Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Angel Rei

Come distruggere ... ?

Post raccomandati

Ciao ragazzi.

I protagonisti del mio libro devono nell'ordine:

- interrompere i binari delle ferrovie

- bloccare un oleodotto

- distruggere una centrale elettrica.

L'ambientazione è tipo anni '30. Non hanno carri armati o aerei o elicotteri (ma solo pistole, fucili, bombe a mano).

Cosa gli devo far fare? XD

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Per l'oleodotto non dovrebbe essere un problema, ma hai bisogno della giusta quantità di esplosivo... e soprattutto che esploda quando i personaggi sono molto distanti. L'esplosione di un oleodotto può essere devastante (gugola "catastrofe oleodotto nigeria 1998" e capirai che intendo). Direi che le bombe a mano non sono sufficienti, sia per la scarsa potenza che per un'evidente insufficienza di "tempo di fuga".

Un'alternativa è il sabotaggio a una delle pompe che spingono il petrolio nei condotti: in quel caso semplicemente la pressione cala, anche se non verrà mai interrotto del tutto l'approvigionamento (a meno di sabotare tutte le pompe lungo il percorso); oppure un sabotaggio meccanico alla condotta (in parole povere, "segarla in due" in qualche maniera), ma la vedo come una cosa improponibile.

Per interrompere i binari della ferrovia possono bastare anche le bombe a mano: due o tre piazzate accanto ai binari dovrebbero quantomeno deformarli, distruggere le traversine e scavare un bel buco nel terrapieno. Quanto basta per interrompere la linea.

Distruggere una centrale elettrica... questa la vedo più dura. :sss:

Prima di tutto dipende dal tipo di centrale e dalla sua grandezza: un conto è una centrale idroelettrica che produce poca potenza sperduta in una valle alpina, un altro conto è una centrale a carbone grossa come 10 campi di calcio. Senza contare che io non ho assolutamente idea di come fossero organizzate negli anni '30.

L'alternativa più semplice, se ti basta bloccarla per poche ore, è tagliare le linee d'alta tensione e isolarla.

Altrimenti si dovrebbe distruggere il sistema di distribuzione, che di solito si concentra in una piccola superficie piena di cavi e di isolanti all'esterno della centrale. Questo la bloccherebbe almeno finché non si riuscisse a sostituire tutto l'impianto.

Ma la complessità di questa operazione dipenderebbe da come è strutturata la tua centrale.

Modificato da Smaug

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

L'esplosivo è roba da film. Nei sabotaggi sono preferibili approcci molto più sottili per danneggiare gli apparati nemici, per esempio svitare i binari (che all'epoca non erano saldati l'uno all'altro, cosa che si fa solo recentemente con le leghe a bassa deformazione)

Per la centrale elettrica dipende dal tipo. Se è a carbone o affini, considerando gli apparati di quegli anni, basta chiudere qualche valvola, bloccarla e lasciare che la caldaia salti per aria.

Stessa cosa bloccare un oleodotto, le valvole sono sempre i punti deboli: che si tratti di vapore o petrolio, se non passa prima o poi qualcosa si spacca e lo scopo è raggiunto. Con qualche escamotage in più, poi, si può anche dar fuoco a tutto.

Ti consiglio di informarti sulle tecniche di partigiani (quelli veri, ossia quelli francesi) e squadre di sabotatori degli eserciti italiani e tedeschi durante la prima e seconda guerra.

Modificato da Decimo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@bartleby: in effetti no! Sono dei terroristi XD

@ smaug: grazie mille. Sto ancora pensando se scegliere una

Idroelettrica o a carbone. D'altraparte devo tener conto il punto di vista dei protagonisti: non sono ingegneri e distruggono un poco a caso, senza sapere bene di cosa si tratta.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

L'esplosivo è roba da film. Nei sabotaggi sono preferibili approcci molto più sottili per danneggiare gli apparati nemici, per esempio svitare i binari (che all'epoca non erano saldati l'uno all'altro, cosa che si fa solo recentemente con le leghe a bassa deformazione)

Per la centrale elettrica dipende dal tipo. Se è a carbone o affini, considerando gli apparati di quegli anni, basta chiudere qualche valvola, bloccarla e lasciare che la caldaia salti per aria.

Stessa cosa bloccare un oleodotto, le valvole sono sempre i punti deboli: che si tratti di vapore o petrolio, se non passa prima o poi qualcosa si spacca e lo scopo è raggiunto. Con qualche escamotage in più, poi, si può anche dar fuoco a tutto.

Ti consiglio di informarti sulle tecniche di partigiani (quelli veri, ossia quelli francesi) e squadre di sabotatori degli eserciti italiani e tedeschi durante la prima e seconda guerra.

Grazie mille per i suggerimenti.

Il problema vero e proprio è che l'ambientazione è stile anni '30, ma siamo nel futuro (tra una sessantina di anni) e si é tornati indietro a livello tecnologico. In pratica abbiamo ferrovie e centrali di oggi (in una perenne manutenzione), ma armi e tecnologie involute.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sono d'accordo con Decimo, per il sabotaggio è meglio l'approccio soft. È anche più divertente da leggere. Se però i tuoi sono sprovveduti, rischiano di fare grandi botti ma pochi danni e farsi pure male nel farlo. Un minimo di preparazione ci vuole.

Per la centrale: in Alto Adige facevano saltare i piloni dell'alta tensione (certo non tagliavano i cavi :sss: ).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Grazie mille per i suggerimenti.

Il problema vero e proprio è che l'ambientazione è stile anni '30, ma siamo nel futuro (tra una sessantina di anni) e si é tornati indietro a livello tecnologico. In pratica abbiamo ferrovie e centrali di oggi (in una perenne manutenzione), ma armi e tecnologie involute.

se il binario è moderno, niente paura: se non hanno a disposizione nemmeno uno straccio di flessibile con cui tagliare o indebolire i binari, basta svitare il binario esterno di una curva per una ventina di metri. al primo treno che passa il binario cederà e avrai anche un deragliamento gratis.

Non è male nemmeno incastrare un pezzo di ferro in uno scambio o appoggiare un robusto gancio a U sulla linea elettrica, così che il treno se lo trascini per metri assieme ai supporti, rendendo la linea impraticabile per ore.

Le centrali idroelettriche hanno il loro punto debole nelle turbine. A seconda dello schema costruttivo, un palo d'acciaio ben piazzato o qualche bullone allentato mette fuori uso un'intera condotta, ma dipende anche dallo schema costruttivo.

Per le altre cose, l'unica differenza tra il passato e il presente è la quantità di sistemi di sicurezza da disabilitare, ma essendo sistemi studiati contro problemi accidentali nulla possono contro l'intenzionalità dolosa

A scanso di equivoci, tutte le succitate tecniche sono l'ABC del piccolo anarchico contemporaneo, lo sanno anche i ragazzini (o meglio, un certo tipo di ragazzini :) ).

Modificato da Decimo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Siete voi che vivete nell'illusione della sicurezza :asdf:

EDIT: ripensandoci, per allargare i binari una volta svitati va bene anche un cric da macchina con un tronchetto di legno su cui appoggiarlo, tanto è questione di allargarli di una decina di centimetri

0099254_900x900.jpg

insomma... i binari sono una pacchia :asd:

Modificato da Decimo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Per i binari mi è venuta un idea che esalti la loro indole cattiva :)

Cospargere il binario per una ventina di metri con dell'acido che corroda il metallo.

Immagina l'effetto, niente fatica, tutta sorpresa!

Posso darti ragione sulla relativa facilità di reperimento (acido nitrico e solforico concentrati sono usati in agricoltura), ma i binari ne rimarrebbero danneggiati solo superficialmente, probabilmente il treno proseguirebbe dopo qualche vibrazione anomala

Modificato da Decimo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Direi:

- idea di decimo per i binari (svitarli, allargarli in un punto cruciale)

- oleodotto (farlo esplodere XD per fortuna nel libro ho un personaggio che sa come usare il fuoco a distanza ;)

- centrale elettrica: vorrei farli entrare per dare un po' di movimento alla storia. Magari una squadra che fa saltare i piloni e un'altra squadra dentro per i generatori e le turbine!

Che ne dire?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

×