Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

swetty

Software di scrittura creativa

Post raccomandati

Ospite

Mi sto cimentando proprio ora nella prova di Writer's Café, tra un po' vi dirò come mi trovo  :fuma:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
esiste un programma per creare timeline, Aeon, che si integra con Scrivener, ma costa 40$ che vanno aggiunti al prezzo di Scrivener, e sinceramente non mi pare proprio il caso.

 

Peccato per i quaranta dollarozzi, altrimenti lo prendevo subito: sono secoli che attendo un software decente per le timeline, ho quaderni interi di cronologie.  :asd:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Peccato per i quaranta dollarozzi, altrimenti lo prendevo subito: sono secoli che attendo un software decente per le timeline, ho quaderni interi di cronologie.  :asd:

 

 

 

 

Forse qui puoi trovare qualcosa che fa al caso tuo:

http://www.appappeal.com/apps/timeline

 

http://sourceforge.net/projects/thetimelineproj/

 

http://www.educatorstechnology.com/2012/08/8-excellent-free-timeline-creation.html

 

Buona ricerca!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Interessante Plume Creator, non lo conoscevo, aspetto la prima versione 1.0 per provarlo. Altri software gratuiti sono Ywriter (molto leggero e adatto anche a portatili datati, sebbene non più supportato) e Papel.

Scrivener è da un po' che non lo uso, in effetti se non si hanno progetti impegnativi o saghe in vista non è così fondamentale. A proposito qualcuno si è accorto che il suo contatore di caratteri non è affidabile? O è solo il mio che non funziona bene?

Ultimamente cercavo qualcosa come Literary Machine, cioè un software per archiviare e organizzare idee, concetti, bozze, file di ogni tipo che possano essere di aiuto nella fase di creazione o solo di ideazione... Anche se l'autore ha ripreso in mano il progetto -è uscito per beta tester e non solo, Litterary Machine 2013- per me è ancora troppo difficile capirci qualcosa.. Ho ripiegato su The Brain, un software molto completo non solo per brainstorming e mappe mentali... Riesce ad archiviare ogni tipo di file, internamente o linkandoli (solo su Windows; le versioni linux e Apple in questo sono meno performanti) e soprattutto ha un motore di ricerca molto buono, riesce a trovare singole parole anche all'interno di singoli pdf. Inoltre visivamente è accattivante, il che non guasta. Ha un editor discreto e parecchi tutorial, di cui uno per scrittori.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Nel conteggio dei caratteri, Scrivener tiene conto di quando si va a capo. Word non lo fa. Così, se scriviamo (senza considerare le virgolette):

"Ciao.

 

 

 

Ciao."

Per Word abbiamo scritto dieci caratteri, per Scrivener quattordici.

 

Allo stesso modo, per Word, se dico:

"Ciao Shade" uso 10 caratteri, mentre se scrivo:

"Ciao

Shade" ne uso 9. Per Scrivener il totale è sempre 10.

 

Credo sia più corretto il totale di Scrivener, anche perché in realtà in Word per andare a capo va premuto INVIO+SHIFT. La sola pressione di INVIO, infatti, viene considerata come la creazione di un nuovo paragrafo, non un andare a capo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Grazie Black, spiegazione esauriente. Anche Open Office e Libre, per quanto riguarda il conteggio caratteri funzionano come World; e anche altri contatori on line... Il problema quindi si ha quando, per esempio, si partecipa a un concorso per racconti che prevede un limite di caratteri o anche, perché no, a un contest o a un MI qui sul WD;  In questo caso "fidandosi" del contatore di Scrivener (e di altri software come WriteItNow) si rischierebbe di sforare perché il metodo adottato è quello di Word\OO

Modificato da Sh@de

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Open Office sfrutta lo stesso sistema di Word, per quanto riguarda i contatori online dipende. Alcuni li contano, altri no. Qui al WD mi pare vi siano entrambi i contatori (ma se non sbaglio i contest si basano su quello senza conteggio degli "a capo").

Se cerchi su google "conteggio caratteri", i primi cinque (e suppongo pure quelli sotto) ne tengono conto, invece. Qualcuno li conta persino come due caratteri. In realtà non esiste una regola ben precisa (sebbene di solito ci si rifà al sistema di Word).

 

Per quanto riguarda il rischio di superare il limite di caratteri, scrivendo con Scrivener è un po' il contrario. In realtà potrebbe sembrarci di averlo superato quando ancora siamo nel giusto. Il rischio di sforare non esiste, perché è Scrivener quello che conta caratteri in più, non Word.

Considerando poi che il racconto scritto con Scrivener va poi compilato e convertito in un altro formato, basta compilarlo in formato Word e aprirlo per vedere il totale dei caratteri senza gli "a capo".

 

Oppure si sfrutta il contatore del WD (sennò che ci sta a fare  :alone:  ).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

 

 

Per quanto riguarda il rischio di superare il limite di caratteri, scrivendo con Scrivener è un po' il contrario. In realtà potrebbe sembrarci di averlo superato quando ancora siamo nel giusto. Il rischio di sforare non esiste, perché è Scrivener quello che conta caratteri in più, non Word.

Hai ragione, è stata una considerazione un po' troppo frettolosa la mia.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

Ho scaricato e usato Scrivenere proprio in questi giorni. Non ho molta esperienza con questo tipo di software, ma ne sono entusiasta! Ho già spostato lì tutto il materiale che avevo accumulato per il mio romanzo e, dopo averci smanettato una serata per imparare a conoscerlo, mi trovo molto bene. Concordo sul fatto che per racconti brevi è ridondante e inutile, ma per racconti molto lunghi o romanzi è stata una grande scoperta.

 

 

A proposito qualcuno si è accorto che il suo contatore di caratteri non è affidabile?

 

Il mio sembra che funzioni correttamente. L'ho confrontato con il contatore di Page e danno lo stesso identico risultato.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

  Ho ripiegato su The Brain, un software molto completo non solo per brainstorming e mappe mentali... Riesce ad archiviare ogni tipo di file, internamente o linkandoli (solo su Windows; le versioni linux e Apple in questo sono meno performanti) e soprattutto ha un motore di ricerca molto buono, riesce a trovare singole parole anche all'interno di singoli pdf. Inoltre visivamente è accattivante, il che non guasta. Ha un editor discreto e parecchi tutorial, di cui uno per scrittori.

Sh@de, scopro The Brain con te, ho scaricato il free e dato un'occhiata ed, effettivamente, sembra avere grandi potenzialità ma sono andato a vedere il costo di licenza che è alquanto alto (oltre i 200 euro)e, se non sbaglio, addirittura per averlo condiviso su più devices si deve pagare la quota più alta. Chiaramente se non lo si impiega in modo massiccio tale cifra non è giustificabile.

Tu lo usi con l'edizione free, anche dopo i 30 giorni? Nel caso funzionalità ci sono comunque tutte?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
[salvatore Anfuso su Scrivener] Concordo sul fatto che per racconti brevi è ridondante e inutile, ma per racconti molto lunghi o romanzi è stata una grande scoperta.

 

Io lo uso anche per articoli e testi brevi. 

Ho un certo numero contenitori-progetto. In ciascuno di essi posso scrivere e archiviare in modo strutturato tutto ciò che ho prodotto su un determinato argomento o per un committente specifico.

In uno di essi ho iniziato ad archiviare interventi utili trovati in Writer's Dream. Questo mi permette di accedere ai testi anche quando non posso avere connessione alla rete e di reperire in modo veloce le informazioni che mi servono.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

 

 

Tu lo usi con l'edizione free, anche dopo i 30 giorni? Nel caso funzionalità ci sono comunque tutte?

No, ho risolto in un altro modo, per così dire  :emh: Eventualmente ti dico in privato.

Dopo trenta giorni puoi comunque continuare a usare la versione free (in modo automatico, senza cioè perdere il lavoro già fatto), solo che le funzioni evolute non sono più disponibili. Per esempio, mi sembra che tu possa continuare a inserire link a siti web e files ma esclusivamente di testo e in forma di note (niente files multimediali)... Potrai continuare a creare mappe dinamiche con un numero illimitati di nodi ma per quanto riguarda il motore di ricerca credo ci siano diverse limitazioni; potrai ricercare sulle note ma non sugli altri tipi di files... In definitiva ancora piene  potenzialità per il mindmapping ma diverse limitazioni per un uso creativo. Per quanto riguarda la condivisione, credo tu possa attivare fino a quattro devices, anche su sistemi operativi diversi. Se vuoi invece servirti del loro servizio di Cloud devi pagare una licenza supplementare e 20 GB di spazio. Anche se non vedo perché tu non possa usare free cloud come Drop box o simili...

Modificato da Sh@de

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sono davvero così utili questi programmi?

 

Io combino word con carta e penna. Già mi sono detto chi me lo fa fare di preparare schemi, diagrammi, tabelle, freccettine e freccettone varie su Word perdendoci mezz'ora quando la stessa cosa la faccio in un minuto su un blocco.  :gokulol:

 

Su Word tengo ugualmente delle tabelle, testi vari inerenti ai personaggi, al worldbuilding ecc.  Visto che mi trovo bene così, questi tool mi possano essere ugualmente utili o nel mio caso rischio di perdere tempo?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Poi comunque a me piace vedere svariati fogli di carta prendere vita, archiviati, ripresi, modificati, il rumore che fanno mentre li sfoglio... :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Yattaman: Un altro peccatore caduto in tentazione! Le nostre fila si fanno sempre più grandi.  :omicida:  :falce:  :mazza:

 

@Harima: Ti consiglio di farci una prova. Anch'io prima usavo Word e la prima volta che ho scaricato Scrivener l'ho fatto soltanto per sfizio. Pensavo non mi servisse proprio a nulla.

Beh, mi sbagliavo. Adesso non riesco nemmeno a immaginare di tornare a usare Word. Anche soltanto per la suddivisione in Capitoli/Scene. Per non parlare delle etichette, della versatilità della compilazione e di tanta altra roba.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Beh Harima, se tu ti trovi già bene con Word+carta e penna, continua pure così.  :asd:

 

Ti porto la mia esperienza per spiegarti perché io uso Scrivener e non più Word o carta e penna(gli altri magari avranno altri motivi).

Innanzitutto, da buon studente universitario, ho ventimila quaderni e blocchi appunti in giro: semplicemente troppa carta e fogli sparsi, tutti i quaderni su cui avevo appuntato qualcosa relativo ai miei scritti sono finiti gli Dei sanno dove.  :asd:

Ma questo è il meno. Oltre a essere disordinato e pigro, ho anche un brutto vizio: sono un tipo chiaro e preciso, o almeno cerco di esserlo. Quindi anche i semplici appunti su carta vengono rivisti un migliaio di volte: se a questo aggiungi il fatto che comunque lavoro molto su ambientazione e background dei miei personaggi, ne segue che metà della carta sono cancellature e l'altra metà va via in fretta. In generale, il pc mi fa risparmiare sulla carta e mi da un documento che, per quante volte venga corretto, rimane pulito e leggibile. Altrimenti, fossi stato come Mozart (ho sentito dire infatti che i suoi spartiti sono privi di correzioni), sarei andato avanti a carta e penna, visto che comunque la mia scrittura è chiarissima e occupa poco spazio (scrivo piccolo ed in stampatello, ben più veloce e chiaro dell'inutilmente ghirigoroso corsivo).  :asd:

Questo per dire perché non uso più carta e penna.

 

Ora, perché preferisco Scrivener a Word?

Beh, il problema grosso di qualunque file di testo digitale (comune anche agli ebook, per ora) è che non puoi sfogliarlo come con le pagine di un libro o di un documento: o sai esattamente a che pagina è il contenuto che stai cercando, o devi perdere mezzora a scorrere il documento. Se ti va bene ti ricordi una parolina chiave e fai una ricerca, ma non è mai veloce quanto il semplice sfogliare (e a mettere i segnalibri chi ci pensa mai?). :asd:

Scrivener risolve il problema, quantomeno in fase di produzione: ti permette di lavorare separatamente su singoli capitoli e scene, di modo che puoi saltare da uno all'altro con un semplice clic e rimanendo sempre in un'unica finestra ed in un unico documento. Non devi stare né a scorrere tutto il documento né a tenere aperti file diversi. In spiccioli, è come lavorare con carta e penna, solo con i vantaggi del lavorare a pc di cui ho detto sopra (niente problema esaurimento carta, niente problema correzioni pastrocchiate et cetera).

 

Se parliamo di schemi, mappe e tabelle, ovvero non solo puro testo ma anche disegni, il discorso è leggermente diverso.

Anche su questo ti do una risposta personale, altri avranno un pensiero diverso.

Il punto è questo: lavorare con carta e penna mi porta via troppo tempo, mentre, come dici anche tu, lavorare al computer è scomodo. E se da una parte Scrivener vale i soldi della licenza, non ho intenzione di cacciare 40 bucks solo per fare una timeline, come dicevo sopra.  :asd:

Quindi un bel giorno, lavorando ad un progettino ancora in corso, ho riveduto il mio modo di lavorare.

Innanzitutto, ho eliminato schemi, mappe mentali e tabelle: in linea teorica, non penso che servano per creare, ma per capire: mi sono utili quando devo analizzare e comprendere un testo che già esiste, non quando devo progettarne uno; in pratica, le ho sostituite con la mente (così si tiene allenata) e con Scrivener, in cui fisso a parole ed appunti quello che decido tra me e me.

Come dicevo sopra, un programmino graficamente decente per le timeline sarebbe cosa carina, ma comunque stendere una semplice cronologia è più che sufficiente, specie se corredata da mappe ed altri appunti.

Mappe (cartografia): prima lavoravo con lucido e fotocopie. Carino, ma inefficiente. Ora vado di Photoshop e tanti saluti: non serve chissà che genio, basta usare la funzione col pennellino magico (non so come si chiama :asd:) e partendo da una cartina fisica ti tracci la geopolitica in 5 minuti, senza contare il vantaggio di non dover fare mille fotocopie per ogni fase cronologica.

Alberi genealogici. Qui viene il bello. Anche qui prima usavo carta e penna, poi 3-4 anni fa (forse 5) scoprii GenoPro. Non è gratuito, ma sono soldi ben spesi: semplicissimo da usare, ha una funzionalità incredibile. Ve lo consiglio caldamente.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

la mia prima prova con Scrivener fallì miseramente: dopo mezz'ora mi dissi: ma cos'è sto casino? e cancellai tutto.

Ho voluto ritentarci e, non so perché, mi ci sono trovato benissimo. Non so se ho cambiato approccio alla scrittura, diventando più strutturato, o se ora scrivo testi più lunghi e complessi e perciò mi serve tenere traccia di più cose, o semplicemente se ho perso più tempo a capire il programma, ma ora lo trovo ottimo!

Se ci fosse un modo comodo per importare e sincronizzare le note di Scrivener con Evernote potrei definitivamente dire addio a quadernini e foglietti volanti :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

comprato la licenza di Scrivener! 

 

Mi ci trovo molto bene, comprerò anch'io la licenza.

 

Poi comunque a me piace vedere svariati fogli di carta prendere vita, archiviati, ripresi, modificati, il rumore che fanno mentre li sfoglio... :D

 

Si può scrivere anche con le dita sulla sabbia. La scrittura è davvero un arte che non richiede nulla tranne talento, competenza linguistica e fantasia. Tuttavia quando lavori "seriamente" a dei progetti lunghi un programma come scrivener è davvero d'aiuto. Detto questo, non è che non si scrivessero libri prima che inventassero i computer. ;)

 

Tuttavia mi trovo molto, molto bene e se dovessero svilupparlo ulteriormente, ad esempio aggiungendo una timeline e traducendolo in italiano (uso il mac), ne sarei felice!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Tuttavia mi trovo molto, molto bene e se dovessero svilupparlo ulteriormente, ad esempio aggiungendo una timeline e traducendolo in italiano (uso il mac), ne sarei felice!

 

Che strano, io ce l'ho in italiano (anche se i vocaboli del dizionario del correttore si contano sulle dita di una mano, che palle). Per la timeline c'è Aeon Timeline (inizialmente sviluppato solo per Mac, ora anche per pc), che da quel che ho capito guardando in giro si può combinare con Scrivener. Peccato che costi 40 dollarozzi: un po' troppo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Tuttavia mi trovo molto, molto bene e se dovessero svilupparlo ulteriormente, ad esempio aggiungendo una timeline e traducendolo in italiano (uso il mac), ne sarei felice!

 

 

Per cambiare lingua:

Tools > Options (F12) > General > Language 

Scegli la lingua e riavvia

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

 

Tuttavia mi trovo molto, molto bene e se dovessero svilupparlo ulteriormente, ad esempio aggiungendo una timeline e traducendolo in italiano (uso il mac), ne sarei felice!

 

Che strano, io ce l'ho in italiano (anche se i vocaboli del dizionario del correttore si contano sulle dita di una mano, che palle). Per la timeline c'è Aeon Timeline (inizialmente sviluppato solo per Mac, ora anche per pc), che da quel che ho capito guardando in giro si può combinare con Scrivener. Peccato che costi 40 dollarozzi: un po' troppo.

 

 

Ce l'hai in italiano perché utilizzi la versione per window. io uso un mac, per il mac è solo in inglese. Almeno, per quanto ne so...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

 

Per cambiare lingua:

Tools > Options (F12) > General > Language

Scegli la lingua e riavvia

 

Vale anche per il mac?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

su mac è scrivener --> preferences --> general -->language, ma ci sono solo inglese, spagnolo, tedesco e francese

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

su mac è scrivener --> preferences --> general -->language, ma ci sono solo inglese, spagnolo, tedesco e francese

Su Windows: catalano, cinese, francese, inglese, tedesco, italiano, coreano, portoghese, russo, spagnolo, turco, "science fiction" (sic!).

 

11 a 4 per Winzozz  :asd:

In compenso sul Mac si sono parecchie funzioni in più. Ma non per molto, stando a varie anticipazioni nel forum L&L.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

non capisco questa differenza tra le versioni, non era più semplice fare un porting paritario?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Scrivener è nato profondamente radicato nel tessuto Mac OS.

Per portarlo su Windows credo abbiano dovuto riscriverlo partendo quasi da zero.

 

Qui puoi trovare un racconto delle sue origini.

http://lit-n-lat.blogspot.it/2006/05/brief-history-of-scrivener-part-1_28.html

 

http://lit-n-lat.blogspot.it/2006/05/brief-history-of-scrivener-part-2.html

 

http://lit-n-lat.blogspot.it/2006/05/brief-history-of-scrivener-part-3-this_30.html

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un utente per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×