Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

- The Man of Erato -

Lager

Post raccomandati

Lager

Il Dio cattivo ha pianto

Il re del mondo caduto

L’estro rumoroso già stanco

Vaga per la via

Cercando il perduto.

Mille fuochi, mille spari

Ricordi la fine?

Ne ricordi il sapore?

L’odore di morte?

Il nero del sangue?

La fatale logica di urla?

Ricordi Auschwitz?

La neve rossa?

Le porche risate?

La logica straziante

I forni mai spenti

Occhi vuoti

Solo ossa bianche

Ad illuminar la notte.

Il sangue urla la razza

La pelle rinnega il colore

Ognuno affoga in diverso dolore.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Le prime due strofe, forse per lo stile o piuttosto per le immagni evocate, sembrano di stampo manzoniano, più precisamente mi ricordano il 5 Maggio.

Inoltre, della prima strofa ho gradito la rima (caduto - perduto) e l'assonanza (pianto - stanco)

Mi è dispiaciuto non ritrovare lo stesso gioco nella seconda strofa, magari creando una concatenazione tra le due attraverso il verso centrale (magari creando una rima o un'assonanza tra i due versi centrali)

Mille fuochi, mille spari

Qui avrei creato un bel chiasmo:

"Mille fuochi, spari a mille"

Magari mettendoli su due livelli differenti:

"Mille fuochi

spari a mille"

Ne ricordi il sapore?

L’odore di morte?

Qui creerei una rima baciata, come hai fatto nella prima strofa, sfruttando le parole sapore - odore:

Ricordi della morte l'odore?

Ne ricordi il sapore?

La fatale logica di urla?

Questo verso non l'ho capito, però non mi piace la ripetizione di "logica". (Lo userai nella strofa successiva, e direi che sta meglio lì che in questa)

Ricordi Auschwitz?

La neve rossa?

Le porche risate?

La logica straziante

I forni mai spenti

Occhi vuoti

Solo ossa bianche

Ad illuminar la notte.

Perché non alterni una domanda a un'affermazione? Così la poesia avrà più musicalità, avrà un ritmo cadenzato: tono di domanda, affermazione, tono di domanda, affermazione.

Il sangue urla la razza

Non sarebbe più corretto la razza urla il sangue?

Comunque, avrei avuto qualche accorgimento in più per quanto riguarda la forma. Sul contenuto, non c'è da esprimersi, penso che i fatti parlino anche troppo oramai.

E' un buon componimento, l'ho gradito.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite
Questa discussione è chiusa.

×