Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Gongola

Scomparsa e presunto rapimento - omissione di informazioni alla polizia

Post raccomandati

A seguito della scomparsa di una ragazza e del fratello (Angela e Augusto) c'è il forte sospetto che Augusto possa aver rapito Angela.

La terza sorella viene in possesso del diario di Angela, attraverso il quale grazie anche ad altri documenti, recupera tutta una serie di informazioni riguardo i motivi che potrebbero aver spinto Augusto a compiere un gesto simile.

La donna però non sembra avere alcuna intenzione di consegnare né il diario né i documenti alla polizia e di questo è consapevole il suo psicologo che vorrebbe tutelare la salute mentale della donna ma anche evitare una possibile accusa futura di omissione di informazioni alla polizia.

Ho una serie di domande al riguardo da completa ignorante dell'argomento:

1. mettiamo il caso che arrivi una lettera di Angela alla sorella, verrebbe per forza intercettata dalla polizia che magari inevitabilmente ha messo sotto controllo la posta?

2. la polizia interrogherebbe lo psicologo visto che fino a pochi giorni prima teneva in cura anche Angela?

3. i possibili interrogatori sarebbero tutti formali in questura o anche magari informali?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

1 Qualora la polizia la ritenga informata sì, potrebbe

2 E' probabile

3 Inizialmente informali, direi, e lo psicologo può appellarsi al segreto professionale, visto che il reato non è certo.

Ma non ho capito bene la situazione iniziale. Suppongo sia la terza sorella a denunciare la scomparsa dei due. Dichiara anche di sospettare il fratello? e con quali prove?

Senza elementi concreti la polizia non intraprende un'indagine...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Non viene denunciato un rapimento, ma una scomparsa di due persone. Il rapimento è un'eventualità che la sorella e il convivente di Angela prendono in considerazione dopo aver riallacciato le fila della storia e non viene mai apertamente dichiarato.

Comunque per una denuncia di scomparsa, dopo un tot tempo, la polizia inizia le indagini di routine, questa è più o meno la norma.

Modificato da Manuela82

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ma se non vuole consegnare il diario che è una prova fondamentale e non vuole fornire informazioni alla polizia perché ha denunciato l'accaduto?

Comunque:

1. mettiamo il caso che arrivi una lettera di Angela alla sorella, verrebbe per forza intercettata dalla polizia che magari inevitabilmente ha messo sotto controllo la posta?

La polizia potrebbe mettere sotto controllo telefono e posta (anche se raramente quest'ultima) se pensano che sia un rapimento a scopo di estorsione o se la vittima sia a rischio di vita, quindi in caso di minacce. Normalmente quando una persona scompare la prima ipotesi non è mai rapimento.

2. la polizia interrogherebbe lo psicologo visto che fino a pochi giorni prima teneva in cura anche Angela?

Lo psicologo, una volta accertato che sia un rapimento, può anche infrangere il segreto professionale e collaborare con la polizia.

3. i possibili interrogatori sarebbero tutti formali in questura o anche magari informali?

Inizialmente sono informali, cioè la polizia pone domande senza pressioni magari presentandosi a casa invece di chiamarli in questura. Poi in caso di forti sospetti diventano formali con tanto di convocazione.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

La scomparsa è stata denunciata prima del ritrovamento del diario :)

Il rapimento non viene accertato, non in questo momento almeno... quindi lo psicologo potrebbe essere interrogato?

Grazie per i suggerimenti :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

La scomparsa è stata denunciata prima del ritrovamento del diario :)

Il rapimento non viene accertato, non in questo momento almeno... quindi lo psicologo potrebbe essere interrogato?

Grazie per i suggerimenti :)

La polizia potrebbe pensare che sia una "scappatella" o comunque una cosa adolescenziale quindi credo di no. Al massimo qualche domanda per capire se la ragazza gli avesse mai parlato di andare via, cambiare città ma un interrogatorio vero e proprio no.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Non stiamo parlando di adolescenti, ma di un uomo sposato e di una donna di più di vent'anni e comunque di fratello e sorella non può essere una scappatella ;) comunque ok credo di aver più o meno chiaro il tutto :flower:

Modificato da Manuela82

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Posto che la polizia andrebbe dallo psicologo per primo perche' qiesti avrebbe il DOVERE di fare iun profilo della ragazza e quindi ipotizzare fuga piuttosto che suicidio e tutto senza infrangere alcun segreto professionale.

Detto cio' mai saputo di interrogatori informali o simili, ogni testoimonianza delle persone informate sui fatti e' verbalizzata, l'incontro informale in un'indagine non esiste.

Vi sarebbero controlli sui conti non tanto per il sospetto rapimento quanto per eventuali prelievi che dimostrassero che lei continua ad attingere per sopravvivere, anche solo un pagamewnto col bancomat della benzina, per capirci.

Ricordo che per una scomparsa nelle ricerche si attivano se ritenuto necessario piu' corpi piu' reparti e anche elicotteri soprattutto se si temono suicidio o rapimento.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

1. mettiamo il caso che arrivi una lettera di Angela alla sorella, verrebbe per forza intercettata dalla polizia che magari inevitabilmente ha messo sotto controllo la posta?

2. la polizia interrogherebbe lo psicologo visto che fino a pochi giorni prima teneva in cura anche Angela?

3. i possibili interrogatori sarebbero tutti formali in questura o anche magari informali?

1. Beh, se la polizia è convinta che Angela possa cercare di contattare la sorella certo, ovviamente cercherebbero prima di parlare con lei, poi se la cosa è così importante metterebbero sotto controllo almeno la linea telefonica , e poi quella postale soprattutto perchè è una cosa sospetta che la terza sorella non voglia collaborare.

2. Sinceramente? Fossi nell'ispettore sarebbe la prima cosa che farei: dovrei sapere con che tipo di personalità ho a che fare e chi meglio dello psicologo? (anche se lo psicologo avrebbe segreto lavorativo.

3. Penso che prima sarebbero informali: mica lo psicologo è sospettato!

Certo, se non vuole collaborare nemmeno lui, allora lo porterebbero in questura, alla lunga.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

1) Direi decisamente sì

2) Per interrogare lo interrogherebbe, ma credo che questi possa appellarsi al segreto professionale.

3) Penso sia formali che informali, ma dipende da una serie di fattori:

a) il grado dell'indagine (solo sospetti o qualcosa di più?)

b) Chi è che investiga e che tipo è ( uno alla Maigret, alla Montalbano, un grigio burocrate o un poliziotto sui generis?)

c) Non dimenticare il dispensabile avallo della magistratura, in caso di perquisizioni o "fatti" di una certa importanza

Buona scrittura!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Per evitare la questione della posta potresti semplicemente fare in modo che Angela si metta in contatto con la sorella tramite una cabina telefonica chiamando al suo numero di cellulare (che non credo che la polizia possa intercettare)

Per le altre domande:

La polizia interrogherebbe lo psicologo a titolo inizialmente informale (quindi il dottore si potrebbe appellare al segreto professionale) , successivamente se viene accertata la notizia di reato (in questo caso rapimento) la polizia interrogherebbe formalmente lo psicologo come persona informata sui fatti (e quindi eventualmente lo potrebbe anche chiamare in questura)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un utente per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×