Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

medusa

Conseguenze dell'assenza del senso del tatto

Post raccomandati

Il titolo forse è un po' generico ma non del tutto fuorviante.

Sto scrivendo una sorta di spystory in cui a una ragazza viene inoculata una sostanza che le fa perdere momentaneamente il senso del tatto. Il mio problema adesso è come gestire questa situazione in relazione alla sfera sessuale della protagonista: se un uomo le sfiora un seno lei non avverte il tocco ma il suo corpo reagisce in un qualche modo? O non sente proprio nulla?

La sostanza è una formula topsecret non ancora perfezionata quindi questo mi da un margine di manovra sulle conseguenze che può avere sulla ragazza ma non vorrei fare voli troppo pindarici.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Tieni conto che la sensualità e sessualità è fatta di tutti i sensi. Se alla ragazza piace quell'uomo, anche solo vederlo toccare, sentire il suo profumo può aiutare a eccitarla. Ma a livello di pressione tattile non sentirà nulla!

Ti consiglio di leggere qualcosa sulla patologia definita Cipa che può somigliare a quello che fa il tuo farmaco sperimentale!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sinceramente non ho ben chiaro perché lo chiedi a noi: sei tu a inventare quella sostanza, quindi non devi fare altro che attribuirle le caratteristiche che ritieni più opportune e funzionali al tuo intreccio...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sapete come funzionano i preservativi ritardanti? C'è un anestetico blando (benzocaina nei durex) che diminuisce le sensazioni tattili. Da questo si evince che una diminuzione o addirittura l'assenza di sensazione tattili ha conseguenze enormi sull'eccitazione sessuale!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite Njagan

Il cervello è l'organo sessuale principale, il più importante da stimolare. Basta pensare ai sogni erotici. Da svegli le cose si complicano, ma può capitare che l'eccitazione sia così forte da non riuscire a controllarsi. Ci vuole concentrazione e una buona dose di immaginazione, secondo me.

Dai un'occhiata alle letture che riguardano il sesso tantrico.

Il Tantra è un insieme di dottrine e di pratiche millenarie che riguardano l'espansione dell’ordinario stato di coscienza nei vari settori della vita. Lo scopo è la crescita della propria conoscenza e la maturazione di sé stessi. L’eros è solo una parte della filosofia tantrica che prevede anche solidi principi morali e una certa disciplina piuttosto rigida.

Come vedi, ciò che vuoi descrivere non è poi lontano dalla realtà. Nelle esperienze di questo genere si vive il sesso come un’esperienza pervasiva in cui l’orgasmo non è più qualcosa di strettamente fisico, ma la produzione di un piacere illimitato. È una cosa diversa rispetto alle convinzioni della nostra cultura occidentale ma esiste.

http://it.wikipedia.org/wiki/Tantra

Buona lettura e buon lavoro ;)

Modificato da Anja

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Grazie mille per le risposte^^

@Angel Rei ho cercato informazioni sul CIPA ma quello che ho trovato su internet non mi è stato di grande aiuto.

@Marcello: si è vero che lo invento io ma vorrei evitare di descrivere cose fisicamente assurde o peggio impossibili visto che si tratta pur sempre di una formula chimica che agisce sull'organismo.

@Lodin: ecco ai preservativi ritardanti non avevo pensato :mazza:

@Anja: sesso tantrico*_* ma grazie*_*

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite Njagan

Figurati ;) se vuoi ti passo qualche link e qualche titolo, ma già in quello di wikipedia puoi trovare qualcosa.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mi permetto di dire una cosa sul CIPA (Congenital Insensitivity to Pain with Anhidrosis), visto che la medicina è il mio lavoro: è un'assenza di sensazioni dolorifiche e legate alla temperatura, non del tatto in generale. Particolarmente drammatiche le conseguenze, giacché, non provando dolore, il paziente va incontro a lesioni interne ed esterne senza rendersene conto. Inoltre, la maggior parte degli affetti non va oltre i tre anni di vita per via dell'altra caratteristica (la A di Anhidrosis): l'anidrosi è la mancanza di sudorazione, che significa mancanza di dispersione di calore, ipertermia, morte.

È una patologia piuttosto drammatica, e per fortuna rara, che non credo ti sia molto d'aiuto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Non sente niente al tatto, ma tramite la vista, considerato che la sfera sessuale è anche e soprattutto vista e attrazione psicologica, potrebbe comunque provare qualcosa.

Le manca il tatto, mica la libido.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un utente per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×