Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

lina

Alcheringa Edizioni

Post raccomandati

On 26/4/2016 at 14:05, Saverio Siciliano dice:

Se pensi che gli editori leggano tutto quello che ricevono, sei un illuso.

Detto da un editore: Prima legge il curriculum (se è conciso), poi la sinossi ed infine se si è incuriosito, fa leggere l'opera a un lettore. Perciò come dici tu è una lotteria.

Non la penso proprio così. Ma se ne sei convinto, va bene così.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Concordo con Saverio Siciliano.

Si arriva alla lettura del manoscritto solo dopo aver suscitato nell'editore almeno un minimo di curiosità attraverso sinossi, presentazione, etc...

Se non scatta la scintilla non se ne fa di nulla, anche se a noi ci convincono del contrario.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Vale per Alcheringa ma vale anche per il 90% delle piccole CE gestite da una sola persona. Il tempo per stare dietro a tutto è poco. 
Io ho iniziato l'editing del mio romanzo, ma serve tempo, perché l'editore deve seguire mille altre cose. Ad esempio ho visto che di recente hanno messo in rete il catalogo digitale. C'è poi un libro in uscita ecc.

Il tempo che si dedica alle lettura dei manoscritti (ci sta che di certi ci si fermi alla sinossi, escludo che si limitino al curriculum, non avrebbe molto senso) è legato al tempo che rimane libero ma anche al numero di uscite che si pensa di programmare per quell'anno. Se hai già 10 manoscritti selezionati e magari stai faticando a farne uscire 5, dedicherai meno tempo a cercarne di nuovi.

Quello che posso dire è che Alcheringa mi sembra una realtà seria (non avrei firmato altrimenti), magari non sempre sono rapidi nel rispondere alle mail, ma del resto se sono impegnati in altre cose non si può pretendere di essere sempre al centro dell'attenzione (come è comprensibile vorrebbe l'autore :-) )

 

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao amici!

Volevo solo dirvi che il mio romanzo è finalmente realtà. Si chiama "Tre nerd due capre e una bionda" pubblicato appunto da Alcheringa ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
4 ore fa, luigi8421 dice:

Ciao amici!

Volevo solo dirvi che il mio romanzo è finalmente realtà. Si chiama "Tre nerd due capre e una bionda" pubblicato appunto da Alcheringa ;)

Piacere, collega!

Pubblicizza il tuo libro qua, seguendo le istruzioni.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao,

sul loro sito ho letto la loro promessa di rispondere a tutte le proposte di pubblicazione anche in caso di esito negativo. Però non hanno detto entro quando. Qualcuno sa dopo quanti mesi si riceve la risposta (se arriva veramente)?

Alla prossima.

 

Edison 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Le risposte arrivano ma i tempi possono variare da un periodo all'altro, a seconda del materiale che hanno da leggere.  Tieni presente che la struttura è molto ridotta, per cui se si sono accumulati materiale da leggere e iniziative varie - antologie e concorsi, in primis - è facile che i tempi si allunghino. A me risposero dopo cinque o sei mesi.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite Alessandro Furlano

Ho inviato anche io, certo che guardando su Amazon la posizione in classifica delle loro uscite più recenti...

Va be', vediamo come va.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao,

ho ricevuto oggi la risposta (negativa), avevo spedito a metà marzo.

Santo cielo! Se avessi dieci Euro per ogni risposta negativa, oggi sarei milionario.;(

Alla prossima.

 

Edison

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite Alessandro Furlano

A me invece hanno mandato una mail dicendo che il libro è in lista d'attesa per la lettura e che da lunedì parte un nuovo servizio che ti dà lo stato di avanzamento di lettura del tuo libro!

C'era già il link ma non era ovviamente ancora funzionante.

E' una cosa interessante.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Buonasera,

sono in attesa anche io.

La settimana scorsa avevo spedito due manoscritti e ieri mi sono arrivate le risposte in cui dicevano che ero in lista per la lettura.

Speriamo bene ma non mi illudo più di tanto perchè sono una principiante autodidatta anche se non ho intenzione di mollare!

Voglio crescere e migliorare.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, Monica Maratta dice:

Voglio crescere e migliorare.

Cosa ci starebbe a fare il Writer's Dream altrimenti? ;)

  • Mi piace 5

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Volevo segnalare la mia (ovviamente) esperienza negativa con questa CE. Il 31 luglio mi hanno detto che avrebbero letto e valutato il mio manoscritto. Venerdì scorso (OVVIAMENTE) hanno risposto in maniera fredda e senza uno straccio di motivazioni che hanno valutato il mio testo e hanno deciso di non pubblicarlo. Io ho chiesto delucidazione per comprendere le motivazioni e non mi hanno degnato di una risposta, da venerdì a oggi.

 

A me onestamente ste CE fanno abbastanza innervosire, sono poco professionali, e danno l'impressione di scegliere i manoscritti in maniera quasi casuale. Io sono uno scrittore emergente, e vorrei capire dove sbaglio, ma se devo per forza affidarmi a terzi per capire perché una CE rifiuta un manoscritto allora credo ci sia qualcosa di fondo sbagliatissimo. E io farò cattiva pubblicità nei confronti di queste CE.

  • Non mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
5 minuti fa, DogmaX dice:

A me onestamente ste CE fanno abbastanza innervosire, sono poco professionali, e danno l'impressione di scegliere i manoscritti in maniera quasi casuale. Io sono uno scrittore emergente, e vorrei capire dove sbaglio, ma se devo per forza affidarmi a terzi per capire perché una CE rifiuta un manoscritto allora credo ci sia qualcosa di fondo sbagliatissimo.

Permettimi: c'è un errore di fondo nella tua affermazione e il discorso non andrebbe affrontato qui, nel topic di una casa editrice, ma nella sezione di editoria, perché ha valenza generale e riguarda tutti gli editori.

 

Tu in pratica vorresti una valutazione del tuo manoscritto da parte di un editore che ti scarta, ma non la otterrai mai.  Perché? Cerco di spiegartelo.

Hai idea di quanti testi riceva un editore, anche piccolo, in un mese?

No?  Be', sono tanti.  Non faccio l'editore, ma leggo i loro interventi nelle pagine specializzate e le risposte di quelli presenti qui nel forum.  Spesso superano il centinaio, per non parlare ovviamente di editori più grandi, i cui numeri si moltiplicano.  

Hai idea di quanto tempo occorra per valutare un manoscritto?  Questo te lo posso dire con precisione perché lo faccio come libera professione.  A me occorre non meno di un mese, per un manoscritto di medie dimensioni.  Valutare significa innanzitutto leggere attentamente dalla prima riga all'ultima e questo comporta già un dispendio di tempo notevole. Poi occorre tirare le fila di ciò che si è letto. Giudicare la parte linguistica, innanzitutto: lessico, sintassi, grammatica.  Se un autore commette errori che si ripetono, occorre sottolinearglieli: non ci si può limitare a dire "scrivi male".  E questo è il lavoro meno impegnativo. Poi si passa alla trama e ai personaggi: ci sono buchi nella narrazione? La trama è coerente dall'inizio alla fine? I personaggi sono disegnati a tutto tondo, o sono solo figurine bidimensionali?  I rapporti fra di loro e le azioni che compiono sono congrue alla psicologia che abbiamo tratteggiato? Il loro modo di esprimersi lo è?  Parlano ognuno con il proprio "accento" o si esprimono tutti allo stesso modo?  Poi si passa allo stile, che è la cosa più opinabile che esista, e anche qui occorre dare la propria valutazione sull'efficacia, sull'uniformità ecc.  Esaurito tutto ciò si arriva infine alla valutazione complessiva del manoscritto e, da ultimo, ai consigli su quali parti l'autore dovrebbe eventualmente mettere le mani per rendere il manoscritto più accattivante .

Hai idea delle ore (giorni) che servono per questo lavoro, dopo la lettura dell'opera?

Ti sembra possibile che l'editore svolga questo lavoro - gratis fra l'altro -. per ogni testo che gli viene sottoposto?  Nel giro di due mesi l'attività di un piccolo editore sarebbe paralizzata...

Quando noi inviamo un manoscritto lo proponiamo per una pubblicazione, non per una valutazione.  Chi ci scarta spesso lo fa dopo poche pagine: è rarissimo che un editore legga un manoscritto da cima a fondo per arrivare all'ultima pagina e dire "no, non mi interessa".  E' un professionista: se l'opera non si adatta allo stile e ai generi che ama pubblicare lo capisce molto prima di terminare il manoscritto e quindi non potrà mai offrirti una valutazione completa dell'opera.  Non gli compete proprio: lui deve solo scegliere se pubblicarla o no. 

 

  • Mi piace 9

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@DogmaX

Non mi sembra maturo fare cattiva pubblicità a una CE solo perché ti ha risposto negativamente. Alcune nemmeno rispondono se non sono interessate, quindi reputati fortunato, sono stati anche gentili!

Pretendiamo sempre che le CE ci trattino con i guanti e poi gli emergenti sono i primi a gettare sterco a caso. Andiamoci piano.

  • Mi piace 7

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Quando entriamo in una libreria o in un qualsiasi altro negozio esaminiamo, scegliamo, compariamo e, eventualmente, compriamo. Oppure ce ne andiamo, magari senza neppure salutare. Sarebbe bella se, all'uscita, dovessimo fornire una motivazione scritta del perché in quel negozio non abbiamo acquistato nulla. Qualunque esercente che adottasse una simile politica chiuderebbe in un mese. Ecco, l'editore che rifiuta e te lo dice è il cliente che esce senza acquisti ma salutando. L'editore che si limita a tacere è il cliente che se ne va senza neppure salutare. Ma è pur sempre un cliente e non è al tuo servizio.

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@DogmaX

Ciao,

ti voglio segnalare che la Alcheringa ha avuto la gentilezza di risponderti e anche in tempo breve (come è successo a me). Ci sono diverse CE che "rispondono solo se interessate" e avvisano sul loro sito che "se dopo tot mesi non ricevi risposta, vuol dire che la proposta è stata rifiutata ed è inutile che ci telefoni". Questa CE ha addirittura approntato un servizio in cui puoi verificare lo stato di avanzamento della valutazione. Non è cosa da tutte, fanne tesoro.

Alla prossima.

 

Edison

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Conversando a pranzo con un editor di una casa editrice, costui (anzi costei) mi disse più o meno quanto segue: oltre il novanta per cento dei lavori che giungono in una casa editrice fa letteralmente vomitare; e d'altra parte se ci mettessimo a rispondere a tutti costoro guardi, il suo libro è un''autentica ciofeca, vedremmo il nostro edificio dato alle fiamme nel giro di poco tempo. Nessuno è più suscettibile di uno scrittore nei riguardi della sua opera. Meglio, molto meglio, un'asettica lettera di rifiuto, poiché ben pochi di coloro che ne richiedono le motivazioni sarebbero poi disposti ad accettarle.

  • Mi piace 6

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
12 ore fa, DogmaX dice:

E io farò cattiva pubblicità nei confronti di queste CE.

Sinceramente un atteggiamento del genere mi fa venire in mente un ragazzo che chiede ad una ragazza di uscire e viene respinto. Se poi va in giro a sparlare della ragazza solo perché è stato respinto, non c'è bisogno che si chieda il perché le ragazze gli danno il 2 di picche. Lo stile traspare in ogni nostra azione. Con ciò però non esprimo alcun giudizio sui tuoi lavori, che non conosco: potrebbero essere validissimi e comunque non piacere ad un dato editore. Non te la prendere: chiudi il capitolo e proponiti ad un'altra CE. La storia della letteratura è piena di aneddoti di grandi e famosi scrittori che hanno ricevuto un sacco di porte in faccia prima di trovare l'editore disposto a promuoverli.

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un membro per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunitày. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×