Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

bluesanimal

Strana gente

Post raccomandati

http://www.writersdream.org/forum/topic/15797-lutilita/

Scorre uguale la mattina

come quella già passata.

Un caffé forte in cucina

ed affronto la giornata.

E nel bagno i miei pensieri

scorrono velocemente.

Son profondi più di ieri

ma poi muoiono in un niente.

Non risorgono nemmeno

quando esco tra la gente

vorrei solo star sereno

ma è turbata la mia mente

perché vedo, all'improvviso

tanta gente singolare

tutta tesa e rossa in viso

che si mette poi ad urlare.

Forse sono dei tifosi

o forse dei disoccupati

sembrano molto rissosi

e piuttosto accalorati.

Degli stadi fanno un coro

le bandiere sventolando

e non cercano lavoro

e neanche stan tifando.

Ma indignati ed esaltati

eccitati da qualcosa

sembran tutti innamorati

gridan frasi in versi e in prosa.

Mi avvicino per capire

cos'è mai questa passione

tutto questo delirare

tutta questa esaltazione.

"Se permettono i signori

vorrei loro domandare

per chi sono questi cori

perché state qui a gridare."

"Come, non l'hai già capito?!"

mi rispondono, "Noi amiamo

un vero santo, un vero mito

che salvare noi vogliamo

dal malocchio, dalle rogne

degli sporchi inquisitori.

Che marciscan nelle fogne

e con loro i traditori!

Robin Hood è qui con noi

per salvarci dalle imposte

da Godzilla, i gay e poi

dalla fila delle poste!"

"Ho San Silvio nelle vene"

un pover'uomo mi risponde,

"Mi solleva dalle pene

la mia Arca tra le onde!"

Mi soffermo per capire

quel potere risanante

taumaturgico, e scoprire

cosa attira quella gente.

Ma con mia costernazione

scopro che per nulla è un santo

più che altro è uno stregone

di incantesimi ormai esperto.

Soldi giunti all'improvviso

inbonisce inquisitori

con il solo suo sorriso

ipnotizza gli elettori.

E quest'ultima magia

è la più grande di tutte

perché è lunga la sua scia

delle tante malefatte.

E sto qui a ragionare

sul perché queste persone

stanno tutte ad adorare

un siffatto furbacchione.

Forse grazie al suo sorriso

sempre un po' rassicurante?

Io se vedo quel suo viso

gli darei un bel montante!

Ma poi penso che la gente

forse è stanca di cercare

una via più intelligente

e si lascia abbindolare

da un tipetto che rifiuta

il senso della convivenza

che fa semplice la vita

con quella sua strafottenza.

Ed il popolo del calcio

sfiduciato dalla Stato

ma anche chi poi dentro è marcio

l'hanno presto consacrato.

Scoraggiato, amareggiato

mi vien voglia di gridare:

"Che paese rovinato

voi mi fate vomitare!"

Questo popolo è malato

e orgoglioso di se stesso

fa paura ed è inquinato

e scusate... vado al cesso.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Curiosa questa tua poesia, bella nelle rime che sento musicali, simpatica delucidazione di problemi attuali visti oltretutto da più punti di vista. A me è piaciuta!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite
Questa discussione è chiusa.

×