Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Awat

Tao

Post raccomandati

Link---->

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

(so che ci sono più sillabe del dovuto, questo è un mio primo tentativo)

Haiku: Tao

Gli avi appassiscono

sotto fronde serene;

la mente si chiude, foglia che cade.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sinceramente non comprendo il significato di chiamare un componimento con un nome che non corrisponde allo stesso. Ovviamente puoi benissimo fare una poesia come quella che hai fatto, ma se addirittura fai la premessa che sai che la metrica non corrisponde ad un formato che è caratterizzato tra le altre cose da una data metrica (riprova ne è appunto la tua esplicita menzione), perché lo presenti come tale?

Scrivo 3 versi e dire che è un sonetto ma la metrica non corrisponde, non trovo abbia molto senso. Allo stesso modo per il tuo caso, ovviamente non così estremo. Basterebbe non avere la necessità di incastonare in determinati canoni cose che non corrispondono e scrivere poesie in libertà.

Immagino di non essermi fatto amare, ma pazienza, meglio essere sinceri. Anche perché la mia vuole essere una critica costruttiva, soprattutto essendo il tuo primo tentativo. Vuole essere un suggerimento di liberarti da necessità sciocche quali spacciare qualcosa per qualcos'altro quando palesemente non lo è - tu ovviamente non l'hai fatto come chi vende merce scaduta, hai fatto esplicita la cosa fin da subito - e scrivere le tue poesie in libertà, senza costringerti in forme metriche (o altro) che almeno in quel momento non senti tue e non ti appartengono.

Ciò detto, veniamo alla sostanza. Secondo me hai sforato le sillabe anche perché ci sono tre verbi, mentre il più delle volte negli haiku ce ne sono due. Ovviamente ciò non toglie che si possa fare anche con tre. Però siccome l'idea dell'haiku è dare un'immagine concisa di quel che si parla, tanti verbi non giovano alla causa della sintesi.

"Gli avi appassiscono" - sei sillabe, allitterazione della A

"sotto fronde serene;" - sette sillabe, allitterazione della O e della E

"la mente si chiude, foglia che cade" - addirittura undici sillabe, ripetizione del C (forte, "chi, che, ca")

Penso che col "tao" volessi indicare un'idea di equilibrio e serenità. Non capisco il riferimento iniziale agli avi, forse un riferimento alla saggezza data dall'invecchiamento, saggezza utile alla serenità e all'equilibrio?

Le fronde danno idea di riposo e pace e che siano "serene" rimarca il concetto.

"La mente si chiude" sembra richiamare in qualche modo gli insegnamenti delle discipline orientali (perdona se volgarizzo o banalizzo l'idea) e qui si richiama ancora l'idea di tao. La "foglie che cade", che si riallaccia sia all'"appassire" che alle "fronde", mi pare - a memoria - un'immagine tipica degli haiku, non tanto il cadere quanto la foglia.

Onestamente non amo gli haiku e questa riproposizione non mi ha trasmesso granché. Personalmente ti consiglio di lavorare sui verbi se vuoi "sintetizzare" il concetto: devi dare una bozza, come se avessi solo tre pennellate per dipingere qualcosa.

L'alternativa è evitare di forzarti in schemi (in quel momento) non i tuoi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Grazie mille per il tuo intenso interessamento :D

Allora: non posso che darti ragione! E' stato stupido voler chiamae haiku un testo che non lo fosse, in effetti ero in dubbio, ma ho voluto provare ugualmente. Le sillabe doveano essere 17, ma forse più di me capisci la difficoltà che ciò rappresenta; ciò nonostante volevo provare lo stesso... fallendo, ma pazienza.

Per quanto riguarda il testo in se, nasconde una chiave ermetica, in quanto la mia intenzione era di racchiudervi, secondo la mia interpretazione, un principio proprio del taoismo:

"il mondo è armnia," ----> avi che riposano sotto le fronde serene

"l'uomo, nel momento in cui crea norme di moralità" ---> mente che si chiude

"crea il male" -----> foglia che cade.

E' un concetto a cui sono molto affezionato; grazie al tuo aiuto spero di migliorarne l'aspetto :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ora che ci penso, togliendo il verso "sotto fronde serene", ottengo 17 sillabe precise, ed il significato non cambierebbe o.o

Mi hai illuminato, acciderbola, Grazie ancora XD

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Perdonate se mi intrometto.

Più che dal problema metrico sono stato colpito da un altro problema.

Haiku trasmette un ben preciso sentimento, di chiarezza e presenza.

Haiku nasce da una mente meditativa.

Haiku non contiene concetti.

Ne allego uno per me significativo di tale Tesshu (scusate ma lo conosco solo in inglese):

The moon deoes not think to be reflected

nor does the water think to reflect

in the Hirosawa Pond.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite
Questa discussione è chiusa.

×