Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

swetty

Software di scrittura creativa

Post raccomandati

Se a qualcuno può interessare, è disponibile una nuova versione di Storybook, denominata ostorybook, open, non ho avuto ancora il tempo di provare tutte le funzioni ma dovrebbe avere tutte quelle che prima erano riservate alla versione pro a pagamento. Lo si trova sul sito sourceforge, è disponibile sia per linux che windows, per mac non ricordo bene ma credo di no.

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io, word a parte, per organizzare e manipolare il tutto uso un processore quad core molto particolare: la mia testa. Spero che basti ... ogni tanto ne dubito :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io uso Word... anzi, in realtà uso l'equivalente di Word di OpenOffice.

 

Per organizzare il tutto invece uso fogli A4 di colore diverso.

 

Ad esempio,

Giallo per i personaggi

Celeste per le azioni

Verde per le informazioni sui luoghi

Rosa per le informazioni utili per gli assassini

e via dicendo

 E tappezzo tutto il mobile dello scrittoio dove lavoro... :saltello:

 

Non mi riesce di organizzare le cose con Storybook

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Non ho capito Sherlock, sui fogli colorati metti appunti o brani scritti?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

Ne ho provati un po', anche scrivener, ma sinceramente non mi sono sembrati utili. Io mi apro una cartella, e lì mi tengo appunti, ricerche, fotografie, schemi, schede, progetti, e tutto ciò che mi serve, tutto ben diviso. Avere tutto su un software non mi cambia niente, anzi mi pare distrarmi di più, e mi devo abituare al nuovo ambiente.

In genere, comunque, uso queste cose:

- un file word, per scrivere, ovviamente

- un file blocco note per la progettazione delle scene

(non tengo schede dei personaggi perché il personaggio si forma nella scena, e non sento bisogno di promemoria e schede)

- una cartella con foto di ambienti, personaggi e mappe di città. Negli storici, è una necessità. Negli altri testi, mi è comunque utile per trovare il mood e dare coerenza.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Salve,

non ho mai usato questi software. Veramente ne ho appena scoperto l'esistenza, quindi farò un po' di ricerche per vedere di cosa si tratta.

Di solito butto giù una bozza di idee su di un quadernino, che porto sempre in borsa, in caso di attacchi di estro improvviso :D. Mi piace scrivere a penna o matita forse molto di più che al PC (in cui uso il classico Word).

Sherlock credo che userò il tuo modus operandi per le informazioni e gli appunti. Non avevo mai pensato ai fogli colorati e dovendomi ricordare mille aspetti dei personaggi qualche aiutino non guasta :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Ponghetta84

Tra i più famosi c'è Scrivener, ma ii ho provato e sto usando Bibisco. Non aspettarti chissà quale miracolo, ma personalmente nella stesura di romanzi lunghi e intricati le schede di personaggi, ambientazioni e delle scene le trovo utili.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Joyopi ti ringrazio del consiglio. Credo che opterò, per farmi un idea su come funzionino questi software, per Bibisco.

Sto scrivendo il terzo romanzo di una saga fantasy. Molte caratteristiche vengono acquisite o perse dai vari personaggi e sinceramente non riesco a ricordarmele tutte a memoria. Spesso gli appunti  suoi foglietti sono miracolosi, solo che qualche volta mi si perdono.  Se questo software può darmi una mano non la disdico. :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Ponghetta84

Prego! :)

Guarda, le schede dei personaggi con il relativo questionario le ho trovate davvero utilissime per questo. E poi è gratis, il che è una qualità fondamentale...fammi sapere come ti trovi! 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Joyopi wow... questa mattina avevo dato un'occhiata veramente veloce e già mi aveva colpito molto positivamente.

Il  questionario per i personaggi è  favoloso, ti chiede davvero di tutto.. Grazie ancora tantissimo :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho degli A4 usati e scrivo sul retro appunti a penna. Ma serve solo da promemoria. Di solito straccio gli appunti dopo averli utilizzati. Solitamente costruisco tutta la storia nella mente, senza scrivere una riga. Quando poi ho visualizzato il tutto, scrivo di getto la prima stesura. Ho provato con i programmi, ma trovo che blocchino il pensiero, come anche l'uso del dettato (dragon naturallyspeaking) o IRISnotes (scrittura con la penna che si trasforma in testo battuto per word-processor). Alla fine la tastiera è diventato il modo più naturale per scrivere.

Quando la storia è stata visualizzata è come scrivere di un fatto vissuto. Trovo che l'effetto sia più naturale.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io sto utilizzando Ulysses (su Mac) e l'ho trovato comodo per certi aspetti ma molto essenziale su altri. Comunque, nulla di particolare, nel senso che se hai una buona idea in testa e sai come scriverla, secondo me puoi usare ogni programma che ti capita, anche il più limitato, che tanto alla fine un buon libro non nasce certo grazie a un buon software. O almeno questa è l'impressione che mi sono fatto io. In alternativa a Ulysses uso semplicemente Pages.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite Alessandro Furlano

Ho provato Scrivener ma ho scoperto di non avere più voglia di imparare a usare nuovi software, per quanto una volta imparati siano meravigliosi.

 

Io uso Word e gli appunti li prendo sempre su Word, nello stesso file del manoscritto, nelle pagine finali.
Capitolo per capitolo mi scrivo una traccia, a volte fino a un certo punto, a volte (se ho le idee chiare) fino alla fine del romanzo. Man mano che vado  avanti scendo nelle ultime pagine del file e rileggo gli appunti che mi ero scritto relativi a quel capitolo.

Nei  rari casi in cui mi sfugge un nome di un personaggio secondario che non ho neanche messo negli appunti a fondo pagina, lo vado a cercare con la funziona "trova", basta ricordarsi il contesto in cui l'hai inserito e scrivere un paio di parole chiave.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Anche io come @Beppecoraggio uso Ulysses sul Mac. Mi è comodissimo perché archivia tutto all'interno del programma, e creo gruppi e sottogruppi di "fogli" per separare gli appunti/schede/idee dalla stesura del romanzo vero e proprio. Permette anche di impostare obiettivi (come ad esempio "scrivere almeno 3000 parole") che secondo me sono utili per darsi un minimo di disciplina e non procrastinare (cosa di cui sono campione mondiale).

Hanno da poco rilasciato la versione per iPhone, con cui posso appuntarmi le idee nei suddetti fogli di appunti non appena mi vengono in mente :)

Altri software, come Scrivener, per quanto mi riguarda sono troppo complessi e distraggono dalla scrittura vera e propria. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho scrivener, ho imparato a utilizzarlo ma, non so il perché, mi trovo più a mio agio con Word :hm:. Ho installato word anche sul cellulare, sebbene per le idee improvvise uso il blocco note o anche carta e penna.

Un mesetto fa ebbi un'idea improvvisa e la scrissi dietro uno scontrino :asd:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io ho provato scrivener e se mai mi deciderò a rimettere mani al mio secondo romanzo lo userò di sicuro, per i racconti però faccio prima con Word, anche perché così posso lavorare dovunque mi trovi o quasi

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

A proposito di Scrivener, un paio di anni fa ero riuscito, dopo molti sforzi, a implementare un correttore ortografico migliore di quello che usa il programma (come detto da alcuni di voi praticamente inutilizzabile). Volevo condividerlo con voi, trovate il link per il download sul mio blog (se non è più in firma lo tovate sulla mia pagina WD), oltre che una breve introduzione al software e al procedimento che ho seguito per ottenere il nuovo. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Segnalo questo software anti-distrazioni: http://www.baara.com/q10/

 

- Si può usare senza installazione.

- Si può attivare il suono dei tasti come se fosse una macchina da scrivere.

- Si può impostare un allarme al raggiungimento di un certo obiettivo/orario.

- Contatore dei caratteri uguale a quello del forum.

- Caporali basse  (« ») inseribili automaticamente premendo  < >.

- Colori, font e sfondo personalizzabili.

 

Spoiler

Q10-distraction-free-text-editor.png

 

Spoiler

Immagine.png

 

  • Mi piace 3

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Rewind finalmente ho la connessione stabile abbastanza per ringraziarti. A me questo programmino sta rivoluzionando la vita alla grande >> lo faccio scrivere i nomi dei protagonisti, gli ho fatto persino mettere 'sti dannati appostrofi in vece mia e solo batto, batto come matta con un solo dito. la funzione alarm poi è una delizia proprio aparte

Cheers mate, per davvero!!!

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Salve a tutti, sono nuovo sul forum. Ho letto con interesse i vari thread. Nessuno di voi ha mai provato a sbarazzarsi dei word processor e utilizzare il markdown, che è un semplicissimo linguaggio a marcatori? Si può imparare in meno di un'ora. Su Google trovare tutte le informazioni necessarie.

Uno dei vantaggi principali del markdown è che vi permette di concentrarvi solo sul testo, senza dovervi più preoccupare della formattazione. Inoltre i file di markdown (che sono file di testo semplice, o plain text) sono leggerissimi e possono essere editati con tantissimi software diversi, senza quindi vincolarvi all'uso di un particolare programma. Proprio per questo ad esempio potete salvare i file su una cartella di DropBox e lavorare allo stesso testo sia da postazione fissa, sia da smartphone.

I file markdown possono essere poi facilmente convertiti in tanti altri formati: dal .docx all'epub.

Usando poi Git (su servizi come BitBucket o GitHub) potete fare automaticamente backup e soprattutto conservare e confrontare tutte le versioni del testo nel corso della stesura.

Insomma, a me personalmente l'uso di markdown ha aperto un mondo. Se siete interessati posso fornirvi con piacere altre informazioni.
 

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
13 ore fa, TipoGrafico dice:

.

 

Wow, molto interessante come cosa; ma si potrebbe usare come sistema operativo a sé?

Mi spiego:

Accendo il PC.

Schermata nera stile CMD.

Scrivo.

Cioè niente finestre, niente programmi, niente caricamenti, una pagina bianca come sistema operativo.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
31 minuti fa, Rewind dice:

 

Wow, molto interessante come cosa; ma si potrebbe usare come sistema operativo a sé?

 

 


Ciao Rewind, tu intendi quindi un vero e proprio sistema operativo dedicato esclusivamente agli strumenti di scrittura. Sicuramente con Linux puoi ottenere soluzioni del genere, magari partendo da distribuzioni come Slackware o simili. Tra l'altro la cosa interessa molto anche me: se dovessi riuscire a mettere a punto un sistema efficiente di questo genere sarei lieto di informarti.
Considera comunque che su sistemi operativi come OS X o Linux, si riesce a lavorare agevolmente anche solo con il terminale.

Intanto in firma ho aggiunto un link ad una guida più approfondita delle tecniche che descrivevo nel mio thread precedente, sperando possa essere utile.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un utente per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×