Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Malefique

Strade E Città Sconosciute (Estere)

Post raccomandati

« Esiste una strada sbagliata all'incrocio del picco di Aylesbury, appena superato Dean's Corners, nel Massachusetts centro-settentrionale.

Il viaggiatore che prende quella strada finisce con l'inoltrarsi in un luogo solitario, estraneo. »

Inizia così un celebre racconto di Lovecraft, ''L'orrore di Dunwich''. Se i luoghi menzionati dallo scrittore siano realmenti esistenti o meno non importa, riesce comunque a venderli con estrema convinzione. La mia domanda è quindi la seguente: come?

Come si può prendere spunto dalla realtà creando qualcosa di assolutamente inesistente? Voglio dire, in Nevada ci saranno sicuramente strade poco trafficate, piccole comunità rurali e via dicendo, ma come informarsi su tutto questo? E come farlo senza cadere in contraddizione?

Lo conosco già il sermone che recita ''non scrivere di ciò che non conosci'', ma trovo l'italia - in tutta onestà - assolutamente poco affascinante per racconti del genere e con nomi assolutamente orribili. Non ho mai scritto nulla ambientato nel ''bel paese'' e mai lo farò, quindi risparmiate byte :asd:

Volevo sapere, da voi, come potrei fare per conoscere meglio queste realtà americane. Ci tengo a precisare che la città in cui si svolgeranno gli eventi è assolutamente frutto della mia immaginazione (dunque nessun pericolo di incongruenza all'interno di essa), ma per rendere il tutto più appetibile volevo adottare lo stile usato da Lovecraft: prendere elementi reali e mescolarli con la fantasia, quindi innestare questa città inventata in una realtà esistente. Ma voglio farlo con cognizione di causa, non prendendo una strada che, magari, non è poi così poco frequentata, con il rischio che chi legga e conosca detta strada si trovi davanti una sensazione di no-sense.

Avevo pensato a google maps, che permette una visuale interattiva e piuttosto soddisfacente. Ma da dove iniziare?

Idee e suggerimenti?

Grazie.

P.s. Mi andrebbe bene anche la Gran Bretagna.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io sto scrivendo una trama ambienta a Londra. Ci sono stata ma non la conosco cosi bene, per cui prima di scrivere cavolate quantomeno apro google maps! Inoltre dovrò in futuro scrivere scene in paesini inglesi.. Non posso permettermi un viaggio culturale fin là, quindi ringrazio enormemente le cartine e le foto su internet!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inoltre penso che un libro non debba essere una guida turistica. Per cui anche se non conosci il nome della seconda strada a sinistra o se c'è un panificio o un ristorante è uguale. Mentre invece poni grande attenzione a edifici, statue, ponti o qualsiasi cosa riconoscibile /famosa!

Molte serie tv scritte da americani stessi, sono ambientate in città o paesini inventati (hart of dixies, per esempio è ambientato in un paese fittizio). Se il clima, le costruzioni e le abitudini sono simili ai luoghi reali della zona non vedo il problema

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io credo invece che l'Italia, anche per il background culturale che mischia molto religione e credenze popolari, sia un ottimo posto in cui ambientare racconti horror o del fantastico.

Detto questo è ovvio che a volte si debba ambientare un proprio racconto in un'altra città. In questi casi internet è un'ottima amica, basta saperla usare. Ci sono molti blog di viaggiatori in giro, gente che magari non visita i soliti posti per turisti e a volte può essere utile prendere spunto dalle loro descrizioni, senza ovviamente copiare pedissequamente il contenuto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Quoto Visio. Trovo l'Italia molto affascinante dal punto di vista del mistico e dell'esoterico. Ma è uno spreco di Byte :indicare: quindi smetto.

I pochi racconti che ho scritto ambientati all'estero sono frutto di ricerche incrociate, primo fra tutti (Dio lo abbia in gloria) google maps & street view. Poi ci sono i siti istituzionali, il municipio per intendersi, il classico wiki ect... ma più di tutto io cerco film e video su youtube. Perché le immagini sono tutto, altrimenti diventi piatto e asettico nelle descrizioni. Così ti mancherebbero solo gli odori del luogo che vuoi descrivere, ma qui c'è poco da fare :asd:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Lol, il libro che sto scrivendo è ambientato in una cittadina di provincia del Massachusetts (immaginaria, of course).

Io m'ispiro alla montagna di film e libri che ho letto ambientati in realtà simili. Oramai, grazie al cinema soprattutto, anche se uno non ha mai messo piede in America può avere una conoscenza di quei posti abbastanza specifica.

Per dirti, un mio amico l'anno scorso è andato per la prima volta in America, California. Ha detto che quando è arrivato gli sembrava tutto familiare, le strade, le case, perché quei posti li aveva "visitati" mille volte coi film, i libri, la tv...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite Jack Shark

Se non intendi utilizzare una città "vera" non hai neppure bisogno di un'estrema documentazione.

Ti posso citare King, che si è inventato Derry, una città assolutamente immaginaria, ispirandosi per le ambientazioni alle città del Maine che conosceva.

Ma si è inventato tutto, strade, case, popolazione, tutto...

Il mio secondo romanzo è ambientato in Italia, e più precisamente in una città immaginaria e in un paese di montagna immaginario. Due località delle quali non faccio mai il nome, ma ci infilo caratteristiche di città e paesi della mia zona, aggiungendo cose di pura immaginazione, fino a creare un'ambientazione credibile senza documentazione alcuna.

E' ovvio che se ambienti una storia a Roma o Londra, allora ti devi documentare, ma se non è così, se sei libero di creare, cerca solo di essere coerente.

Modificato da Jack Shark

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
trovo l'italia - in tutta onestà - assolutamente poco affascinante per racconti del genere e con nomi assolutamente orribili. Non ho mai scritto nulla ambientato nel ''bel paese'' e mai lo farò, quindi risparmiate byte :asd:

A mio parere è un gravissimo errore. Sia oggettivo – nel senso che ci sono millemila cose interessanti in Italia –, sia soggettivo – nel senso che gli ammmericani considerano esotica, e quindi attraente, molta parte della nostra cultura, tradizioni, luoghi, tipo Venezia –.

Ce ne sarebbero a iosa di esempi per contraddirti, romanzi ambientati sotto il nostro naso che non hanno nulla da invidiare come fascino e spessore ai grandi autori stranieri.

Però non voglio sprecare byte, quindi mi fermo qui. Almeno posso darti un -1? È un po' che non ne pigli, magari cominci a preoccuparti.

  • Non mi piace 3

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ragazzi, non dubito che l'italia possa essere affascinante e bla bla bla, ho detto che per me non lo è. E' un dato soggettivo, quindi evitiamo di tergiversare su quest'argomento (mi riferisco in particolar modo a In_mezzo_alla_segale, che pare l'unico ad aver voglia di polemica). Sicuro che capirete, vi ringrazio.

Tornando al topic: Ad esempio King, per riprendere il post di Jack, ha inventato Castle Rock, ma l'ha inserita in un contesto già esistente. Non pretendo di essere preciso e millimetrico con la locazione geografica di questa città, solo vorrei trovare una zona americana dove sia plausibile che ci possa essere un posto vecchio e per lo più disabitato. Anche perchè il protagonista deve giungervi, in questa città, e non sarebbe male poter descrivere anche solo sommariamente lo stato, la ragione o la strada che prende per arrivarci...

(Poi una volta che ho un indizio mi documenterò da me, con google maps, blog, wiki etc etc.)

Idee?

Grazie.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite Jack Shark

Dipende molto dal clima, gli USA sono grandi. Se vuoi una zona desertica, l'Arizona o il Texas sono l'ideale, se vuoi una zona fredda c'è il Nord Dakota, mentre per un clima non troppo diverso dall'Italia ti consiglierei il Kansas.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Visto che la città sarà immaginaria il mio consiglio è comunque di documentarsi su usi e costumi della zona in cui l'ambienterai (anche relativamente al tempo), sullo stile architettonico maggiormente usato oltre che fauna e vegetazione perché la città sarà anche immaginaria ma dovrà essere coerente con la zona dove la stai ambientando.

È un tipo di documentazione diversa da quella necessaria ad ambientare la storia in una città reale, perché se non ti servirà sapere la disposizione delle strade, ma ti troverai davanti ad altri dubbi quali la presenza o meno di una data pianta in un luogo, oppure quanto spesso viene avvistato un dato animale in quella zona o ancora se ci sono variazioni a determinate leggende.

È una ricerca dura, ma alla fine da soddisfazioni.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un utente per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×