Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Ospite Signor Ford

Tempesta Editore

Post raccomandati

@Spartako... "pensi un po' che piu' o meno è la frase con cui terminiamo le nostre mail quando rispondiamo a una proposta...".

E' falso... la vs. mail l'ho ricevuta tre giorni fa ed è testualmente questa: "Buongiorno, quando si invia una proposta sarebbe necessario farsi un'idea della linea editoriale della ce a cui ci si rivolge. La sua proposta non rientra nella nostra. Cordiali saluti. TempEd....

Perche' arrampicarsi sugli specchi? Del resto  ho contestato soltanto la forma poco cortese e paternalistica, non il contenuto e se legge bene il mio intervento notera' che le ho dato atto di rispondere in tempi brevi. Ma le ascrivo soltanto questo merito, se merito puo' definirsi.

  • Non mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ognuno ha la sua politica in merito agli esordienti, ma mi sfugge un particolare... perché un autore non esordiente, diciamo mediamente affermato, dovrebbe preferire un piccolo editore che, per stessa ammissione di un suo rappresentante, deve ancora "consolidare le proprie basi"? Lo trovo un curioso paradosso.

I piccoli editori diventano grandi investendo (con coraggio e non senza una certa percentuale di fallibilità) nelle nuove proposte... ma forse la mia è solo una sciocca romanticheria.

Si potrebbe inoltre osservare che, se è un rischio puntare su uno sconosciuto (e lo è senz'altro) non vedo perché un autore affermato dovrebbe tentare la sorte rivolgendosi a un editore che non ha ancora trovato la propria dimensione. 

Sia detto fuor di polemica, naturalmente.

 

  • Mi piace 3

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
4 minuti fa, dfense ha detto:

Ognuno ha la sua politica in merito agli esordienti, ma mi sfugge un particolare... perché un autore non esordiente, diciamo mediamente affermato, dovrebbe preferire un piccolo editore che, per stessa ammissione di un suo rappresentante, deve ancora "consolidare le proprie basi"? 

...

Si potrebbe inoltre osservare che, se è un rischio puntare su uno sconosciuto (e lo è senz'altro) non vedo perché un autore affermato dovrebbe tentare la sorte rivolgendosi a un editore che non ha ancora trovato la propria dimensione. 

Sia detto fuor di polemica, naturalmente.

 

Ho espresso lo stesso concetto nello spazio di un post... davvero pessimo! Chiedo venia.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, dfense ha detto:

perché un autore non esordiente, diciamo mediamente affermato, dovrebbe preferire un piccolo editore che, per stessa ammissione di un suo rappresentante, deve ancora "consolidare le proprie basi"? Lo trovo un curioso paradosso.

Glielo spiego subito: Perché noi magari venderemo meno di quanto hanno venduto prima, ma almeno paghiamo.  Questo almeno è quanto ci dicono gli autori...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@sirialuna Non ho detto che era il finale della sua, ma il modo di chiudere le nostre mail normalmente, quando non ci sono altre problematiche. Comunque continuo a non capire la sua reazione spropositata alla nostra risposta. Non era una risposta maleducata, solamente un po' piccata... niente di che. La vorrei far stare al posto mio per un paio di giorni.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho inviato stamani il manoscritto a Tempesta Editore.  
La risposta all'invio di questa mattina è stata la più cortese che ho ricevuto in questi primi giorni di ricerca di un editore ed è il motivo di questo mio post.

 

Comprendo che la risposta riportata sopra possa aver procurato amarezza in chi l'ha ricevuta, inconsapevolmente goccia in un vaso prossimo a tracimare. La stessa frustrazione, ricordo, era spesso negli sfoghi del mio primo editore, a cui sono legato ancora da profonda simpatia.
Probabilmente non è sempre possibile interpretare le aspettative degli editori: potrebbe esser conseguenza di superficialità come denuncia l'editore o di una difficoltà nel collocare il proprio lavoro rispetto a una prospettiva politica o filosofica, non so.

Così come il discorso sugli esordienti credo vada fatto alla luce del catalogo di questo editore, che in ogni caso mi sembra stia provando a valorizzare autori non famosi di primo acchito.

 

Suggerisco la possibilità di una stretta di mano, non per ecumenismo banale, ma perché siamo in un certo senso alle periferie dell'impero e al sospetto conviene sostituire la fiducia quando ve n'è premessa e qui mi pare vi sia. 
Buona giornata.

 

A.

 

  • Mi piace 4

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Spartako  cito  "non ho detto che era il finale della sua ma il modo di chiudere le nostre mail  normalmente, quando non vi sono altre problematiche....".... "Reazione spropositata....". Deduco che la problematica relativa alla mia proposta era quella di non essere consona alla linea editoriale, motivo per cui non ho diritto alla chiusura di comunicazione standard ma a quella un "po' piccata".    Dunque chi è tra i due che dimostra una reazione spropositata?

Ok, per quanto mi riguarda la chiudo qui,  non ho intenzione di continuare a oltranza questa discussione....Ci sono tantissime ce e ancor di piu' autori...alla fine generalmente  ognuno trova la sua strada...Rimane un fondo di amarezza per quel po' di umilta' in piu' che non guasterebbe  nell'esercizio del suo ruolo. Ad maiora.   

  • Non mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
4 ore fa, Spartako ha detto:

Glielo spiego subito: Perché noi magari venderemo meno di quanto hanno venduto prima, ma almeno paghiamo.  Questo almeno è quanto ci dicono gli autori...

Vorrebbe dire che ****** (inserire un nome a caso di un editore medio grande) non paga i diritti d'autore. Se così fosse sarebbe cosa ben triste (anche se, mi rendo conto, in alcuni casi plausibile).

Certo che in questo modo il campo di ricerca autori si restringe ulteriormente: "scrittori non esordienti (meglio se affermati) traumatizzati da editori (affermati anch'essi) insolventi, per non dir truffaldini, in cerca di una piccola ma virtuosa realtà che paga il dovuto... un mercato di nicchia (ma forse nemmeno poi tanto), non c'è che dire.

Al di là del'ironia, capisco che ci possa stare, anche se, mi autocito:

6 ore fa, dfense ha detto:

I piccoli editori diventano grandi investendo (con coraggio e non senza una certa percentuale di fallibilità) nelle nuove proposte...

 

Puntare su cavalli "vincenti" (ma sono davvero così vincenti) è una politica che forse paga nell'immediato, ma a lungo andare non so...

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Non conoscevo questo editore. I loro libri sembrano ben curati, e l'idea di dare spazio a tematiche attuali... mi rende assai interessato☺️. Forse potrei inviare un mio testo. Qualcuno ha esperienze più recenti? Mi pare che l'ultimo post risalga a più di un anno fa...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Anni fa mandai una proposta a questa CE, sinceramente rileggendo ora il mio manoscritto, per quanto la storia abbia una buona base (si tratta di una storia vera ri-romanzata e parla di un bambino effettivamente portatore di handicap, cioè mio fratello), era effettivamente scritta male e vi erano diversi buchi a livello narrattivo. Mi risposero dimostrando d'aver effettivamente letto la mia storia dicendo circa queste cose. Se non sbaglio mi risposero subito, pochi giorno dopo l'invio del manoscritto, che l'avrebbero letto al più presto e dopo forse un mese mi mandarono l'email di rifiuto.

 

Sinceramente rimasi positivamente colpita, perché il loro feedback mi fu utile (anche se poi non tentati più di rimandare quel manoscritto a nessuno, ma lo sistemai per bene), ad oggi quasi mi vergogno d'aver proposto quel manoscritto a qualcuno, quando quello che mi sarei meritata era un grande pernacchione.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un utente per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×