Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Pok

L'annessione 2/2

Post raccomandati

Salve a tutti, ecco qui il link ad un mio commento (come da regolamento), ed ecco la parte 2/2:

--

20 Dicembre 2121

Oggi nel nostro centro PSET di fiducia ha aperto un ristorante chiamato “Costo Zero”. La coda per entrare era lunghissima perchè dicevano che era tutto gratis, e infatti il menu era pieno di piatti squisiti, anche francesi e italiani, tutti col prezzo indicato “0$”!! E quanto era buono! Poi abbiamo scoperto che in cucina c’era uno cheff famoso. Mia moglie si sta ricredendo su questi alieni. Adesso è d’accordo con me che non è vero quello che dicono in giro che ci vogliono rovinare.

30 Marzo 2121

Questo “PSET” continua ad arricchirsi di nuove sorprese sempre più sorprendenti: adesso la catena “Costo Zero” ha librerie, sale da bowling, pub, cinema... tutto ciò che si può desiderare. L’unica cosa che sembra non si trovi sono i libri di economia, dicono in TV che gli alieni non li vendono perchè li ritengono inutili e fuorvianti, ma non è un nostro problema, io e mia moglie leggiamo gialli e romanzi rosa. Lei i gialli. Forse è per questo che ha ancora questo atteggiamento sospettoso. Diceva che era preoccupata perchè per colpa di questi negozi “costo zero” tutti i negozi americani sono chiusi e anche tutte le aziende sono ferme. Poco male: negozi e aziende non servono più, i negozianti possono avere tutto quello che vogliono con lo PSET!

30 Marzo 2123

Sono passati due anni dall’inizio dello PSET e tutto procede per il meglio. Viviamo alla grande senza dover lavorare (però ci teniamo comunque in forma). Abbiamo accumulato talmente tanti prodotti che non so più neanche che cosa abbiamo. Fuori alla porta ho appeso un poster con la scritta “I LOVE DROIDS”. Va di moda farlo, tutta l’america li ama. Mia moglie dice che è preoccupata perchè ha sentito in TV alcuni politici parlavano di “smantellamento del sistema produttivo” e dice che ormai sono due anni che non lavora più nessuno. Ma che discorsi sono? Io di certo non mi straccio le vesti perchè posso vivere di lusso senza lavorare! E poi scusa: anche i droidi mica lavorano!

30 Marzo 2125

Ormai in TV (soprattutto nei canali dei droidi, che poi mi sa che sono quasi tutti loro) non si fa altro che fare dibattiti con politici e giornalisti che dicono che “l’americano si è impigrito”, che vive sopra le sue possibilità, che non è una cosa decorosa andare avanti così... io pensavo: ma se hanno tanta voglia di lavorare andassero a lavorare loro! E poi ormai chi te lo da un lavoro? Se anche uno volesse aprire una attività a chi vende poi? Alla fine hanno detto che il governo ha concordato con i droidi una modifica del PSET che chiamano “operazione responsabilità”. Il nome mi piace, sono curioso...

25 Aprile 2125

Questa “operazione responsabilità” alla fine non è che cambi tanto le cose: ci danno delle monete speciali che chiamano “monete della responsabilità” che dobbiamo usare per pagare le loro merci, ma ci hanno dato così tante le monete che tutto procede come prima. Mia moglie è preoccupata per quando finiranno, secondo me ce ne daranno altre, è tipo un sussidio, credo. Dicono che serva a renderci tutti più responsabili, più autonomi e meno dipendenti dalla generosità dei droidi che, giustamente, non possono pagare per noi e oltretutto hanno ancora molti crediti nei nostri confronti. Mi sembra un discorso giusto tutto sommato.

30 Agosto 2125

Questa estate abbiamo esaurito le monete, però in compenso i droidi hanno aperto delle strutture chiamate CRS - “Centri di Raccolta e Scambio” - che danno monete in cambio di merci oppure te le prestano se puoi dare in pegno qualcosa. In questo mese gli abbiamo portato i nostri due furgoni tutti carichi con tutte le merci che avevamo accumulato, ci hanno dato più di duecento monete. Quando finiranno anche queste dovremo cominciare a dare via i mobili. Molti dei nostri vicini hanno già venduto la casa. Il governo dice che è stata una riforma necessaria per incentivare la popolazione ad essere produttiva. Hanno ragione, infatti io e mia moglie stavamo pensando di aprire un’attività ipotecando la casa. Dicono che il governo offre finanziamenti per gli americani intraprendenti.

20 Settembre 2125

Abbiamo un panificio ma le cose non vanno molto bene... non riusciamo a tenere i prezzi ad un livello concorrenziale rispetto al pane dei droidi, pare che nessuno ci riesce. E comunque neanche la qualità del pane è comparabile con la loro. Oltretutto le altre persone del quartiere sembrano sempre più povere, sono mal vestite e puzzano, figuriamoci se hanno i soldi per il pane. Si dovrebbero da fare anche loro! In TV infatti dicono che è colpa nostra che ci siamo adagiati sugli allori e abbiamo dimenticato che cosa significa l’impegno, il sacrificio e il lavoro. Dicono che solo se ci mettiamo veramente in gioco e ci rimbocchiamo le maniche ci sarà la ripresa. Intanto ora ci sono le elezioni per il nuovo presidente. Io voto per King, quello che vuole dare il diritto di voto ai droidi, mi sembra uno serio.

3 Novembre 2125

Siamo falliti, non abbiamo il panificio e non abbiamo più una casa. Ormai tutto il condominio è diventato proprietà dei droidi, anche se non ho capito che ci devono fare visto che non vengono mai. Il nuovo presidente King dice che è tutta colpa del malgoverno precedente e dei suoi accordi con i droidi che danneggiavano l’economia, ma dice che i trattati ormai non si possono mettere in discussione perchè altrimenti si perde credibilità. Ha ragione, chi sbaglia paga! Potevamo pensarci prima. Ora bisogna “rimboccarsi le maniche”. Mi piace questo modo di dire. Con mia moglie pensavamo di donare un organo per farci dare un po’ di monete però è pericoloso averne troppe: queste “monete della responsabilità” stanno diventando una merce sempre più rara e la gente si ammazza per averle. L’esercito infatti deve pattugliare le strade per mantenere l’ordine. Praticamente adesso gli unici benestanti (oltre ai droidi) sono i militari e i politici.

25 Dicembre 2127

Anche questo Natale, come i precedenti, l’ho passato a lavorare e faticare. Gli alieni hanno deciso di “valorizzare i capitale umano” e per farlo hanno aperto dei “centri di raccolta di energia pulita” dove noi umani possiamo produrre e immagazzinare energia girando delle grandi macine oppure (se si hanno i calli alle mani, come spesso accade) pedalando su delle speciali cyclette. Ci sono sempre delle guardie incappucciate che gridano per spronarci e a volte usano la frusta (e fanno male, gli stronzi). Se si raggiunge una certa quota di Joule ci danno pane, acqua e una branda per la notte. Ma non è per niente facile raggiungere questa performance: anche se ormai siamo allenati con mia moglie dobbiamo lavorare sodo dandoci il cambio tutti i giorni per poi dividerci il pasto e la brandina. Dobbiamo pure mettere da parte un po’ di pane per quando ci ammaliamo e non possiamo lavorare. Sono due anni che andiamo avanti così, purtroppo non si trovano alternative migliori. Mia moglie dice che siamo diventati dei “proletari”, dice che non è un’esagerazione, è proprio per definizione della parola “proletario”. Non so se ha ragione perchè qui non c’è modo di trovare un dizionario, ma secondo me lei da troppo ascolto a quei politici che parlavano di “rivoluzione” contro i droidi e poi venivano condannati a morte (sono un po’ cambiate le leggi da quando i droidi hanno diritto di voto). Del resto proprio ieri il presidente King diceva che i sacrifici del popolo americano sono necessari dopo anni di vita dissennata, e che non saranno vani: entro circa 5 anni dovrebbe esserci la ripresa economica. Mi piace, si vede che è uno serio, mi sa che lo rivoto.

[fine parte 2/2]

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Carina la seconda parte, ma mi sarei aspettato qualcosa di più sconcertante. Sinceramente, come detto per la parte 1, mi piace lo stile e l'originalità, ma avrei sviluppato di più il personaggio principale. Forse dovresti far nascere in lui una certa consapevolezza alla fine, come se avesse capito che ormai è troppo tardi per tornare indietro. Invece appare un po' irreale nella sua reazione finale. magari per fargli aprire gli occhi, potevi far avvenire un evento drammatico che lo toccasse direttamente, come l'uccisione della moglie da parte dei droidi (o qualcosa del genere). Comunque piuttosto bello, mi è venuta voglia di scrivere un'avventura ambientata in un periodo del genere! :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite Bradipi

Di "primi contatti" tra una società con maggiore tecnologia e una con minore tecnologia le storia ne ricorda diversi risoltosi sempre a vantaggio di aveva maggiori conoscenze (sinora noi europei), dall'Africa alle Americhe.

Ti suggerisco di leggere "Armi acciaio e malattie", un saggio imperdibile.

Nella fantescienza il tema del "primo contatto" è stato molte volte trattato, spesso con sviluppi negativi. Ti suggerisco "I Greks portano doni" di Murray Leinster, solo per citarne uno dei tanti.

Il tuo racconto ha un finale incoprensibile: una tecnologia in grado di attraversare il vuoto interstellare che vantaggio può trarre dall'energia prodotta dai muscoli umani?

Non parlo della lingua che usi essendo in prima persona e il protagonista non essendo certamente colto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite
Questa discussione è chiusa.

×