Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Liusca

[Gioco] Ammetto Di...

Post raccomandati

Vecchio, la mia santità è... *guarda il suo avatar* ok, meglio credere a Mad. :fuma::asd:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ovvio che dovete credere a me! Basta guardare il mio di avatar per capire che sono il massimo conoscitore della mia religione.

 

P.S.

Non fatevi ingannare dalla copertina strana, il teschio e l'esserino demoniaco sopra di esso, la mia religione è affidabile  :saltello:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@ileron19: Grazie mille di nuovo! ^-^


Mad ha che fare con cose occulte e malvagie... 

Infatti comincio ad avere paura quando, di notte, si mette a confabulare in segreto con qualche entità uscita da uno strano specchio [cit]

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mad ha che fare con cose occulte e malvagie... 

Infatti comincio ad avere paura quando, di notte, si mette a confabulare in segreto con qualche entità uscita da uno strano specchio [cit]

 

Ma è tutta una tua finzione, non datele retta! 

Sono una brava persona io! ( :omicida: )

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ammetto di non essere un modello da seguire. :asd:

 

Ma, Buon Dio, quando ce vò, ce vò.

 

N.d.A. Prendetelo per quello che è, Gente: un semplice sfogo. Dio non voglia che ci troviate un briciolo di ispirazione, okay?

 

Bere è uno sport pericoloso. E dannazione, vi sono tanti amateurs in giro.

 

Da dove mi è uscita questa perla di saggezza?

Seguitemi, prego.

 

Il weekend per la Cloto è come la vacca indiana.

 

Sacro.

 

Bisogna scaricare la tensione lavorativa, quella familiare, quella degli amici, parenti, zii, ex-fidanzati, ex-amiche che stanno con ex-fidanzati, ex-fidanzati che, scopertisi gay, stanno con ex-fidanzati (altrui), quelle dei propri datori di lavoro, quelle degli ex-datori di lavoro, quella del proprio parrucchiere, del proprio commercialista, del proprio istruttore yoga che non riesce più a..yogare.

 

In realtà deve scaricare la tensione anche il tuo gatto che decide, dopo essere passato tramite la Fase Contemplativa (sotto il mio scaffale di libri), connettiva (sopra il mio elenco del telefono), multimediale (sotto il mio televisore ma sopra il mio lettore DVD che ora legge tutto, anche  peli animali di colore indefinibile) , di raggiungere la Fase Mistica.

 

Sopra il quadro di Padre Pio che la zia ottantenne aveva staccato per spolverarlo.

 

Ok, ritorno a bomba.

 

Il weekend è sacro.

 

La Cloto non desidera altro che rilassarsi, fare quattro chiacchiere con gli amici, spettegolare un po’.

E, diciamocelo pure, anche tentare di sollevare la linea piatta che è il diagramma della sua vita sessuale/amorosa.

 

Ma non può. :perchè:

 

Perché ovunque vada incontra questi Campioncini del Rutto, questi Ringo Boys (e Girls) della Tequila che non fanno altro che rompere, disturbare, vomitare, ed in generale essere graditi quanto una zanzara.

 

Tigre.

 

Ve ne sono almeno uno o due appena maggiorenni che fanno la loro comparsata ad ogni party/festa/serata in discoteca.

 

Arrivano, bevono ben oltre il loro limite di tollerabilità e solitamente finiscono a faccia in giù nella toilette del locale di turno.

Ogni volta sento l’impellente desiderio di appendermi al collo un cartello che avverta: “PERICOLO. Questa è una professionista addestrata. Non provate a imitarla.” quando decido di vivere  semi-pericolosamente e mi verso una bella sorsata di gin-lemon giù per la gola.

Ma, se devo dire la verità, nella maggior parte dei casi il mio atteggiamento è “vivi e lascia vivere”.

Sono pivelli, penso.

Impareranno, penso.

Il problema è che in giro ve ne sono tantissimi (e tantissime) che CREDONO di essere dei bevitori professionisti.

Un paio di mal di testa post-sbornia non contano, Gente.

Essere un vero “Sultan of Drink”, un Signore dei Tondelli (di Birra), prevede un arduo lavoro simile alla preparazione atletica per la Maratona di Boston.

Significa andare oltre il bicchiere ed aprire le Porte della Percezione (alcolica).

 

In sintesi ci vogliono palle. :li:

Così, mossa da spirito caritativo e pietoso, la Cloto ha riesumato i suoi giorni di semi –alcolista ed ha deciso di omaggiarvi con queste poche e semplici Regole di Vita per intraprendere la Carriera di Bevitore Professionista (ed evitare, al contempo, di rovinare i miei weekend, dannazione!)

 

IL BLACK OUT

Il Primo Passo per essere un Bevitore-Doc è avere un black-out totale.

No, ricordare a frammenti  non conta.

Devi avere un bel buco nero nel cervello e fare qualcosa di estremamente imbarazzante come accadde alla Cloto molto, molto tempo fa quando, nel maldestro tentativo di annegare nella nebbia alcolica il proprio dolore per una storia finita male, convinse la sua amica M. ( e con l’aiuto di due bottiglie di tequila) ad interpretare le Sacre Guerriere del Solletico e placcare chiunque arrivasse alla festa in cui si erano infiltrate e che portasse con sé un sacchetto con bibite (era una di quelle festicciole in cui chiunque portava qualcosa).

 

Abbattevamo il malcapitato come un bufalo e via a chiuderci nel bagno della padrona di casa a spulciare nel contenuto dei sacchetti acquisiti mediante “spesa proletaria”.

 

Inserite black-out e spostate la lancetta avanti di 12 ore.

Le due Guerriere del Solletico si ritrovarono sdraiate a pelle di leopardo sul cofano di un maggiolino.

 

Con cervicale fulminante.

 

Io e la M. non venimmo più invitate a nessuna festa per molto, molto tempo.

 

INCONTRI RAVVICINATI DELL’ALCOLICO TIPO

In vino (whisky o rum) veritas : dopo un paio di birre (sì, adesso sono davvero un peso-piuma) ci si ritrova a molestare il proprio divano. In passato però esistevano due categorie per la Cloto.

Copula-Minor: comprendeva spingersi nella Zona Proibita con qualcuno che conoscevi (ma con cui non ti sarebbe mai venuto in mente di, ehm..., interagire).

Copula-Maior: comprendeva lo svegliarsi accanto a qualcuno che non ricordavi di aver mai conosciuto e che, per qualche ignota ragione, sembrava essere uscito dal set di Poltergeist.

 

WRONG TIME, WRONG PLACE.

Lavandini pieni di piatti.

Lavastoviglie.

Scarpe.

Ciotole di patatine.

Acquari.

Questo sono luoghi dove si dovrebbe cercare di NON vomitare.

 

Ma probabilmente, Voi, Seguaci del Red Bull & Vodka, lo avete già fatto.

 

 

IL CIECO RIENTRO DEL PICCIONE UBRIACO.

 

Tu sai di essere andata ad una festa all’altro capo della città la notte scorsa.

E, nonostante questa tua granitica convinzione, ti sei risvegliata nella tua camera da letto.

Come ci sei arrivata?

UFO?

Non ne hai la minima idea.

 

In men che non si dica, giovani Jedi, avrete acquisito il potere di rientrare a casa da feste che si tengono in Nuova Guinea.

Benvenuti nella fase del Piccione Viaggiatore Ubriaco, Gente.

 

In conclusione?

Vivete la vostra giovinezza in maniera sanamente irresponsabile ma cercatevi un Mentore, un Virgilio della Bevuta che sappia districarvi in questa giungla.

 

E, cortesemente, tentate quantomeno di avere un po’ di classe.

 

Che, come tutti ci dicono sempre, non è acqua.

 

Saluti Post-Sbornia

 

Cloto :trollface:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Complimenti Cloto! I tuoi post sono sempre divertenti xD

 

 

 

Ammetto di essere triste, perché un altro dei miei gatti è morto ieri.

In meno di metà anno il destino me ne ha portati via due... 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Complimenti Cloto! I tuoi post sono sempre divertenti xD

 

 

 

Ammetto di essere triste, perché un altro dei miei gatti è morto ieri.

In meno di metà anno il destino me ne ha portati via due... 

 

Ti sono vicina Shiki. So bene cosa vuoi dire e so che è un dolore enorme che talvolta uno preferisce non esternare perchè timoroso del giudizio altrui o della semplice orrenda frase: "In fondo è solo un animale".

 

Un abbraccio

 

Cloto

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ammetto che questo giochino è la centosettantesima scusa che ho trovato nel giro di un'ora per non iniziare a studiare

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ammetto di non essere un modello da seguire. :asd:

 

Ma, Buon Dio, quando ce vò, ce vò.

 

N.d.A. Prendetelo per quello che è, Gente: un semplice sfogo. Dio non voglia che ci troviate un briciolo di ispirazione, okay?

 

Bere è uno sport pericoloso. E dannazione, vi sono tanti amateurs in giro.

 

Da dove mi è uscita questa perla di saggezza?

Seguitemi, prego.

 

Il weekend per la Cloto è come la vacca indiana.

 

Sacro.

 

Bisogna scaricare la tensione lavorativa, quella familiare, quella degli amici, parenti, zii, ex-fidanzati, ex-amiche che stanno con ex-fidanzati, ex-fidanzati che, scopertisi gay, stanno con ex-fidanzati (altrui), quelle dei propri datori di lavoro, quelle degli ex-datori di lavoro, quella del proprio parrucchiere, del proprio commercialista, del proprio istruttore yoga che non riesce più a..yogare.

 

In realtà deve scaricare la tensione anche il tuo gatto che decide, dopo essere passato tramite la Fase Contemplativa (sotto il mio scaffale di libri), connettiva (sopra il mio elenco del telefono), multimediale (sotto il mio televisore ma sopra il mio lettore DVD che ora legge tutto, anche  peli animali di colore indefinibile) , di raggiungere la Fase Mistica.

 

Sopra il quadro di Padre Pio che la zia ottantenne aveva staccato per spolverarlo.

 

Ok, ritorno a bomba.

 

Il weekend è sacro.

 

La Cloto non desidera altro che rilassarsi, fare quattro chiacchiere con gli amici, spettegolare un po’.

E, diciamocelo pure, anche tentare di sollevare la linea piatta che è il diagramma della sua vita sessuale/amorosa.

 

Ma non può. :perchè:

 

Perché ovunque vada incontra questi Campioncini del Rutto, questi Ringo Boys (e Girls) della Tequila che non fanno altro che rompere, disturbare, vomitare, ed in generale essere graditi quanto una zanzara.

 

Tigre.

 

Ve ne sono almeno uno o due appena maggiorenni che fanno la loro comparsata ad ogni party/festa/serata in discoteca.

 

Arrivano, bevono ben oltre il loro limite di tollerabilità e solitamente finiscono a faccia in giù nella toilette del locale di turno.

Ogni volta sento l’impellente desiderio di appendermi al collo un cartello che avverta: “PERICOLO. Questa è una professionista addestrata. Non provate a imitarla.” quando decido di vivere  semi-pericolosamente e mi verso una bella sorsata di gin-lemon giù per la gola.

Ma, se devo dire la verità, nella maggior parte dei casi il mio atteggiamento è “vivi e lascia vivere”.

Sono pivelli, penso.

Impareranno, penso.

Il problema è che in giro ve ne sono tantissimi (e tantissime) che CREDONO di essere dei bevitori professionisti.

Un paio di mal di testa post-sbornia non contano, Gente.

Essere un vero “Sultan of Drink”, un Signore dei Tondelli (di Birra), prevede un arduo lavoro simile alla preparazione atletica per la Maratona di Boston.

Significa andare oltre il bicchiere ed aprire le Porte della Percezione (alcolica).

 

In sintesi ci vogliono palle. :li:

Così, mossa da spirito caritativo e pietoso, la Cloto ha riesumato i suoi giorni di semi –alcolista ed ha deciso di omaggiarvi con queste poche e semplici Regole di Vita per intraprendere la Carriera di Bevitore Professionista (ed evitare, al contempo, di rovinare i miei weekend, dannazione!)

 

IL BLACK OUT

Il Primo Passo per essere un Bevitore-Doc è avere un black-out totale.

No, ricordare a frammenti  non conta.

Devi avere un bel buco nero nel cervello e fare qualcosa di estremamente imbarazzante come accadde alla Cloto molto, molto tempo fa quando, nel maldestro tentativo di annegare nella nebbia alcolica il proprio dolore per una storia finita male, convinse la sua amica M. ( e con l’aiuto di due bottiglie di tequila) ad interpretare le Sacre Guerriere del Solletico e placcare chiunque arrivasse alla festa in cui si erano infiltrate e che portasse con sé un sacchetto con bibite (era una di quelle festicciole in cui chiunque portava qualcosa).

 

Abbattevamo il malcapitato come un bufalo e via a chiuderci nel bagno della padrona di casa a spulciare nel contenuto dei sacchetti acquisiti mediante “spesa proletaria”.

 

Inserite black-out e spostate la lancetta avanti di 12 ore.

Le due Guerriere del Solletico si ritrovarono sdraiate a pelle di leopardo sul cofano di un maggiolino.

 

Con cervicale fulminante.

 

Io e la M. non venimmo più invitate a nessuna festa per molto, molto tempo.

 

INCONTRI RAVVICINATI DELL’ALCOLICO TIPO

In vino (whisky o rum) veritas : dopo un paio di birre (sì, adesso sono davvero un peso-piuma) ci si ritrova a molestare il proprio divano. In passato però esistevano due categorie per la Cloto.

Copula-Minor: comprendeva spingersi nella Zona Proibita con qualcuno che conoscevi (ma con cui non ti sarebbe mai venuto in mente di, ehm..., interagire).

Copula-Maior: comprendeva lo svegliarsi accanto a qualcuno che non ricordavi di aver mai conosciuto e che, per qualche ignota ragione, sembrava essere uscito dal set di Poltergeist.

 

WRONG TIME, WRONG PLACE.

Lavandini pieni di piatti.

Lavastoviglie.

Scarpe.

Ciotole di patatine.

Acquari.

Questo sono luoghi dove si dovrebbe cercare di NON vomitare.

 

Ma probabilmente, Voi, Seguaci del Red Bull & Vodka, lo avete già fatto.

 

 

IL CIECO RIENTRO DEL PICCIONE UBRIACO.

 

Tu sai di essere andata ad una festa all’altro capo della città la notte scorsa.

E, nonostante questa tua granitica convinzione, ti sei risvegliata nella tua camera da letto.

Come ci sei arrivata?

UFO?

Non ne hai la minima idea.

 

In men che non si dica, giovani Jedi, avrete acquisito il potere di rientrare a casa da feste che si tengono in Nuova Guinea.

Benvenuti nella fase del Piccione Viaggiatore Ubriaco, Gente.

 

In conclusione?

Vivete la vostra giovinezza in maniera sanamente irresponsabile ma cercatevi un Mentore, un Virgilio della Bevuta che sappia districarvi in questa giungla.

 

E, cortesemente, tentate quantomeno di avere un po’ di classe.

 

Che, come tutti ci dicono sempre, non è acqua.

 

Saluti Post-Sbornia

 

Cloto :trollface:

 

 

Cloto mi fai morire!! ahahahahahaahahah

Senti quand'è che ci facciamo una bevuta insieme. (lo so che me ne pentirò ma......) Offro io!!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

 

Cloto mi fai morire!! ahahahahahaahahah

Senti quand'è che ci facciamo una bevuta insieme. (lo so che me ne pentirò ma......) Offro io!!

 

Red_Eyes di fronte a tale offerta non posso fare a me che dire di sì! :asd:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ti sono vicina Shiki. So bene cosa vuoi dire e so che è un dolore enorme che talvolta uno preferisce non esternare perché timoroso del giudizio altrui o della semplice orrenda frase: "In fondo è solo un animale".

 

Un abbraccio

 

Cloto

Per me è come perdere un membro della mia famiglia...

Altro che solo un animale...

Chi pensa questo per me è arido dentro!

Comunque grazie mille, Cloto! ^^

 

 

Ammetto che ho appena passato il secondo compleanno più brutto della mia vita. :sss:

Mi dispiace :(

Ammetto che sono molto in ansia per una risposta che sto attendendo.

Un risposta che potrebbe cambiare/chiarire molte cose...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ammetto che da piccolo minacciai un bimbo che mi dava fastidio all'asilo con le forbici della maestra e quando mia mamma lo venne a sapere la sua reazione fu: :mazza:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ammentto di non riuscire più a leggere libri come prima, da quando sono iscritto al WD!!

Ogni momento libero lo passo a leggere sul forum... ma anche a scrivere!! 

;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ammetto di essere orgogliosa di me. Un pochino. :watta:

 

Ieri.

In treno.

Nel mio scompartimento entra un tizio vagamente caprino.

Eravamo io, lui e una suora (no non è una barzelletta, smettetela di ridere).

Il Caprino dopo qualche minuto e divincolamenti vari, tenta di attaccare bottone.

Con me.

Me, che sto leggendo un romanzo meraviglioso e non voglio essere disturbata.

Ma il Caprino è un tipo macho convinto di essere un dono (incubo) divino e che nessuna donna possa resistere al suo fascino ( Io ci riuscivo. Benissimo. Ed anche la suora. Credo.)

Il Caprino la prende alla larga (Sorella, ha visto al giorno d'oggi che mondo quanta violenza, corruzione, disinfestazione, depravazione e già che siamo nell'argomento depravazione....)

Oh, Signur.

La Sorella (che probabilmente non ride dal 1912) oppone ai Jalissiani fiumi di parole del Caprino una faccia sfingica e si trincera dietro l'Agenda di Suor Germana.

Ack!

Il Caprino gira l'occhio (bovino) sulla Vostra Affezionata e si sposta con movimento medusico sul sedile accanto alla Vittima (Io).

Botta sul gomito.

Ri-botta sul gomito.

Tri-botta sul gomito.

-Sì?-Gelida.

-Che stai leggendo?- Sorrisetto lascivo.

Sollevo la copertina del libro. Il Titolo "Storm Front" a caratteri cubitali.

Altro sorrisetto con ammiccamento.-E come mai una bella ragazza come te legge sulla Guerra?-

Momento di mancamento della Cloto che teme di trovarsi in un vaudeville.

Poi i neuroni girano. Guerra=Desert Storm+ Imbecille/'Gnurant= "Storm Front"

-Non è sulla guerra.- Ancora più gelida. Sottozero, direi.

-Ahhh.- Faccia saputa e occhio trigliesco -Alllllora... è un bel romanzo dove due s******o?-

Breve sguardo per vedere se alla Sorella è venuto un colpo apoplettico. Osservata l'Agenda di Suor Germana tremolare, ma la Sister-Act resiste bene (deve aver fatto la Guerra del 15'-18').

Mi trincero dietro artico silenzio ma il Caprino si è appena riscaldato.

-Sai, voi donne ci perdete un sacco di tempo dietro a sta' roba (si chiamano Libri, deficiente) mentre potreste fare cose più divertenti (schiocco di lingua) tipo...

Forza Mollusco, so dove vuoi andare a parare.

-..tipo il SESSO. Io con la mia ex-ragazza (la fortunata è rinsavita, allora) ho fatto di tutto, ma veramente di tutto, ho fatto tutte le posizioni, tipo la cacciatorina (cacciatorina? Tipo lei gli sparava contro? Approvo di tutto cuore), la boscaiola (e dagli con l'aulico), il 99, il 66 (il 33 e facciamo tombola?) e ne abbiamo inventate anche un paio che non c'erano nel Kammasuttra- (Spelling originale del Caprino).

Pausa pregnante e scivolamento della mano morta verso il mio ginocchio.

-Ne potremmo parlare meglio fuori lo scompartimento, non credi?- (Inserite rumori sguiscianti in sottofondo)

L'Agenda di Suor Germana sta ondeggiando visibilmente ma il Caprino non accenna a smettere.

Urgono provvedimenti immediati.

La Cloto lo blocca con Voce-Repertorio stile Valeria Marini.

-E' tutto molto bello ma vedi, io non potrei mai fare niente di così... (Pausa finto imbarazzata dove il Caprino legge: Giovande Educanda mentre Cloto compone la faccia per evitare che si deformi mentre dice 'ste cose)...ardito (Oh Signur. Sono rimasta seria mentre lo dicevo. Un Oscar. A Me. Subito!) con un uomo che conosco a malapena.-

Pausa.

Il Caprino sbava e l'Agenda è ferma immobile.

-Sono un tipo all'antica. L'unico modo per una persona come me di...conoscere una persona come te sarebbe solo la posizione del missionario nella giungla.-

Il Caprino ha gli occhietti lucidi, ora.

-Cioè?-

-Io vado a casa. Mi faccio una doccia, mi asciugo metto su un cd tribale, mi infilo a letto nuda mentre tu ti associ a una setta religiosa, parti in aereo per l'Africa, ti perdi nella giungla e da quel momento di te non si hanno più notizie.-

Nel silenzio si ode un rumore tipo sferragliamento.

E' la Suora che Ride.

Ride ancora dieci minuti dopo, quando scendo dal treno.



Saluti sessuosi

La Vostra "Living in the Jungle" Cloto :pedosguardo:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

@ Cloto: Ammetto di far fatica a credere che esistano davvero uomini così idioti che fanno tutto l'umanamente (e molto del sovraumanamente) possibile per fare tali figure di merda.

 

(E se davvero esistono, salute a Cloto che ci spalma su la loro bella dose!)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@ Cloto: Ammetto di far fatica a credere che esistano davvero uomini così idioti che fanno tutto l'umanamente (e molto del sovraumanamente) possibile per fare tali figure di merda.

 

(E se davvero esistono, salute a Cloto che ci spalma su la loro bella dose!)

 

 

Mi scuso in anticipo per l'OT.

 

Ammetto di ritenere che siano in via di estinzione ma purtroppo qualcuno rimane a tenere alta la bandiera.

 

Recentemente alla mia mitica amica M. in un contesto altamente professionale e lavorativo è stato detto che "...se al limite l'incarico assegnatole poteva risultare troppo impegnativo poteva anche andare a casa, dormirci su e scegliere di fare un figlio che le avrebbe sicuramente dato maggiori soddisfazioni".

 

Saluti perplessi

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

Ammetto che sentir dire che "...la flat tax è la nostra bomba atomica..." mi fa ridere su ben due argomenti per i quali non c'é da niente ridere (quello delle armi atomiche e quello del carico fiscale).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ammetto che mi manca Ciube. Tantissimo. Ola, bambino. Sbrigati a tornare.

Ammetto che non posso fare a meno di essere concorde.

Ciube, fatti sentire! : Blink :

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ammetto di essere orgogliosa di me. Un pochino. :watta:

Ieri.

In treno.

Nel mio scompartimento entra un tizio vagamente caprino.

Eravamo io, lui e una suora (no non è una barzelletta, smettetela di ridere).

Il Caprino dopo qualche minuto e divincolamenti vari, tenta di attaccare bottone.

Con me.

Me, che sto leggendo un romanzo meraviglioso e non voglio essere disturbata.

Ma il Caprino è un tipo macho convinto di essere un dono (incubo) divino e che nessuna donna possa resistere al suo fascino ( Io ci riuscivo. Benissimo. Ed anche la suora. Credo.)

Il Caprino la prende alla larga (Sorella, ha visto al giorno d'oggi che mondo quanta violenza, corruzione, disinfestazione, depravazione e già che siamo nell'argomento depravazione....)

Oh, Signur.

a Sorella (che probabilmente non ride dal 1912) oppone ai Jalissiani fiumi di parole del Caprino una faccia sfingica e si trincera dietro l'Agenda di Suor Germana.

Ack!

Il Caprino gira l'occhio (bovino) sulla Vostra Affezionata e si sposta con movimento medusico sul sedile accanto alla Vittima (Io).

Botta sul gomito.

Ri-botta sul gomito.

Tri-botta sul gomito.

-Sì?-Gelida.

-Che stai leggendo?- Sorrisetto lascivo.

Sollevo la copertina del libro. Il Titolo "Storm Front" a caratteri cubitali.

Altro sorrisetto con ammiccamento.-E come mai una bella ragazza come te legge sulla Guerra?-

Momento di mancamento della Cloto che teme di trovarsi in un vaudeville.

Poi i neuroni girano. Guerra=Desert Storm+ Imbecille/'Gnurant= "Storm Front"

-Non è sulla guerra.- Ancora più gelida. Sottozero, direi.

-Ahhh.- Faccia saputa e occhio trigliesco -Alllllora... è un bel romanzo dove due s******o?-

Breve sguardo per vedere se alla Sorella è venuto un colpo apoplettico. Osservata l'Agenda di Suor Germana tremolare, ma la Sister-Act resiste bene (deve aver fatto la Guerra del 15'-18').

Mi trincero dietro artico silenzio ma il Caprino si è appena riscaldato.

-Sai, voi donne ci perdete un sacco di tempo dietro a sta' roba (si chiamano Libri, deficiente) mentre potreste fare cose più divertenti (schiocco di lingua) tipo...

Forza Mollusco, so dove vuoi andare a parare.

-..tipo il SESSO. Io con la mia ex-ragazza (la fortunata è rinsavita, allora) ho fatto di tutto, ma veramente di tutto, ho fatto tutte le posizioni, tipo la cacciatorina (cacciatorina? Tipo lei gli sparava contro? Approvo di tutto cuore), la boscaiola (e dagli con l'aulico), il 99, il 66 (il 33 e facciamo tombola?) e ne abbiamo inventate anche un paio che non c'erano nel Kammasuttra- (Spelling originale del Caprino).

Pausa pregnante e scivolamento della mano morta verso il mio ginocchio.

-Ne potremmo parlare meglio fuori lo scompartimento, non credi?- (Inserite rumori sguiscianti in sottofondo)

L'Agenda di Suor Germana sta ondeggiando visibilmente ma il Caprino non accenna a smettere.

Urgono provvedimenti immediati.

La Cloto lo blocca con Voce-Repertorio stile Valeria Marini.

-E' tutto molto bello ma vedi, io non potrei mai fare niente di così... (Pausa finto imbarazzata dove il Caprino legge: Giovande Educanda mentre Cloto compone la faccia per evitare che si deformi mentre dice 'ste cose)...ardito (Oh Signur. Sono rimasta seria mentre lo dicevo. Un Oscar. A Me. Subito!) con un uomo che conosco a malapena.-

Pausa.

Il Caprino sbava e l'Agenda è ferma immobile.

-Sono un tipo all'antica. L'unico modo per una persona come me di...conoscere una persona come te sarebbe solo la posizione del missionario nella giungla.-

Il Caprino ha gli occhietti lucidi, ora.

-Cioè?-

-Io vado a casa. Mi faccio una doccia, mi asciugo metto su un cd tribale, mi infilo a letto nuda mentre tu ti associ a una setta religiosa, parti in aereo per l'Africa, ti perdi nella giungla e da quel momento di te non si hanno più notizie.-

Nel silenzio si ode un rumore tipo sferragliamento.

E' la Suora che Ride.

Ride ancora dieci minuti dopo, quando scendo dal treno.

Saluti sessuosi

La Vostra "Living in the Jungle" Cloto :pedosguardo:

Cloto ... sei mitica! : Groupwave :

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Cloto non ho mai avuto possibilità di seguirti in un post o altro, ma leggendo quello che hai scritto non sono riuscito a non pensare: Questa è una grande! :XD:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

×