Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Ospite Njagan

Anni novanta

Post raccomandati

Ospite Njagan

O meglio: il 1990.

Sto dando una diversa struttura a un romanzo scritto tempo fa che ho lasciato così com'era perchè già allora avevo intenzione di farne altro. Non mi sentivo pronta perchè l'idea richiedeva uno studio attento e non potevo dedicarvi la giusta attenzione. Ora siamo arrivati alla resa dei conti perchè devo "liberarmi" di tutti i personaggi che hanno preso vita nella mia mente :sss:

Il libro si dipana con diversi intrecci su tre piani temporali diversi: presente, 1660, 1990.

Mentre sul 1660 credo di essere sufficientemente preparata, sugli anni '90 ho qualche problemino.

Ho trovato diversi articoli sul gergo giovanile di quell'anno e dei precedenti, ho trovato le pubblicità in tv, ho trovato le linee del tempo sugli avvenimenti principali ma...

Come era in realtà il 1990?

Quali gli avvenimenti che hanno destato stupore, che hanno attraversato la gente comune senza magari essere annoverati tra quelli importanti?

Chi si ricorda il modo di vestire dei ragazzi?

Si usavano le spalline sotto a maglioni e giacche, o si usavano solo negli anni '80?

C'è qualcosa che ricordate, che vi è rimasto impresso di quell'epoca?

Una band, un libro, qualsiasi riferimento?

Ringrazio fin da ora chi vorrà aiutarmi :love:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io vecchia ç__ç li ho vissuti tutti ed ero già grandicella ;)

cosa vuoi sapere di preciso? A me sono rimasti impressi i take that se proprio vuoi saperlo, ma non prendermi ingiro xD

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite Njagan

Io vecchia ç__ç li ho vissuti tutti ed ero già grandicella ;)

cosa vuoi sapere di preciso? A me sono rimasti impressi i take that se proprio vuoi saperlo, ma non prendermi ingiro xD

I Take That sono usciti negli anni novanta è vero... Ecco, loro per esempio me li sono persi per strada. Questo è un fenomeno di massa.

Ti ricordi qualcosa di particolare sul modo di vestire, su un modo di dire che derivava dalla pubblicità, qualsiasi cosa che ti venga in mente e che per te caratterizzi questo periodo?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite Bradipi

La caduta del muro!

Dalla fine della II guerra mondiale il mondo era diviso in due zona di influenza americana e zona di influenza sovietica e poi puff! L'unione sovietica implode.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Beh negli anni novanta c'erano i queen, i guns n roses, i metallica, i pearl jam...

I modiali di calcio, il muto di berlino crollato, il crollo del'unione sovietica, nel novantuno la prima guerra del golfo e la guerra nella ex jugoslavia.

Un bel po' di cose insomma

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Nel '90 ricordo ancora - tra le cose più eclatanti - la caduta del muro, che avvenne il 9 novembre dell'89, ma l'unificazione ci fu solo ad agosto del '90, se non sbaglio.

Io avevo 13 anni, la cosa mi colpì parecchio, ero contenta, anche se mio padre diceva che sarebbero arrivati guai.

Edit: Brad mi ha anticipato!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite Njagan

Sì sugli avvenimenti eclatanti ci siamo, ma qualche particolare fatto di cronaca che magari non si trova qui su internet o su wikipedia... Qualcosa che vi è rimasto impresso?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Pubblicità quante ne vuoi xD

"ehi papà guarda un pollo!"

oppure " la dentiera di mio nonno fa le bollicine" (che infanzia traviata :D)

o ancora, le pubblicità progresso :) quelle sono uscite negli anni 90 e ora le comunicazioni sociali non hanno niente a che vedere con le pubblicità progresso.

Negli anni 90 si è scatenato il vero panico per l'AIDS (che ora viviamo molto ma molto meno), si sono attivate le prima linee telefoniche di assistenza sociale o almeno sono state pubblicizzate, etc :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Il 1990?

Se consideri l'Italia, ti direi i "nostri" Mondiali di calcio. Le "notti magiche". :)

Italia arrivata terza, battuta in semifinale dall'Argentina ai rigori, dopo il pareggio 1-1 (con uno sciagurato gol del mio idolo argentino dell'epoca, Caniggia). E vittoria nella finalina contro l'Inghilterra, 2-1, con tanto di papera del portiere avversario.

Come dimenticare Totò Schillaci? :)

Insomma, io di quell'estate ricordo benissimo i Mondiali, i primi che abbia mai seguito. Un po' è impressionante, perché ricordo tutte le partite. :sss:

Altri ricordi? Vediamo...

Dalle mie parti (paesi tra la bergamasca e milanese) andavano tantissimo di moda gli accessori e i vestiti marca "Charro".

In quegli anni uscirono le "figurone", che al contrario delle classiche figurine dei calciatori non si attaccavano ad un album, ma erano più delle "cards" che oltre all'immagine contenevano anche dati sui calciatori. E si pensava avrebbero soppiantato le figurine tradizionali.

Poi ovviamente il Muro, ma quello te l'hanno già detto in tanti.

I CD cominciarono davvero a prendere piede, io li ho visti per la prima volta in quegli anni.

La Disney vara il suo "nuovo corso", con l'uscita di nuovi film d'animazione "rivoluzionari": La Sirenetta e La Bella e la Bestia sono di quegli anni.

Se mi viene in mente altro te lo dirò...

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Per quanto riguarda la musica, io l'esplosione dei Take that la ricordo qualche anno più tardi, verso il '92, '93, nel '90 c'erano ancora i Duran Duran!

Purtroppo non ero fan di nessuna delle boy band, ascoltavo i Queen e i Maiden. Per quanto riguarda la moda, i primissimi anni 90 risentivano ancora dell'influenza degli '80.

Ma per questo ti saprò dire meglio fra una settimana, che scendo a Roma e potrò dare un'occhiata ai libri delle mie sorelle.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite Njagan

Mid :asdf: ottime indicazioni. I vestiti Charro... Era passata la moda dei paninari, dei tozzi e via discorrendo?

Altra domanda: c'erano i walkman per ascoltare musica, ma si usavano già gli auricolari o c'erano le cuffiette di spugna?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

beh Mid, parli del Charro, e la Best Company dove la mettiamo?

io mi ricordo i primi scooter della Piaggio, le figurine degli Sgorbions e la banconota da 1000 lire con la Montessori

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mid :asdf: ottime indicazioni. I vestiti Charro... Era passata la moda dei paninari, dei tozzi e via discorrendo?

Altra domanda: c'erano i walkman per ascoltare musica, ma si usavano già gli auricolari o c'erano le cuffiette di spugna?

cavolo mi hai fatto venire in mente gli stereo con la doppia cassetta e l'autoreverse per doppiarsi le cassettine e i lettori CD portatili grossi come 2 mattoni :)

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mid :asdf: ottime indicazioni. I vestiti Charro... Era passata la moda dei paninari, dei tozzi e via discorrendo?

Altra domanda: c'erano i walkman per ascoltare musica, ma si usavano già gli auricolari o c'erano le cuffiette di spugna?

le cuffiette di spugna, ma quelle piccoline tipo auricolare eh no solo quelle enormi che uno crede ;)

Non erano diffuse le pile ricaricabili ;)

Modificato da Manuela82

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

I videoregistratori per registrare le videocassette che dovevi stare davanti alla tv fisso per togliere la pubblicità sennò non bastava il nastro *.*

Vi avviso... sto per piangere :perchè:

Modificato da Manuela82
  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite ***

Nel '92 Falcone e Borsellino. No, non c'erano gli intrauricolari c'erano solo cuffie di spugna grandio come noci. Walkman per poveracci e cd appena arrivati.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite -_-

Mio fratello, dopo molti sacrifici, comprò il Commodore 64. La prima fase della massificazione informatica, per mezzo dei giochi. Gradualmente i ragazzini iniziano a passare meno tempo in piazza e un po' di più in casa. L'inizio di quello che si vede oggi, con le piazzette quasi deserte.

Il muro di Berlino era crollato da pochissimo, si ridisegnavano le strutture polari della politica mondiale. La DC, non più sostenuta dagli USA, perdeva campo e deflagrarono le annose divisioni interne. Stava per aprirsi il vaso di Pandora italiano, di lì a pochi anni.

Dalle mie parti fu l'ultimo decennio di "vacche grasse" nel quale i politici locali potessero fornire sostegni duraturi ai loro clientes in cambio di pacchetti di voti, un canto del cigno non compreso e del quale si pagano soltanto oggi le conseguenze.

Ricordo (ma ero un po' piccolo) come un senso generalizzato di euforia. Il muro, i mondiali che ha ricordato Mid, lo sconquasso che si annunciava e prometteva cambiamenti epocali. Nel complesso, il 1990 fu uno degli ultimi anni di illusione.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite ***

Dark le cuffiette quelle piccoline c'erano O:O

Si quelle piatte ma sterne, no? Intendevo che non c'erano quelli ceh io uso adesso cioè gli intraauricolari. No? Uhm

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

Tutti a parlare di Italia 90 ma nessuno si ricorda che nel 1994 siamo arrivati in finale grazie al divin codino o cul de sac (Arrigo Sacchi). Sempre in ambito calcististico, in quegli anni abbiamo assistito alla fine di uno dei più forti giocatori del Mondo, Maradona. Per quanto riguarda la canzone italiana a Sanremo abbiamo visto il trionfo di cantanti non vedenti, qualcuno di valore assoluto altri che stanno finendo nel dimenticatoio. Nel 1992 vince le nuove proposte Aleandro Baldi, nel 1994 l'apoteosi le nuove proposte sono vinte da Andrea Bocelli e nei Big trionfa Aleandro Baldi, nel 1998 è la volta di Annalisa Minetti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

c'erano quelle come ci sono anche ora con la spugnetta, che si appoggiavano all'orecchio e ma non entravano dentro come gli auricolari

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite Njagan

Nwanda no '94 o '98. Cerco notizie proprio sul 1990 e anni precedenti. ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite -_-

Anni precedenti... Direi che i governi Tatcher e Reagan, con il loro liberismo spietato abbiano iniziato, perseguito e preparato a molto di quello che si soffre nell'occidente contemporaneo. Ma quanto abbiano influenzato proprio il 1990 non saprei. Comunque mi sembra una buona traccia da seguire per ricostruire lo "spirito" del tempo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un utente per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×