne sono tanti. Anzi, sono quasi tutti così. :)

 

Di per sé non è una cosa "cattiva": se uno partecipa si suppone che abbia letto il bando, e se ha letto il bando e preso visione delle condizioni sta al potenziale partecipante decidere se valga la pena o meno. Il bando è pubblico, in genere trasparente (e se c'è qualche punto poco chiaro niente vieta di chiedere chiarimenti).

Se non è trasparente, o propone un'incondizionata accettazione di qualsiasi tipo di contratto (ancha a pagamento... eresia!) meglio starne alla larga.

Ma di solito la proposta di pubblicazione senza contributo dell'autore è scritta a chiare lettere nel bando.

 

Detto questo, una considerazione.

Tecnicamente è possibile partecipare contemporaneamente a più concorsi che pretendono la cessione esclusiva dei diritti in caso di vittoria.

L'unico obbligo, nel caso si vinca uno dei concorsi a cui si partecipa, è di ritirare immediatamente la propria opera dagli altri concorsi (dato che, al momento della vittoria, scatta la cessione dei diritti in esclusiva, e quindi non si può partecipare ad altre iniziative).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

A me queste condizioni capestro sembrano strane. Di solito nei bandi dei concorsi si dice che, in caso di selezione, si concede a titolo gratuito il diritto di pubblicare l'opera, ma non si parla di "esclusiva", anzi di solito si aggiunge esplicitamente che i diritti restano dell'autore (e se anche non si dice esplicitamente, i diritti restano dell'autore a meno che non ci sia un contratto editoriale). A me è capitato solo tre volte di cedere i diritti in seguito a un concorso, firmando però un regolare contratto: con Mondadori (gratis naturalmente :asd:) e con altre due piccole e oneste case editrici (dietro compenso). Altre volte ho firmato una liberatoria in cui si chiariva che concedevo la pubblicazione a titolo gratuito e non esclusivo per l'antologia X, ma i diritti restavano miei.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un utente per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×