Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Monè

New York, what about...

Post raccomandati

Bene,

è arrivato il mio turno dopo essermi dilettato nel commentare e dare consigli su lavori altrui, di chiedere una mano a voi WDers.

Tra i miei lavori scrittevoli e no (e come ho già accennato mi occupo di musica e altro) spunta in questo periodo l'idea (concettualizzata, più che messa in pratica, escludendo qualche capitoletto) di un romanzo ambientato a New York.

Ok, premetto che l'ho già visitato questo mio adorato stato, e di info e varie ne so da sempre, avendo un'inclinazione per gli USA.

Ma come sapete ognuno di noi ha dei blocchi e di dubbi persino quando nella condizione di poter continuare tranquillamente il proprio lavoro con ciò che già conosce nel presente.

Quello che vi chiedo è:

. Avete già scritto qualcosa, ambientato un romanzo magari, proprio in questo luogo?

Se si, anche in forma privata sare felice di ricevere tutto il materiale personale che siete disposti a tramandarmi

. Conoscete degli spazi web o materiale cartaceo o quel si voglia, dove attingere informazioni utili?

Giustamente mi direte: "Che diavolo, è così vasta la domanda!" ebbene lo so. Quello che mi serve è un "contatto" diretto con materiale che deluciderebbe un luogo, quando entra in gioco, come si presenta, le strade, le peculiarità che in altri quartieri non ci sono, i posti famosi e tipici...

...fino ad arrivare ad info generali circa il sistema americano, numeri di telefono di uso comune, unità di misura (si, so già molto di questo, ma includo tutto) e così via.

Insomma aiutatemi a diventare -mentalmente- uno scrittore americano!

Grazie cari.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

E anticipo qualche commentatore che mi avrebbe scritto: "Non hai detto che periodo storico hai scelto."

Bene, può essere un piccolo dilemma.

Per ora credo di gettarmi nei tempi moderni, che sia XXI secolo non vi è dubbio.

Del resto il periodo aggirerebbe nella fascia degli albori dei 2000.

Per ora, forse non ho abbastanza autostima nel "catapultare" il tutto in qualche 70' o primi 90'.

O almeno ci vorrebbero ricerche più accurate...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Tutta la serie di Fame è ambientata a New York, una versione molto meno chic di Sex and the City.

Un altro telefilm che ultimamente danno su Giallo è Squadra emergenza, dove la città si vede abbastanza bene.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Materiale su NY purtroppo non te ne posso consigliare però mi viene spontaneo farti una domanda.

Non hai paura che addentrandoti nella descrizione di una realtà che non mi sembra tu conosca bene l'autenticità del tuo romanzo ne possa risentire?

Cioè una cosa di cui a volte mi si accusa è di descrivere e non di scrivere, nel senso che non riesco a rendere vivo l'ambiente in cui i miei personaggi si muovono, e i miei "consiglieri" ( tutti rigorosamente non scrittori ma accaniti lettori) pensano che dipenda dal fatto che non ho vissuto in quei luoghi ( ovviamente parlo di ambientazioni reali) e mi sono affidata a fonti esterne per capire come sono fatti.

Insomma aiutatemi a diventare -mentalmente- uno scrittore americano!

Questo secondo me è impossibile. Non si può acquisire la mentalità di un popolo tanto da poter scrivere secondo il loro punto di vista solo leggendo libri e navigando in internet. Probabile che anche dopo aver vissuto lì anni finiresti con lo scrivere ancora da "straniero".

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Tutta la serie di Fame è ambientata a New York, una versione molto meno chic di Sex and the City.

Però Fame risale agli anni '80, New York era ben diversa allora: molto più sporca e con ancora più delinquenza di quella attuale, credo.

Se vuoi ambientarla ai giorni nostri, ricorda di tenere presente anche particolari come il divieto di fumo anche in zone all'aperto o il divieto di passeggiare ascoltando musica in cuffia o utilizzando palmari e videogiochi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Die Hard 3 :fuma:

Tutta la serie di Fame è ambientata a New York, una versione molto meno chic di Sex and the City.

Un altro telefilm che ultimamente danno su Giallo è Squadra emergenza, dove la città si vede abbastanza bene.

Mmm, oddio non cercavo proprio delle serie TV o un filmone di anni passati. Ho una videoteca piena di movies ambienati a New York.

Materiale su NY purtroppo non te ne posso consigliare però mi viene spontaneo farti una domanda.

Non hai paura che addentrandoti nella descrizione di una realtà che non mi sembra tu conosca bene l'autenticità del tuo romanzo ne possa risentire?

Cioè una cosa di cui a volte mi si accusa è di descrivere e non di scrivere, nel senso che non riesco a rendere vivo l'ambiente in cui i miei personaggi si muovono, e i miei "consiglieri" ( tutti rigorosamente non scrittori ma accaniti lettori) pensano che dipenda dal fatto che non ho vissuto in quei luoghi ( ovviamente parlo di ambientazioni reali) e mi sono affidata a fonti esterne per capire come sono fatti.

Insomma aiutatemi a diventare -mentalmente- uno scrittore americano!

Questo secondo me è impossibile. Non si può acquisire la mentalità di un popolo tanto da poter scrivere secondo il loro punto di vista solo leggendo libri e navigando in internet. Probabile che anche dopo aver vissuto lì anni finiresti con lo scrivere ancora da "straniero".

Ma dai ho un pò colorito la forma della mia richiesta ma non è che pretendo di eludere la mia radice e fare un super-romanzo ambientato a NY, da vero scrittore americano.

So che non può essere così e da un lato condivido quello che dici ma dall'altro no.

E' l'abilità dello scrittore che sta nel figurarsi come un "insieme" culturale di studi ed esperienze, cosciente di dover rendersi impersonale quando serve, e creare qualcosa al di fuori della propria realtà, attingendo alla fonte della sua conoscenza. Insomma un pò come gli attori. Ripeto, il luogo mi ha sempre attirato e sono già anni che coltivo interesse anche nelle maniere più semplici quali film. Ci son stato per un pò di tempo e conosco bene molte cose.

Però se c'era una fonte generica, la piccola "Bibbia" della sicurezza, dove in momento di dubbio posso consultare foto dei distretti, peculiarità ecc... sarebbe carino.

Tutta la serie di Fame è ambientata a New York, una versione molto meno chic di Sex and the City.

Però Fame risale agli anni '80, New York era ben diversa allora: molto più sporca e con ancora più delinquenza di quella attuale, credo.

Se vuoi ambientarla ai giorni nostri, ricorda di tenere presente anche particolari come il divieto di fumo anche in zone all'aperto o il divieto di passeggiare ascoltando musica in cuffia o utilizzando palmari e videogiochi.

Vero;

Del divieto di fumo sapevo, ma auricolari ecc... ammetto di no. Grazie ;)

Anyway... credo che man mano mi addentrerò nelle varie fasi del racconto, ricorrerò con metodi tradizionali a ricerche mediatiche, tramite google.

Nel frattempo ci vuole aggiungere info e sempre ben accetto e,

grazie davvero a chi ha risposto ;D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

(avevo fatto un pò di confusione con i quote)

Die Hard 3 :fuma:

Tutta la serie di Fame è ambientata a New York, una versione molto meno chic di Sex and the City.

Un altro telefilm che ultimamente danno su Giallo è Squadra emergenza, dove la città si vede abbastanza bene.

Mmm, oddio non cercavo proprio delle serie TV o un filmone di anni passati. Ho una videoteca piena di movies ambienati a New York.

Materiale su NY purtroppo non te ne posso consigliare però mi viene spontaneo farti una domanda.

Non hai paura che addentrandoti nella descrizione di una realtà che non mi sembra tu conosca bene l'autenticità del tuo romanzo ne possa risentire?

Cioè una cosa di cui a volte mi si accusa è di descrivere e non di scrivere, nel senso che non riesco a rendere vivo l'ambiente in cui i miei personaggi si muovono, e i miei "consiglieri" ( tutti rigorosamente non scrittori ma accaniti lettori) pensano che dipenda dal fatto che non ho vissuto in quei luoghi ( ovviamente parlo di ambientazioni reali) e mi sono affidata a fonti esterne per capire come sono fatti.

Insomma aiutatemi a diventare -mentalmente- uno scrittore americano!

Questo secondo me è impossibile. Non si può acquisire la mentalità di un popolo tanto da poter scrivere secondo il loro punto di vista solo leggendo libri e navigando in internet. Probabile che anche dopo aver vissuto lì anni finiresti con lo scrivere ancora da "straniero".

Ma dai ho un pò colorito la forma della mia richiesta ma non è che pretendo di eludere la mia radice e fare un super-romanzo ambientato a NY, da vero scrittore americano.

So che non può essere così e da un lato condivido quello che dici ma dall'altro no.

E' l'abilità dello scrittore che sta nel figurarsi come un "insieme" culturale di studi ed esperienze, cosciente di dover rendersi impersonale quando serve, e creare qualcosa al di fuori della propria realtà, attingendo alla fonte della sua conoscenza. Insomma un pò come gli attori. Ripeto, il luogo mi ha sempre attirato e sono già anni che coltivo interesse anche nelle maniere più semplici quali film. Ci son stato per un pò di tempo e conosco bene molte cose.

Però se c'era una fonte generica, la piccola "Bibbia" della sicurezza, dove in momento di dubbio posso consultare foto dei distretti, peculiarità ecc... sarebbe carino.

Tutta la serie di Fame è ambientata a New York, una versione molto meno chic di Sex and the City.

Però Fame risale agli anni '80, New York era ben diversa allora: molto più sporca e con ancora più delinquenza di quella attuale, credo.

Se vuoi ambientarla ai giorni nostri, ricorda di tenere presente anche particolari come il divieto di fumo anche in zone all'aperto o il divieto di passeggiare ascoltando musica in cuffia o utilizzando palmari e videogiochi.

Vero;

Del divieto di fumo sapevo, ma auricolari ecc... ammetto di no. Grazie ;)

Anyway... credo che man mano mi addentrerò nelle varie fasi del racconto, ricorrerò con metodi tradizionali a ricerche mediatiche, tramite google.

Nel frattempo ci vuole aggiungere info e sempre ben accetto e,

grazie davvero a chi ha risposto ;D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Potresti scrivere di un personaggio italiano in America

Idea carina, anche se stavamo discutendo sul luogo e non il problema del personaggio. Non credi si presenterebbe lo stesso il dilemma, mettiamo caso, nel dover descrivere allora persone che il mio protagonista incontrerebbe là? =)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un utente per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×