Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

FiorellaBorin

Premio Eros Sequi di poesia e narrativa breve

Post raccomandati

Ciao a tutti!

Vi segnalo questo concorso, alla prima edizione. Bandito dall'associazione culturale Cultural Box, il premio Eros Sequi si rivolge a poeti e narratori. Ci sono premi in denaro per i due primi classificati nelle sezioni poesia e narrativa breve, nonché la possibilità di essere pubblicati in antologia. Scade il 15 giugno, premiazione a Milano.

Qui sotto, il link al regolamento.

http://www.culturalbox.it/concorso.html

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mi sembra bizzarro il tema: la crisi. E per di più lasciando alll'autore la più amplia discrezionalità su come interpretarlo.

Per me la letteratura, e l'arte in generale, è sempre descrizione di una crisi o, se vogliamo, di un conflitto. Che è poi la stessa cosa.

Forse bisognerebbe chiedere ai responsabili del concorso che cosa intendano loro.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

C'è anche questo dettaglio, sì. Ma dato che mi ero già lagnato del prezzo di un altro concorso non volevo fare la figura del micragnoso.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Purtroppo la tassa d'iscrizione costituisce sempre motivo di scoramento; ma se non ci sono gli sponsor, diventa purtroppo una necessità per gli organizzatori. Anch'io partecipo molto più volentieri ai premi privi di balzelli, ma in certi casi valuto i pro e i contro; e 500 euro per un raccontino o una poesia mi sembrano francamente ben presi, soprattutto se si abita vicini al luogo della premiazione.

Venendo all'osservazione di Nanni: efettivamente anch'io penso che in ogni buon racconto ci sia un nodo irrisolto, un conflitto, un disagio... una crisi. Ed è proprio questo ciò che chiedono gli organizzatori: un buon racconto o una bella poesia al cui centro vi sia questa tematica: che sia crisi di valori, economica, coniugale, di crescita, di sgomento di fronte all'età che avanza, alla malattia, alla solitudine... Tutto quanto meriti una riflessione e un guizzo creativo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Il racconto lo avrei pure ma il mio compagno mi ha vietato di partecipare a concorsi con premiazione obbligatoria a più di due ore di macchina da Roma perché difficilmente il premio in denaro copre le spese di viaggio.

Per quanto riguarda la tassa ognuno [partecipanti e organizzatori] fa le proprie valutazioni, la mia filosofia é che se non ottengo nulla in cambio al di là di una probabilità su X di vincere [scheda di valutazione, farmi leggere da un editore che potrebbe essere interessato all'opera anche per fini diversi dal concorso] non partecipo.

Detto questo in bocca al lupo a chiunque deciderà di partecipare^^

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Il racconto lo avrei pure ma il mio compagno mi ha vietato di partecipare a concorsi con premiazione obbligatoria a più di due ore di macchina da Roma perché difficilmente il premio in denaro copre le spese di viaggio.

 

Tutta la mia stima per il tuo compagno :la: allora non sono sola su questo pianeta :la:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Non siete sole, ragazze :-) Anch'io mi faccio due conti prima di partecipare a un premio e mi regolo di conseguenza.

Ricordo comunque che il primo premio è di 500 euro, il secondo di 200, e a parer mio un biglietto ferroviario di andata e ritorno Roma-Milano ci sta tutto, e bello comodo ;-)

Ma tutto dipende dal grado di fiducia che si ha nel proprio scritto.

Se credo nel mio lavoro, spedisco a manetta. Se invece ho delle riserve, non partecipo neanche al concorso sotto casa.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Hummm... 15 euro di iscrizione, treno andata e ritorno ( e le ferrovie picchiano duro), alloggio perchè farlo in giornata è impossibile ( si per me è una certezza dopo l'esperienza fatta a Jesolo), una giornata di babysitter, una giornata di lavoro persa ( se premiano di venerdì o domenica) e già il secondo posto copre le spese con difficoltà...

 

No, non sono impazzita e chiedo scusa per l'OT ma sinceramente l'equazione mancata partecipazione= scarsa fiducia nel proprio scritto  mi manda in bestia perchè per me è sinonimo di giudicare gli altri con le proprie scarpe.

 

Io la leggo come una forma di rispetto nei confronti degli organizzatori, perchè se so già che non potrò andare a ritirare il premio mi sembra sciocco farli lavorare inutilmente.

 

Inoltre con tutti i concorsi che ci sono in giro per non impazzire devo pur trovare un criterio di selezione e il non dover sborsare un centesimo per partecipare mi sembra un criterio come un'altro.

 

Scusa l'OT e se qualcuno ha voglia di continuare questa conversazione può sempre mandarmi un mp.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Nel bando è precisato che la cerimonia di premiazione si terrà nel mese di ottobre, di sabato.

 

A ogni elaborato verrà assegnato un punteggio secondo tre parametri: stile, originalità e piacevolezza.

Commenti esaustivi e articolati verranno redatti solo per le poesie e i racconti finalisti.

Ma se qualcuno dei non premiati desiderasse conoscere il proprio punteggio e ricevere un commento sul lavoro con cui ha partecipato al concorso, può mandarmi un pm e verrà accontentato.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un utente per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×