Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

latigrepalmare

Streghe

Post raccomandati

Il libro a cui sto lavorando ha per protagonista un'apprendista strega ^_^

Cosa vi viene in mente quando pensate alle streghe?

La classica vecchia col bubbone sul naso e il cappello a punta che vola a cavallo di una scopa?

Oppure eventi realmente accaduti come il processo di Salem?

Folklore e persecuzioni storiche, è tutto bene accetto, oltre a curiosità e leggende.

A chi ha suggerimenti offro da bere :festeggiamo:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Anche io sto scrivendo una cosa sulle streghe xD ma sono un tantino fuori dalla norma ;)

comunque di primo impatto mi viene da pensare alla strega nuda che danza sotto la luna cantando inni alla natura vicino un fuoco acceso magari *.* con gli animali notturni attorno che la osservano silenziosi mentre un'altra seduta di fronte al fuoco ad occhi chiusi fa qualche incantesimo di qualche tipo *_*

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ti riferisci al Sabba, Manu? ;)

Sì, avevo pensato di nominarlo, anche se trattandolo come una leggenda nata da un'equivoco e quindi dargli un'interpretazione comica.

Anche perché, errore mio, ho dimenticato di dire che si tratta di un libro per ragazzine XD

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sì esatto tipo Sabba *.* quanto mi piace *.*

sto pensando a come "ridicolizzare" un pò la cosa e mi viene in mente solo di far vestire una strega come che ne so un gufo xD sono pessima

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Un'interpretazione, forse un po' maliziosa, dei sabba riguardava il cavalcare le scope. Ovviamente le streghe sotto la gonna non portano mutande, quindi si eccitavano strofinandosi contro il bastone della scopa. Aiutate in questo da droghe assunte consapevolmente o inconsapevolmente (segale cornuta).

Non credo che questo vada bene per le ragazzine, però.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Direi che una letta del primo capitolo di "donne che corrono coi lupi" può essere interessante...

non è un trattato sulle streghe ma sul contatto della donna (moderna) con il suo lato può intimo e "magico"...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Avendo fatto per brevissimo tempo studi americanisti, se mi parli di streghe mi vengono in mente i processi di Salem, con tutto il contorno di cattiveria puritana, condizione delle donne, rapporti con i nativi. Purtroppo per darti qualche suggerimento dovrei andare a scartabellare nei programmi e tra le dispense, e adesso non ne ho il tempo. T_T

Mi dispiace -.-'

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Se si vuole scrivere di stregoneria in chiave storica o comunque rispondente al dato antropologico (quindi non in maniera dark fantasy), consiglio la lettura dell'imprescindibile "Storia Notturna" di Ginzburg (Einaudi), che è ad oggi una delle migliori (anche se dibattute) messe a punto sul Sabba e "La caccia alle streghe in Europa" di Levack (Laterza), libro i cui primi cinque, corposi, capitoli sono devoluti alla spiegazione di "chi erano le streghe"

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Dipende:

se penso alla storia mi viene da pensare a povere donne bruciate sul rogo perchè magari in grado di fare una pomata o una tisana.

se penso alla fantasia amo Harry Potter ma la mia versione preferita è legata a un aurea maligna, segreta, diabolica.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Carla: potresti linkarmelo, sono curiosa di leggerlo :ohh: (giuro che non copio XD).

@Fele: in effetti è un libro per ragazzi, quindi il genere è proprio Harry Potter (ma niente scuole di magia etc XD). Però ho voluto ambientare la storia in un'immaginaria cittadina del Massachusetts, ispirandomi proprio alla città di Salem. Ho modificato un pò (tanto) la storia: ho immaginato che in questa città (una delle prime fondate dai padri pellegrini durante lo sbarco in America), all'inizio streghe e "normali" convivessero in armonia.

Poi una di loro, affascinata dal lato oscuro della forza dalla magia nera, ha spezzato questo equilibrio e da lì la gente ha incominciato ad avere pregiudizi su tutte le strghe, fino all'inizio della vera e propria caccia.

@ Sanguy: la strega diabolica e maligna non manca :la:

@Kept e Senseiste: come ho detto, essendo ambientata in una città ispirata a Salem, letture su quest'argomento mi saranno molto utili, grazie per le dritte :)

@Vale: figurati, grazie lo stesso ;)

Modificato da latigrepalmare

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Che non parla di streghe, e comunque è un romanzo i cui fatti accadono in quell'ambiente, è La lettera scarlatta di Hawthorne. Se non l'hai letto, te lo consiglio.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Carla: potresti linkarmelo, sono curiosa di leggerlo :ohh: (giuro che non copio XD).

@Fele: in effetti è un libro per ragazzi, quindi il genere è proprio Harry Potter (ma niente scuole di magia etc XD). Però ho voluto ambientare la storia in un'immaginaria cittadina del Massachusetts, ispirandomi proprio alla città di Salem. Ho modificato un pò (tanto) la storia: ho immaginato che in questa città (una delle prime fondate dai padri pellegrini durante lo sbarco in America), all'inizio streghe e "normali" convivessero in armonia.

Poi una di loro, affascinata dal lato oscuro della forza dalla magia nera, ha spezzato questo equilibrio e da lì la gente ha incominciato ad avere pregiudizi su tutte le strghe, fino all'inizio della vera e propria caccia.

@ Sanguy: la strega diabolica e maligna non manca :la:

@Kept e Senseiste: come ho detto, essendo ambientata in una città ispirata a Salem, letture su quest'argomento mi saranno molto utili, grazie per le dritte :)

@Vale: figurati, grazie lo stesso ;)

Mando link per mp :pedosguardo:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ho immaginato che in questa città (una delle prime fondate dai padri pellegrini durante lo sbarco in America), all'inizio streghe e "normali" convivessero in armonia.

mmm società segreta di streghe che si comportano come donne comuni ... potrebbe venirne fuori qualcosa di buono ... mi ricorda un film ma non ricordo il titolo :grat: .ci penso e ti dico.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

A me vengono in mente streghe nostrane, le leggende sulle masche, e le streghe di Triora che la notte prendevano i neonati del paesello vicino e se li rimbalzavano in volo. Altro che quidditch :asd:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Per una documentazione su quello che poteva accadere a una presunta strega ti consiglio lo stupendo romanzo di Vassalli, La chimera.

Vorrei approfittare del post di Rossella per esternare un pensiero che avevo da un po'.

Ho notato in più di un'occasione il suggerimento di romanzi come documentazione. Non dico che non vadano letti, anzi il contrario, perché riescono a dare un quadro vivo (quando sono scritti bene) delle situazioni, delle atmosfere, ecc.. Il mio consiglio però è quello di leggerli dopo essersi documentati su saggi per due ragioni:

1 non è possibile sapere che documentazione c'è alle spalle di un testo di narrativa (faccio un breve esempio mi capitò di leggere dei romanzi storici ambientati nel medioevo che descrivevano una guerra fatta di decine di battaglie campali e migliaia di morti. Basandoci su quello che si impara a scuola era coerente, peccato che gli studi degli storici hanno rilevato che le guerre medioevali erano per lo più fatte di assedi e culminavano con una battaglia campale finale. In tutti gli scontri si evitavano colpi mortali, preferendo far prigionieri per i riscatti.)

2 anche quando corretta la documentazione non è detto che sia utilizzabile nel nostro romanzo (vivere a Roma nel 1100 non è la stessa cosa che vivere nello stesso anno a Costantinopoli).

Leggendoli dopo essersi documentati si riesce a capire meglio tanti piccoli particolari.

Sopratutto non basarsi mai solo ed esclusivamente su un romanzo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Hai perfettamente ragione, mai fermarsi ai romanzi per le documentazioni storiche, ma quello di Vassalli è molto accurato per quanto riguarda il modo in cui avveniva un processo. Per restare invece sul documento storico non c'è nulla di meglio sull'argomento del Malleus Maleficarum

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un utente per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×