Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Post raccomandati

Buongiorno, volevo avere la vostra opinione sul software Scrivener.

Qualcuno lo ha già usato per scrivere un romanzo?

Ho scaricato la demo gratuita (ad acquistarlo costa circa 30 euro).

Mi sembra funzionale ma non vorrei imbarcarmi a girare i miei appunti, che ora sono su mille file, per poi accorgermi che non serve a molto.

Grazie.

Micol

Link del sito in italiano http://www.scrivener.it/

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io lo sto usando da circa un paio di mesi. Bisogna entrare nella logica del software, ma vi trovi numerose funzioni che, una volta imparate ad usare, diventano irrinunciabili.

Ad esempio, offre la comparazione di tutte le versioni del tuo scritto visualizzando le modifiche, gli edit, le parti cancellate e quelle aggiunte in un unica finestra.

Il costo reale è quasi 40€ (39.26) ma li vale tutti.

Opinione personale, s'intende…

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao!

Che voi sappiate, Scrivener è utilizzabile da due utenti in contemporanea? Mi spiego: scrivendo un libro a 4 mani, il sw è accessibile da due persone diverse?

 

Grazie

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Uso Scriverner correntemente e lo trovo molto completo. La versione windows è in italiano, quella mac è in inglese (con alcune impostazioni da modificare per evitare, per esempio, che tutte le I vengano scritte automaticamente in maiuscolo).

Il lavoro a quattro mani, a mio avviso, è possibile perché esiste una voce di menu "Sync" per sincronizzare il lavoro in una cartella esterna. Anche il menu "backup" potrebbe essere utile, perché puoi esportare il tuo lavoro e consegnarlo al tuo co-autore.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao!

Che voi sappiate, Scrivener è utilizzabile da due utenti in contemporanea? Mi spiego: scrivendo un libro a 4 mani, il sw è accessibile da due persone diverse?

 

Grazie

Dipende da come lo si fa. Io uso dropbox per tenere i file accessibili da più computer. Scrivener ha delle funzioni di salvataggio automatico: ogni due secondi dal momento in cui si smette di digitare. Inoltre, crea un backup quando chiudi il programma.

Se scrivete in due contemporaneamente, rischiate di far sovrapporre i vostri salvataggi e che il lavoro di uno di voi vada perso. Vi conviene dividervi il lavoro in due file.

La licenza di Scrivener vale per due installazioni del programma.

 

Una pecca, secondo me, è il controllo ortografico perfettamente inutile per l'italiano, visto che tutti gli accenti nel vocabolario sono acuti. Scrivener segnerà come errore "segnerà" e proporrà di scrivere "segnerá", che oggi non credo sarà mai accettato da nessuna casa editrice.

 

Per il resto, un gran bel programma. Un po' cervellotico come funzionano le note.

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Uso Scriverner correntemente e lo trovo molto completo. La versione windows è in italiano, quella mac è in inglese (con alcune impostazioni da modificare per evitare, per esempio, che tutte le I vengano scritte automaticamente in maiuscolo).

Il lavoro a quattro mani, a mio avviso, è possibile perché esiste una voce di menu "Sync" per sincronizzare il lavoro in una cartella esterna. Anche il menu "backup" potrebbe essere utile, perché puoi esportare il tuo lavoro e consegnarlo al tuo co-autore.

Grazie anche a te.  :OO:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

Qualcuno che lo usa sa per caso come si esporta in file di testo senza suddividere in capitoli?

 

Grazie mille!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Se ho capito bene la tua domanda:

vai su FILE -> Compile (ho la versione inglese).

Si apre una finestra di dialogo in cui appaiono tutti i capitoli. Seleziona quelli che vuoi esportare.

Puoi scegliere se aggiungere una interruzione di pagina a ogni capitolo. Scegli "Compie for" (nel campo in fondo alla finestra) il tipo di file che vuoi ottenere (pdf, word etc) e sei a posto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
On 15 febbraio 2016 at 09:24, Melania Soriani dice:

Qualcuno che lo usa sa per caso come si esporta in file di testo senza suddividere in capitoli?

Premetto che utilizzo la versione inglese anche io.

Probabilmente quando hai creato il file hai scelto "Novel", oppure "Novel (with parts)"; in questa modalità, le cartelle rappresentano i capitoli e i fogli di testo che si trovano all'interno delle cartelle rappresentano il contenuto di suddetti capitoli (mai scrivere sulla cartella stessa: per questioni pratiche, è meglio che esse abbiano soltanto funzione di suddivisione).

Se non vuoi i capitoli, quando compili il documento vai nel tab "All options" e selezioni "Contents" (il primo della lista a sinistra); qui deselezioni tutte le cartelle, lasciando selezionati i fogli di testo. In questo modo il documento viene compilato come un unico testo senza suddivisione in capitoli. :) 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite
On 17/2/2016 at 01:48, Black dice:

Premetto che utilizzo la versione inglese anche io.

Probabilmente quando hai creato il file hai scelto "Novel", oppure "Novel (with parts)"; in questa modalità, le cartelle rappresentano i capitoli e i fogli di testo che si trovano all'interno delle cartelle rappresentano il contenuto di suddetti capitoli (mai scrivere sulla cartella stessa: per questioni pratiche, è meglio che esse abbiano soltanto funzione di suddivisione).

Se non vuoi i capitoli, quando compili il documento vai nel tab "All options" e selezioni "Contents" (il primo della lista a sinistra); qui deselezioni tutte le cartelle, lasciando selezionati i fogli di testo. In questo modo il documento viene compilato come un unico testo senza suddivisione in capitoli. :) 

Grazie mille!!!!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

scrivener è un buon prodotto, versatile e completo. L'ho utilizzato per un po' di tempo, tanto per capirne i meccanismi. Utilizzo da sempre LaTeX, molto più complesso ma molto più potente. E poi... è opensource :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Visto che questa dicusssione è tornata "su": per chi è intenzionato ad acquistare Scrivener in questo periodo, posso offrire il numero di codice sconto (del 30% mi pare). Non so fino a quando sia valido.

Chi è interessato mi mandi un MP.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Scrivener è molto versatile e nella finestra di compilazione puoi scegliere sia il formato txt che gli elementi da compilare. Nel formato txt le interruzioni di pagina sono rese con una serie di righe vuote, il che può essere utile a distinguere le varie parti, oppure puoi scegliere come separatore un ritorno a capo, una riga vuota o un testo personalizzato.

*Editato dallo Staff*

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sto scoprendo Scrivener, sia in Windows (in italiano) che in IOS (Ipad pro) dopo le prime difficoltà per capirlo, ho finalmente capito il meccanismo di base, mi sono inventato un libro che non esiste, diviso in capitoli fittizi (cane, gatto, cielo e stelle) e poi su quello ho fatto i primi passi, alla fine (almeno per una sviluppo di base) mi appare più semplice e molto pratico di quello che avevo pensato, appena avuto nelle mie mani.

Peccato che i manuali e anche i libri, ne ho acquistati due, in italiano, illustrano i vari strumenti e i vari aspetti, ma nessuno, almeno io non l'ho trovato, un tutorial pratico per fare i primi passi nella realizzazione di un libro, danno idee di libri, ma ad esempio non spiegano che se vuoi importare file in PDF puoi usare solo il comando Ricerca (praticissimo tra l'altro) ma non il Raccoglitore...

 

queste le mie impressioni, se qualcuno mi può indirizzare verso un manuale in italiano più pratico che teorico.. sarebbe davvero un grosso aiuto per me, per passare dai primi passi (sicuri) ai secondi...

 

Gianni

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Gianni Anelli Ho la versione per macOS, non so quanto differisca da quella per windows (a parte essere in inglese), ma quando crei un nuovo progetto una delle prime opzioni che dovresti vedere è il progetto-tutorial. Si tratta di un tutorial realizzato come fosse un normalissimo progetto Scrivener e contiene tutte le informazioni per la realizzazione di un testo dalla creazione del progetto alla compilazione finale. Se non ti basta quello, il web è pieno di siti-tutorial di Scrivener (in tutte le lingue), basta cercare. :)

 

L'applicazione in realtà è molto più semplice di quel che sembra. Il punto è che contiene tantissime opzioni, a volte per fare la stessa cosa. Questa "ridondanza" è giustificata (a ragione) dal dare a chiunque la possibilità di utilizzare il programma nel modo in cui preferisca, senza costringerlo in un workflow predeterminato. Da quando lo uso non riesco più a toccare Word. :asd: 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Grazie della tua attenzione Black, in effetti anche in Windows c'è il progetto tutorial, ma io lo cercavo in italiano, anche se, grazie a quello, ho fatto i primi passi. Vivo in Canada a Montreal, il lato francese  del Canada e mastico più francese che inglese, per questo cerco guide o tutorial nella mia madre lingua, nella quale scrivo i miei libri.

Cercherò ancora, e vedo che già l'essere ammesso qui, e poter leggere e considerare  a parte Scrivener, molte interessanti domande e pratiche risposte... già mi sta aiutando molto.

 

Cercherò comunque ancora... grazie

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Black posso farti una domanda? Non conoscevo il programma, da quando sono passata al macbook air uso il pages (mi piace più di Office :) ) per scrivere. Da quello che ho letto nella discussione, temo di trovarlo complicato. Nello store ho visto per di più commenti positivi. È molto diverso dai programmi di scrittura diciamo generici? Grazie. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Emy Tutto dipende da cosa intendi con programmi di scrittura. Se lo paragoni a Word e Pages allora sì, è parecchio diverso; se invece il confronto è con applicazioni come Storyist o Ulysses allora siamo nello stesso ambito (anche se fra i tre trovo che Scrivener sia il più completo). Diciamo però che questo tipo di programmi nasce proprio per gli scrittori, per cui incorpora funzioni molto utili.

 

Ti descrivo alcune caratteristiche, magari ti aiuterà a farti un'idea. Prima di tutto, in Word sei costretta a seguire una struttura lineare: una pagina segue l'altra, dall'alto verso il basso. In Scrivener, invece, hai molta più libertà. C'è un menù laterale, chiamato Binder in inglese, in cui sono presenti i nostri documenti e cartelle. Cosa sono i documenti? Non sono altro che le pagine in cui andremo a scrivere il nostro romanzo. Di base è presente un unico documento e puoi utilizzare quello per scrivere come faresti con Word. In alternativa, come faccio io, potresti creare un documento per ogni capitolo, così da passare rapidamente da un capitolo all'altro. Ma dato che supporta anche la creazione di cartelle, sottocartelle, sottosottocartelle e così via, potresti anche dividere in parti, capitoli e scene. O in qualunque altro modo ti venga in mente. Va da sé che per ogni documento è visibile il conteggio delle parole e dei caratteri e il numero di pagine se stampato; tali statistiche sono disponibili anche per il progetto nella sua interezza.

 

Se lo desideri, puoi impostare un obiettivo da raggiungere, per esempio 500.000 parole in totale. L'obiettivo può essere impostato anche per i singoli documenti; inoltre, in qualunque momento, puoi visualizzare quanto hai scritto (parole o caratteri) durante la sessione attuale.

 

In qualunque momento puoi prendere degli "snapshots" del documento che stai scrivendo; si tratta di copie di backup. Accedendo alla voce apposita, è possibile vedere queste copie, ripristinarle e addirittura confrontarle al documento attuale (le parti diverse saranno automaticamente evidenziate).

 

Una funzione molto utile se stai scrivendo un romanzo o una saga è la "corkboard" (lavagnetta di sughero): permette di vedere i singoli documenti come se fossero appunto fogli di carta appesi sulla lavagnetta di sughero; per ognuno di essi è visibile la sua sinossi.

 

Per ogni documento puoi impostare, se lo desideri, una sinossi, un'etichetta (personalizzabile), lo status (anche questo personalizzabile), note generiche, note sul testo, riferimenti, parole chiavi, commenti, note a pié di pagina e annotazioni. Ovviamente si tratta sempre e soltanto di funzioni facoltative; io, ad esempio, uso soltanto la sinossi e, di tanto in tanto, inserisco annotazioni.

 

Un'altra funzione interessante è quella di poter mettere a confronto due testi (in alto il documento in cui scriviamo la storia e in basso uno con gli appunti, per esempio).

 

Ma ci sono tante altre funzioni (collections, template sheets, outliner, revision mode, citations, Meta-data...) che non posso spiegarti adesso, perché riempirei troppe pagine. :asd:

 

Terminata l'opera, si passa alla sua compilazione: il documento viene automaticamente formattato secondo gli standard del formato che definisci tu (stampa normale, stampa tipo libro, ebook, pdf, web page, multimarkdown...), standard che possono essere modificati in ogni sua parte se lo desideri. Non preoccuparti della formattazione mentre scrivi il testo, quindi: esso verrà automaticamente modificato quando effettui la compilazione.

 

La cosa da tenere a mente però è una: tutte le funzioni che ti ho appena descritto e che probabilmente ti hanno confusa ancora di più (:asd:) sono facoltative. Per questo motivo Scrivener non è davvero complicato. Offre tantissime possibilità, ma se preferisci puoi usarne soltanto un decimo.

 

Un ultimo consiglio: dal sito ufficiale puoi scaricare anche una versione di prova. La pratica vale ben più della teoria, quindi scaricalo e vedi come ti trovi. :)

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Due piccole chicche:

1) Scrivener su macOS supporta la correzione ortografica di sistema; se usi Pages non dovresti notare alcuna differenza, quindi (se usi Word, invece, ti troverai molto meglio con Scrivener :asd:).

2) Nel programma è integrato un generatore automatico di nomi (e cognomi). Sono disponibili molte nazionalità/culture (e ne puoi aggiungere altre se le scarichi da internet) e puoi impostare delle restrizioni, come ad esempio il sesso (maschio o femmina), le iniziali, la "frequenza" (dai nomi più usati a tutti quelli presenti nel database), l'allitterazione, il numero di nomi e i doppi cognomi. Utile quando hai millemila personaggi e non sai più come chiamarli. :asd: 

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Black ciao! Grazie mille per il commento esaustivo. Scusa se rispondo solo ora, sono state le giornate un po' frenetiche. 

 

On 15/10/2016 at 22:30, Black dice:

se invece il confronto è con applicazioni come Storyist o Ulysses allora siamo nello stesso ambito (anche se fra i tre trovo che Scrivener sia il più completo)

Non conosco. A dire il vero, non sono molto afferrata sulle app. L'unica che ho provato tempo fa, mi era venuta la voglia di cimentarmi nella scrittura teatrale, era DramaQueen. Non è che fosse complicata, però sono forse io che sono abituata ai programmi semplici e non ho saputo sfruttare al meglio l'app. 

 

On 15/10/2016 at 22:30, Black dice:

In alternativa, come faccio io, potresti creare un documento per ogni capitolo, così da passare rapidamente da un capitolo all'altro.

Quello faccio normalmente, unisco i capitoli in un unico documento solo alla fine. 

 

On 15/10/2016 at 22:30, Black dice:

(le parti diverse saranno automaticamente evidenziate).

Bello. Ho deciso di mettere la mano sul manoscritto che mi ha portato in semifinale de La Giara (il mio modo di scrivere è leggermente cambiato da quando sono arrivata al forum) e mi sarebbe utile confrontare in tempo reale i vecchi con i nuovi capitoli. 

 

On 15/10/2016 at 22:30, Black dice:

Ma ci sono tante altre funzioni (collections, template sheets, outliner, revision mode, citations, Meta-data...) che non posso spiegarti adesso, perché riempirei troppe pagine. :asd:

Ora però sono troppo curiosa! 

 

On 15/10/2016 at 22:50, Black dice:

Scrivener su macOS supporta la correzione ortografica di sistema; se usi Pages non dovresti notare alcuna differenza, quindi (se usi Word, invece, ti troverai molto meglio con Scrivener :asd:).

Quindi, anche se il programma è in inglese corregge anche i testi in italiano? Ottimo! Non essendo una madrelingua spesso le cose mi sfuggono. Sì, uso Pages da due anni: è stato l'amore al primo uso del programma. Per me è molto meglio di Word, sia come interfaccia che come utilità. Sperò che con il passaggio a Os Sierra avrà una migliore compatibilità con il programma della Microsoft. 

 

On 15/10/2016 at 22:50, Black dice:

Utile quando hai millemila personaggi e non sai più come chiamarli. :asd: 

 

Wow! M'hai convinto! Vado subito a scaricare la versione di prova! Spero di trovarmici! Grazie mille!!!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
12 minuti fa, Emy dice:

Quello faccio normalmente, unisco i capitoli in un unico documento solo alla fine.

La differenza però è che qui i "documenti", cioè le pagine in cui scrivi, si trovano tutte all'interno dello stesso file. :)

13 minuti fa, Emy dice:

Quindi, anche se il programma è in inglese corregge anche i testi in italiano?

Sì, perché appunto sfrutta la correzione e i dizionari integrati di macOS. E dato che macOS è in grado di riconoscere e correggere più lingue contemporaneamente, lo stesso vale anche all'interno di Scrivener (che uso appunto sia quando scrivo in italiano sia quando lo faccio in inglese). Con Word bisogna invece passare da una lingua all'altra manualmente ed è un problema quando nello stesso file scrivi sia in italiano sia in inglese.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
7 minuti fa, Black dice:

La differenza però è che qui i "documenti", cioè le pagine in cui scrivi, si trovano tutte all'interno dello stesso file. :)

Nello stesso file? Non si fa la confusione a consultare? :) 

 

Infatti, usavo inglese anche per lavoro, per scrivere articoli, e per questo motivo ho apprezzato Pages sin dall'inizio. Ora procedo con l'installazione di Scrivener. Vediamo com'è. Ti farò sapere. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

 

53 minuti fa, Emy dice:

Nello stesso file? Non si fa la confusione a consultare? :) 

 

No, al contrario. Tu fai doppio click sul file del tuo romanzo, si apre l'applicazione e nel menù laterale puoi accedere direttamente a tutti i documenti (capitoli, parti, scene o come le vuoi chiamare) che ne fanno parte. :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Black L'ho installato ieri sera. :) La versione è in spagnolo (una lingua che parlo comunque). Ha un sacco di comandi interessanti. Sono in modalità esplorazione; vediamo se riuscirò a non perdermi. Vi terrò aggiornati. ;) 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Emy Inizia con il progetto tutorial, ti spiega tutti i comandi principali e la maggior parte di quelli avanzati. :) 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Black già fatto.. la modalità esplorazione si riferiva a quello. Ma una domanda un po' scema, posso aprire con scrivener un documento esistente (tipo un capitolo del mio libro) per far pratica?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Emy Se intendi aprire direttamente un documento esistente che è in formato diverso da quello di scrivener (.scriv) allora no. Però è sufficiente creare un nuovo progetto e poi importare il file lì dentro. :) 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un utente per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×