Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

- The Man of Erato -

Moderno

Post raccomandati

Moderno

Ognuno getta nella piazza

Dei propri problemi notizia

A rinfacciar alla vita come ad una pazza

Ogni delusione, ogni avarizia

Amiamo l’abisso, l’ignoto

E ci facciamo guidare,

come da un cieco, la mano,

dalla vergogna, che più che mai

compagna squallida, come una

vecchia puttana, ci entra

di giorno in giorno

di passo in passo

nell’ego, sprofondando

e soffocando la coscienza

e le sue urla.

La follia, ultima amante

Risponde come un tamburo

Al nostro battito di cuore…

È lei che guida le nostre gesta

Che dà fiato alle nostre parole.

Sorridiamo all’orribile

E menzogneri sapienti

Troviamo il bisogno

In mille mostruosità commesse.

Comandati, come schiavi

Siam pronti ad obbedire

Convinti, soddisfatti

Dall’illusione di vita rimasta

Che ben forte stringiamo nelle mani

Come al cane la catena.

L’effimero, idolo giusto

Chiede a gran voce il

Nostro poco amore, che

Tutti siam pronti a sprecare

E a sentirci sazi dal nulla

Nel nome di chi è più

Alto, più sommo di Dio

La Moda.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite
Questa discussione è chiusa.

×